1° maggio Festa del Lavoro

1° maggio 2019 Festa del lavoro

downlavoro2019-2-1542x805

AIPD celebra la giornata con un flashmob che si svolgerà alle ore 11 in molte città italiane e che sarà possibile seguire e condividere sui social con l’hashtag #downlavoro.

L’evento, il cui obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’inserimento al lavoro delle persone con sindrome di Down, è una delle attività previste dai progetti “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti” e “Chi trova un lavoro trova un tesoro”, finanziati rispettivamente dal Dipartimento per le Pari Opportunità e dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali.

Appuntamento dunque mercoledì 1 maggio alle ore 11 a (in aggiornamento):
– Arezzo, piazza San Jacopo
– Bari, Parco 2 giugno, via della Resistenza 154
– Bergamo, piazza Vecchia
– Brindisi, Porticciolo turistico
– Campobasso, piazza Municipio
– Caserta, ingresso Reggia
– Catania, piazza Nettuno
– Catanzaro, Parco delle Biodiversità
– Cosenza, piazza XI settembre
– Frosinone, a Pontecorvo, luogo da individuare
– Livorno, Rotonda di Ardenza (da confermare)
– Oristano, piazza Roma
– Pisa, piazza Vittorio Emanuele
– Potenza, Villa d’Agri, piazza Zecchetin
– Roma, piazza del Popolo
– Siracusa (alle ore 10), Antico Mercato
– Termini Imerese, piazza Duomo

I giovani testimonial dell’immagine della campagna #Downlavoro 2019 sono cinque persone con sindrome di Down, residenti a Roma, che lavorano, assunte con regolare contratto: Fabrizio (Daiichi Sankyo) Laura (Comune, XIV municipio), Valerio (Mercato Centrale), Giovanna (Bar Banquetin) e Andrea (Camping Village).

Chi trova un lavoro trova un tesoro, rinnovato un tirocinio per AIPD Bergamo

Davide Zanchi di AIPD Bergamo, impegnato dall’ottobre scorso in un tirocinio presso il punto vendita Decathlon di Seriate, ha avuto rinnovato per ulteriori 6 mesi il periodo formativo (fino a settembre 2019).

L’esperienza è parte delle azioni previste dalla linea 3 del progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro“, promosso da AIPD Nazionale con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – art. 72 del Codice del Terzo Settore, D. Lgs N. 117/2017 – annualità 2017 ma anche frutto dell’accordo sottoscritto nel febbraio 2018 da AIPD-AGPD con la catena Decathlon.

 

Nuovo tirocinio per AIPD Prato

Diletta Tallone, 21 anni di AIPD PRATO, è impegnata in un tirocinio formativo di 6 mesi, presso il punto vendita Decathlon della città, nel reparto tennis e golf.

 

Chi trova un lavoro trova un tesoro, tirocinio fuori città per AIPD Campobasso

Ancora “tirocini fuori città”, annunciati dal comunicato stampa del 25 gennaio 2019, previsti dalla Linea 2 del progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro“.

Dal 18 marzo al 7 aprile 2019 due giovani di AIPD Campobasso, Domenico Cornacchione e Marco Di Ianni, saranno impegnati presso il Crowne Plaza di Amburgo, albergo che per la prima volta collabora con AIPD nell’ospitare esperienze formative per giovani con disabilità intellettiva.

 

DS Leisure, quarto incontro del gruppo di lavoro

Proseguono le attività del progetto europeo promosso dall’associazione rumena ASOCIATIA LANGDON DOWN OLTENIA CENTRUL EDUCUL EDUCATIONAL TEODORA ALDO-CET e al quale AIPD in qualità di partner.
Dopo l’incontro che si è tenuto il 24 e martedì 25 settembre 2018 in Olanda, è in corso in questi giorni, da lunedì 18 a mercoledì 20 febbraio 2019, il quarto incontro, a Salonicco, ospiti dell’Università Aristotele. Presenti per AIPD, Monica Berarducci e Carlotta Leonori.

DS LEISURE si propone di accrescere le competenze in termini di attitudini, abilità e conoscenze delle persone con sindrome di Down e delle persone che le circondano, familiari, professionisti e volontari, su come sviluppare il tempo libero inclusivo, attraverso un innovativo programma di formazione.
Il progetto ha un sito dedicato che è www.dsleisure.eu e una pagina Facebook

Valueable Network

L’esperienza “Valueable Network“, promossa da AIPD Nazionale attraverso il progetto omonimo, ha dato vita ad una rete europea di imprese attive nel settore dell’ospitalità che ad oggi conta più di 100 realtà.
Alberghi, ristoranti, bed&breakfast, fast-food… in Italia, Spagna, Portogallo, Germania, Ungheria e Turchia che stanno ospitando tirocini, stage, o che, avendone riconosciuto il valore professionale, hanno ospitato tirocini o assunto persone con sindrome di Down o con altre disabilità intellettive.

La rete si basa sulla costruzione di una forte alleanza tra il mondo delle imprese e quello di chi cura la formazione in situazione e l’inserimento lavorativo per implementare quest’ultimo..

Invitiamo chi conosce esperienze già realizzate o in corso a sollecitarle ad entrare nella rete Valueable.

La rete è aperta e in continua espansione. A chi aderisce, rispettando alcuni criteri inderogabili (adottando comportamenti contro la discriminazione e in favore dell’inclusione) è riconosciuta la certificazione internazionale “Valueable – Handing opportunities”:
– bronzo, a chi ha promosso contratti di tirocinio;
– argento, a chi ha assunto con contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato;
– oro, a chi ha assunto con contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato e ha agito in qualità di ambasciatore del marchio Valueable.
I membri della rete ricevono il sostegno da parte delle organizzazioni esperte di inclusione lavorativa, attraverso la messa in rete di strumenti di lavoro, video, formazione online per colleghi e manager. Inoltre, accrescono la loro visibilità.

Come entrare nella rete Valueable
– l’azienda interessata invia la domanda al Comitato Internazionale Valueable (omoaipd@gmail.com)
– il Comitato internazionale valuta la domanda e, se del caso, invia il certificato all’azienda, che sarà inserita nel Catalogo Valueable
– l’azienda ha diritto all’uso del marchio per 2 anni, nel rispetto del Regolamento Valueable.

Accessibilità nei musei

Come ricorderete, nello scorso mese di luglio il MIBAC , Ministero per i beni e le attività culturali, ha diffuso, con la circolare 26/2018, le “Linee guida per la redazione di un Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (P.E.B.A.) nei musei, complessi monumentali, aree e parchi archeologici”, oltre a una serie di documenti parte integrante dell’elaborato:
– “Piano Strategico – PEBA”
– “Fruizione e accessibilità: profili giuridici e strumenti di attuazione“;
– “Glossario“;
– “Checklist da progetto “A.D. Arte”.
(ne abbiamo dato conto QUI su questo sito).

Il documento è stato realizzato dal Gruppo di lavoro per la redazione di provvedimenti, anche a livello normativo, inerenti il superamento delle barriere culturali, cognitive e psicosensoriali nei luoghi di cultura di competenza del MIBAC aperti al pubblico. Il Gruppo – di cui fa parte per l’AIPD Anna Contardi – operativo presso il ministero, ha tra i suoi intenti quello di attuare le finalità della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

Il Ministero intende pubblicare, nei prossimi mesi, nei Quaderni della valorizzazione a cura della Direzione Generale Musei, insieme alle “Linee guida”, anche esempi di buone prassi, per darne ulteriore diffusione e per esemplificare quanto fattibile siano accorgimenti anche parziali.

E’ possibile collaborare a tale ricerca, anche citando esperienze realizzate in strutture private o comunali, scaricando e compilando la scheda BUONE PRATICHE SULL’ACCESSIBILITA’ FISICA, CULTURALE, COGNITIVA e PSICO-SENSORIALE NEI LUOGHI DELLA CULTURA che trovate QUI, da inviare, entro il 28 febbraio 2019 a gabriella.cetorelli@beniculturali.it

GNPD18 iniziative sezioni

Oltre agli stand informativi nelle piazze italiane, le sedi locali dell’AIPD stanno organizzando eventi e iniziative sul territorio; ne riportiamo l’elenco, in via di costante aggiornamento.

Bari: accoglierà con un gruppo di giovani e operatori tutti coloro che vorranno avere informazioni venerdì 12, dalle ore 10,00 alle 13,00, presso la Libreria La Feltrinelli Bari di Via Melo.

Belluno: domenica 14, ore 9.30, “Arriviamo con il nostro passo”, giro con il Club Amici della Topolino della Provincia di Belluno.

Brindisi: venerdì 12 alle ore 13 intervento alla radio “Ciccio ciccio”, nella trasmissione “I cavalli di battaglia” con intervista a Fabio Zaccaria, il primo giovane con sindrome di Down inserito al lavoro dalla sezione.

Caltanissetta: domenica 14, maratona non agonistica “Corri con me”, alle ore 10.00.

Caserta: “Torneo delle Regioni 2018” manifestazione di calcio a 5 riservata ad atleti con sindrome di Down provenienti da 8 regioni italiane: Piemonte, Abruzzo, Campania, Veneto, Sicilia, Puglia, Umbria e Calabria. 12-13-14 ottobre a Santa Maria a Vico.

Cosenza: 12 ottobre, convegno “Let’s work together”, alle ore 18.000 presso l’Hotel San Francesco di Rende.

Frosinone: venerdì 12 alle ore 17, presso la biblioteca comunale di Pontecorvo, proiezione del film “L’Ottavo giorno”, incontro al quale parteciperanno il sindaco, l’assessore ai servizi sociali e l’assessore alle pari opportunità.

Marca trevigiana: sabato 13, “Indovina chi serve la cena”, Sala Polivalente di Salgareda

Potenza: aperitivo solidale, venerdì 12, presso la caffetteria Chico Cafè.

Roma: venerdì 12 presso il punto Erickson Roma di Viale Etiopia 20, dalle ore 15.30 alle 19 un gruppo di giovani della sezione sarà a disposizione per dare informazioni; domenica 14 dalle 10 alle 13 in Santa Maria in Trastevere, sarà presente una rappresentanza dei Carabinieri con le unità cinofile, e Martina Stella e i soci della Sezione di Roma distribuiranno la tavoletta di cioccolato fondente.

Sud Pontino: domenica 14 ottobre “Scopriamo l’altra metà”, dalle ore 11.30 per l’intera giornata presso la Villa Comunale di Formia (spettacolo di animazione, sfilata e concerto del gruppo Folk Internazionale “Laurianum”, esibizione di “Basket forever asd”, “Un canestro da favola senza barriere” e Centro minibasket Pallacanestro Fabiani)

Termini Imerese, sabato 13, incontro “Una persona con sindrome di Down può/deve lavorare?”, ore 17.00, Casa del Volontariato

AIPD Viterbo presenta le sue attività

Un apericena presso il Bar Grandori Porta Romana di Viterbo è l’occasione per conoscere le attività che l’AIPD di Viterbo sta per avviare nella nuova stagione. L’appuntamento è alle 18.30 di domenica 30 settembre 2018.

Nel corso della presentazione, AIPD Viterbo parlerà anche della sua partecipazione al progetto nazionale “Chi trova un lavoro trova un tesoro“: la sezione ha aderito all’iniziativa con due operatrici e sei giovani con sindrome di Down che saranno impegnati nelle attività previste dalla Linea 1 (Verso il lavoro).

Maryanne e Tommy

Qualche giorno fa sulla pagina FB “Maryanne and Tommy” è stato condiviso il video pubblicato un anno fa, in occasione dei 22 anni del loro matrimonio. Sono due persone con la sindrome di Down. Oggi gli anni insieme sono diventati 23 e la loro storia continua.
I due, inglesi, raccontano il loro matrimonio, molto probabilmente il primo tra due persone con sindrome di Down, dagli inizi ad oggi. La pagina FB dedicata a loro è gestita dalla sorella di Maryanne, che insieme alla madre, ha rappresentato ed è ancora oggi il supporto comunque necessario alla realizzazione della vita autonoma della coppia.

maryanne-tommy-fotovideo

“Trabajadores en camino”, in corso l’ultimo stage del progetto

Domenico e Maria Antonietta di AIPD Campobasso insieme a Jacopo e Filippo di AIPD Mantova sono a Barcellona per uno stage di tre settimane presso l’INOUT Hostel, dal 20 maggio all’11 giugno 2018.
L’attività è parte del progetto AIPD “Trabajadores en camino”, finanziato dal programma comunitario Erasmus Plus nell’ambito dell’azione Ka1 Learning Mobility of Individuals (Mobilità ai fini di apprendimento).

Si tratta dell’ultimo stage dei sei previsti dal progetto, il primo si è svolto dal 15 gennaio al 5 febbraio 2017 e ha coinvolto giovani delle sezioni AIPD di Caserta e di Potenza, il secondo si è svolto dal 5 al 26 marzo 2017 e ha coinvolto giovani delle sezioni AIPD di Cosenza e Latina, il terzo si è svolto dal 29 maggio al 20 giugno 2017 ed ha coinvolto giovani delle sezioni AIPD di Catania e Pisa, il quarto dal 4 al 26 novembre 2017 e ha coinvolto giovani delle sezioni AIPD di Castelli Romani e Lecce, il quinto dal 3 al 25 marzo 2018 e ha coinvolto giovani delle sezioni AIPD Reggio Calabria e Roma.

L’AIPD di Belluno ha avviato il progetto “Mosaico”

comunicato stampa AIPD Belluno
PROGETTO “MOSAICO”: L’AIPD BELLUNO PER LA CRESCITA IN AUTONOMIA DELLE PERSONE CON SINDROME DI DOWN

Grazie al finanziamento da parte della Fondazione Cattolica Assicurazioni, l’AIPD di Belluno ha avviato il progetto “Mosaico”, che si propone di ampliare i percorsi di semiresidenzialità e gestione del tempo libero, già attivi in Associazione, sempre nell’ottica dell’integrazione sociale e con un occhio di riguardo all’acquisizione e rinforzo di abilità utili ad un possibile inserimento nel mondo del lavoro.

L’iniziativa è rivolta ad undici giovani ed adulti, di età compresa fra i 18 ed i 45 anni. Le attività prevedono la realizzazione di due week-end al mese, organizzati coinvolgendo attivamente i partecipanti nelle decisioni e nelle scelte della vita quotidiana (uso del denaro, dei mezzi di trasporto pubblici…), e due settimane residenziali a piccoli gruppi (due o tre persone) con la presenza di un operatore AIPD, per sperimentare periodi della vita quotidiana al di fuori della propria famiglia. Sede di riferimento è un appartamento situato nel centro della città di Belluno, facilmente accessibile con i mezzi pubblici.
E’ previsto anche uno sportello di consulenza per tematiche legate al lavoro, nell’ambito di una possibile collaborazione con i SIL (Servizio Inserimento Lavorativo) dell’ ULSS provinciale per promuovere e sostenere l’accesso ad un lavoro.

Elezioni 2018. I giovani dell’AIPD si preparano al voto

Le elezioni 2018 si stanno avvicinando e in molti territori si stanno svolgendo incontri per arrivare al voto in modo consapevole e informato.
AIPD ha realizzato, anche in questa occasione, la “Guida al Voto“, strumento utile per fornire facili informazioni su come si vota, e alcune sezioni dell’associazione stanno organizzando momenti di condivisione e confronto con i giovani che il 4 marzo andranno a votare.
L’AIPD di Potenza ha realizzato un incontro di cui si è parlato in un servizio andato in onda nel corso della trasmissione di Rai Tre “Buongiorno Regione”.

I giovani dell’AIPD Reggio Calabria hanno organizzato un vero e proprio percorso di formazione di 4 incontri. Attività in sede anche per i giovani di AIPD Napoli, e dell’AIPD di Venezia-Mestre.

A Roma, mercoledì 20 febbraio si è svolto un incontro, presso la sede di AIPD Nazionale, che ha coinvolto i giovani maggiorenni che frequentano il “Club dei Ragazzi” dell’AIPD di Roma e, nella settimana precedente il voto, si confronteranno sul tema anche gli adulti che frequentano l’Agenzia del Tempo Libero. Inoltre, su iniziativa di una mamma, Maddalena Casa, un’altra occasione di preparazione alle elezioni, tenuta da due educatori AIPD,  si terrà sabato 24 febbraio presso la Sala parrocchiale della Chiesa argentina in via Tagliamento 4 a partire dalle ore 15.30.

“Guida al voto”, se ne parla su Gold TV

Domenica 25 febbraio 2018 alle ore 21,30, nel corso della trasmissione “Attraverso lo specchio tv“, in onda sulla rete Gold TV (canale 17) si parlerà delle prossime elezioni politiche e in particolare della “Guida al voto 2018” realizzata da AIPD, ultima iniziativa, in ordine di tempo, della nostra associazione dedicata al tema della cittadinanza attiva delle persone con sindrome di Down. Ad intervenire sarà Carlotta Leonori, già responsabile del progetto AIPD “Diritto ai diritti“, da cui è nato il docu-film omonimo.

“Campagna del mattone” per l’AIPD Versilia

L’AIPD Versilia ha acquistato un terreno a Lido di Camaiore nel quale realizzare il progetto “Dopo di noi”, che prevede la costruzione di un centro polifunzionale, mini-appartamenti, laboratori, ambulatori, aree ludiche e foresteria sociale.

L’operazione ha un costo importante, e per la sua realizzazione la sezione AIPD ha lanciato la “Campagna del mattone” per accogliere, da chiunque lo volesse, anche i più piccoli gesti di solidarietà. La casa famiglia, una volta realizzata, avrà un’intera parete, nell’ingresso, decorata con tanti mattoncini che riporteranno i nomi di chi avrà partecipato con la sua donazione. Hanno già contribuito, ad oggi, più di 130 persone.

Maggiori informazioni sono sul sito web e sulla pagina Facebook di AIPD Versilia.

Global Forum

Dal 12 al 14 gennaio 2018 a Roma si svolge il Global Forum, grande evento di formazione, aggiornamento e networking professionale dedicato alla comunità internazionale della meeting industry.

Sede dell’incontro è il Rome Cavalieri Waldorf Astoria.
AIPD sarà presente all’evento supportando lo svolgimento dei lavori attraverso il lavoro di 5 giovani con sindrome di Down che saranno impegnati come hostess/steward.

Secondo Programma di Azione sulla Disabilità

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 289 del 12/12/2017 il Decreto Presidente della Repubblica 12 dicembre 2017 “Adozione del secondo programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità

Comunicato stampa FISH
Il Programma di Azione sulla Disabilità finalmente è legge
“Questo è il punto di arrivo, ma ancor più il punto di partenza.” Così inizia il suo commento Vincenzo Falabella, Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, a margine della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale di ieri del secondo Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità.
“L’adozione del Programma come decreto del Presidente della Repubblica e, finalmente, la formale pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è il punto finale di uno scrupoloso e appassionato lavoro dell’Osservatorio Nazionale sulla Disabilità. FISH e molti altri hanno partecipato attivamente alla elaborazione di questo documento che vuole rappresentare da un lato la confermata espressione di diritti umani e di cittadinanza, dall’altro essere un riferimento anche organizzativo per il cambiamento delle politiche e dei servizi in una logica inclusiva.”

Da qualche settimana è stato anche ricostituito lo stesso Osservatorio presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Come si combinano i due provvedimenti? “Anche in questo senso il Programma costituisce un nuovo punto di partenza per il Parlamento, il Governo, i Ministeri, le Regioni, i Comuni e vari altri attori istituzionali cui sono indicate specifiche linee di azioni concrete. – conclude Falabella – Ma è anche per noi una cartina di tornasole, uno strumento ulteriore per monitorare e stimolare l’avanzamento dell’applicazione del Programma e dei principi della Convenzione ONU. Lo faremo sia nell’Osservatorio che proseguendo la nostra quotidiana e incessante attività.”

“Play with me”, edizione 2017

Il “Special education Centre Janez Levec Ljubljana” e l'”Association of inclusive culture” organizzano per l’undicesimo anno “Play with me”, un concorso artistico internazionale riservato a bambini, che prevede inoltre la realizzazione di una mostra itinerante con i lavori inviati, in Slovenia e all’estero.

Due i temi scelti quest’anno, il primo è il tradizionale “PLay with me”, il secondo tema è “Get to know the world”.

Sono consentite tutte le tecniche su carta, la dimensione non deve superare un foglio di disegno standard.

Il materiale può essere inviato attraverso il sito web www.igrajsezmano.eu, ma poiché è solo in lingua slovena, si può inviare anche tramite posta ordinaria. La scadenza è il prossimo 31 dicembre 2017.

Seminario per famiglie dell’AIPD di Termini Imerese

L’AIPD di Termini Imerese ha organizzato il seminario “La famiglia è il luogo privilegiato di educazione e integrazione del figlio con sindrome di Down” che si svolgerà sabato 11 novembre 2017 presso la “La Casa del Volontariato” in Via Giuseppe Romano Battaglia. I lavori saranno condotti dal dott. Giovanni Iannuzzo, consulente volontario per le famiglie dell’AIPD.

11 persone con sindrome di Down commentano l’adozione della bambina di Napoli

Sul numero in edicola dal 12 ottobre 2017 del settimanale “Panorama” è pubblicato un lungo articolo sulla vicenda della bambina con sindrome di Down di Napoli che, non essendo stata riconosciuta dai genitori e dopo il rifiuto di alcune famiglie di adottarla, è stata affidata dal Tribunale ad un single.

Nell’articolo sono riportate le riflessioni di 11 persone con sindrome di Down (contattate attraverso AIPD e Coordown), donne, uomini, giovani e adulti che sollecitati da questa storia, hanno espresso le loro posizioni e rivolto i loro pensieri all’uomo che ha preso in affido la piccola. Emma, Raffaele, Serena, Ilaria, Marta, Davide, Fabio, Ilaria, Simona, Irene e Guido si rivolgono direttamente all’uomo che ora ha in affido la neonata e che, dopo l’iter previsto, se tutto andrà nel verso giusto, diventerà il suo papà a tutti gli effetti. Dalle loro riflessioni emergono affetto, gratitudine, voglia di essergli di aiuto e di fargli sentire la loro vicinanza; tra i tanti, Guido di Prato dice “Sei stato bravo. La bimba ti dirà grazie un giorno. Intanto te lo dico io”.

 

“Lavoratori a 6 stelle”, il primo tirocinio in avvio all’AIPD di Brindisi

Mercoledì 18 ottobre 2017 parte il tirocinio di Fabio Zaccaria presso l’Ostuni Palace Hotel di Ostuni (BR), che durerà 6 mesi. Le mansioni di Fabio, impegnato per 20 ore settimanali, riguarderanno la sala colazione e il bar annesso all’albergo.
Il suo inserimento e la sua esperienza formativa sono stati attivati grazie al progetto “Lavoratori a 6 stelle” e sono stati seguiti  – e continueranno a svolgersi – con il supporto dell’AIPD di Brindisi.

All’AIPD di Caserta si parla di lavoro

L’AIPD di Caserta prosegue le attività previste dal progetto “MAX’s – laboratori per l’inserimento lavorativo”, avviato nel mese di novembre 2016 e realizzato grazie al finanziamento del Centro Servizi Volontariato Asso.Vo.Ce. di Caserta con il supporto della Fondazione Adecco (ne avevamo parlato su questo sito QUI).

Lunedì 25 settembre 2017 si terrà un incontro sui tema normativi e di prassi che coinvolgerà le famiglie che hanno aderito all’iniziativa. A tenere i lavori saranno Monica Berarducci dell’Osservatorio Lavoro e Andrea Sinno del Telefono D dell’AIPD Nazionale.

Telefono D. L’informazione che cambia

Dal mese di settembre 2017 e per i successivi 12 mesi, AIPD promuoverà l’iniziativa “Telefono D. L’informazione che cambia”, alla cui realizzazione contribuisce Intesa Sanpaolo, con un importo di euro 15.000.

Il progetto vuole contribuire a dare continuità al servizio “Telefono D”, nato nel 1993, che da ormai quasi 25 anni ha fornito ininterrottamente circa 25mila consulenze a famiglie, prevalentemente, e a operatori sui temi assistenziali e di tutela. A distanza di tanti anni l’esigenza di avere, da parte delle famiglie, informazioni corrette e precise continua ad essere prioritaria; paradossalmente oggi forse più che nel passato è necessario individuare interlocutori affidabili da cui avere le informazioni di cui si ha bisogno e le indicazioni sulle modalità da adottare per avere riconosciuti i propri diritti.

AIPD dunque, grazie al contributo di Intesa Sanpaolo, garantirà il prosieguo del servizio di consulenza.

GIVE RIGHT TO THE RIGHTS

locandina-dirittoaidiritti-600x849

Year: 2016
Runtime: 53 min
Directed By: Christian Angeli
Produced By: Associazione Italiana Persone Down Onlus
Language: Italian + English subtitles

Documentary made within the project “Diritto ai diritti”, funded by the Italian Ministry of Labor and Social Policies (l.383 / 2000 annuality 2014).

Context
Life expectancy of people with Down syndrome (Ds), due to recent developments of the medical science and increased care, has passed from 24 years in the 60’s to 62 years.
It gets urgent that these people raise their awareness as citizens and that more effective methods to enable them to take part in politics.
Even if “self advocacy” is both a principle and a practice quite spread all over the disability world, most part of Down syndrome (Ds) do not exercise their political rights, due to lack of:
– Awareness and education of people with intellectual disabilities themselves;
– Awareness of their families, carers and professionals who work with them;
Facilitating measures and tools by Public Authorities.

Documentary synopsis
Some people with Down syndrome taking a trip of knowledge and discussion on some issues of policy.
The documentary addresses the theme of active citizenship and political participation of people with Down syndrome, but also issues related to adult life: work and independent life.

A group of people with Down syndrome makes a path of knowledge and debate on some policy themes. Four of them, after a constant training, are hailing everyone’s hopes, meeting, in Radio Radicale studies, some members of the Italian Parliament, with different political orientations, telling their own stories and making clear requests.

View the preview:

View the doc with English subtitles:  vimeo.com/204692755

Pareri sui decreti “Buona Scuola”: FISH si rivolge al Ministero

Comunicato stampa FISH

Le Commissioni VII (Cultura, Scienza e Istruzione) e XII (Affari sociali) della Camera dei Deputati hanno dunque espresso congiuntamente i loro pareri sugli schemi dei decreti attuativi della Legge 107/2015 (“Buona Scuola”). Un’attività impegnativa nel corso della quale vi è stato un intenso confronto anche con FISH che ha espresso un notevole e articolato assieme di proposte emendative.

Ed è su questi pareri che il Consiglio Nazionale FISH, tenutosi sabato scorso (18 marzo 2017. ndr) a Roma, ha puntato la sua attenzione, in particolare sugli Atti 377 e 378.

FISH ha espresso apprezzamento per il lavoro compiuto dalle Commissioni. Le relative proposte migliorerebbero, se adeguatamente recepite dal MIUR, gli schemi dei decreti ritenuti in origine largamente insoddisfacenti. Sono numerose, anche se non tutte, le richieste FISH recepite dalle Commissioni.

Tuttavia, oltre alla preoccupazione sull’effettiva adozione dei suggerimenti da parte del Ministero, rimangono irrisolti alcuni elementi tutt’altro che marginali e che potrebbero inficiare l’intero impianto della riforma stessa.

Per questo motivo il Consiglio Nazionale FISH esprime al Ministro Fedeli la richiesta di attivare, con estrema urgenza, un confronto per ottenere garanzie rispetto ad alcuni stringenti punti.

Nel profilo di funzionamento e/o nel PEI dovrebbero essere chiaramente indicati i sostegni (a partire da quello didattico) necessari a garantire un compiuto percorso di inclusione scolastica, anche in termini di qualità, quantità ed intensità. Nei testi questo obbligo è assai aleatorio.

Il numero massimo di alunni per classe, in presenza di un alunno con grave disabilità, dovrebbe essere inderogabilmente di 20 persone e non come ora indicato nel parere “di norma 20”. In ogni caso, non ci dovrebbero essere più di due alunni con disabilita per classe, ove senza grave disabilità.

È fondamentale che venga espressamente chiarito che agli alunni che non raggiungono gli obiettivi del proprio PEI ed a quelli che non si presentino agli esami sia, in ogni caso, rilasciato l’attestato di crediti formativi.

La formazione iniziale per gli insegnanti di sostegno per la scuola dell’infanzia e primaria dovrebbe garantire che all’interno del percorso di laurea magistrale, dopo il terzo anno, sia reso obbligatorio scegliere l’indirizzo sul sostegno. Inoltre per l’accesso al concorso in ruolo, per i docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado, siano innalzati ad almeno 31 i crediti formativi universitari o accademici in pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione, psicologia, metodologia e tecnologie didattiche. Inoltre nel 2° e 3° anno del contratto su posti di sostegno si acquisiscano almeno 90 crediti formativi.

Ed infine il Consiglio FISH insiste affinché venga contrastata ogni forma di precariato sul sostegno. Esso infatti pregiudica il diritto alla continuità didattica ed incide negativamente sulla valorizzazione dell’esperienza professionale dei docenti.

Massima vigilanza, quindi, da parte di FISH ma anche disponibilità al confronto costruttivo con il Ministero. Il tema dell’inclusione scolastica è – da sempre – centrale nell’azione della Federazione.

WDSD2017 – iniziativa AIPD “nontiscordardime”

wdsd17-barattolonontiscordardime

 

Il 21 marzo 2017 si celebra la XII Giornata Mondiale della Sindrome di Down, il tema lanciato quest’anno dalla Down Syndrome International (DSI) è #myvoicemycommunity e vuole sottolineare il protagonismo attivo delle persone con sindrome Down nella società. L’Associazione Italiana Persone Down aderisce alla campagna mondiale lanciando una raccolta fondi in tutta Italia:30 città dal nord al sud della penisola sarà presente dal 19 marzo con delle piccole lattine con terra e semi di “Nontiscordardimè” che saranno offerti per aiutare a ricordare che le persone con sindrome Down ci sono (in Italia sono più di 40mila) e possono avere un ruolo attivo nella comunità. La campagna di fundraising sarà destinata ai progetti che AIPD mette in campo da 40 anni per le persone con sindrome Down al fine di migliorare la loro qualità di vita in termini di inclusione scolastica, inserimento lavorativo e vita autonoma.

Il tema #myvoicemycommunity è molto caro all’Associazione Italiana Persone Down che nel 2016 ha realizzato l’ultimo importante progetto sul diritto di voto e sull’autorappresentazione delle persone con sindrome Down quali cittadini attivi della società. L’AIPD, che da diversi anni lavora sul tema dei diritti civili delle persone con sindrome Down ha infatti prodotto un docu-film “Diritto ai Diritti” che è stato proiettato in diverse città in tutta Italia e che ripercorre la preparazione e poi l’incontro di un gruppo di persone Down con dei parlamentari italiani.

La Giornata Mondiale della Sindrome Down, World Down Syndrome Day (WDSD) è un evento ufficialmente celebrato in tutti i paesi del mondo a partire dal 2006. Nel 2011 la Giornata è stata riconosciuta e proclamata ufficialmente anche dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il 21/03 è stato scelto per sottolineare l’unicità della triplicazione (trisomia) del cromosoma 21 che è la causa della sindrome di Down: il primo giorno di primavera è quindi diventato il giorno dedicato alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica globale su questa condizione genetica.

Gli inserimenti al lavoro di AIPD Bari a “Fa’ la cosa giusta”

Martedì 28 febbraio 2017 su Rai Uno si parla di inserimenti al lavoro di giovani con sindrome di Down.
Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione Con il Sud, racconta le esperienze di tre ragazzi dell’AIPD di Bari (Roberto cameriere in sala, Simona e Piera banconiste), assunti a tempo indeterminato da una nota catena di ristorazione pugliese dopo sei mesi di tirocinio formativo (ne avevamo parlato su questo sito qualche settimana fa).

Martedì 28 febbraio alle ore 8.46 a Tg1/Fa’ la cosa giusta– Unomattina, a cura di Giovanna Rossiello.

Borse lavoro Fondazione Adecco-Barclays Bank-AIPD

ASSEGNATA L’ULTIMA BORSA LAVORO: COLLABORAZIONE FONDAZIONE ADECCO – BARCLAYS BANK – AIPD
Dopo Marino Cusimano (AIPD Termini Imerese), Elia Bazzocchi (AIPD Ravenna) e Marco Di Ianni (AIPD Campobasso), viene assegnata a Marianna Brocca, giovane di 28 anni con la sindrome di Down della sezione AIPD di Lecce, la quarta ed ultima borsa lavoro di € 1.200 prevista nell’ambito della collaborazione stipulata con la Fondazione Adecco per le Pari Opportunità (progetto “Youth&Future” – Barclays Bank).
Dal 1° dicembre 2016 Marianna sta svolgendo un tirocinio, della durata di 12 mesi, presso il supermercato M&G di Casamassella (Lecce), come addetta alla sistemazione scaffali.
Per accedere alla borsa ed arricchire le proprie competenze in ambito lavorativo, Marianna ha partecipato alle iniziative di orientamento al lavoro organizzate da AIPD nazionale e al progetto “Lavoriamo in rete”, oltre che alle attività effettuate presso la sede locale.

AIPD ringrazia la Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, Barclays Bank e le aziende coinvolte per il sostegno all’inserimento lavorativo delle persone con la sindrome di Down.

“Tu cittadino come me” è una storia di successo

Il progetto “Tu cittadino come me“, realizzato da AIPD tra giugno 2015 e febbraio 2016, è stato selezionato come una “storia di successo” da una giuria di esperti della Direzione Generale Istruzione e cultura della Commissione europea (qui la lettera ricevuta da AIPD con la comunicazione ufficiale del riconoscimento).

Sono stati giudicati “Storie di successo” i progetti che si sono distinti per il loro impatto, il contributo alla definizione delle politiche, i risultati innovativi e/o approccio creativo e possono essere una fonte di ispirazione per gli altri. La scelta del progetto come una storia di successo è stata effettuata sulla base di un processo di selezione in base a criteri rigorosi per quanto riguarda la qualità, la pertinenza e risultati.

Con questo riconoscimento verrà garantita ampia visibilità al nostro progetto, che è stato infatti già inserito nella piattaforma “Risultati Erasmus + Project“, e sarà citato nei siti web e social media della Commissione Europea e nella documentazione per conferenze o altri eventi.

Qui la rassegna stampa relativa al progetto.

Di seguito i link alle notizie pubblicate su questo sito relative alle attività realizzate:
– “Gli eventi di Roma“, dicembre 2015
– “Comunicato stampa“, novembre 2015
– “Sondaggio conoscitivo su partecipazione politica“, settembre 2015

Presentazione nuova guida turistica di AIPD Mantova

Oggi, mercoledì 9 settembre 2015 alle ore 18 presso la Sala Convegni della Banca Popolare di Mantova in via Principe Amedeo n. 2,  l’AIPD di Mantova presenterà la guida turistica della città, realizzata in linguaggio facilitato dai ragazzi della sezione.

La guida è stata realizzata grazie ad un bando per il volontariato 2014, e contiene indicazioni sui siti turistici della città e ricette tipiche del territorio. Il testo è stato realizzato il collaborazione con l’Associazione X Fragile di Mantova.

Proposta di legge sul “dopodinoi”, la petizione su Change.org

Ricorderete certamente la notizia pubblicata su questo sito qualche giorno fa. Era relativa alla petizione, promossa dall’on. Ileana Argentin sulla piattaforma “Change.org“, per chiedere al nostro Parlamento di velocizzare l’iter della legge da lei presentata sul tema del “dopo di noi”.

La mobilitazione è stata tanta ed è stato raggiunto il traguardo delle 70.000 firme. La Presidente della Camera Laura Boldrini ha dato ufficialmente il suo supporto, ma occorre essere ancora di più.
Ecco allora un breve video, realizzato per aumentare la sensibilizzazione dell’opinione pubblica e le adesioni alla petizione:

Condividiamo!

Progetto Poseidon

Lo scorso gennaio l’AIPD ha partecipato ad Oslo ad un convegno organizzato dall’associazione promotrice del progetto internazionale POSEIDON (vedi qui la notizia).
Gli obiettivi del progetto sono migliorare le condizioni di vita delle persone con sindrome di Down attraverso lo sviluppo di un sistema di tecnologie per l’assistenza (ad esempio app) che consentano loro maggiore indipendenza, agevolando la partecipazione alla società.

Tra le attività previste dal progetto c’è anche una indagine volta a conoscere come le persone con sindrome di Down usano le nuove tecnologie.
Si tratta di un’intervista a cui possono rispondere educatori, persone che hanno in affidamento o hanno professionalmente a che fare con persone con sindrome di Down.

Chi volesse dunque contribuire alla indagine può compilare il questinario online, disponibile a questo indirizzo: http://bis-berlin.de/poseidon/questionario=it.
Per rispondere alle domande ci vogliono circa 30 minuti.

Altre informazioni sul progetto (in inglese) sono su: www.poseidon-project.org.

 

la foto in home page è presa dal sito del progetto

Oltre la sindrome di Down ci sono persone intere…

Banner interi

Anni fa un gruppo di persone con la sindrome di Down della nostra sezione di Roma si è chiesto:
«Ma cosa sa e cosa pensa davvero di noi la gente?».
La loro curiosità li ha spinti a realizzare un progetto video per chiederlo direttamente alle persone “normali”, andando ad intervistarle per strada.

Qui sotto trovi alcune delle domande che il gruppo ha realizzato per quell’intervista:

«Le persone con la sindrome di Down possono andare a votare?»
«Le persone con la sindrome di Down, possono lavorare?»
«Una persona con la sindrome di Down può avere una vita sessuale?»
«Le persone con la sindrome di Down possono andare a vivere da sole?»
«Le persone con la sindrome di Down si accorgono di avere questa sindrome?»

E le risposte?!
Ascoltale direttamente dalla voce dei nostri ragazzi:

Down Tour 2019 Il viaggio

40 anni di storia da raccontare. In viaggio con DownTour


ROMA 21-24 marzo
52937459_2376769599076689_4485909696460357632_n downntour19-roma equipaggioRoma Lorenzoflaherty-daRoma-aViterbo


VITERBO 28-30 marzo
DT-viterbo-29marzo-3 0f2caaca-c8c4-4c5f-b38a-0b26c070c5a1 1a353c8d-20db-4e9d-bacc-dba077d1a521 afabe532-9752-4b6e-adc1-ebef35ca5ebf


PERUGIA 31 marzo-2 aprile
OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA dtPerugia


AREZZO 3-6 aprile
24bfe2ff-199d-4028-955b-60efca66c77a 10517c9d-ac7c-4c6d-b4ff-dda1d737e5b8  e9ee962b-a8b0-4297-804b-e2ab2dbfaf82 fac46689-9eed-49ef-b90f-bd3baacc4574


GROSSETO 7-10 aprile
dt-grosseto dt-grosseto-2 dt-grosseto-5 dt-grosseto-7


LIVORNO 10-13 aprile
WhatsApp Image 2019-04-15 at 12.04.14 WhatsApp Image 2019-04-15 at 12.06.43 WhatsApp Image 2019-04-15 at 12.06.44 (1) WhatsApp Image 2019-04-15 at 12.06.45 (2)


VIAREGGIO 14-15 aprile

PISA 15-22 aprile
DT-Pisa-2 DT-Pisa-7 DT-Pisa-11  DT-Pisa-12-saluti


PRATO 23-26 aprile
dt2019-prato dt2019-prato-dafne 65cac6de-8a3e-4684-ab13-1801f5582676 a6987c0c-ab89-4729-9475-217fef76a5ab


BERGAMO 27 aprile-3 maggio
dt2019-bergamo-eventi dt2019-bergamo-radiodeejay DT-Bergamo4 DT-Bergamo22


TRENTO 4-6 maggio
dt-trento dt-trento-2 dt-trento-3 dt-trento-6


BELLUNO 9-11 maggio
dt-belluno2 dt-belluno-con-trentino dt-belluno5 dt-belluno-libreria


TREVISO 12-14 maggio
marca-dt-equipaggio marca-dt-treviso marca-dt-conegliano marca-dt-montebelluna3


VENEZIA 15-20 maggio

venezia-dt-maggio2019-3 dt-venezia-19maggio dt-venezia-18maggio dt-venezia-19maggio2


SAN BENEDETTO DEL TRONTO 20-26 maggio

marsica-dt-loreto4 marsica-dt-loreto6


AVEZZANO 26-31 maggio
BENEVENTO 1-6 giugno
BARLETTA 7-13 giugno
CAMPOBASSO 14-17 giugno
POTENZA 19-22 giugno
BARI 23-25 giugno
BRINDISI 26-29 giugno
LECCE 30 giugno-2 luglio
TARANTO 3-4-5 luglio
MATERA 6-7 luglio
COSENZA 8-9- luglio
REGGIO CALABRIA 10-11 luglio
CATANIA 12-19 luglio
sosta estiva
SIRACUSA 9-12 settembre
TERMINI IMERESE 14-17 settembre
NAPOLI 18-21 settembre
AVELLINO 22-24 settembre
CASERTA 25-28 settembre
FROSINONE 29 settembre-1 ottobre
FORMIA 2-5 ottobre
LATINA 6-8 ottobre
ANZIO-NETTUNO 9-10 ottobre
ALBANO LAZIALE 11-12 ottobre
ROMA 13 ottobre