“Chi trova un lavoro trova un tesoro”, incontro di AIPD Napoli

L‘AIPD Napoli aderisce al progetto nazionale “Chi trova un lavoro trova un tesoro” – promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, con azioni legate alla Linea 1 “Verso il lavoro”.
Le attività previste dalla Linea 1 intendono coinvolgere giovanissimi (15-22 anni) con sindrome di Down in un percorso intensivo di educazione all’autonomia.

La sezione organizza, per sabato 1 dicembre 2018, alle ore 9,30, un incontro presso il Teatro Colosimo

“Chi trova un lavoro trova un tesoro”, incontro per AIPD Brindisi

L’AIPD Brindisi aderisce al progetto nazionale “Chi trova un lavoro trova un tesoro” – promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – con azioni legate alla Linea 2 “Imparare a lavorare”.
Le attività previste dalla Linea 2 intendono coinvolgere giovani adulti (23-35 anni) con sindrome di Down, che avranno la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro attraverso percorsi di orientamento/confronto sul tema e stage/tirocini.

Per presentare il progetto al territorio, la sezione organizza per venerdì 30 novembre 2018,  un incontro pubblico, che si terrà a partire dalle ore 11 presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico Ribezzo.

“Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti”, incontro di AIPD Frosinone

AIPD Frosinone presenta al territorio le attività di “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti“, promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità e al quale la sezione AIPD aderisce. L’evento è fissato per venerdì 30 novembre alle ore 10.00, presso la ASL di Frosinone.

All’incontro sarà presente, per AIPD Nazionale, Andrea Sinno, del Telefono D e consulente per gli aspetti normativi dell’Osservatorio sul mondo del Lavoro.

AIPD Oristano incontra il territorio

AIPD Oristano organizza l’incontro “Lavoriamo”!, per presentare i due progetti, promossi da AIPD Nazionale cui partecipa, “Chi trova un lavoro trova un tesoro” e “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti“, realizzati rispettivamente con il contributo del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e del Dipartimento per le Pari opportunità.

L’evento si terrà venerdì 30 novembre 2018 alle ore 9.00, presso il Mistral Hotel

AIPD Potenza incontra il territorio

AIPD Potenza organizza l’incontro “Imprese socialmente responsabili” per presentare i due progetti, promossi da AIPD Nazionale cui partecipa, “Chi trova un lavoro trova un tesoro” e “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti“, realizzati rispettivamente con il contributo del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e del Dipartimento per le Pari opportunità.

L’evento si terrà mercoledì 28 novembre 2018 alle ore 17.00, presso il Comin Center.
All’incontro sarà presente, per AIPD Nazionale, Andrea Sinno, del Telefono D e consulente per gli aspetti normativi dell’Osservatorio sul mondo del Lavoro.

“Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti” incontro di AIPD Grosseto

AIPD Grosseto è una delle nove sezioni AIPD che partecipa al progetto “Lavoratori con Sindrome di Down, da assistiti a contribuenti“, promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Dipartimento per le Pari opportunità. Per presentare al territorio le attività la sezione organizza il convegno “Anche io lavoro”, in programma mercoledì 28 novembre 2018 dalle ore 10 presso la sede di Confartigianato Grosseto in viale Monterosa 26.

“Chi trova un lavoro trova un tesoro”, incontro di AIPD Caserta

AIPD Caserta organizza, per mercoledì 28 novembre 2018, un incontro pubblico, che si terrà a partire dalle ore 10 presso la Sala Convegni del Centro per l’Impiego, per presentare il progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro” al territorio,

L‘AIPD Caserta aderisce al progetto nazionale “Chi trova un lavoro trova un tesoro” – promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – con azioni legate alla Linea 2 “Imparare a lavorare”.
Le attività previste dalla Linea 2 intendono coinvolgere giovani (23-35 anni) che avranno la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro attraverso percorsi di orientamento/confronto sul tema e stage/tirocini.

Valueable Network, lo stato dell’arte

Dal 19 al 23 novembre 2018 Oporto, in Portogallo, ha ospitato le attività del progetto “Valueable Network”, promosso da AIPD Nazionale e co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus+, azione chiave 2, Partenariati Strategici nel settore Istruzione e Formazione, scambio di buone pratiche.

La settimana di lavoro ha previsto:
Study Visit: 2 giorni di formazione sull’inclusione lavorativa di persone con disabilità intellettiva, rivolta a 7 manager del settore dell’ospitalità, esterni alla rete Valueable. Obiettivo: sensibilizzazione, illustrazione dei benefici conseguenti all’inserimento di persone con disabilità, contatto diretto e osservazione dei ragazzi al lavoro con successive riflessioni e dibattiti, presentazione e-learning.
Coordination Meeting: incontro semestrale (il terzo su 4) per coordinamento tra partner, punto della situazione, risultati raggiunti e da raggiungere, confronto e allineamento sulle strategie di comunicazione, sviluppo e auto-finanziamento.
Internship abroad: settimana conclusiva del quarto dei 6 tirocini previsti, con protagonisti due giovani tedeschi (Linda e Luis) al lavoro per 3 settimane presso Axis Porto (per l’Italia, nel febbraio scorso, hanno svolto un periodo di tirocinio due giovani di AIPD Latina).

Gli aggiornamenti sul progetto si possono seguire sulla pagina Facebook “Valueable Network”, sul profilo Twitter e sul sito www.valueablenetwork.eu; contatti con i referenti anche su Linkedin.

A questo link, le strutture alberghiere e della ristorazione aderenti alla rete europea (elenco in costante aggiornamento), che sono arrivate a più di 100 in sei Paesi.

“Chi trova un lavoro trova un tesoro”, incontro di AIPD Marsica

L‘AIPD Marsica aderisce al progetto nazionale “Chi trova un lavoro trova un tesoro” – promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – con azioni legate alla Linea 1 “Verso il lavoro”.
Le attività previste dalla Linea 1 intendono coinvolgere giovanissimi (15-22 anni) con sindrome di Down in un percorso intensivo di educazione all’autonomia.

La sezione organizza, per martedì 27 novembre, l’incontro per presentare al territorio le attività legate al progetto. alle ore 18 presso la sede dell’associazione, in via A. Diaz 13, ad Avezzano.

Educazione all’autonomia: 2° seminario AIPD 2018

Archiviato il 1° seminario di formazione sui temi dell’educazione all’autonomia, realizzato gli scorsi 12 e 13 settembre e rivolto ai nuovi operatori, è in arrivo il secondo appuntamento dedicato agli operatori con esperienza su tali progetti.
Da lunedì 26 e fino a mercoledì 28 novembre 2018 a Roma, presso il Roma Scout Center, gli operatori interessati e iscritti saranno impegnati in tre giornate di confronto, condivisione e approfondimento sulle esperienze attive nei territori. QUI la scheda di iscrizione.

Sulla base delle positive esperienze degli ultimi anni, anche quest’anno il 2° seminario sarà articolato in 3 moduli successivi: il modulo 1 sarà rivolto ai coordinatori dei percorsi di autonomia, il 2 agli operatori dei corsi di autonomia e delle esperienze degli adolescenti e dei preadolescenti, il 3 agli operatori di Agenzia del tempo libero e a tutti gli altri progetti di tempo libero e avvio alla residenzialità per adulti.

Lavoratori con sindrome di Down, si può fare!

AIPD Roma organizza il convegno “Lavoratori con sindrome di Down, si può fare!” in programma lunedì 26 novembre 2018 alle ore 15 presso il Centro di Formazione Erickson, in viale Etiopia 20.
L’evento è occasione per presentare, a cura del Servizio di Inserimento Lavorativo della sezione, la situazione degli adulti con sindrome di Down e del loro inserimento lavorativo a Roma e le attività svolte nell’ambito dei progetti nazionali, promossi da AIPD Nazionale cui la sezione partecipa, “Chi trova un lavoro trova un tesoro” e “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti“, realizzati rispettivamente con il contributo del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e del Dipartimento per le Pari opportunità.

AIPD Belluno incontra il territorio

AIPD Belluno organizza l’incontro per presentare i due progetti, promossi da AIPD Nazionale cui partecipa, “Chi trova un lavoro trova un tesoro” e “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti“, realizzati rispettivamente con il contributo del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e del Dipartimento per le Pari opportunità.

L’evento si terrà sabato 24 novembre 2018 alle ore 10.00, presso l’Aula Magna dell’IISS “G. Segato” di Belluno.
La sezione ha aderito con due operatori e 5 giovani con sindrome di Down al progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro” che sono impegnati nelle attività previste dalla Linea 1 “Verso il lavoro”.

Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza Contro le Donne

comunicato stampa FISH

Donne con disabilità in piazza il 24 novembre

Anche le donne con disabilità saranno in piazza il 24 novembre a Roma. Parteciperanno alla manifestazione in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza Contro le Donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Lo rende noto la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap che al tema della specifica condizione della “disabilità al femminile” tiene in modo particolare.

La manifestazione rappresenta infatti un’occasione per denunciare la condizione di discriminazione multipla che vivono le donne con disabilità: come donne condividono la mancanza di pari opportunità che prevale nella nostra società e come persone con disabilità soffrono di restrizioni e limiti alla partecipazione sociale, non potendo godere di pari opportunità né rispetto alle altre donne, né rispetto agli uomini con disabilità.

Anche questa iniziativa è in linea con gli intenti espressi nella mozione particolare approvata nell’ultimo Congresso FISH che prevede azioni specifiche per la promozione dei diritti delle bambine, ragazze e donne con disabilità. Vi sta lavorando uno specifico Gruppo Donne FISH (gruppodonne@fishonlus.it) a cui possono aderire tutte le persone interessate al tema.

E merita di essere ricordata anche un’altra iniziativa in corso promossa da FISH e da Differenza Donna: VERA (Violence Emergence, Recognition and Awareness) che intende approfondire e portare alla luce appunto il fenomeno della violenza sulle donne con disabilità, tanto diffuso quanto taciuto. Raccogliere informazioni è fondamentale ed è per questo motivo che VERA propone un questionario – disponibile online all’indirizzo http://www.fishonlus.it/vera/ – a tutte le donne con disabilità, anche quelle che ritengono di non aver subito violenze o abusi. (ne abbiamo dato diffusione su questo sito: https://aipd.it/vera-indagine-su-violenze-abusi-e-molestie-subiti-dalle-donne-con-disabilita/, ndr). La compilazione del questionario impegna circa 10 minuti; le informazioni raccolte sono indispensabili per raggiungere quell’obiettivo comune e resteranno anonime.

Per ulteriori informazioni: gruppodonne@fishonlus.it

“Chi trova un lavoro trova un tesoro”, incontro con AIPD Siracusa

L’AIPD Siracusa aderisce al progetto nazionale “Chi trova un lavoro trova un tesoro” – promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – con azioni legate alla Linea 2 “Imparare a lavorare”.
Le attività previste dalla Linea 2 intendono coinvolgere giovani adulti (23-35 anni) con sindrome di Down, che avranno la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro attraverso percorsi di orientamento/confronto sul tema e stage/tirocini;

La sezione organizza, per giovedì 22 novembre 2018, l’incontro pubblico “La persona con sindrome di Down, un valore per le imprese” per presentare il progetto al territorio, che si terrà a partire dalle ore 17,30 presso Urban Center.

“Molto più di una firma, molto più di un lavoro”

AIPD Matera organizza l’evento per presentare al territorio le esperienze lavorative di cinque giovani con sindrome di Down – Isabella, Massimo, Nicola, Nicolò e Rosanna – che stanno per firmare il loro contratto di lavoro con la Cooperativa Oltre l’Arte. L’incontro si terrà mercoledì 21 novembre 2018 alle ore 17 presso Palazzo degli Stemmi, Curia Arcivescovile.

All’incontro sarà presente, per AIPD Nazionale, Andrea Sinno, del Telefono D e consulente per gli aspetti normativi dell’Osservatorio sul mondo del Lavoro.

“Chi trova un lavoro trova un tesoro”, incontro per AIPD SBT

L‘AIPD San Benedetto del Tronto-Ascoli Piceno aderisce al progetto nazionale “Chi trova un lavoro trova un tesoro” – promosso da AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – con azioni legate alla Linea 1 “Verso il lavoro”.
Le attività previste dalla Linea 1 intendono coinvolgere giovanissimi  (15-22 anni) con sindrome di Down in un percorso intensivo di educazione all’autonomia.

La sezione organizza, per venerdì 16 novembre 2018, un incontro pubblico per presentare il progetto al territorio, che si terrà a partire dalle ore 17 presso la Sala consiliare Galiè dell’Istituto Alberghiero di San Benedetto del Tronto.

TOWARDS WORK Verso il lavoro

AIPD Latina organizza il convegno “Towards Work – verso il lavoro” per presentare i due progetti, promossi da AIPD Nazionale cui partecipa, “Chi trova un lavoro trova un tesoro” e “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti“, realizzati rispettivamente con il contributo del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e del Dipartimento per le Pari opportunità.

L’evento si terrà giovedì 15 novembre 2018 alle ore 18.00, presso la Sala Consiliare di Villa Sarsina di Anzio. Per AIPD Nazionale sarà presente Monica Berarducci, responsabile Osservatorio AIPD sul mondo del lavoro e responsabile nazionale dei due progetti.

La sezione ha aderito con due operatori e 7 giovani con sindrome di Down al progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro” (i giovani coinvolti saranno impegnati nelle attività previste dalla Linea 1 Verso il lavoro). Riguardo “Lavoratori con sindrome di Down, da assistiti a contribuenti” la partecipazione è di 1 operatore e due giovani.

“BIBLIOT-EQUA-MENTE” con AIPD Perugia

Si terrà lunedì 12 novembre 2018, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, in Piazza Ermini, 1 a Perugia, il convegno “BILIOT-EQUA-MENTE. Una buona pratica per un Ateneo inclusivo”.
L’evento è organizzato da AIPD Perugia con l’Università degli Studi, il Centro Servizi Bibliotecari, la Fondazione Cassa di Risparmio e lo Sportello informativo Disabili C’eral’acca, e sarà occasione per presentare l’esperienza del centro di documentazione “C’eral’acca”, iniziativa ormai consolidata presso l’ateneo perugino portata avanti da AIPD Perugia dal 2015.

Anna Contardi sarà presente per AIPD Nazionale.

“Chi trova un lavoro trova un tesoro”, avviato un tirocinio da AIPD Pisa

Proseguono gli inserimenti di giovani con sindrome di Down in aziende per periodi di tirocini finalizzati all’assunzione, previsti dal progetto “Chi trova un lavoro trova un tesoro”.
Dopo un periodo di inserimento socio-terapeutico Davide Antonelli, di AIPD Pisa, è impegnato presso il locale McDonald’s di via Oristano a Cascina, con un tirocinio GiovaniSi.

AIPD Pisa partecipa al progetto, promosso da AIPD Nazionale e finanziato con il contributo del Ministero del Lavoro  e delle politiche sociali, con azioni inerenti alla Linea 3 “Imparare un lavoro”.

Due nuovi tirocini per AIPD Caserta

AIPD Caserta annuncia l’avvio a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro di due tirocini che coinvolgeranno giovani con sindrome di Down soci della sezione che saranno impegnati presso negozi della catena Decathlon.

Il primo ad iniziare è Andrea Scialla – da lunedì 12 novembre presso il negozio Decathlon di Marcianise -, poi toccherà a Nicola Antoniciello – da lunedì 19 novembre presso il deposito Decathlon di Maddaloni.

Gli inserimenti sono il frutto dell’accordo, stipulato nello scorso mese di febbraio da AIPD-AGPD con la catena.

Contro il linguaggio dell’odio e del pregiudizio

COMUNICATO STAMPA AIPD

Un video in cui vengono usate parole inaccettabili, reso ancora più virale perché ne è protagonista l’attuale portavoce del Presidente del Consiglio, è solo l’ultimo episodio che alimenta e legittima il linguaggio del pregiudizio che non va più tollerato.

Roma, 9 novembre 2018. Nel condividere appieno il contenuto del comunicato stampa pubblicato ieri dalla FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap) di cui AIPD è membro, l’Associazione Italiana Persone Down intende porre l’attenzione sul tema della corretta comunicazione e dell’uso, irresponsabile e sempre più frequente, di concetti-metafore-terminologie, a dir poco, inadeguati.

Tra poco AIPD celebrerà 40 anni di attività, anni preziosi nel corso dei quali tanto è stato fatto per far conoscere chi sono le persone con sindrome di Down e cosa possono fare. Da persone totalmente dipendenti a persone in grado di autodeterminarsi, da eterni bambini a lavoratori, da peso per la società a risorsa. Di pari passo abbiamo lavorato nei confronti della corretta comunicazione: le persone hanno la sindrome di Down, non ne sono affette (la sdD non è una malattia!), le persone hanno una disabilità, non sono disabili… la nostra ultima campagna per la Giornata Nazionale delle Persone con sindrome di Down, celebrata lo scorso ottobre, affermava “Non guardarmi solo a metà, oltre la sindrome di Down c’è una persona intera”.
Oggi però occorre riprendere con forza il tema della “buona comunicazione” per andare oltre i pregiudizi che continuano ad avere cittadinanza, a maggiore ragione se veicolati da realtà che hanno grande visibilità e seguito nei media e sui social.

«Crediamo fortemente che i pregiudizi si combattono con la conoscenza; in Italia esistono oggi 51 sezioni AIPD che, da Belluno a Termini Imerese, sono impegnate quotidianamente sul territorio. 51 realtà a disposizione di chi ha voglia di conoscerle e lavorare al loro fianco – afferma Paolo Virgilio Grillo, presidente AIPD Nazionale – Invitiamo le persone impegnate nella comunicazione, nello spettacolo e nella politica, a contattarci e a partecipare ai tanti incontri, eventi, attività in programma nei territori delle nostre sedi, dove possono verificare come i programmi di autonomia rivolti alle persone con sindrome di Down stiano portando le stesse ad una vita realmente partecipata in tutti gli ambiti. Aiutateci a non rendere vana l’azione che l’Associazione e le famiglie stanno svolgendo da anni per modificare una visione non più attuale della sindrome di Down».

Qui sotto il testo del comunicato stampa FISH
Contro il linguaggio dell’odio e del pregiudizio

Uno sgradevole video, in circolazione in queste ore, ritrae il portavoce del Presidente del Consiglio, Rocco Casalino, proferire considerazioni gravissime sulle persone anziane e sulle persone con sindrome di Down.

Poco rileva il fatto che quelle affermazioni siano datate e, ancor meno, che si tenti ora di relativizzarle o, peggio, minimizzarle: producono un effetto pesante in termini di comunicazione e di diffusione di quello stigma che da anni tentiamo di contrastare in tutti i modi.

Non è solo una mera rivendicazione di un linguaggio “politicamente corretto”, che peraltro sarebbe più che giustificata. In realtà, il linguaggio tradisce un pregiudizio, se non addirittura un rigetto verso la diversità, verso le differenze, verso le minoranze e i più deboli, atteggiamenti che poi non possono che concretizzarsi in gesti, azioni, omissioni profondamente contrari ad ogni sforzo inclusivo se non allo stesso diritto di cittadinanza e ai diritti umani.

Questi episodi e queste dichiarazioni sono sempre gravi, ma lo sono ancora di più quando provengono da personaggi pubblici, politici e non, e alimentano quel linguaggio di odio che purtroppo è sempre più diffuso, pervasivo e violento.

La Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, oltre ad esprimere la propria indignazione di fronte a questi specifici fatti, che sembrano essere tutt’altro che infrequenti, chiede un impegno politico, bipartisan e corale, intervenendo, anche con provvedimenti normativi, contro il linguaggio dell’odio e del pregiudizio, a prescindere da chi ne sia il latore o da quali canali usi.

VERA: indagine su violenze, abusi e molestie subìti dalle donne con disabilità

dal sito FISH
Donne con disabilità: indagine su violenze, abusi e molestie

VERA – Violence Emergence, Recognition and Awareness
C’è bisogno dell’aiuto di tutte le donne con disabilità per documentare e contrastare gli episodi, ancora troppo poco noti, di abusi, molestie, violenze che esse subiscono come donne e come persone con disabilità.

È l’appello che lancia VERA (acronimo per Violence Emergence, Recognition and Awareness), un’iniziativa di FISH – Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap e di Differenza Donna che intende approfondire e portare alla luce appunto il fenomeno della violenza sulle donne con disabilità, tanto diffuso quanto taciuto.

Raccogliere informazioni è fondamentale ed è per questo motivo che VERA propone un questionario – disponibile online all’indirizzo http://www.fishonlus.it/vera/ – a tutte le donne con disabilità, anche quelle che ritengono di non aver subito violenze o abusi. La compilazione del questionario impegna circa 10 minuti e le risposte resteranno anonime.

Le informazioni raccolte sono indispensabili per raggiungere quell’importante obiettivo.

La FISH opera per l’inclusione, l’affermazione dei diritti di cittadinanza, le pari opportunità e la non discriminazione di tutte le persone con disabilità con particolare attenzione alle donne, ragazze e bambine con disabilità. Nel 2018 la Federazione ha inoltre costituito un proprio Gruppo Donne aperto alla collaborazione di chiunque sia interessata a questi temi.

Differenza Donna opera al fine di modificare la tradizionale percezione culturale nei confronti del genere femminile, rafforzare i diritti delle donne tutte e supportarle nel loro personale percorso di liberazione dalla violenza.

Sono due realtà attive che si sono incontrate con il comune intento di promuovere la consapevolezza e contrastare quindi la violenza di genere in tutte le sue variegate manifestazioni.

VERA si rivolge anche a tutti i gruppi, organizzazioni, associazioni che si occupino di disabilità o di violenza di genere (o di entrambi i temi) affinché supportino la diffusione dell’iniziativa e la compilazione dei questionari.

Per segnalazioni o richieste: gruppodonne@fishonlus.it

Un nuovo tirocinio per AIPD Prato

Lunedì 5 novembre 2018 Valentina Iaria, 20 anni, socia di AIPD Prato, ha iniziato un periodo di tirocinio di tre mesi, ai sensi della 68/99, retribuito e finalizzato all’assunzione, presso il negozio Primark.
Valentina è impegnata come commessa nel reparto casa, con un orario part time di 24 ore a settimana.

“Picture Equality”, la foto di AIPD Lecce è una delle 10 immagini selezionate

European Disability Forum (EDF) ha lanciato nelle settimane scorse,  il concorso fotografico “Picture Equality“, il cui tema era “l’inclusione e l’uguaglianza delle persone con disabilità”.
L’AIPD di Lecce ha partecipato e si è qualificata tra i primi dieci. La foto sarà esposta durante vari eventi e in altri paesi europei, tra cui la Giornata Europea delle Persone con disabilità e la Mostra fotografica di Bruxelles.

La didascalia che accompagnava la foto è stata: ” We are all equal but different. Difference is richness in a civil society which is able to include and integrate”. “Tutti uguali ma tutti diversi. La differenza è una ricchezza in una società civile che è in grado di includere e integrare”.

Non è la prima volta che AIPD di Lecce partecipa e viene premiata a concorsi fotografici: nel recente contest #InstaErasmusPlus, ha presentato una foto che si è classificata quarta.

AIPD Reggio Calabria: partono i lavori di sistemazione della sede assegnata

COMUNICATO STAMPA AIPD Reggio Calabria

Partono i lavori di pulizia dell’ex emeroteca comunale

Reggio Calabria 04/11/2018. Sono iniziati ieri mattina i lavori di pulizia dell’ex emeroteca comunale di via Palmi. Un gruppo di volontari e amici di AIPD Reggio Calabria, si è riunito dalle ore 8 di ieri, sabato mattina, per iniziare la pulizia dei locali circostanti lo stabile, ancora duramente segnato dai danni dei due incendi dolosi verificatisi negli scorsi mesi (qui la notizia riportata da questo sito sull’accadimento, ndr). Mamme, papà, amici e volontari, armati di cesoie, pale e rastrelli, hanno lavorato dalle prime ore del mattino, fino al tardo pomeriggio, per restituire dignità a quel luogo, sito in un cortile condominiale ma ormai reso inagibile. Tantissime le associazioni che hanno deciso di collaborare e dare una mano e che saranno coinvolte durante questi mesi per riportare alla luce un bene di tutta la comunità. Nascerà infatti, da quel cumulo di macerie, un centro di riferimento per le persone con Sindrome di Down e le loro famiglie, che sarà simbolo di accoglienza e unione, punto di incontro per associazioni e tutti coloro che hanno lo scopo di far emergere la parte bella e pulita della nostra città. Diverse sono state le reazioni dei condomini. Dalla diffidenza di qualcuno, alla curiosità di altri, allo spirito di collaborazione. Tutti però accomunati da un unico desiderio: far di nuovo proprio quel luogo. Ed è proprio questo il progetto AIPD Reggio Calabria.
I lavori proseguiranno in questi mesi e saranno annunciati sui social dell’Associazione. “I sogni non vanno in fumo”, era lo slogan. Ed ecco che, un passo alla volta, questo grande sogno sembra finalmente diventare realtà.

Qui il link alla notizia dello scorso mese di luglio, sull’assegnazione della sede all’AIPD Reggio Calabria.

A teatro per sostenere l’AIPD

Proseguono le attività di reperimento fondi a favore dell’Associazione Italiana Persone Down, promosse grazie all’agenzia Media Ticket, che propone la vendita di biglietti per spettacoli teatrali in tutto il territorio nazionale.

Sabato 10 novembre 2018, a Roma, presso  l’Auditorium S.Leone Magno, in scena lo spettacolo “Che bella idea…andare all’Ikea”, di U.Giangavino, compagnia teatrale “I sani da legare”; ore 17.00 e ore 21.00. Il ricavato di questo spettacolo sarà devoluto in parte all’AIPD Nazionale e in parte all’AIPD Sezione di Roma.

Altri appuntamenti del 2018 sono stati:
12 luglio 2018, Reggio Emilia. Teatro S.Prospero, spettacolo “L’uomo, la bestia e la virtù” di L. Pirandello, compagnia teatrale “Nuovo Teatro S.Prospero”; ore 17.00 e ore 21.00.

18 luglio 2018, Macerata. Teatrino di Villa potenza, spettacolo “Un mondo di errori” di G.Poggi, compagnia teatrale “CTR”; ore 16.00 e ore 21.00.

19 luglio 2018, Ancona. Teatro Dorico, spettacolo “Storie di paese” di G.Poggi, compagnia teatrale “CTR”; ore 16.oo e ore 21.00.