Un nuovo tirocinio per l’AIPD Versilia

AIPD Versilia segnala l’avvio di un nuovo tirocinio che vede impegnata, da martedì 26 giugno 2018, Jessica Genovesi, giovane con sindrome di Down. L’esperienza è avviata grazie al programma “GiovaniSì” e durerà tre mesi; Jessica lavorerà 20 ore alla settimana come commessa presso la Conad di Capezzano.

Lo “Stephen Thomas Award 2018” a Giuseppe Caccamese

Giuseppe Caccamese ha vinto, come fotografo internazionale, lo “Stephen Thomas Award 2018“, un premio di fotografia, selezionato tra 300 foto realizzate da persone con sindrome di Down da tutto il mondo. La cerimonia di premiazione si è svolta a Londra lo scorso 21 giugno 2018 con la consegna della riproduzione su tela della foto e un certificato; insieme a lui gli altri 25 finalisti, ospiti della Down’s Syndrome Association.

L’immagine vincitrice è la copertina del piccolo libro di poesie scritte da Giuseppe Caccamese “Il mio cuore è una nuvola che viaggia” pubblicato nel 2014, alcune delle quali riportate nel nostro sito, nella pagine “Riflessioni e testimonianze” (“Scala di nuvole“, “Polo Nord“, “Pensieri“,  “La montagna della vita“.

La FISH incontra il ministro della Famiglia e delle Disabilità

dal sito www.superando.it

Guidata dal proprio presidente Vincenzo Falabella, una delegazione della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) ha incontrato Lorenzo Fontana, ministro per la Famiglia e le Disabilità, affiancato dal viceministro Vincenzo Zoccano.
«Quello di oggi – ha dichiarato Falabella – va considerato come un incontro di mutue presentazioni cui ne seguiranno senza dubbio altri di carattere operativo, vista l’ampiezza delle sfide e delle istanze che riguardano le persone con disabilità e le loro famiglie».

«Dal canto nostro – prosegue il Presidente della FISH – abbiamo richiamato la centralità del Programma di Azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità, risultato di un convergente impegno del movimento delle persone con disabilità e di molti esperti e referenti istituzionali. Il Programma, che investe moltissimi àmbiti della vita, va attuato con metodo e impegno. È uno strumento programmatico ormai formalizzato da mesi. Abbiamo inoltre voluto evidenziare l’urgenza di agire sull’inclusione scolastica e lavorativa, oltreché sulla revisione dei criteri di riconoscimento della disabilità».

«In una prospettiva di mutua e leale collaborazione – conclude Falabella – il luogo ideale di confronto e di costruzione è senza dubbio l’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità, che va rilanciato e praticato per individuare le migliori soluzioni ascoltando le parti sociali di cui la FISH e le altre organizzazioni sono parte qualificante, anche nella prospettiva di redigere un nuovo Programma di Azione. Sulla necessità di un dialogo, il ministro Fontana ha confermato come esso sia un’occasione e un modalità di lavoro che si basa sul mutuo e rispettoso riconoscimento».

Progetto “Lavoratori con sindrome di Down: da assistiti a contribuenti”

COMUNICATO STAMPA

AL VIA NUOVO PROGETTO AIPD PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE CON LA SINDROME DOWN

Il progetto “Lavoratori con sindrome di Down: da assistiti a contribuenti” è finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità

Roma, 18 giugno 2018. Creare lavoro attraverso la formazione di operatori specializzati negli inserimenti lavorativi, aumentare la consapevolezza delle persone con sindrome di Down sulle proprie potenzialità di futuri lavoratori e sensibilizzare le aziende presenti sul territorio. È questo il senso del nuovo progetto “Lavoratori con sindrome di Down: da assistiti a contribuenti”, della durata di 12 mesi, realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down ONLUS e finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità.

Il progetto coinvolge 9 operatori, 18 persone con sindrome di Down e loro famiglie di 9 sezioni AIPD di 6 regioni italiane (Belluno, Cosenza, Frosinone, Grosseto, Latina, Oristano, Potenza, Roma, Vulture).

Secondo un’indagine condotta da AIPD nel 2017 su 51 delle proprie sezioni, su 1.374 persone con sindrome di Down maggiorenni aderenti alla rete, solo 168 (il 12% circa) lavora con un regolare contratto.
Il progetto AIPD prevede una serie di azioni previste: consulenza, informazione e formazione in presenza (incontri di formazione per familiari, percorsi di orientamento e formazione per giovani con sindrome di Down) e a distanza (tramite corso online e telefono), azioni di sensibilizzazione del mondo aziendale/istituzionale e monitoraggio e tutoraggio in situazione e l’avvio di nuovi servizi di inserimento lavorativo (SIL) presso le sezioni che ne sono sprovviste. «Tali azioni – spiega Monica Berarducci, responsabile dell’Osservatorio sul mondo del Lavoro di AIPD nazionale – coinvolgeranno direttamente le organizzazioni partecipanti rendendole protagoniste, con l’obiettivo di scardinare il pregiudizio che consiste nel pensare che l’inserimento lavorativo delle persone con sindrome Down è solo un’opportunità “occupazionale” o terapeutica, quindi un peso per l’impresa e non un contributo alla produttività aziendale. Importante anche il lavoro sulle famiglie, che talvolta concepiscono ancora il proprio figlio come un bambino o il suo inserimento lavorativo come un modo per occupare il ‘tempo’, con un atteggiamento assistenziale ed iperprotettivo che limita l’acquisizione dell’identità adulta/lavorativa e l’emancipazione in generale».
Ufficio Stampa Associazione Italiana Persone Down
www.aipd.it
Via Fasana 1/B-C, 00195 Roma
Tel .06 3723909

AIPD cambia sede

Da lunedì 7 maggio 2018 AIPD Nazionale cambia sede e gli uffici si trasferiscono in Via Fasana 1/B-C, 00195, Roma.
Restano invariati i recapiti telefonici e le e-mail. Nei giorni immediatamente successivi al trasloco potrebbero esserci difficoltà con le linee telefoniche, in questo caso sarà possibile utilizzare i cellulari 392/2453818 oppure 329/3550725. Raggiungibile il numero 06 3723909.

Lunedì 23 aprile molte persone hanno accolto l’invito a condividere l’addio a viale delle Milizie 106, partecipando alla serata organizzata per salutare la sede che dal 1983 ha accompagnato la vita dell’Associazione.

traslocoparty-23aprile2018   23aprile-serataAIPD (3)  23aprile-serataAIPD (1)

 

Dedicato a questo passaggio, l’Editoriale del n. 1/2018 della rivista “Sindrome Down Notizie”, a firma di Anna Contardi, che si riporta di seguito:

Scrivo queste righe in mezzo agli scatoloni del prossimo trasloco della sede nazionale di AIPD che a fine aprile lascerà viale delle Milizie 106 per trasferirsi in via Fasana 1.
La scelta di cambiare sede, vendendo la sede storica e comprando un appartamento più piccolo, nasce dalla necessità di contenere i costi e “fare cassa” per fare fronte alle molte spese di questi anni e ai non certi finanziamenti.
Come qualcuno ha detto nell’assemblea 2017 che ha deliberato tale scelta questo non ci deve preoccupare perché AIPD è nei suoi progetti e nelle sue persone ed è sempre più grande e impegnata per il futuro delle persone con sindrome di Down. Ciononostante vorremmo salutare con gratitudine queste pareti che hanno fatto da sfondo a tanti avvenimenti in questi anni e che, se potessero parlare, ne avrebbero tante da raccontare.

Avvicinando infatti l’orecchio alle pareti sentiamo il rumore dei mobili che entrano, siamo nel 1983 e grazie al primo finanziamento pubblico ottenuto dalla Associazione Bambini Down, l’allora Presidente Enzo Razzano e la sua vice Maria Devoto col Cda hanno comprato la prima sede AIPD che inizialmente ospiterà la sede nazionale e quella di Roma…
Da molti anni una cornice inquadra nella sala d’attesa il manifesto della 1° giornata nazionale delle persone con sindrome di Down, 1987 e il ricordo va alla foto scattata a Villa Pamphili e allo slogan “Tu lo chiami mongoloide, noi lo chiamiamo down, i suoi amici lo chiamano Paolo” rubato (con autorizzazione) agli amici inglesi fotografando in vacanza un loro manifesto. Nell’angolo un NONTISCORDARDIME: non ci siamo dimenticati niente e nessuno e il manifesto ci seguirà nella nuova sede!…
In salone c’è rumore, è il 1989 e sono i primi ragazzi del Corso di educazione all’autonomia, il club dei ragazzi, e stanno preparandosi ad uscire. Erano 16 quell’anno, nel 2017 in tutte le sezioni i partecipanti ai percorsi di autonomia sono stati oltre 900.
Nella mia stanza sulla parete c’è un lungo quadro fatto a collage da una scuola materna che ha trovato il suo finale alla favola del Brutto anatroccolo che non è diventato cigno. Campagna di sensibilizzazione nelle scuole, siamo negli anni ’90 e vogliamo insieme scoprire la bellezza di tanti brutti anatroccoli…
Nel corridoio un quadro di foto di lavoratori in fast food e un titolo “Io lavoro”: sono i primi inserimenti lavorativi seguiti da Aipd, il primo è del 1992.

Sopra un armadio in sala riunioni trovo coppe e premi: dal Key award allo spot “I bambini Down diventano adulti”, che ha accompagnato il cambio di nome, al premio de Il Giullare per “Hotel 6 stelle”, alle pareti le foto di persone con SdD con Enzo Biagi, Montella, Fiorello, Raoul Bova, la Pausini e tanti altri VIP che hanno partecipato ai primi calendari, ma anche tante altre foto di bambini, giovani e adulti impegnati nelle più varie attività…
All’angolo della stanza dell’ufficio internazionale le foto dei primi scambi all’estero…
Sul muro del corridoio c’è una scalfittura per le tante volte che il tavolo della sala riunioni è entrato e uscito per fare posto a ospiti più numerosi del solito… e sul divano la macchia di cioccolato dell’ultima merenda dei ragazzi…. Dallo sportello del soppalco fa capolino il ventilatore comprato nell’ultima torrida estate romana… e sul tavolo della biblioteca si ammucchiano i libri raccolti negli anni che tante tesi hanno accompagnato.

Chiudo la porta con un sorriso….la Storia continua!
Anna Contardi

“Lavoratori con sindrome di Down: da assistiti a contribuenti”

Da lunedì 18 a mercoledì 20 giugno 2018 in svolgimento a Roma il seminario introduttivo del progetto “Lavoratori con sindrome di Down: da assistiti a contribuenti“, promosso da AIPD e finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità.

L’evento è rivolto agli operatori delle 9 sezioni AIPD coinvolte: Belluno, Cosenza, Frosinone, Grosseto, Latina, Oristano, Potenza, Roma, Vulture. Ciascuna sezione sarà impegnata nel progetto svolgendo azioni nel territorio volte all’inserimento lavorativo di 2 persone con sindrome di Down di età compresa tra i 18 e i 35 anni: rafforzamento della propria rete a livello regionale, sensibilizzazione verso le aziende e le istituzioni dei territori, percorsi di orientamento e formazione al lavoro rivolto ai giovani interessati.

Ana Peláez Narváez, prima donna con disabilità nel Comitato ONU CEDAW

Il CEDAW (Convention on the elimination of all forms of discrimination against women) è l’organismo che ha il compito di verificare l’attuazione della convenzione ONU, adottata nel 1979, sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione della donna. Ana Peláez Narváez è vicepresidente dell’EDF (European Disability Forum), organizzazione europea nata nel 1996 per garantire che le decisioni prese a livello europeo riguardanti le persone con disabilità siano prese con e da persone con disabilità. Lo scorso 7 giugno, Ana Peláez Narváez è entrata a far parte del gruppo di esperti del CEDAW, prima donna con disabilità tra i membri del comitato. Nelle sue prime riflessioni successive all’elezione, Ana ha ricordato che nel mondo sono 600 milioni le donne con disabilità, rappresentando così il 20% della popolazione totale delle donne, tra le più povere e sottoposte costantemente a forme di discriminazione multipla.

Accordo AIPD-Lagardere, avviato il primo tirocinio anche a Roma

E’ Ilaria Manna, di AIPD Roma, la prima giovane inserita in un tirocinio presso l’aeroporto “Leonardo da Vinci”, grazie all’accordo, sottoscritto lo scorso mese di aprile, tra AIPD e Lagardere Travel Retail, multinazionale che opera in Italia in particolare negli scali delle principali città italiane. L’accordo prevede la realizzazione di esperienze di inserimento lavorativo di giovani con sindrome di Down, presso le business line Duty Free, Foodservice e Travel Essential dei propri negozi negli aeroporti Roma e Venezia .

Il 20 maggio 2018 Ilaria ha iniziato la sua esperienza di un anno (finalizzata all’assunzione) presso il duty free del terminal voli internazionali dell’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino.

Accordo AIPD-Lagardere, avviato il primo tirocinio

E’ Mattia Volpato, di AIPD Venezia-Mestre, il primo giovane inserito in un tirocinio grazie all‘accordo, sottoscritto lo scorso mese di aprile, tra AIPD e Lagardere Travel Retail, multinazionale che opera in Italia in particolare negli aeroporti delle principali città italiane. L’accordo prevede la realizzazione di esperienze di inserimento lavorativo di giovani con sindrome di Down, presso le business line Duty Free, Foodservice e Travel Essential dei propri negozi negli aeroporti Roma e Venezia .

Lunedì 4 giugno 2018 Mattia ha iniziato la sua esperienza (finalizzata all’assunzione) presso l’Emporio del Grano dell’aeroporto “Marco Polo” di Venezia

 

 

5×1000: forse non tutti sanno che…

Tempo di dichiarazione dei redditi e tempo di 5X1000.
Ma non tutti sanno che anche chi non è tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi e riceve solo la Certificazione Unica (CU), può donarci il suo 5×1000!
Esiste un modello appositamente predisposto dall’Agenzia delle Entrate che va compilato, firmato e consegnato in busta chiusa a un ufficio postale, a uno sportello bancario o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti, ecc.), che le ricevono gratuitamente.
QUI si può scaricare il modello il cui riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett. A), del D.Lgs. n. 460 del 1997” è già compilato con il numero di codice fiscale di AIPD Nazionale (96198380584).

Per maggiori informazioni:
telefona all’Associazione – 06/3723909 – o scrivi a aipd@aipd.it.

Maryanne e Tommy

Qualche giorno fa sulla pagina FB “Maryanne and Tommy” è stato condiviso il video pubblicato un anno fa, in occasione dei 22 anni del loro matrimonio. Sono due persone con la sindrome di Down. Oggi gli anni insieme sono diventati 23 e la loro storia continua.
I due, inglesi, raccontano il loro matrimonio, molto probabilmente il primo tra due persone con sindrome di Down, dagli inizi ad oggi. La pagina FB dedicata a loro è gestita dalla sorella di Maryanne, che insieme alla madre, ha rappresentato ed è ancora oggi il supporto comunque necessario alla realizzazione della vita autonoma della coppia.

maryanne-tommy-fotovideo

L’AIPD di Potenza compie 25 anni

La Sezione AIPD di Potenza festeggia 25 anni di attività e per festeggiare questa importante ricorrenza ha organizzato varie iniziative.
La prima è prevista per domenica 27 maggio 2018, i giovani della sezione prepareranno una merenda per tutti i bambini presenti in piazza Mario Pagano, a partire dalle ore 10.
Sabato 9 giugno 2018 è previsto il convegno “Verso l’autonomia. 25 anni di storie di vite in viaggio”, alle ore 16 presso il Museo Archeologico Provinciale. Saranno presenti per l’AIPD Nazionale il presidente Paolo Virgilio Grillo e Anna Contardi.
Infine domenica 17 giugno un pranzo solidale presso il ristorante “Fattoria Sotto il cielo“, in località Pantano di Pignola, in cui cuochi e camerieri saranno gli stessi giovani della sezione.

FISH ha eletto le proprie cariche direttive

comunicato stampa FISH

FISH ha eletto le proprie cariche direttive

4 giugno 2018. La scorsa settimana si è svolto il Congresso dei delegati FISH che, oltre a discutere ed approvare la mozione generale e quelle specifiche che orientano l’attività delle Federazione per il prossimo anno, ha provveduto a rinnovare i propri organi istituzionali.

Ha quindi individuato i 15 componenti della Giunta, il Collegio dei Revisori dei Conti e il Comitato dei Garanti.

Oggi la nuova Giunta, convocata per la nomina delle cariche, ha provveduto ad eleggere presidente, vicepresidenti, segretario e tesoriere.

Conserva la presidenza Vincenzo Falabella (FAIP) che verrà affiancato da Roberto Speziale (ANFFAS), vicepresidente vicario, e da Silvia Cutrera (DPI Italia), altra vicepresidente, entrambi riconfermati nelle loro cariche.

Antonio Cotura (FIADDA), precedentemente segretario, diviene il terzo vicepresidente mentre il quarto è Paolo Virgilio Grillo (AIPD).

La tesoreria è affidata all’esperienza e alla competenza di Mario Alberto Battaglia (AISM), già ripetutamente membro di Giunta.

Infine, Daniele Stavolo (FISH Lazio), nuovo ingresso in Giunta, assume la carica di segretario nazionale.

Ricordiamo per completezza gli altri componenti della Giunta: Luisella Paola Bosisio (FISH Lombardia), Annunziata Coppedè (FISH Calabria), Francesco Diomede (AISTOM), Marco Espa (ABC), Alberto Fontana (UILDM), Giampiero Licinio (FISH Friuli Venezia Giulia), Donata Grazia Pagetti (FISH Toscana), Germano Tosi (ENIL Italia).

A tutti l’augurio di un buon lavoro

“TVT21 Community”

Martedì 5 giugno 2018 a Zagabria si terrà un incontro di coordinamento per il progetto internazionale “TVT21 Community“, promosso dall’Istituto Politecnico di Santarem (Portogallo), al quale AIPD partecipa in qualità di partner.
Per l’associazione sarà presente Giorgia Scivola. Il progetto è co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito programma Erasmus+, azione chiave 2, Partenariati Strategici per la gioventù.

Lo scorso aprile giovani di AIPD Brindisi e AIPD Roma hanno preso parte a un evento organizzato nell’ambito del progetto.

Sito internet dedicato è: http://t21.ese.ipsantarem.pt/index.html – pagina FB: @t21community