Passa al

Mission e Bilancio Sociale

La Mission è l’insieme degli scopi che una associazione vuole raggiungere.

La Mission dell’AIPD è:

  1. fare cose utili per le persone con la sindrome di Down e le loro famiglie;
  2. informare più persone possibile, con libri, seminari e convegni;
  3. aiutare le persone con la sindrome di Down ad avere una scuola dove poter stare bene e imparare;
  4. aiutare le persone con la sindrome di Down che possono e vogliono lavorare a trovare l’occupazione migliore;
  5. rendere la società accogliente per tutti;
  6. far rispettare i diritti delle persone con sindrome di Down.

Dobbiamo fare in modo che tutti seguano la Costituzione italiana e la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità nel mondo.

Come fa l’Associazione Italiana Persone Down a realizzare tutte queste cose?

Insegna a educatori, assistenti, insegnanti ed altre persone come si aiutano le persone con la sindrome di Down e le loro famiglie.

Parla con i politici per far rispettare le leggi che ci sono e per fare altre leggi per aiutare le persone con la sindrome di Down a stare meglio.

Inoltre vuole che tutte le associazioni che si occupano di sindrome di Down in tutto il mondo parlino fra di loro per conoscersi e scambiarsi idee e progetti.

Per conoscere le attività svolte nello scorso anno, leggi il “Bilancio Sociale AIPD 2016

La Mission

La Mission dell'AIPD è:

creare una rete di consulenti formata da medici, operatori sanitari, scolastici e sociali sensibili ed interessati ai problemi della sindrome di Down, al fine di conseguire una migliore assistenza generale;

favorire con ogni mezzo la formazione e l’aggiornamento di operatori sanitari, scolastici e sociali, anche organizzando direttamente convegni e corsi per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado e per gli operatori sociosanitari;

offrire agli organi legislativi e di governo dello Stato, della Regione e degli altri Enti Locali, una responsabile collaborazione nell’applicazione delle norme vigenti, nella formulazione di piani e programmi, nello studio di nuovi provvedimenti, esplicando, dove occorra, opera di persuasione, stimolo e pressione;

tenere i contatti con tutte le associazioni anche a livello internazionale che si occupano dei problemi delle persone con sindrome di Down, con disabilità e dell’infanzia in generale per coordinare con esse le attività di rivendicazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica e scambiare con esse le informazioni utili relative alle attività svolte nelle singole associazioni;

tutelare la dignità della persona con Trisomia 21 e gli altri suoi diritti sanciti dalla Costituzione Italiana e dalla Dichiarazione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite sui diritti degli delle persone con disabilità.

Ciò si realizza attraverso i suoi progetti e servizi e in particolare:

la creazione di reti di consulenti formata da medici, operatori sanitari, scolastici e sociali; la formazione e l’aggiornamento di operatori sanitari, scolastici e sociali; la collaborazione, lo stimolo e la sollecitazione degli organi legislativi e di governo locale e nazionale l’interazione e la creazione di reti con tutte le associazioni che si occupano dei problemi delle persone con sindrome di Down e con disabilità in generale.

Qui il  Bilancio Sociale AIPD 2016.