La sindrome di Down non è una malattia

La sindrome di Down non è una malattia

“La sindrome di Down NON E’ UNA MALATTIA, ma una CONDIZIONE GENETICA. Aggiornate i libri di testo scolastici e universitari. L’uso corretto delle parole a volte può cambiare la vita delle persone!”

Perché la sindrome di Down non è una malattia ma una condizione genetica. E’ inesatto dunque parlare di malattia, che è un concetto completamente diverso, che implica in se tra l’altro, una possibile evoluzione verso la guarigione. La sindrome di Down è una condizione genetica che caratterizza la persona per tutta la vita, ma che non gli impedisce di vivere serenamente e appieno tutto quello che la vita offre.
Perché è difficile spiegare ad un bambino “che non è malato”, se lo ha letto in un libro di scuola ed è difficile spiegare la stessa cosa ad un adulto non coinvolto in prima persona.
Perché la vita è un libro da scrivere… tutto dipende dalle parole che ci scrivi dentro.
Perché le parole giuste possono essere la chiave per un futuro migliore…
Datecele queste chiavi per quello che è di vostra competenza.

Questo è il testo di una petizione lanciata da Anna Rita Casolini attraverso la piattaforma change.org, che AIPD condivide e sostiene. Perchè da sempre AIPD sostiene che la buona informazione passa attraverso il linguaggio attento al rispetto della verità e della dignità delle persone e che è importante “Come dire, come non dire. Le parole educano la società