A Prato il primo lavoratore con sindrome di Down inserito dalla sezione AIPD

A Prato il primo lavoratore con sindrome di Down inserito dalla sezione AIPD

Il 17 giugno 2017 l’AIPD di Prato ha festeggiato un importante risultato: Guido (36 anni), dopo un percorso di inserimento lavorativo durato 7 mesi, affiancato dalla tutor Viola (educatrice che lavora per la sezione AIPD Prato), ha firmato il suo primo contratto di lavoro presso un ristorante, come cameriere.
Per la sezione locale, nata tre anni fa, Guido è il primo ragazzo accompagnato fino al contratto di lavoro, e altri ragazzi sono coinvolti in percorsi di inserimento e tirocinio (in collaborazione con i servizi sociali e per l’impiego).

Riportiamo la nota ricevuta dall’AIPD di Prato:
“L’assistente sociale che ha seguito il percorso di Guido commenta così il lavoro svolto dalla sezione:
“Avere la possibilità di essere seguiti in questo modo puntuale, con un lavoro individuale svolto con il futuro lavoratore e l’azienda ospitante è una facilitazione essenziale per moltissimi inserimenti, e può fare la differenza in alcune situazioni per arrivare al passaggio finale, allo status di lavoratore, con molta più facilità”. Un ringraziamento e un merito particolare va a Tistana, di 1950 American Diner di Calenzano per la collaborazione e la professionalità dimostrate, per aver accolto Guido come un vero lavoratore con diritti e doveri come i suoi colleghi.Tistana, di 1950 American Diner di Calenzano, per la collaborazione e la professionalità dimostrate, per aver accolto Guido come un vero lavoratore con diritti e doveri come i suoi colleghi. E riporta in una nota le sue parole: “Un giorno fantastico e super entusiasmante per tutti noi! Una soddisfazione che ripaga da tanti sacrifici che la meravigliosa famiglia di Guido e i tutor hanno fatto con grande amore. A me non resta che dire Grazie di Cuore! Perché l’arrivo di Guido all’American Diner è stato ed é ogni giorno una gioia, uno stimolo, un esempio per tutti! Estendo l’invito a tutte le aziende a intraprendere un percorso simile al nostro! Con poco … riuscirete ad ottenere moltissimo”.