A Latina continuano le attività promosse da “Sani e Belli”

A Latina continuano le attività promosse da “Sani e Belli”

Sani e belli” è stato un progetto, promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che ha coinvolto 22 sezioni AIPD con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita delle persone con sindrome di Down, con particolare riguardo al benessere dato da una sana e corretta alimentazione e una costante attività fisica.
Il progetto si è concluso lo scorso mese di settembre, ma nei territori continuano a realizzarsi azioni coerenti con esso; in particolare l’AIPD sezione di Latina continua ad utilizzare il programma educativo sperimentato, proponendo azioni nei percorsi di educazione all’autonomia dei preadolescenti, degli adolescenti e degli adulti.

I partecipanti coinvolti si pesano, fanno ginnastica, scelgono con cura i cibi da mangiare e apprendono l’importanza di uno stile di via sano, proseguendo dunque le attività già realizzate nel corso dei mesi precedenti i soggiorni estivi che, tra giugno e luglio 2017, hanno messo alla prova i giovani con sindrome di Down in questo percorso di crescita.

Le persone con sindrome di Down hanno un rischio maggiore di sovrappeso/obesità rispetto alla popolazione generale. Ciò è dovuto a fattori biologici quali, ad esempio, un basso metabolismo basale ed una concentrazione di leptina non normale nel sangue. Tuttavia, le scelte alimentari non corrette e una scarsa attività fisica (fattori ambientali) contribuiscono in maniera significativa all’aumento del rischio di sovrappeso/obesità per le persone con sD, con conseguenze più gravi sulla loro salute e sulla qualità della vita rispetto alla popolazione generale.

Print Friendly