Scheda n.7.

Lavoro e provvidenze economiche


Il lavoratore conserva il diritto all’indennità di accompagnamento, non essendo questa subordinata a limiti di reddito.

Conserva anche il diritto alla pensione di inabilità (per maggiorenni con invalidità del 100%) se il suo reddito personale annuo non supera, per il 2016, € 16.532,10.

I titolari di assegno mensile (per maggiorenni con invalidità tra il 74% e il 99%) perdono il diritto perché lo svolgimento di attività lavorativa è incompatibile con l’erogazione dell’assegno a meno che il reddito da lavoro non superi per il 2016 € 4.805,19 , importo che permette all'interessato di mantenere l'iscrizione alle liste di collocamento.