“The simple interview”, un video che parla di sindrome Down con leggerezza

Giacomo Mazzariol ha 18 anni e vive a Castelfranco Veneto con mamma, papà, due sorelle e Giovanni, il fratello di 12 anni con sindrome di Down. Per la Giornata Mondiale della Sindrome Down 2015 ha realizzato un video che sta spopolando sul web: si chiama “The simple interview” e racconta un colloquio di lavoro surreale. Giovanni arriva con una valigetta nera, in completo scuro e papillon, dentro la 24ore però ci sono pupazzi e caramelle. Non ha nessun requisito per ottenere quel posto, anche se nega di saper fare cose che in realtà è in grado di fare in modo semplice. Quel lavoro non lo vuole, il filmato si conclude con il ragazzo che offre una caramella e se ne va. Giovanni e Giacomo, John e Jack , sono una coppia di fratelli inseparabili e Giacomo ha deciso di farlo sapere a tutti, rendendo pubblico il suo affetto per il fratello.

Giacomo scrive della sindrome di Down: “Down vuol dire che sei autentico, Gio, che non ti ricordi di andare a prendere un libro in camera, ma non ti dimentichi mai la faccia delle persone che ti hanno voluto bene. Down vuol dire che non indossi maschere, che sei vero in ogni situazione e non ti fai modificare dall’ambiente, ma anzi lo modifichi ogni secondo. Down non vuol dire che sei distratto, ma vuol dire che reputi ogni piccola cosa interessante e ci finisci dentro, di qua e di là, perché solo tu apprezzi veramente il mondo, finendo per concentrarti su ogni piccola bellezza. Down vuol dire avere delle difficoltà insuperabili, ma avere il coraggio di conviverci, di riderci e di costruire un infinito limitato, dentro a dei paletti, così che sia profondo, veramente profondo”.