AIPD di Reggio Calabria: prima esperienza lavorativa per Giada

AIPD di Reggio Calabria: prima esperienza lavorativa per Giada

Giada Geraci, giovane socia della AIPD di Reggio Calabria inizia ufficialmente oggi, 2 novembre 2015, un tirocinio formativo presso l’Associazione Educando. Per i prossimi otto mesi Giada sarà impegnata come Educatrice/Animatrice presso la ludoteca con bambini da 0 a 36 mesi di età. L’avvio di questa esperienza, preceduta da un mese di prova, prevedrà un piccolo rimborso spese.

Questa esperienza sul campo, che per la protagonista è il primo approccio al mondo del lavoro, nasce dalla sensibilizzazione effettuata sul territorio nell’ambito al progetto “Lavoriamo in rete”, promosso dall’AIPD Nazionale e finanziato dalla Fondazione CON IL SUD. Si tratta della prima esperienza anche per la Sezione di Reggio Calabria, che per la prima volta vede aprire le aziende del territorio all’inclusione delle persone con sindrome di Down e che grazie al progetto ha attivato un proprio Servizio di Inserimento Lavorativo.
Prima dell’avvio di questa esperienza, grazie al progetto, Giada ha partecipato con altri giovani con sindrome di Down delle sezioni AIPD di Catanzaro, Cosenza, Milazzo-Messina, Termini Imerese e Reggio Calabria ad un percorso di orientamento al lavoro di 4 giorni a Reggio Calabria lo scorso mese di luglio.

Il progetto “Lavoriamo in rete” coinvolge 13 operatori e 13 Sezioni AIPD (39 persone con sindrome di Down e 39 famiglie), provenienti da 6 regioni nel Sud Italia e delle Isole (Bari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Foggia, Lecce, Matera, Milazzo-Messina, Napoli, Oristano, Potenza, Reggio Calabria, Termini Imerese).
Il risultato segue quello ottenuto dalle sezioni AIPD di Bari, Caserta, Catanzaro, Oristano, Matera, che hanno già avviato nei mesi scorsi diverse esperienze di avviamento al lavoro (per un totale di 15 giovani con sindrome di Down coinvolti).