Accessibilità nei musei

Accessibilità nei musei

Come ricorderete, nello scorso mese di luglio il MIBAC , Ministero per i beni e le attività culturali, ha diffuso, con la circolare 26/2018, le “Linee guida per la redazione di un Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (P.E.B.A.) nei musei, complessi monumentali, aree e parchi archeologici”, oltre a una serie di documenti parte integrante dell’elaborato:
– “Piano Strategico – PEBA”
– “Fruizione e accessibilità: profili giuridici e strumenti di attuazione“;
– “Glossario“;
– “Checklist da progetto “A.D. Arte”.
(ne abbiamo dato conto QUI su questo sito).

Il documento è stato realizzato dal Gruppo di lavoro per la redazione di provvedimenti, anche a livello normativo, inerenti il superamento delle barriere culturali, cognitive e psicosensoriali nei luoghi di cultura di competenza del MIBAC aperti al pubblico. Il Gruppo – di cui fa parte per l’AIPD Anna Contardi – operativo presso il ministero, ha tra i suoi intenti quello di attuare le finalità della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

Il Ministero intende pubblicare, nei prossimi mesi, nei Quaderni della valorizzazione a cura della Direzione Generale Musei, insieme alle “Linee guida”, anche esempi di buone prassi, per darne ulteriore diffusione e per esemplificare quanto fattibile siano accorgimenti anche parziali.

E’ possibile collaborare a tale ricerca, anche citando esperienze realizzate in strutture private o comunali, scaricando e compilando la scheda BUONE PRATICHE SULL’ACCESSIBILITA’ FISICA, CULTURALE, COGNITIVA e PSICO-SENSORIALE NEI LUOGHI DELLA CULTURA che trovate QUI, da inviare, entro il 28 febbraio 2019 a gabriella.cetorelli@beniculturali.it

Print Friendly