Telefono D

Contatta Telefono D allo 06 3723909
o invia una mail a telefonod@aipd.it
dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00
Per avere già informazioni su alcuni temi vedi le
schede informative nello spazio Diritti

Telefono D nasce come servizio di consulenza telefonica sulla sindrome di Down nel 1993 e risponde a richieste che riguardano tutti gli aspetti legati alla sindrome di Down, con particolare attenzione ai temi relativi agli aspetti assistenziali e di tutela (invalidità civile, provvidenze economiche, agevolazioni, legge 104, inserimento lavorativo, tutela). Il servizio è coordinato e diretto da Patrizia Danesi, assistente sociale e Andrea Sinno, dottore in servizio sociale.

In media ogni anno i contatti con Telefono D sono circa un migliaio, soprattutto via telefonica (circa il 70%), oltre che via e-mail e attraverso il sito internet. A contattare il servizio sono maggiormente le famiglie (per il 75% dei casi) delle persone con sindrome di Down, seguite dagli operatori (20%).

Oltre a fornire consulenze agli utenti, Telefono D si fa promotore di segnalazioni e sollecitazioni di intervento agli enti competenti, per la risoluzione di situazioni di disagio o violazione di diritti denunciate dalle famiglie.

Telefono D è strettamente collegato con il servizio di Consulenza Legale che il pomeriggio di ogni primo mercoledì del mese fornisce consulenza gratuita a chi ne fa richiesta (familiari generalmente, ma anche, per esempio, rappresentanti od operatori di altre associazioni), su questioni legate direttamente o indirettamente alla sindrome di Down o ad altre disabilità, allo scopo di tutelare la persona con disabilità. L’equipe è composta da un sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei minori di Roma già giudice tutelare, un notaio, un avvocato, un commercialista, e da Andrea Sinno del Telefono D, da contattare per avere un appuntamento.

 

Print Friendly