21 marzo 2019, WDSD

WDSD 2019 – Giornata Mondiale delle Persone con Sindrome di Down
Il 21 marzo 2019 sarà la quattordicesima Giornata mondiale della sindrome di Down (World Down Syndrome Day – WDSD). Il tema di quest’anno è “Leave no one behind!” (Nessuno resti indietro).

Oltre all’appuntamento con il flashmob, promosso da EDSA e in programma in moltissime città europee (per l’Italia vedi qui gli appuntamenti AIPD), molteplici sono gli eventi organizzati per celebrare la giornata.

Rai Scuola ha realizzato uno speciale con interviste a professionisti, educatori e persone con sindrome di Down, registrate nel corso del convegno “Sono Adulto”, svolto l’8 e il 9 marzo scorso, organizzato da Erickson a Rimini. Tra loro Marta Alfani e Mauro Ursella, coniugi con sindrome di Down, Andrea Canevaro, Anna Contardi, Francesco Cadelano e Carlotta Leonori:

 

wdsd19-raiscuola

Sono previsti passaggi televisivi e radiofonici su media nazionali di rappresentanti AIPD con interviste e servizi:
– Rai 3, “Tutta salute“, ore 10,45. Qui la puntata
Radio Vaticana, ore 13,45. Qui il poadcast
Radio DeeJayore 17,00, intervento di Anna Contardi e del gruppo di AIPD Catania impegnato nel tirocinio fuori città a Milano per il progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro”
Rai 2 Tg, ore 18,00. Qui il video
Telepace, Notiziario ore 19,00 e in replica alle 22.30
Rai Uno, Tg ore 20,00. Qui il video
Canale 5, Tg ore 20,00. Qui il video

AIPD Nazionale, aderendo alla campagna di Down Syndrome International “Leave No One Behind”, ha contribuito, per il video dedicato alla Giornata, WDSD Global Video Event, con la storia di Alice Rampioni, raccontata nel film “Buone prassi crescono“:

e promuove, mercoledì 20 marzo, a Roma, incontro alla libreria Erickson Roma (viale Etiopia 20) per presentare il volume “Informarsi, capire, votare: l’importante è partecipare”.

L’evento più importante e significativo resta l’avvio del #DownTour2019 a Piazza del Popolo a Roma.
Sedi locali: oltre al flashmob, organizzano:
Bari:  evento “Parliamo di diritti”, 21 marzo, ore 18 presso il caffè letterario PORTINERIA 21, in via Cairoli 137. 5 persone con sindrome di Down si racconteranno al pubblico toccando i temi cari ad ognuno: Renata tratterà il tema del diritto alla cittadinanza attiva, Nicola affronterà il tema del diritto al lavoro ed allo sport, Roberto parlerà del diritto a contribuire alla società, Michele e Piera parleranno del diritto all’amore.
Cosenza: incontri di sensibilizzazione nelle scuole di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia fino arrivare all’Università della Calabria, dal 20 marzo al 1° aprile; il 22 marzo incontro con Luca Trapanese e presentazione del libro “Nata per te”, ore 16.30 presso il Salone degli Specchi – Palazzo della Provincia.
Roma: distribuzione di finger food ad opera dello chef Andrea Golino,  21 marzo, Piazza del Popolo alle ore 19; il 22 marzo alle ore 21 tavolo informativo al Nuovo Cinema Aquila in occasione della proiezione del film “Dafne”; 23 marzo, ore 15-18:30, Piazza del Popolo, tavolo informativo e presentazione del camper del #DownTour2019. Il camper stazionerà anche ad Acilia domenica 24 dalle ore 10, presso la Parrocchia di San Maurizio Martire
Catania: spettacolo teatrale “BLU Una storia di vita e di mare”, 21 marzo, ore 20, teatro Istituto S.Vincenzo Casa della Carità; le ragazze impegnata a Milano col “tirocinio fuori città” del progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro” parteciperanno alla trasmissione radiofonica “Pinocchio”, in programma su Radio DeeJay il 21 marzo alle ore 17
Lecce: mostra di opere pittoriche su tela eseguite da persone con sindrome di Down, 21 marzo, ore 17,30 a Nardò presso il Chiostro dei Carmelitani
Siracusa: convegno per le scuole e Laboratorio Creativo, diretto da Città Educativa ed i suoi amici, 21 marzo, presso Urban Center, ore 8.30. Intervista FM Italia.
Campobasso: presentazione del libro “Nata per te”, storia di Alba, bambina con la Sindrome di Down, adottata da Luca Trapanese, autore del libro insieme a Luca Mercadante. 21 marzo, ore 10.30 presso l’Auditorium Pertini e alle ore 17 presso la Sala della Costituzione
Catanzaro, proiezione del film “Up&Down”, 21 marzo, ore 18.30, Cinema Teatro Comunale.

lecce.wdsd19

siracusa-wdsd19

catania-wdsd19

cosenza-wdsd19

catania-wdsd19-radiodeejay

DownTour, gli equipaggi si preparano. Il 21 marzo si parte

DownTour, gli equipaggi si preparano. Il 21 marzo si parte

L’iniziativa, promossa dall’Associazione Italiana Persone Down in occasione del suo 40° anniversario, partirà da piazza del Popolo, a Roma, con il flash mob europeo.
In programma incontri, mostre, eventi e anteprime.
37 tappe, un unico obiettivo: continuare una storia di conquiste e cittadinanza
Mancano due settimane alla partenza del DownTour: mentre si preparano i ragazzi dei vari equipaggi e le sezioni territoriali di AIPD sono al lavoro per mettere a punto gli ultimi dettagli sugli eventi in programma nei diversi territori, è arrivata dal Quirinale la Targa del presidente della Repubblica, conferita ai quarant’anni dell’associazione.

16 marzo, iniziano i festeggiamenti.
Il tour sarà infatti presentato ufficialmente a Roma il prossimo 16 marzo, presso NH Hotel Vittorio Veneto (Corso d’Italia, 1), con un pomeriggio di testimonianze, interventi e riconoscimenti, condotto da Neri Marcorè. Alle 19 anteprima del film “Dafne” di Federico Bondi, prodotto e distribuito da Vivo film con Rai Cinema, distribuito in Italia dall’Istituto Luce Cinecittà e patrocinato da AIPD: una proiezione che sarà dedicata e riservata alle famiglie dell’associazione. Vincitore del Premio FIPRESCI nella sezione Panorama dell’ultima Berlinale, il film racconta la storia di Dafne, una ragazza con sindrome di Down, interpretata da Carolina Raspanti, che si trova ad affrontare sfide e ostacoli e riesce con tenacia a superarli. Il film uscirà nelle sale il 21 marzo: a Roma sarà proiettato al Nuovo Cinema L’Aquila (21-27 marzo). Inizierà poi, anche il film, il suo “giro d’Italia”, incontrandosi in alcune tappe con il DownTour di AIPD.

21 marzo, si parte
Il 21 marzo il camper inizierà a marciare per l’Italia: partirà da Roma, dove stazionerà a piazza del Popolo. Qui, alle 16, è previsto il flash mob (“#citizenlikeyou”) che si svolgerà nelle principali città europee in occasione della Giornata mondiale delle persone con sindrome di Down. Il camper resterà nella capitale fino al 24 marzo, proponendo iniziative di sensibilizzazione, incontri. Faranno parte dell’equipaggio romano un papà e la figlia con sindrome di Down. La tappa successiva sarà a Viterbo (29-30 marzo), dove un nuovo equipaggio salirà a bordo mentre la sezione AIPD Viterbo proporrà una “Mostra delle nostre conquiste”.

QUI tutte le tappe del #DownTour2019

Lo spot
In occasione del suo 40° anniversario, l’AIPD ha realizzato un video spot, in cui ripercorre sinteticamente le principali “conquiste” che le persone con sindrome di Down hanno fatto in questi 40 anni, uscendo sempre più allo scoperto nella società, nella scuola e nel mondo del lavoro. Conquiste che AIPD ha accompagnato, sostenuto e favorito con il suo quotidiano impegno al fianco dei bambini, dei ragazzi, degli adulti e delle famiglie. Lo spot è presentato in anteprima a Rimini, in occasione del Convegno Erickson “Sono Adulto!” (Palacongressi, 8-9 marzo): un evento per riflettere sull’inclusione delle persone con disabilità, smettere di considerarli “eterni ragazzi”, mettere da parte i pregiudizi, rafforzare il diritto di scelta sul proprio futuro.


Qui lo SPOT RADIOFONICO

Sempre durante il convegno è stato presentato il libro “Informarsi, capire e votare: l’importante è partecipare”, edito da Erickson e scritto per AIPD da Carlotta Leonori Francesco Cadelano.

Albert Einstein affermava che è più facile spezzare un atomo che un pregiudizio’ – ricorda Dario Ianes, co-fondatore di Erickson – Se davvero vogliamo invitare le persone ad andare oltre le apparenze e i pregiudizi nei confronti delle persone con Sindrome di Down bisogna partire dai più giovani. Crediamo che l’iniziativa del Down Tour spingerà molti giovani e non solo a incontrare e conoscere le storie di molte persone con Sindrome di Down. Un primo passo concreto per superare gli stereotipi, e promuovere una vera inclusione”.

In tutti questi anni abbiamo scoperto che il vero modo di conoscere è guardarsi negli occhi – dichiara Anna Contardi, coordinatrice nazionale di AIPD – Ci auguriamo che molti sguardi si incrocino intorno al nostro camper: giovani e vecchi, professionisti, rappresentanti delle istituzioni, del mondo della scuola e del lavoro, perché solo insieme possiamo costruire una società più attenta ai bisogni di tutti e di ciascuno”. E’ questa la vera “meta” del DownTour, che terminerà il suo giro d’Italia il 13 ottobre, in occasione della Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down, dopo aver ospitato a bordo più di 30 equipaggi, tutti composti da persone con sindrome di Down, familiari e accompagnatori.

Hanno offerto il proprio sostegno al DownTour:
Cuorenero, la casa editrice Erickson e l’Associazione Italiana Chef, che aiuterà le sezioni AIPD ad organizzare eventi gastronomici nelle diverse tappe del tour.
Testimonial dell’iniziativa è Lino Guanciale, che per il Downtour e il 40° anniversario di AIPD ha registrato gli spot video e l’audio in allegato, entrambi prodotti gratuitamente per l’associazione da Frognroll.net

Educazione all’autonomia: 2° seminario AIPD 2018

Archiviato il 1° seminario di formazione sui temi dell’educazione all’autonomia, realizzato gli scorsi 12 e 13 settembre e rivolto ai nuovi operatori, è in arrivo il secondo appuntamento dedicato agli operatori con esperienza su tali progetti.
Da lunedì 26 e fino a mercoledì 28 novembre 2018 a Roma, presso il Roma Scout Center, gli operatori interessati e iscritti saranno impegnati in tre giornate di confronto, condivisione e approfondimento sulle esperienze attive nei territori. QUI la scheda di iscrizione.

Sulla base delle positive esperienze degli ultimi anni, anche quest’anno il 2° seminario sarà articolato in 3 moduli successivi: il modulo 1 sarà rivolto ai coordinatori dei percorsi di autonomia, il 2 agli operatori dei corsi di autonomia e delle esperienze degli adolescenti e dei preadolescenti, il 3 agli operatori di Agenzia del tempo libero e a tutti gli altri progetti di tempo libero e avvio alla residenzialità per adulti.

“Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti”, il seminario

Dal 22 al 26 ottobre 2018 si svolgerà, a Roma presso il Roma Scout center, il seminario di orientamento al lavoro per i futuri lavoratori del progetto “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti“.

L’iniziativa di AIPD Nazionale è finanziata dal Dipartimento per le Pari Opportunità, Avviso per il finanziamento di interventi per la “promozione delle pari opportunità nel campo dell’impresa privata, dell’arte, della cultura e dello sport a favore delle persone con Disabilità”, linea 1. Sono coinvolte 9 sezioni locali: Belluno, Cosenza, Frosinone, Grosseto, Latina, Oristano, Potenza, Roma, Vulture, che partecipano con un totale di 21 giovani con sindrome di Down e  10 operatori.
Il progetto, avviato a giugno, finora ha previsto un lavoro con le famiglie e i partecipanti (che hanno già realizzato 5 dei 10 incontri di orientamento locale in programma). Dal mese di settembre è stata avviata la sensibilizzazione finalizzata a trovare posti di lavoro (avvio tirocini da gennaio/febbraio) nei territori delle sezioni AIPD coinvolte.

I temi trattati al seminario sono: che vuol dire essere adulti e lavoratori, mestieri, ruoli e mansioni, comportamenti sul posto di lavoro, le parole del lavoro, curriculum vitae e colloqui di lavoro; sono previste visite in luoghi di lavoro dove sono impegnati giovani con sindrome di Down. La formazione riguarderà anche gli stessi operatori che avranno occasione di approfondire temi riguardanti l’impostazione dei progetti di tirocinio, il tutoraggio e il lavoro con le aziende.

Questo seminario segue il primo realizzato nello scorso mese di giugno.

Giornata Nazionale delle Persone con Sindrome di Down 2018

LE PIAZZE CON I PUNTI INFORMATIVI AIPD

Gli eventi delle sezioni AIPD nel territorio


COMUNICATO STAMPA GIORNATA NAZIONALE DELLE PERSONE CON SINDROME DI DOWN

AIPD LANCIA LA CAMPAGNA
“NON GUARDARMI SOLO A METÀ. Oltre la sindrome c’è una persona intera”
INFORMAZIONI E CIOCCOLATO SOLIDALE IN OLTRE 35 CITTA’ ITALIANE

gnpd18397x561Roma, 2 Ottobre 2018. Ancora oggi nell’immaginario comune si tende a leggere le persone con sindrome di Down solo attraverso la loro condizione genetica e sono ancora comuni molti stereotipi: tutti affettuosi, amanti della musica, eterni bambini…. Ma le persone con sdD sono Martina, Giovanni, Luigi… persone che assomigliano ai loro genitori, con passioni e competenze diverse e con in comune un cromosoma in più.
Quest’anno, con la campagna “NON GUARDARMI SOLO A METÀ”, realizzata in collaborazione con gli studenti della RUFA (Rome University of Fine Arts), l’AIPD torna a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla realtà delle persone con sindrome Down in occasione della Giornata Nazionale delle Persone con la sindrome di Down che si celebra il 14 ottobre. «Sicuramente le persone con sdD sono oggi più conosciute di un tempo – spiega il presidente dell’Associazione Italiana Persone Down Paolo Virgilio Grillo lanciando la campagna AIPD 2018 – ma c’è bisogno di maggiore conoscenza e di scoprire che molte cose sono cambiate, oggi le sfide maggiori riguardano la vita adulta, oltre il 60% di queste persone sono adulte e va data risposta al loro bisogno di casa, di affetti, di occupazione».

La campagna “NON GUARDARMI SOLO A METÀ” ha come obiettivo quello di invitare le persone ad andare al di là delle apparenze e dei pregiudizi e di promuovere l’incontro e la conoscenza. Non si chiede di distogliere lo sguardo, ma anzi di guardare e conoscere le persone interagendo con loro per quello che sono, non per quello che sembrano. Per questa ragione saranno proprio le persone con sdD le protagoniste degli eventi previsti per la Giornata e cureranno in prima persona i punti informativi e di raccolta fondi.

A partire dal 13 ottobre, in più 100 piazze site in oltre 35 città italiane, l’Associazione Italiana Persone Down sarà presente con materiale informativo ed offrirà, a fronte di una donazione minima di 5 euro, tavolette di cioccolato biologico (fondente al 70%) per sostenere i progetti dell’AIPD sul territorio. Le tavolette di cioccolato, saranno disponibili anche presso gli hotel Melià (partner dell’iniziativa) di Roma, Genova e Milano e presso il ristorante Romeo in Piazza dell’Emporio, 28 a Roma.

“Chi trova un lavoro trova un tesoro”

Da martedì 11 a venerdì 14 settembre 2018 si svolgerà il seminario di formazione degli operatori delle sezioni AIPD che hanno aderito e partecipano al progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro“, realizzato da AIPD Nazionale con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – art. 72 del Codice del Terzo Settore, D. Lgs N. 117/2017 – annualità 2017 (qui il comunicato stampa dello scorso 26 luglio, pubblicato in occasione dell’avvio delle attività).

Il seminario coinvolgerà tutti gli operatori delle 26 sedi AIPD partecipanti (ArezzoBariBellunoBergamoBrindisiCampobassoCasertaCastelli RomaniCataniaCatanzaroCosenzaLatinaLivornoMarsicaMilazzo-MessinaNapoliOristanoPisaPotenzaRomaSan Benedetto del Tronto-Ascoli PicenoSiracusaTermini ImereseTrentinoVenezia-MestreViterbo) e proporrà gli argomenti previsti da tutte le tre linee su cui si struttura il progetto (linea 1 Verso il lavoro – linea 2 Imparare a lavorare – linea 3 Imparare un lavoro).

I lavori inizieranno nel pomeriggio di martedì 11 settembre e si terranno presso il Roma Scout Center.
QUI il programma del seminario.

“Chi trova un lavoro trova un tesoro”

Comunicato stampa
“CHI TROVA UN LAVORO TROVA UN TESORO!”:
LA NUOVA SFIDA DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA PERSONE DOWN PER AVVIARE VERSO IL LAVORO 104 PERSONE CON LA SINDROME DOWN

Roma, 26 luglio 2018 – Formare ed avviare al lavoro 104 giovani e adulti con sindrome di Down (sdD): è questo l’obiettivo del progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro”, della durata di 18 mesi, realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down ONLUS con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – art. 72 del Codice del Terzo Settore, D. Lgs N. 117/2017 – annualità 2017.

L’iniziativa coinvolge 104 persone con sindrome di Down e loro famiglie, 45 operatori e 36 volontari di 27 sezioni AIPD site in 14 regioni italiane (Arezzo, Bari, Belluno, Bergamo, Brindisi, Campobasso, Caserta, Castelli Romani, Catania, Catanzaro, Cosenza, Foggia, Latina, Livorno, Marsica, Milazzo-Messina, Napoli, Oristano, Pisa, Potenza, Roma, San Benedetto del Tronto-Ascoli Piceno, Siracusa, Termini Imerese, Trentino, Venezia-Mestre, Viterbo).

Il progetto, il più ampio per beneficiari e coinvolgimento territoriale mai realizzato da AIPD, prevede 3 diversi percorsi, strutturati in base alle diverse età ed esigenze dei partecipanti con sindrome di Down:
VERSO IL LAVORO – 54 giovanissimi verranno coinvolti in un percorso intensivo di educazione all’autonomia con incontri locali, week end e vacanze;
IMPARARE A LAVORARE – 32 giovani adulti avranno la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro attraverso percorsi di orientamento e stage/tirocini nelle proprie città, in altre o all’estero;
IMPARARE UN LAVORO – 18 adulti già sottoposti ad azioni di orientamento nell’ambito di precedenti iniziative e “pronti” in termini di capacità e consapevolezza, saranno inseriti nel mercato del lavoro tramite tirocini finalizzati all’assunzione.
A tali azioni sarà affiancata la formazione di operatori e famiglie, la realizzazione di nuovi strumenti per la formazione e il monitoraggio e un’intensa campagna nazionale di disseminazione.

Nel 2017 sono già state coinvolte nei progetti di educazione all’autonomia gestiti da AIPD 917 persone con sdD e solo il 12,2% degli adulti lavora. Nei 27 territori toccati dal progetto, sono 146 gli adulti con sdD assunti a tempo determinato o indeterminato.
«Negli ultimi anni – spiega Monica Berarducci, responsabile dell’Osservatorio sul Mondo del Lavoro di AIPD nazionale – la scelta di “investire” sul tema dell’autonomia e dell’inserimento lavorativo potenziando la formazione dei professionisti e dei giovani con sindrome di Down ha portato a risultati positivi e crescenti in termini numerici, a conferma del fatto che “si può fare”».

Ufficio Stampa AIPD
06 37897596
ufficiostampaaipd@gmail.com

Continuità del Progetto educativo e didattico. Segnalazioni cercasi

AIPD fa suo l’invito promosso dalla FISH che chiede a chiunque sia a conoscenza di casi di discontinuità didattica a discapito di alunne o alunni con disabilità, di procedere alla compilazione di un questionario (anonimo, online) per segnalare il caso, affinché la FISH possa sostenere col MIUR la necessità di inviare urgentemente una circolare a tutte le scuole.

Durante i recenti scambi avuti con il MIUR e tra i vari punti evidenziati dalla FISH, è emerso l’importanza di riuscire a far applicare correttamente in tutte le scuole, l’articolo 14 comma 4 del D.Lgs 66/17 in materia di continuità del Progetto educativo e didattico.
Questo comma recita infatti che «al fine di garantire la continuità didattica durante l’anno scolastico si applica l’articolo 461 del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994 n. 297».
Questo ultimo dispone «1. Non si dà luogo a spostamenti di personale dopo il ventesimo giorno dall’inizio dell’anno scolastico, anche se riguardano movimenti limitati all’anno scolastico medesimo e anche se concernenti personale delle dotazioni organiche aggiuntive. 2. I provvedimenti che comportino movimenti di personale già in attività di insegnamento, adottati dopo il ventesimo giorno dall’inizio dell’anno scolastico, salvi gli effetti giuridici, sono eseguiti, per quanto riguarda il raggiungimento della nuova sede, dopo l’inizio dell’anno scolastico successivo

Sarebbe importante avere un consistente numero di dati prima della fine del mese di luglio, in modo da poterli portare nella prossima riunione dell’Osservatorio ministeriale permanente per l’inclusione scolastica.

AIPD cambia sede

Da lunedì 7 maggio 2018 AIPD Nazionale cambia sede e gli uffici si trasferiscono in Via Fasana 1/B-C, 00195, Roma.
Restano invariati i recapiti telefonici e le e-mail. Nei giorni immediatamente successivi al trasloco potrebbero esserci difficoltà con le linee telefoniche, in questo caso sarà possibile utilizzare i cellulari 392/2453818 oppure 329/3550725. Raggiungibile il numero 06 3723909.

Lunedì 23 aprile molte persone hanno accolto l’invito a condividere l’addio a viale delle Milizie 106, partecipando alla serata organizzata per salutare la sede che dal 1983 ha accompagnato la vita dell’Associazione.

traslocoparty-23aprile2018   23aprile-serataAIPD (3)  23aprile-serataAIPD (1)

 

Dedicato a questo passaggio, l’Editoriale del n. 1/2018 della rivista “Sindrome Down Notizie”, a firma di Anna Contardi, che si riporta di seguito:

Scrivo queste righe in mezzo agli scatoloni del prossimo trasloco della sede nazionale di AIPD che a fine aprile lascerà viale delle Milizie 106 per trasferirsi in via Fasana 1.
La scelta di cambiare sede, vendendo la sede storica e comprando un appartamento più piccolo, nasce dalla necessità di contenere i costi e “fare cassa” per fare fronte alle molte spese di questi anni e ai non certi finanziamenti.
Come qualcuno ha detto nell’assemblea 2017 che ha deliberato tale scelta questo non ci deve preoccupare perché AIPD è nei suoi progetti e nelle sue persone ed è sempre più grande e impegnata per il futuro delle persone con sindrome di Down. Ciononostante vorremmo salutare con gratitudine queste pareti che hanno fatto da sfondo a tanti avvenimenti in questi anni e che, se potessero parlare, ne avrebbero tante da raccontare.

Avvicinando infatti l’orecchio alle pareti sentiamo il rumore dei mobili che entrano, siamo nel 1983 e grazie al primo finanziamento pubblico ottenuto dalla Associazione Bambini Down, l’allora Presidente Enzo Razzano e la sua vice Maria Devoto col Cda hanno comprato la prima sede AIPD che inizialmente ospiterà la sede nazionale e quella di Roma…
Da molti anni una cornice inquadra nella sala d’attesa il manifesto della 1° giornata nazionale delle persone con sindrome di Down, 1987 e il ricordo va alla foto scattata a Villa Pamphili e allo slogan “Tu lo chiami mongoloide, noi lo chiamiamo down, i suoi amici lo chiamano Paolo” rubato (con autorizzazione) agli amici inglesi fotografando in vacanza un loro manifesto. Nell’angolo un NONTISCORDARDIME: non ci siamo dimenticati niente e nessuno e il manifesto ci seguirà nella nuova sede!…
In salone c’è rumore, è il 1989 e sono i primi ragazzi del Corso di educazione all’autonomia, il club dei ragazzi, e stanno preparandosi ad uscire. Erano 16 quell’anno, nel 2017 in tutte le sezioni i partecipanti ai percorsi di autonomia sono stati oltre 900.
Nella mia stanza sulla parete c’è un lungo quadro fatto a collage da una scuola materna che ha trovato il suo finale alla favola del Brutto anatroccolo che non è diventato cigno. Campagna di sensibilizzazione nelle scuole, siamo negli anni ’90 e vogliamo insieme scoprire la bellezza di tanti brutti anatroccoli…
Nel corridoio un quadro di foto di lavoratori in fast food e un titolo “Io lavoro”: sono i primi inserimenti lavorativi seguiti da Aipd, il primo è del 1992.

Sopra un armadio in sala riunioni trovo coppe e premi: dal Key award allo spot “I bambini Down diventano adulti”, che ha accompagnato il cambio di nome, al premio de Il Giullare per “Hotel 6 stelle”, alle pareti le foto di persone con SdD con Enzo Biagi, Montella, Fiorello, Raoul Bova, la Pausini e tanti altri VIP che hanno partecipato ai primi calendari, ma anche tante altre foto di bambini, giovani e adulti impegnati nelle più varie attività…
All’angolo della stanza dell’ufficio internazionale le foto dei primi scambi all’estero…
Sul muro del corridoio c’è una scalfittura per le tante volte che il tavolo della sala riunioni è entrato e uscito per fare posto a ospiti più numerosi del solito… e sul divano la macchia di cioccolato dell’ultima merenda dei ragazzi…. Dallo sportello del soppalco fa capolino il ventilatore comprato nell’ultima torrida estate romana… e sul tavolo della biblioteca si ammucchiano i libri raccolti negli anni che tante tesi hanno accompagnato.

Chiudo la porta con un sorriso….la Storia continua!
Anna Contardi

5×1000: forse non tutti sanno che…

Tempo di dichiarazione dei redditi e tempo di 5X1000.
Ma non tutti sanno che anche chi non è tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi e riceve solo la Certificazione Unica (CU), può donarci il suo 5×1000!
Esiste un modello appositamente predisposto dall’Agenzia delle Entrate che va compilato, firmato e consegnato in busta chiusa a un ufficio postale, a uno sportello bancario o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti, ecc.), che le ricevono gratuitamente.
QUI si può scaricare il modello il cui riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett. A), del D.Lgs. n. 460 del 1997” è già compilato con il numero di codice fiscale di AIPD Nazionale (96198380584).

Per maggiori informazioni:
telefona all’Associazione – 06/3723909 – o scrivi a aipd@aipd.it.

Accordo AIPD – Lagardère Travel Retail

Comunicato stampa AIPD

Siglato Protocollo d’Intesa tra la Associazione Italiana Persone Down Onlus (AIPD) e Lagardère Travel Retail, per l’inserimento lavorativo di persone con la sindrome di Down.

Roma 19 aprile 2018. Firmato oggi un nuovo accordo tra AIPD ONLUS e Lagardère Travel Retail, multinazionale che opera anche in Italia ed è presente, in particolare, negli aeroporti delle principali città italiane.
Il Protocollo d’Intesa vuole rendere ufficiale l’impegno dell’azienda in tema di inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down presso le business line Duty Free, Foodservice e Travel Essential dei propri negozi.
Si partirà, tra maggio e giugno 2018, con i primi 2 tirocini: una ragazza con sindrome di Down di Roma lavorerà presso il Duty Free del Terminal 3 dell’Aeroporto di Roma Fiumicino, mentre un giovane di Venezia sarà inserito presso un punto ristoro dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia. Ambedue le esperienze avranno durata di 6 mesi, un impegno di 25 ore a settimana e regolare indennità, fino ad arrivare, laddove la valutazione fosse positiva, ad assunzioni a tempo indeterminato.
Le sezioni AIPD di Roma e Venezia-Mestre collaboreranno fattivamente con le aziende locali in tutte le fasi, dalla selezione dei candidati alla formazione al personale aziendale, dall’accompagnamento nella definizione delle formalità burocratiche all’orientamento, al tutoraggio e al monitoraggio dei tirocinanti e delle esperienze nel tempo.

Un chiaro e importante messaggio di inclusione per le persone con sindrome di Down, che avranno finalmente accesso a realtà lavorative di grande visibilità al pubblico, a dimostrazione che i lavoratori con sindrome di Down sono come tutti gli altri. Ci auguriamo che altre aziende seguano il loro esempio” – dice Monica Berarducci, Responsabile dell’Osservatorio sul Mondo del Lavoro di AIPD.
Un impegno preciso del nostro Gruppo – ha aggiunto Lucio Rossetto, Amministratore Delegato di Lagardere Travel Retail Italia – che da sempre si distingue per una fattiva collaborazione con varie associazioni affinché il tema dell’inclusione lavorativa sia patrimonio condiviso e distintivo per i nostri collaboratori ed i nostri clienti”.

Ufficio Stampa AIPD
ufficiostampaaipd@gmail.com

“Fuga di braccia e di cervelli”, intervista a Carlotta Leonori

L’Agenzia Nazionale Erasmus+ INAPP ha realizzato la video intervista “Impariamo dal passato, miglioriamo il futuro. Erasmus+ VET: due buone prassi a confronto” con la quale mette a confronto, utilizzando uno stile informale e divertente, due buone prassi Erasmus+- LLP Leonardo da Vinci.
Una delle buone prassi raccontate è il progetto AIPD “Fuga di braccia e di cervelli“, coordinato da Carlotta Leonori, l’altra è “COSY”, iniziativa promossa dall’I.I.S. Leonardo da Vinci di Roma e raccontata dalla referente Maria Antonietta De Vico:

Se ti fai un REGALO, ci fai un REGALO

In occasione del prossimo Natale, AIPD lancia una nuova campagna di reperimento fondi “Se ti fai un REGALO, ci fai un REGALO“, finalizzata al sostegno delle proprie attività e servizi.

Attraverso il sito “WORTH WEARING. 100% Buone Cause” è possibile infatti acquistare oggetti personalizzati con il logo AIPD e con disegni di generosi artisti (Sara Contardi, Sara Gironi Carnevale, Juice for Breakfast) che hanno aderito alla nostra causa con opere che riportano al tema del “sogno possibile“.
Per questa prima campagna sono stati scelti tre dei temi che più ci stanno a cuore: inclusione scolastica, amore, autonomia e diritto alla casa.
Gli oggetti disponibili sono magliette, tazze mug, taccuini, felpe e shopper, già nelle prossime ore ci saranno nuovi disegni e colori.

#BeASuperhero, ultimi giorni per sostenere l’AIPD

Tutti coloro che vogliono sostenere l’AIPD possono farlo entro il prossimo 19 novembre 2017, votando l’associazione nel concorso #BeASuperhero, proposto dalla catena di supermercati Carrefour:
i titolari della carta PAYBACK che hanno fatto la spesa e ricevuto i bollini nel periodo 11/9-5/11 2017, possono collegarsi al sito www.beasuperhero.carrefour.it e, una volta registrati, scegliere nell’elenco delle onlus “ASSOCIAZIONE ITALIANA PERSONE DOWN”, indicando il numero di “codice hero” riportato sul retro del bollino di cui si è in possesso. Più bollini si hanno, più volte si può votare.

Carrefour mette a disposizione 500.000 euro, da divide, in oproporzione ai voti ottenuti, tra le associazioni che aderiscono all’iniziativa.

Mancano pochi giorni al temine dell’iniziativa… partecipiamo tutti e invitiamo a partecipare!

Stage presso le cucine del Quirinale

Ripartono gli stage presso il Quirinale, promossi grazie all’ormai ultradecennale collaborazione tra la Presidenza della Repubblica e l’AIPD Nazionale. Dal 6 novembre 2017 per due settimane Valerio Napoleone e Gabriel Alberto Valente, giovani dell’AIPD Sezione di Roma saranno impegnati presso le cucine del Quirinale, accompagnati da una tutor.
Dal 2002, anno di avvio della collaborazione sotto la presidenza di Carlo Azeglio Ciampi, ininterrottamente per i successivi 15 anni, più di 200 giovani con sindrome di Down di tutta Italia hanno partecipato agli stage (sull’esperienza è stato pubblicato nel 2010, ed è reperibile presso l’AIPD, un volume dedicato).

“La qualità dell’inclusione scolastica e sociale”

In arrivo l’undicesima edizione del Convegno “La qualità dell’inclusione scolastica e sociale” organizzato dal Centro Studi Erickson, a Rimini dal 3 al 5 novembre 2017.
I lavori prevedono:
– 3 sessioni plenarie, dedicate ai temi dell’inclusione, disabilità e interculturalità,
– 12 Q Talk, un nuovo format per approfondire le tematiche chiave dell’inclusione scolastica e sociale,
– 45 workshop tematici,
– Buone prassi, contributi scientifici e workshop Q più

AIPD sarà presente con:
– Salvatore Nocera, “Tavola rotonda sui Decreti attuativi della Legge 107: inclusione scolastica e formazione degli insegnanti“, in programma il 3 novembre dalle ore 14,30 presso la Sala del Castello 2;
– Anna Contardi, workshop “Adultità anche per me. Disabilità intellettiva e vita indipendente“, in programma il 4 novembre dalle 14,30 presso la Sala dell’Arco;
Inoltre Rosa Ferri e Stefano Vicari, membri del Comitato Scientifico AIPD, saranno presenti con loro interventi.

GNPD 2017, al via la campagna “Guardiamoci negli occhi”

“Tu lo chiami Mongoloide. Noi lo chiamiamo Down. I suoi amici lo chiamano Paolo”. Trent’anni fa si apriva così la prima Giornata Nazionale delle Persone con sindrome di Down promossa dall’Associazione Italiana Persone Down, allora Associazione Bambini Down.

Quest’anno con la campagna “Guardiamoci negli occhi” l’AIPD torna a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla realtà delle persone con sindrome Down in occasione della Giornata Nazionale delle Persone con sindrome di Down che si celebra l’8 ottobre.

Ci rendiamo conto che è ancora fondamentale che le persone ci conoscano – spiega il presidente dell’Associazione Italiana Persone Down Paolo Virgilio Grillo lanciando la campagna AIPD 2017 – e che si coltivi il rispetto per le persone con sindrome di Down iniziando dall’uso delle parole, negli ultimi giorni abbiamo assistito infatti, da parte di giornalisti, all’uso del termine ‘mongoloide’ come insulto che è quanto di più lontano dal messaggio corretto che vogliamo trasmettere”.

La campagna “Guardiamoci negli occhi” ha come obiettivo quello di invitare le persone ad andare al di là delle apparenze e dei pregiudizi: occhi diversi, ma tutte persone con le proprie specificità, i propri bisogni le proprie ambizioni; guardarsi negli occhi vuol dire accettare l’incontro andando aldilà degli stereotipi.

A partire dal 7 ottobre, in 100 piazze site in oltre 28 città italiane, l’Associazione Italiana Persone Down sarà presente con materiale informativo ed offrirà, a fronte di un contributo, tavolette di cioccolato biologico (fondente al 70%) per sostenere i progetti dell’AIPD sul territorio. Le tavolette di cioccolato, saranno disponibili anche presso gli hotel Melià (partner dell’iniziativa) di Roma, Genova e Milano.

Vai alla pagina GNPD2017 del nostro sito

Seminari di formazione AIPD 2017 sui temi dell’autonomia

Anche quest’anno AIPD realizza in autunno le consuete occasioni di formazione sui temi dell’educazione all’autonomia e più specificatamente sulle esperienze dei vari percorsi di educazione all’autonomia.

Per rispondere in modo adeguato alle diverse esigenze di offrire una prima formazione a operatori nuovi e un luogo adeguato di confronto a chi già da tempo opera attivamente anche quest’anno, come già sapete, i seminari saranno 2:
– 1° seminario: 9 e 10 ottobre 2017, rivolto a nuovi operatori;
– 2° seminario: 23, 24, 25 novembre 2017, rivolto ad operatori con esperienza su tali progetti.

I seminari sono un’iniziativa dell’AIPD Nazionale per migliorare la qualità dei progetti di autonomia e condividere le esperienze condotte nei vari territori. Sono rivolti agli operatori delle sedi locali ma sono aperti anche ad operatori di altre associazioni o enti che svolgono attività di autonomia per persone con sindrome di Down o anche altra disabilità intellettiva.

Le adesioni al 1° seminario devono arrivare entro e non oltre il 10 settembre prossimo, inviando alla segreteria AIPD (aipd@aipd.it) la scheda di iscrizione (QUI la scheda di iscrizione).

La scissione dei due seminari vuole offrire nel 1° una formazione mirata alla conoscenza della metodologia AIPD e dedicare il 2° ad un confronto e un approfondimento tra chi già ha lavorato nei Percorsi di educazione all’autonomia.
Proprio per questo il 1° è all’inizio di ottobre per anteporlo all’inizio delle attività. La programmazione dei contenuti del 2° invece nel mese di novembre verrà definita sui bisogni espressi da tutti gli operatori in servizio che fin d’ora possono inviare le proprie esigenze e riflessioni allo scopo.

Sulla base delle positive esperienza degli ultimi anni, anche quest’anno il 2° seminario sarà articolato in 3 moduli successivi: il modulo 1 sarà rivolto ai coordinatori dei corsi, il 2 agli operatori dei corsi di autonomia e delle esperienze dei preadolescenti, il 3 agli operatori di Agenzia del tempo libero e a tutti gli altri progetti di tempo libero e avvio alla residenzialità per adulti.
In questo modo pensiamo di poter focalizzare meglio l’attenzione degli operatori su temi di interesse del proprio progetto invitando gli operatori ad aderire alla giornata di riferimento. Il modulo 1 è dunque riservato ai coordinatori, gli altri possono essere seguiti da chi lo desidera. Laddove possibile, è auspicabile che i coordinatori partecipino a tutte le giornate come qualcuno ha già fatto negli scorsi anni.
Più avanti verrà inviato il programma e l’articolazione di queste giornate.

Per maggiori informazioni:
– sui contenuti del seminario: ragazzingamba@aipd.it
– sull’organizzazione e iscrizioni: aipd@aipd.it

Seminari AIPD di formazione sui temi dell’autonomia 2016

Anche quest’anno AIPD realizza in autunno le consuete occasioni di formazione sui temi dell’educazione all’autonomia e più specificatamente sulle esperienze dei vari percorsi di educazione all’autonomia.

I seminari saranno 2:
– 1° seminario: 6 e 7 ottobre, rivolto a nuovi operatori;
– 2° seminario: 28. 39. 30 novembre, rivolto ad operatori con esperienza su tali progetti.

Il primo seminario vuole offrire una formazione mirata alla conoscenza della metodologia AIPD, il secondo invece sarà occasione di confronto e approfondimento tra chi già ha lavorato nei percorsi di educazione all’autonomia.

I seminari sono un’iniziativa dell’AIPD Nazionale per migliorare la qualità dei progetti di autonomia e condividere le esperienze condotte nei vari territori. Sono rivolti agli operatori delle sedi locali ma sono aperti anche ad operatori di altre associazioni o enti che svolgono attività di autonomia per persone con sindrome di Down o anche altra disabilità intellettiva. Chiediamo a tutti coloro che intendono partecipare e che hanno già corsi attivi di inviarci una breve relazione sulla propria esperienza (breve storia e caratteristiche del corso: da che anno esiste, numero di operatori e partecipanti, …), le modalità di realizzazione nell’ultimo anno, una valutazione di successi e difficoltà, eventuali modifiche apportate al progetto originario di riferimento e quant’altro sarà ritenuto utile comunicare. Copia di tutte le relazioni pervenute verrà inserita nella piattaforma di formazione on line a disposizione dei colleghi e potrà costituire un valido aiuto per chi sta iniziando ora questa nuova avventura.

Le adesioni al 1° seminario devono arrivare entro e non oltre il 10 settembre prossimo, inviando alla segreteria AIPD (aipd@aipd.it o fax 06 3722510) la scheda di iscrizione (QUI la scheda per operatori esterni all’associazione).

Per maggiori informazioni:
– sui contenuti del seminario: ragazzingamba@aipd.it
– sull’organizzazione e iscrizioni: aipd@aipd.it

Guida alle elezioni amministrative 5 giugno 2016

E’ online sul nostro sito il banner “Elezioni amministrative 5 giugno 2016, IL TUO VOTO CONTA!
Si tratta di una iniziativa realizzata nell’ambito del progetto “Diritto ai diritti” ed è l’ultimo degli strumenti fin qui prodotti da AIPD per permettere alle persone con sindrome di Down di esercitare consapevolmente il proprio diritto di voto (segue a breve distanza di tempo la guida realizzata in occasione del Referendum del 17 aprile scorso).
Ricordiamo che tutte le persone, anche chi ha una disabilità intellettiva e anche chi sia stato interdetto – conserva il proprio diritto di voto; per le informazioni legislative rimandiamo alla scheda n. 9 “Diritto di voto” visibile sul sito AIPD nella pagina “Diritti” e curata dal Telefono D.

Nella pagina dunque è possibile leggere la Guida alle elezioni, scritta in alta leggibilità; la guida ha l’obiettivo di spiegare, in termini semplici e accessibili, cosa viene chiesto ai cittadini di votare, e come indocare sulla scheda le proprie preferenze.

Nella stessa pagina è poi possibile rispondere ad un breve questionario online, per esprimere un parere sulla effettiva accessibilità della guida.