Reporter con sindrome di Down nella tenuta di Castelporziano. Lunedì 18 marzo inizia stage per 7 persone dell’AIPD

Qui il comunicato stampa in pdf

Sarà uno stage particolare quello che inizierà lunedì 18 marzo 2013 per sette ragazzi con sindrome di Down dell’AIPD provenienti da Caserta, Oristano e Potenza: per due settimane diventeranno infatti apprendisti reporter e registi nella Tenuta di Castelporziano, di proprietà del Presidente della Repubblica.

Il progetto del corsi audiovisivo di Castelporziano, che si inserisce in una collaborazione ormai decennale tra il Quirinale e la sede nazionale dell’AIPD, ha come finalità quella di sviluppare competenze e di sviluppare e acquisire capacità espressive tramite strumenti tecnologici, quali video, foto e prodotti audio-visivi.
Oggetto delle riprese e del successivo video che verrà montato dai ragazzi, tutti tra i 15 e i 21 anni, con l’ausilio di tecnici e dei loro tutor sarà la scoperta della Tenuta, sia sotto il profilo naturalistico (il passaggio degli uccelli migratori, l’avvistamento di caprioli, particolari fioriture, la nascita di daini e cinghiali) sia per le varie attività che vengono svolte (falegnameria, taglio della legna, allevamenti bradi, vivaio, officina, scuderie dei cavalli dei Carabinieri).
Lo stage durerà un tempo complessivo di due settimane, la prima dal 18 al 22 marzo 2013, la seconda nel mese di aprile, giorni in cui le persone con sindrome di Down effettueranno sopralluoghi agli ambienti già visitati per il perfezionamento e l’integrazione delle riprese e lavoreranno al montaggio del filmato.