Campagna #downlavoro. Appelli per il Primo Maggio, lavoro per tutti‏

Campagna #downlavoro. Appelli per il Primo Maggio, lavoro per tutti‏

Si chiama #downlavoro la campagna sull’inserimento lavorativo lanciata da AIPD in occasione del Primo Maggio, festa dei lavoratori.
L’iniziativa intende promuovere il diritto al lavoro per le persone con sindrome di Down, tema centrale nel piano di comunicazione dell’Associazione Italiana Persone Down.

A partire dal 24 aprile su questo sito e sulla rete social di AIPD saranno lanciati delle clip con degli appelli da parte di aziende e dei sei protagonisti di “Hotel 6 stelle” che chiedono lavoro per le persone con sindrome di Down. L’invito è di rilanciare il messaggio #downlavoro su Twitter e Facebook.

Da più di 15 anni l’AIPD garantisce, con uno sportello dedicato al tema, l’Osservatorio sul mondo del lavoro, ausilio, supporto legale, tecnico e amministrativo per gli inserimenti lavorativi degli associati in tutta Italia. Attraverso le sue Sezioni aiuta nell’individuazione dei potenziali lavoratori e sostegno nel percorso di inserimento.

Con la docu-fiction “Hotel 6 Stelle“, trasmessa nel mese di febbraio e marzo 2014 su Rai Tre, AIPD, che ha collaborato alla realizzazione del programma, ha dimostrato ancora una volta le reali capacità e potenzialità delle persone con sindrome di Down sul posto di lavoro. Buona la risposta dal mondo delle aziende: 36 hanno contattato l’AIPD per iniziare un percorso finalizzato all’assunzione di persone con sindrome Down; ci auguriamo che il numero sia destinato ad aumentare. Il profilo delle aziende è il più vario dalle grandi catene al chiosco stagionale, dal settore manifatturiero a quello alberghiero, dalla ristorazione al terzo settore. Le offerte riguardano tirocini, in molti casi finalizzati all’assunzione, o lavori stagionali.