Scheda n.105.

Modelli ufficiali degli attestati dei crediti formativi delle scuole superiori (CM 125/01)

  • Valutazione ed Esami
  • Moduli, Modelli, Allegati

Il Ministero della P.I. con circolare n° 125 del 20 luglio 2001 ha reso ufficiali i modelli degli attestati dei crediti formativi da rilasciare agli alunni con disabilità che non conseguono un titolo di studio avente valore legale, poiché svolgono programmi differenziati e diversificati rispetto a quelli dei compagni delle scuole superiori.

La circolare è importante perché pone termine alle incertezze di molte scuole nel formulare i contenuti di tali attestati che spesso si riducevano ad un semplice certificato di frequenza. La circolare invece, (ed i modelli allegati ne sono la riprova) impone a tutte le scuole pubbliche e private paritarie l’obbligo di rilasciare agli alunni con disabilità un attestato ben preciso nei contenuti, da valere anche per gli uffici regionali per la formazione professionale, per gli uffici provinciali di collocamento al lavoro ed in regola con le direttive europee sulla trasparenza delle certificazioni, con particolare riguardo ai crediti formativi maturati durante gli studi e che debbono quindi essere ufficialmente riconosciuti da chiunque.
Gli elementi informativi che debbono essere contenuti nei modelli di attestati riguardano:

- le ore relative a indirizzo e durata del corso di studi,
- votazione complessiva ottenuta,
- materie di insegnamento ricomprese nel curricolo degli studi con l’indicazione della durata oraria complessiva destinata a ciascuna,
- competenze,
- conoscenze e capacità
anche professionali acquisite,
- crediti formativi documentati in sede di esame.

Gli attestati debbono essere compilati anche per gli alunni con disabilità definiti “gravi” perché possono fornire informazioni anche per la scelta e l’inserimento in una situazione protetta.

È importante che i genitori siano a conoscenza di tutto ciò per poter pretendere il rilascio degli attestati non solo futuri ma anche di quelli relativi agli esami di qualifica professionale, di maestro d’arte, dell’esame finale di Stato dell’ anno 2001.

----------------------------------------------------------------------------------------------

Vedi anche le schede:

n° 274. Chiarimenti sui diversi tipi di programmazione didattica (PSP) da inserire nel PEI

n° 429. Esami di maturità 2013 (OM 13/13)


Pubblicato il 3/9/2001
Aggiornato il 31/3/2014Avvocato Salvatore Nocera
Responsabile dell'area Normativo-Giuridica dell'Osservatorio dell’AIPD sull’integrazione scolastica
Viale delle Milizie, 106
00192 Roma
06/3723909
06/3722510
Email:osservscuola.legale@aipd.it