Sondaggio AIPD conoscitivo su partecipazione politica

Sondaggio AIPD conoscitivo su partecipazione politica

L’AIPD, nell’ambito del progetto europeo “Tu cittadino come me”, sta conducendo un’indagine per capire quante persone con sindrome di Down, delle aventi diritto, in Italia esercitano il loro diritto di voto, quanto sono interessati alla politica e come esprimono il loro parere su quello che li riguarda e in generale sulla società in cui vivono. I dati raccolti in questa indagine che durerà un mese (dal 1 settembre al 30 settembre 2015) verranno utilizzati solo ed esclusivamente per scopi di ricerca e saranno sottoposti agli obblighi di riservatezza imposti dalla normativa italiana. I dati individuali, raccolti in forma anonima e connotati da un codice alfanumerico, non saranno soggetti a comunicazione e diffusione; inoltre, gli stessi dati verranno trattati sempre come “gruppo” (coorte) e mai come singolo individuo. Le persone con sindrome di Down maggiorenni che vogliono, possono prendere parte a questa indagine compilando il questionario.

In Europa ci sono oltre 50 milioni di persone con disabilità. Un milione di queste sono persone con disabilità intellettiva. Tutte le persone con disabilità dovrebbero avere il diritto di votare alle elezioni europee ma in alcuni paesi vi è un problema di riconoscimento di tale diritto. In altri, si tratta della maggioranza, le persone non esercitano il diritto loro riconosciuto per mancanza di informazione, consapevolezza ed educazione al voto delle stesse persone con disabilità intellettiva; consapevolezza dei loro familiari, amici , operatori di riferimento dei loro stessi diritti e capacità; mancanza di interventi per facilitare l’esercizio del diritto di voto da parte delle pubbliche istituzioni.

Tu cittadino come me” è un progetto finanziato dalla Commissione Europea, Direzione Generale per l’Educazione e la Cultura, programma Erasmus Plus Ka3 Dialogo strutturato. Obiettivi generali del progetto sono promuovere la partecipazione dei giovani con sindrome di Down alla vita democratica in Europa e accrescere la consapevolezza dei giovani con sindrome di Down di essere cittadini/e europei. Tale progetto è stato promosso ed è coordinato dall’Associazione Italiana Persone Down (AIPD), che si è avvalsa della collaborazione dell’associazione Open polis per la costruzione di questo sondaggio.