“Up e Down: su e giù per sentieri”

“Up e Down: su e giù per sentieri”

Sosteniamo “Up e Down: su è giù per sentieri” con il nostro voto! il termine ultimo è martedì 29 novembre 2016

La Confagricoltura e l’ONLUS Senior bandiscono per l’anno 2016 il concorso “Coltiviamo Agricoltura Sociale” che prevede il riconoscimento di un premio di 50.000 euro da assegnare ad un progetto originale di Agricoltura Sociale: per sostenere la propria iniziativa preferita occorre andare sulla pagina, iscriversi e votare, perchè solo i più votati accederanno alla fase di valutazione.
AIPD di Reggio Calabria partecipa al bando con il progetto “Up e Down: su e giù per sentieri“, promosso insieme alla Comunità sant’Arsenio: l’iniziativa si configura come un’opportunità di grande spessore morale in cui la Comunità sant’Arsenio e AIPD Sezione di Reggio Calabria, si vogliono sperimentare per accrescere lo spettro delle iniziative ad indirizzo sociale a livello locale nell’area reggina, con esperienze altamente gratificanti e significative sotto il profilo della crescita umana e civile.
I percorsi individuati nel progetto permetteranno oltreché una valorizzazione e promozione diretta delle tipicità locali (ambientali, storico-culturali, enogastronomiche), anche una fruizione totale e democratica delle altre e numerose ricchezze presenti nell’area.
Il tema cardine è creare un percorso di valorizzazione delle risorse presenti nell’area reggina attraverso l’offerta di turismo rurale, che non sia limitata e destinata esclusivamente ai fruitori convenzionali, ma aperta e rivolta anche alle persone con disabilità, attenta alle necessità di questi ultimi e fondata su principi inalienabili di democraticità del vivere e del fruire di ambiente, cultura, storia, tradizioni, in modo paritario e avulso da barriere fisiche, mentali e pregiudiziali.
“UP e DOWN: su e giù per sentieri” si configura come un progetto innovativo, lontano dagli stereotipi, che propone nuove forme di promozione del territorio, di valorizzazione dei luoghi e di fruizione democratica delle ricchezze di quest’area: un’esperienza unica e dal profondo valore umano. Fruitori delle attività saranno giovani con sindrome di Down dell’AIPD di Reggio Calabria.