Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down

Il 9 ottobre 2016 si celebra la Giornata Nazionale delle persone con la sindrome di Down.
In occasione di questo evento, le famiglie e i volontari dell’Associazione Italiana Persone Down saranno in 60 tra piazze e punti vendita per far conoscere chi sono e che cosa possono fare le persone con sindrome di Down e distribuire la cioccolata solidale.

Vedi di seguito i luoghi dove trovare le tavolette di cioccolato AIPD:
punti ristoro My Chef presso aree di servizio
piazze AIPD + Baciodilatte

Sono coinvolte nell’attività di sensibilizzazione 25 città che ospitano sezioni locali dell’AIPD, la catena di ristorazione My Chef e i bar “Bacio di latte” in Puglia. Il ricavato delle donazioni (in cambio una tavoletta di cioccolata 70% fondente biologico), andrà a sostegno dei progetti dell’Associazione Italiana Persone Down.

Assegnata la 3°borsa lavoro: collaborazione di AIPD con Fondazione Adecco, Barclays Bank

Marco Di Ianni, giovane con sindrome di Down della sezione AIPD di Campobasso, ha ricevuto la terza delle quattro borse lavoro, di € 1.200, previste nell’ambito della collaborazione stipulata con la Fondazione Adecco per le Pari Opportunità (progetto “Youth&Future” – Barclays Bank).

Per accedere alla borsa e arricchire le proprie competenze in ambito lavorativo, Marco ha partecipato al seminario di orientamento al lavoro, organizzato da AIPD Nazionale, lo scorso novembre. Dalla fine di agosto sta effettuando un tirocinio di 6 mesi (5 giorni a settimana, per un totale di 20 ore) presso uno Studio Professionale, come addetto al protocollo e smistamento merce.

Ricordiamo a tutte le sezioni che hanno partecipato al seminario dello scorso novembre 2015, che è ancora disponibile 1 borsa da € 1.200.

Siamo riusciti ad ottenere un’altra proroga per l’assegnazione di quest’ultima: il termine ultimo è il 31 dicembre 2016.

CRITERI DI ACCESSO

1) Partecipazione al seminario di orientamento al lavoro realizzato dal 9 al 12 novembre

2015 al Roma Scout Center

2) Età massima: 35 anni

3) Avvio di un tirocinio formativo e di orientamento oppure inserimento/reinserimento oppure orientamento e formazione ai sensi della 68/99 (si rimanda alla normativa nazionale e regionale in materia) con le seguenti caratteristiche:

– regolare Convenzione con un ente proponente e polizza assicurativa (infortuni e responsabilità civile)

– durata minima 3 mesi

– impegno orario minimo: 20 ore a settimana

– avvio entro dicembre 2016

A parità di requisiti verranno privilegiati i tirocini in cui non è prevista un’indennità.

Nasce la 51°sezione AIPD Marsica Onlus

Il 28 settembre 2016 per l’Associazione Italiana Persone Down è stato un giorno di festa perchè ad Avezzano, in provincia de L’Aquila, si è costituita la 51° sezione.
Questo evento, per l’AIPD, rappresenta un  traguardo importante da quando il 2 gennaio 1979 si è costituita formalmente a Roma con il nome di Associazione Bambini Down, dalla volontà di un piccolo gruppo di genitori. Da allora tanta strada è stata fatta e l’associazione si è diffusa sul territorio nazionale dal Veneto alla Sicilia, aumentando il numero dei soci, l’esperienza e i servizi. Nel 1992 ha cambiato nome in Associazione Italiana Persone Down a sottolineare il fatto che i bambini crescono e che la società deve offrire un occhio attento alle esigenze delle persone con sindrome Down di ogni età.
Attraverso servizi diretti nelle sue sedi, le azioni di informazione e formazione, l’attività di consulenza a distanza della sede nazionale, l’AIPD è diventata un punto di rifermento per un numero sempre crescente di persone con sindrome Down, famiglie, operatori e istituzioni.
L’AIPD Nazionale augura alla neo-nata sezione “AIPD Marsica Onlus” un sentito in bocca al lupo!

 

 

 

Presentati l’App “On My Own” e i video-tutorial del progetto europeo OMO

Roma, 29 settembre 2016 – Quattordici video tutorial e una APP ideati per supportare la formazione dei lavoratori con disabilità intellettiva nel settore dell’ospitalità (alberghiero e ristorazione). Sono questi i prodotti, realizzati nell’ambito del progetto europeo “On my own…at work – OMO” presentati contemporaneamente questa mattina a Roma, Milano, Porto e Madrid dai partner del progetto finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma  Erasmus + di cui è capofila l’Associazione italiana Persone Down. La  APP è già disponibile gratuitamente su smart phone o tablet (su Play Store per i sistemi Android e su Apple Store per la versione Ios) con la funzione di ricordare compiti, strumenti e modalità di azione relativi alla mansione da svolgere.
I video hanno invece l’obiettivo di illustrare esempi di corretta relazione tra il tirocinante e i colleghi di lavoro e il modo migliore per svolgere le proprie mansioni e rendere maggiormente indipendente il lavoratore con disabilità intellettiva e guidare anche i formatori nel settore alberghiero verso il modo migliore per instaurare un corretto rapporto professionale.
All’evento erano presenti Paola Vulterini, ideatrice e responsabile del progetto per AIPD, il presidente dell’Associazione italiana Persone Down Paolo Virgilio Grillo, i tre tirocinanti con sindrome Down che stanno partecipando al progetto Matteo Leporelli, Flavia Peruzzini e Andrea Corradi; Gilda Schiavoni, coordinatrice della sperimentazione per AIPD sia in Italia che Spagna e Portogallo; Enrico Palladino, tutor AIPD; il manager dell’Hotel Roma Aurelia Antica Giorgio Tocchi e il tutor in cucina Cristiano Sarro.

Guarda QUI la raccolta di testimonianze sui protagonisti del progetto!

Per saperne di più leggi il COMUNICATO STAMPA AIPD

Presentato documentario AIPD “Diritto ai diritti” alla Camera dei Deputati

COMUNICATO STAMPA

Roma, 28 settembre 2016 –  “Siamo tutti uguali ma diversi, ma certamente abbiamo tutti gli stessi diritti ed è compito dello Stato rimuovere gli ostacoli che impediscono a tutti di esercitarli”. Con queste parole Marina Sereni (PD), Vicepresidente della Camera dei Deputati  ha commentato la proiezione del documentario “Diritto ai Diritti” realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down  e presentato ieri pomeriggio alla Camera dei Deputati alla sua presenza. La proiezione è stata seguita da un dibattito tra i parlamentari che hanno partecipato al video: Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale), Andrea Romano (PD) Matteo Dall’Osso (M5S) che ha parlato a nome di Giulia Di Vita (M5S). Presenti anche Paolo Baraldi, uno dei protagonisti con sindrome Down, Paolo Virigilio Grillo, presidente dell’Associazione italiana Persone Down, la coordinatrice dell’associazione Anna Contardi e Carlotta Leonori, responsabile del progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il video, diretto da Christian Angeli, è un racconto sulle riflessioni, le speranze e le difficoltà incontrate dalle persone con disabilità intellettiva nel vedere riconosciuti i propri diritti e nell’ esprimere, in modo consapevole, il proprio diritto di voto. La narrazione ripercorre il confronto tra i 4 protagonisti con sindrome di Down (Leonardo, Renata, Paolo e Claudia) e i tre parlamentari.

In apertura il Presidente di AIPD Nazionale Paolo Virgilio Grillo ha affermato “l’attività della nostra associazione ha come obiettivo quello di lavorare per dare alle persone con sindrome Down più opportunità e diritti, in questo senso questo progetto ha aiutato le persone ad avere una maggiore consapevolezza dei propri diritti”. “È stato un anno intenso nel quale abbiamo parlato di argomenti difficili; – ha raccontato Paolo Baraldi – la politica non aiuta con l’uso di parole complicate e con toni che fanno venire voglia di cambiare canale. Lavorando in questo documentario ho capito che è mio dovere impegnarmi e partecipare alla vita politica del mio paese”.

“Nessuno è diverso dagli altri – ha sottolineato Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale) mi ha colpito, nel lavoro realizzato con i ragazzi con sindrome Down girando il documentario, il loro desiderio di vivere una vita autonoma, di andare fuori di casa, uscire dalla potestà genitoriale per avere una vita con un lavoro e dei propri affetti: questo è un desiderio di tutti gli italiani e che tutti senza distinzione desiderano per sé stessi. Qualunque parlamentare abbia il desiderio di fare buona politica ha il dovere di lavorare perché queste giuste aspirazioni abbiano la possibilità di venire realizzate”.

“Questo documentario ci fa capire come ci sia una forte richiesta di sicurezza rispetto ad un futuro autonomo –  ha spiegato Andrea Romano (PD) – a questo bisogno la politica ha cercato di rispondere con la legge sul dopo di noi, realizzando dal punto di vista legislativo un passo in avanti notevole rispetto a solo dieci anni fa quando questo tipo di esigenza non veniva ascoltataIl film è stato realizzato nell’ambito del progetto sulla promozione della partecipazione politica delle persone con sindrome di Down, finanziato dal Ministero  del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali, a cui hanno partecipato 153 cittadini con sindrome di Down provenienti da 17 sezioni Aipd  (ArezzoBariBellunoCasertaCatanzaroLatinaMantovaTrevisoMessinaOristanoPisa, PotenzaReggio Calabria,RomaTermini ImereseVenezia e Versilia).

 

Legge 104, i permessi mensili anche ai conviventi

Ancora una volta è la Corte Costituzionale a modificare le disposizioni della normativa riguardante l’assistenza per le persone con disabilità (con certificazione comma 3, art. 3 della legge 104/92). Dopo essere intervenuta sul congedo straordinario (estendendo la platea dei fruitori, in origine godibile esclusivamente dai genitori, secondo un ordine gerarchico, ai fratelli – sentenza 233/2005-, ai coniugi –sentenza 158/2007– ai figli -sentenza 19/2009 e poi al parente/affine entro il terzo grado – sentenza 203/2013), oggi la Corte Costituzionale entra nel merito dei destinatari dei permessi mensili.
Con sentenza 213/2016, depositata in Cancelleria il 23 settembre scorso e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 39 del 28/9/2016, la Corte suprema dichiara “l’illegittimità costituzionale dell’art. 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (—), come modificato dall’art. 24, comma 1, lettera a), della legge 4 novembre 2010, n. 183 (—) nella parte in cui non include il convivente – nei sensi di cui in motivazione – tra i soggetti legittimati a fruire del permesso mensile retribuito per l’assistenza alla persona con handicap in situazione di gravità, in alternativa al coniuge, parente o affine entro il secondo grado”.

Pur ribadendo la distinta considerazione costituzionale della convivenza e del rapporto coniugale, la Corte non esclude la comparabilità delle discipline riguardanti aspetti particolari dell’una e dell’altro, e in questo caso l’elemento unificante tra le due situazioni viene dato dall’esigenza di tutelare il diritto alla salute psico-fisica della persona con disabilità grave, nella sua accezione più ampia, collocabile tra i diritti inviolabili dell’uomo ex art. 2 Costituzione.
D’altra parte, – si legge nel testo della sentenza – ove così non fosse, il diritto – costituzionalmente presidiato – del portatore di handicap di ricevere assistenza nell’ambito della sua comunità di vita, verrebbe ad essere irragionevolmente compresso, non in ragione di una obiettiva carenza di soggetti portatori di un rapporto qualificato sul piano affettivo, ma in funzione di un dato “normativo” rappresentato dal mero rapporto di parentela o di coniugio“.

QUI la scheda informativa prodotta da Salvatore Nocera

L’AIPD partecipa al “Ganassini social Responsibility”

L’Istituto di Ricerche Biochimiche Ganassini ha lanciato, il 1 giugno 2016, il “Ganassini social Responsibility”, il concorso rivolto alle ONLUS, che intende promuovere il miglior progetto sul tema della bellezza, intesa non solo come cura della persona ma anche dell’ambiente, del sociale. Tra i progetti proposti che affrontano il tema della bellezza sociale, l’Associazione Italiana Persone Down ha presentato il “Mercato dei saperi”, il progetto che ha l’obiettivo di creare occasioni di incontro tra giovani con sindrome di Down e persone anziane al fine di produrre percorsi e strumenti di conoscenza e crescita reciproca, favorendo in questo modo lo scambio intergenerazionale. Il “Mercato dei Saperi” è stato finanziato con successo dal Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali da luglio 2014 a luglio 2015 e da LOTTOMATICA da settembre 2015 a luglio 2016.

Sostieni l’AIPD cliccando al seguente LINK e con un”Mi piace” permetterai all’Associazione di vincere 5000 euro per continuare a promuovere percorsi di scambi intergenerazionali! È possibile votare il progetto “Mercato dei saperi” fino al 30 settembre 2016.

App e video tutorial per sostenere l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità intellettiva

PROGRAMMA EVENTO “OMO- On my own … at work”

Il 29 settembre 2016, presso la sala conferenze del CPI Porta Futuro a Roma, (via L. Galvani 108-zona Testaccio), si terrà il primo evento di lancio del progetto europeo Erasmus + “OMO – On my own … at work” .
L’obiettivo principale di questo progetto dell’Associazione Italiana Persone Down, iniziato nel Settembre 2014, è la promozione dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità intellettiva, attraverso tirocini mirati nel settore alberghiero e della ristorazione.
All’evento di lancio che si terrà contemporaneamente anche a Milano, Madrid e Porto, saranno presentati i due strumenti, realizzati dal consorzio OMO per la promozione dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down, ovvero l’app disponibile su smart phone o tablet, rivolta ai tirocinanti, avente la funzione di ricordare compiti, strumenti, modalità di svolgimento delle mansioni e i video tutorial che mostrano esempi di una corretta relazione tra i tirocinanti con disabilità intellettiva e i colleghi, rivolti a questi ultimi.
Saranno presenti i principali protagonisti del progetto OMO: le persone con sindrome di Down che hanno già svolto dei tirocini nel settore alberghiero nella precedente fase del progetto, i direttori ed il personale degli hotel coinvolti nel progetto, i rappresentanti del progetto, le associazioni locali di famiglie e persone con sindrome di Down, gli enti di formazione.
Per partecipare, si può effettuare la registrazione al seguente link.

Gli alberghi e i ristoranti  saranno invitati ad aderire a una rete europea di aziende del settore che considerano la diversità presente all’interno del loro personale come una potenziale fonte di vantaggio competitivo.
La seconda fase del progetto ” On my own..at work” prevede infatti la costituzione di una rete europea di hotel e ristoranti che offrono opportunità di tirocinio lavorativo alle persone con disabilità intellettive, L’adesione alla rete, e dunque al rispetto e alla condivisione dei principi che la sottendono, sarà indicata da un logo che hotel e ristoranti potranno utilizzare e che qualificherà la loro responsabilità e impegno etico; un concorso apre la possibilità a chi ne fosse interessato di realizzare il logo ufficiale di questa rete. Il 25 ottobre 2016 è il termine ultimo per partecipare al concorso.

QUI il regolamento del concorsoconcorso-logo-rete.
La selezione del vincitore avverrà entro il 15 novembre 2016. Il premio consiste in  200 euro e un soggiorno di tre notti per due persone in camera doppia, con colazione inclusa, presso l’hotel ‘Axis Porto’, nella città di Porto (Portogallo).

 

 

Anche a Termini Imerese presentazione del documentario “Diritto ai diritti”

COMUNICATO STAMPA AIPD TERMINI IMERESE

Sabato 24 settembre, alle ore 17.30, presso la sala convegni del “Circolo Margherita” di Termini Imerese, l’AIPD della sezione locale presenterà “Diritto ai Diritti”, il documentario dell’Associazione Italiana Persone Down, diretto da Christian Angeli, sulla promozione della partecipazione attiva, politica delle persone con sindrome di Down.
Presenti la Dott.ssa Marilena Manzo, Presidente del Circolo Margherita che insieme al Presidente dell’AIPD di Termini Imerese, Ignazio Cusimano faranno il loro saluto.
Dopo la proiezione della pellicola, la Dott. Maria Teresa Morello, responsabile delle attività locali di AIPD Termini Imerese nell’iniziativa, con la Dott.ssa Rosa Lo Bianco presenteranno il progetto e gli obiettivi raggiunti e l’evento sarà moderato dal Dott. Agostino Moscato. Infine interverrà l’On. Erasmo Palazzotto, Vice Presidente Commissione Esteri della Camera.

Presentazione del documentario AIPD “Diritto ai diritti” alla Camera dei Deputati

COMUNICATO STAMPA

INVITO UFFICIALE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Roma, 21 settembre 2016 – Si terrà martedì 27 settembre alle ore 14.00, presso la Camera dei Deputati (Auletta dei Gruppi, Via Campo Marzio 76-78), la presentazione del documentario dell’Associazione Italiana Persone Down “Diritto ai diritti” diretto da Christian Angeli. Il video è un racconto sulle riflessioni, le speranze e le difficoltà incontrate dalle persone con disabilità intellettiva, nel vedere riconosciuti i propri diritti e nell’esprimere, in modo consapevole, il proprio diritto di voto. La narrazione ripercorre il confronto tra i 4 protagonisti con sindrome di Down (Leonardo, Renata, Paolo e Claudia) e diversi esponenti politici.
Il film è stato realizzato nell’ambito del progetto sulla promozione della partecipazione politica delle persone con sindrome di Down, finanziato dal Ministero  del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali, a cui hanno partecipato 34 cittadini con sindrome di Down provenienti da Arezzo, Bari, Belluno, Caserta, Catanzaro, Latina, Mantova, Treviso, Messina, Oristano, Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Termini Imerese, Venezia e Versilia.
L’iniziativa, promossa dalla Camera dei Deputati, sarà aperta dal saluto della Vicepresidente della Camera dei Deputati Marina Sereni e dal Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down, Paolo Virgilio Grillo.
Interverranno il Regista del documentario Christian Angeli, Paolo Baraldi uno dei 4 protagonisti della pellicola, proveniente dalla sezione di Mantova che racconterà la sua esperienza, la Coordinatrice nazionale AIPD Anna Contardi, Carlotta Leonori Responsabile del progetto “Diritto ai diritti” e i Deputati Giulia Di Vita (Movimento 5 stelle), Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale) e Andrea Romano (PD).

Per partecipare gratuitamente all’evento, ci si può registrare QUI. È necessario portare un documento di identità per poter accedere all’evento. L’accesso alla sala è riservata ai soli maggiorenni; per gli uomini c’è l’obbligo di giacca.

Invito alla presentazione del documentario “Diritto ai Diritti”

INVITO UFFICIALE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Si terrà  il 27 settembre 2016, alle ore 14.00 presso la Camera dei Deputati, (Auletta dei Gruppi), in Via Campo Marzio 76-78, la presentazione del documentario “Diritto ai diritti” realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down, con la regia di Christian Angeli, nell’ambito del progetto sulla promozione alla partecipazione politica attiva delle persone con sindrome di Down.
Il film racconta le riflessioni, speranze ma anche le difficoltà incontrate dalle persone con disabilità intellettiva nel vedere riconosciuto il proprio diritto di voto ed esprimere le proprie opinioni politiche, attraverso il confronto coi politici dei 4 protagonisti con sindrome di Down (Leonardo, Renata, Paolo e Claudia).

E’ necessario prenotare il biglietto gratuito al seguente link.
L’accesso alla sala è riservata ai soli maggiorenni che dovranno presentare un documento di identità valido; per gli uomini c’è l’obbligo di giacca.

 

AIPD e l’Hotel Aqualux SPA & Suite Bardolino lanciano 2 nuovi tirocini

“È l’inizio di una collaborazione che vuole essere di esempio ad altre strutture alberghiere che possono offrire formazione e magari lavoro a persone con sindrome di Down”.
Si svolge oggi, 19 settembre 2016, l’incontro tra AIPD e l’Hotel Aqualux SPA & suite Bardolino, per il lancio ufficiale del progetto sull’avvio di esperienze di tirocinio di giovani con sindrome di Down. I ragazzi della sezione di Bari inizieranno a lavorare presso il Resort sul Lago di Garda il 3 ottobre 2016, seguiti dai giovani di Belluno che cominceranno a novembre.
Durante l’incontro a cui parteciperanno Monica Berarducci, coordinatrice dell’Osservatorio sul mondo del lavoro e Daniele Castignani responsabile del settore Foundraising dell’AIPD, saranno definite le modalità di tirocinio: organizzazione dei turni di lavoro, orari, quali sono le mansioni, tipologia di formazione del personale e conoscenza dello staff che affiancherà i tirocinanti.
Questi due risultati raggiunti dall’AIPD si aggiungono, alle 63 esperienze di stage, di lavoro breve, tirocini e assunzioni già realizzate grazie al programma “Hotel 6 Stelle”.

Un bel traguardo per l’AIPD che si impegna costantemente ad accompagnare le persone con sindrome di Down nel mondo del lavoro e favorirne l’inclusione lavorativa e sociale.

 

I giovani dell’AIPD di Napoli nello Staff del Nest

Al Nest di Napoli è stata presentata la nuova stagione teatrale 2016/2017 che per questo terzo anno sarà condotta da tre artisti di spicco come Emma Dante, Mario Martone e Toni Servillo. Durante questa stagione, 9 giovani dell’ AIPD di Napoli, Martina, Francesco, Pio, Maria Valentina, Michela, Eugenio, Renato, Lorenzo e Roberta avranno l’occasione di entrare in contatto col mondo lavorativo, occupandosi dell’accoglienza delle compagnie teatrali, del pubblico e del bar, entrando a far parte a tutti gli effetti dello staff organizzativo, per un fine settimana al mese, da ottobre 2016 a maggio 2017, dalle 18:00 alle 23:00. Il Nest devolverà un contributo all’AIPD di Napoli in occasione dell’avvenuta collaborazione.

 

AIPD ricorda con affetto il Presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi

COMUNICATO STAMPA

È sotto il suo mandato che nel 1999 è nata la collaborazione tra l’Associazione e la Presidenza della Repubblica per la realizzazione di stage per ragazzi con sindrome di Down presso le cucine e i giardini del Quirinale. Un’esperienza che da allora non si è mai interrotta e che anzi si è ampliata nel tempo, coinvolgendo anche la biblioteca e la tenuta presidenziale di Castelporziano. Più di 200 giovani con sindrome di Down provenienti da tutta Italia fino ad oggi hanno avuto l’opportunità di vivere questa esperienza unica.

Ricordiamo, dunque, il Presidente Ciampi per la sensibilità e attenzione dimostrata nei confronti delle persone con sindrome di Down, e inviamo alla sua famiglia le più sentite condoglianze.

V° Conferenza Nazionale sulle Politiche per la Disabilità

Si terrà a Firenze, il 16 e 17 settembre 2016 la V° Conferenza Nazionale sulle Politiche per la Disabilità, promossa dal Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali. Il quinto appuntamento cade nel decimo anniversario della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità e sarà dunque anche occasione per tirare le fila su quanto in Italia sia stato realizzato in coerenza con la convenzione stessa. Nel corso delle due giornate di lavori si farà il punto sull’attuazione, da parte del Governo, del primo programma biennale di azione sulla disabilità e si discuteranno le proposte, elaborate dall’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità, relative al Secondo piano di azione del quale si prevede l’approvazione per il prossimo mese di ottobre.

QUI il programma delle due giornate di lavori.

AIPD nella persona del Presidente nazionale Paolo Virigilio Grillo, è presente all’evento, sia come FISH sia portando proprie riflessioni e proposte.

Inclusione scolastica: anno nuovo, problemi vecchi!

COMUNICATO STAMPA

Roma, 14 settembre 2016- Per quasi tutti gli studenti è iniziato il nuovo anno scolastico che, riguardo al tema della qualità dell’inclusione scolastica degli alunni con disabilità, porta con sé differenti problematiche, più volte evidenziate dall’ Associazione Italiana Persone Down, dalla FISH e da altre associazioni di settore.
Vecchi problemi rimasti irrisolti o addirittura aggravati tornano così alla ribalta, in particolar modo come l’assistenza all’ autonomia e alla comunicazione nelle scuole superiori, messa a serio rischio dalla mancata riattribuzione di competenze e di fondi, a seguito dell’abolizione delle province prevista della legge Delrio n° 56/2014.
Sempre a seguito di questa legge, per gli alunni delle scuole superiori si aggiunge il problema del trasporto scolastico gratuito che finora era stato garantito dalle province. Infatti molte Regioni hanno interpretato che i 70 milioni di euro, stanziati dal Governo con la legge di stabilità per il 2016,  dovessero essere utilizzati per la sola assistenza all’autonomia e alla comunicazione, mentre la magistratura ha ribadito più volte che nel “supporto organizzativo all’inclusione scolastica” oltre all’assistenza è compreso anche il trasporto scolastico gratuito. A seguito di tale erronea interpretazione, ad oggi per esempio nel Lazio, le famiglie non sanno neppure quali sono le modalità per presentare la richiesta di questo servizio.
Come di consueto, sono già molti gli studenti di tutti gli ordini scolastici che, avendo visto ridursi il numero di ore di sostegno o di assistenza assegnato, intendono fare ricorso per ottenere il numero di ore necessario. Inoltre, sono sempre numerosi i ritardi nelle nomine dei docenti per il sostegno o degli assistenti e quindi gli alunni con disabilità passano le prime settimane dell’anno (che a volte diventano anche i primi mesi) senza il necessario supporto o, nella migliore delle ipotesi, con un turn over di figure che si alternano per brevi periodi in attesa che l’organico sia quello definitivo.
Infine, la rigidità e l’inadeguatezza del sistema di nomine, diviso per province o ambiti territoriali, crea situazioni per le quali mentre in una zona si esauriscono subito le graduatorie dei docenti specializzati per il sostegno e vengono nominati docenti non specializzati, nel territorio vicino vi sono docenti specializzati che non vengono nominati e che non possono essere utilizzati nel territorio carente di specializzati.
In conclusione, all’avvio dell’anno scolastico le famiglie devono affrontare sempre gli stessi problemi, non risolti in tempi congrui nemmeno dalla riforma sulla “buona scuola”.

 

Ad Arezzo presentazione del documentario “Diritto ai diritti”

COMUNICATO STAMPA AIPD AREZZO

LOCANDINA

Continuano le proiezioni del documentario sull’esperienza di partecipazione politica di giovani con sindrome di Down “Diritto ai diritti” realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down con la regia di Christian Angeli , che dopo essere stato presentato il 4 luglio 2016 a Roma e Mantova e l’11 luglio a Pisa, la pellicola è stata trasmessa lo scorso 10 settembre a Lucca e in Versilia l’11 settembre. Domani 15 settembre 2016 il film sarà presentato alle 17:30, presso la Sala dei Grandi ad Arezzo. All’evento il Vice Presidente della Provincia di Arezzo Eleonora Ducci e Giovanni Fatucchi, Presidente di AIPD Arezzo faranno i loro saluti e al termine della proiezione ci sarà un dibattito introdotto dall’operatore AIPD Enrico Gasperini.
Interverranno la VicePresidente Ducci, l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Arezzo Lucia Tanti, la Vice Presidente del Consiglio Regione Toscana Lucia de Robertis e l’on. Marco Donati della Camera dei Deputati.

Enrico Gasperini, operatore Aipd:”Ci auguriamo, con le parole del nostro Presidente Nazionale, che in molti possano vedere nei prossimi mesi questo film e che questo faccia rinascere in molti la passione politica e la voglia di partecipare, per fare del nostro un Paese migliore”.

 

A Belluno torna la “Giornata della Rosa-Alle sponde del Veses”

COMUNICATO STAMPA AIPD DI BELLUNO

LOCANDINA

Si svolgerà domenica 18 settembre 2016, a Santa Giustina (BL), la “Giornata della Rosa-Alle sponde del Veses”, la marcia sportiva, non competitiva, organizzata dalla Polisportiva “i Geveri”, in collaborazione con lAIPD di Belluno, a favore dell’Associazione stessa.
Quest’anno alla classica marcia della Giornata della Rosa si aggiunge un nuovo tragitto chiamato “Alle sponde del Veses”: entrambi i percorsi rappresentano per i partecipanti l’occasione di mettersi in gioco e farsi portavoce sul tema dell’inclusione sociale. Molti saranno gli spettacoli e le iniziative: sono previsti premi per tutte le categorie di marciatori e la quota d’iscrizione è di 7 euro.

 

10° Edizione del concorso internazionale “A Play With Me”

INVITO

In Slovenia (Cankarajev Dom), si terrà, a Gennaio-Febbraio 2017, la 10° edizione della mostra del Concorso Internazionale “A Play With Me” organizzato dall’Associazione che si occupa di persone con sindrome di Down, il Centre Janez Levec Ljubljana in collaborazione con l’Association of Inclusive culture. Il contest di quest’anno ha lo scopo di promuovere la cultura delle arti giovanili coinvolgendo scuole e istituzioni nella realizzazione di opere sul tema “Play With Me” rappresentando il gioco (al parco, nel bosco, per strada) come importante strumento di condivisione (con parenti, amici, nonni, compagni di scuola). Inoltre si potrà dare sfogo alla propria creatività scegliendo di rappresentare il secondo tema del concorso che si chiama “My Favourite 10” (10 libri, animali, colori etc.. preferiti).
Sono ammesse tutte le tecniche artistiche su carta: il foglio da disegno non deve essere più grande del formato A3 e gli elaborati non devono essere incorniciati.
Per partecipare  al contest potete compilare il modulo online o mandare una mail con gli elaborati a questo indirizzo bodiumetnik@igrajsezmano.si
Il termine ultimo per consegnare i lavori è il 12 dicembre 2016.

 

L’AIPD di Marca Trevigiana in “Diversamente tipico”

LOCANDINA

Domenica 18 settembre 2016, presso il parco Rossi di Vazzola, si terrà “Diversamente tipico” l’evento organizzato dall’AIPD di Marca Trevigiana, a favore dei corsi di autonomia per giovani con la sindrome di Down promossi dall’Associazione. Per l’evento i giovani AIPD prepareranno insieme ai volontari alcuni piatti tipici della tradizione culinaria locale, tra cui lo spiedo con la polenta, radici e fasioi, pastin, funghi, patatine e altre pietanze.
In occasione della manifestazione parteciperanno non solo i giovani dell’AIPD locale e le loro famiglie ma anche altre Associazioni del territorio trevigiano. Saranno allestiti giochi gonfiabili per i più piccoli, ci sarà uno spettacolo di giocoleria, arte circense e a seguire musica. Si potrà inoltre effettuare, per chi volesse, la prova della glicemia e della pressione arteriosa con l’Associazione Diabetici.

 

Nuovo tirocinio per l’AIPD di Bari

È iniziata ufficialmente la collaborazione tra il Comune di Terlizzi e l’AIPD di Bari che insieme hanno dato l’avvio alla realizzazione di un progetto formativo di 4 mesi, presso la Biblioteca Comunale per Elisa e Francesca, della sezione locale, che hanno seguito un impegnativo training di orientamento al lavoro, lo scorso anno. Le tirocinanti, supportate dal tutor Nicola Pisilli, si occuperanno di ordinare e classificare i libri della biblioteca anche su supporti digitali e saranno affiancati da colleghi più esperti, sotto la supervisione del direttore dr. Berardi.
L’AIPD di Bari ringrazia l’assessore alla Cultura Avvocato Cagnetta il Sindaco Gemmato.

 

L’AIPD di Roma e il Convegno “Down chi?”

Martedì 13 settembre 2016, alle ore 15.30, presso la Sala Convegni Città dell’Altra Economia, si terrà il convegno  “Down chi? E i percorsi di educazione all’autonomia dell’Associazione Italiana Persone Down“organizzato dall’ AIPD di Roma, in convenzione con Roma Capitale. L’incontro è rivolto a familiari di persone con sdD, volontari, Municipi, ASL e scuole con l’obiettivo di informare che cosa e quali sono i contenuti dei percorsi di autonomia per persone con sindrome di Down e l’impatto che questi ultimi hanno sulla società. Durante l’incontro sarà proiettato il documentario sui percorsi di autonomia “Down chi?”, realizzato dagli studenti della RUFA (Rome University of Fine Arts), con l’intervento di uno degli autori della pellicola. Successivamente un ragazzo con sindrome di Down racconterà la sua esperienza realizzata nell’ambito di uno dei percorsi di autonomia.
All’evento parteciperanno: il Presidente AIPD di Roma Catello Vitiello, il Direttore della Rome University of Fine Arts Fabio Mongelli, Anna Contardi Coordinatrice AIPD Nazionale che parlerà dei percorsi di autonomia dell’Associazione Italiana Persone Down, l’Assessore alle Politiche Sociali di Roma Capitale Laura Baldassarre.

 Tutte le informazioni sul Convegno sono visibili sul Sito Ufficiale dell’AIPD di Roma

“Tu cittadino come me” è una storia di successo

Il progetto “Tu cittadino come me“, realizzato da AIPD tra giugno 2015 e febbraio 2016, è stato selezionato come una “storia di successo” da una giuria di esperti della Direzione Generale Istruzione e cultura della Commissione europea (qui la lettera ricevuta da AIPD con la comunicazione ufficiale del riconoscimento).

Sono stati giudicati “Storie di successo” i progetti che si sono distinti per il loro impatto, il contributo alla definizione delle politiche, i risultati innovativi e/o approccio creativo e possono essere una fonte di ispirazione per gli altri. La scelta del progetto come una storia di successo è stata effettuata sulla base di un processo di selezione in base a criteri rigorosi per quanto riguarda la qualità, la pertinenza e risultati.

Con questo riconoscimento verrà garantita ampia visibilità al nostro progetto, che è stato infatti già inserito nella piattaforma “Risultati Erasmus + Project“, e sarà citato nei siti web e social media della Commissione Europea e nella documentazione per conferenze o altri eventi.

Qui la rassegna stampa relativa al progetto.

Di seguito i link alle notizie pubblicate su questo sito relative alle attività realizzate:
– “Gli eventi di Roma“, dicembre 2015
– “Comunicato stampa“, novembre 2015
– “Sondaggio conoscitivo su partecipazione politica“, settembre 2015

USA: Freia David va in pensione dopo 32 anni di servizio

Festa grande al McDonald’s di Needham, in Massachusetts per la 53enne con sindrome di Down Freia David che va in pensione dopo 32 anni di lavoro. La donna in occasione dell’evento, come riportato su Repubblica, afferma:”Sono davvero emozionata e commossa. Le mie giornate sono state molto impegnative e non ricordo più quante patatine fritte ho preparato”.
Freia dopo essersi rivolta al Charles River Center di Needham, è stata assunta presso un’associazione benefica che si occupa di supportare persone con disabilità permanenti.

Cena di beneficenza per l’AIPD di Grosseto

Sabato 3 settembre 2016, alle ore 18, presso il parco della Casa del Popolo di Bagno di Gavorrano (GR) si terrà la cena di beneficenza organizzata dall’AIPD di Grosseto a sostegno delle attività per le persone con sindrome di Down dell’Associazione stessa, in collaborazione con il Partito Democratico dell’omonima provincia. Parteciperà all’evento l’Animazione di Fifinella che dalle 21 farà divertire i più piccoli con giochi e intrattenimento.
Il Centro Cinofilo Grifodog farà una dimostrazione di Pet Therapy e la cena proseguirà con lo spettacolo di “Grazie Lucio” in ricordo di Lucio Battisti.

Per maggiori informazioni cliccare QUI

L’AIPD di Bergamo e l’evento di solidarietà “Insieme a te”

Si è tenuto dal 25 al 28 agosto 2016, presso il Palasettembre di Chiuduno, l’evento di solidarietà “Insieme a te”, la Sagra di fine agosto, organizzata dall’AIPD Bergamo a sostegno dei progetti e delle attività per le persone con sindrome di Down dell’Associazione stessa.
Durante la manifestazione oltre alla cucina casalinga e musica dal vivo i giovani dell’AIPD locale hanno avuto modo di conoscere come si disegna su strada attraverso il laboratorio di “gessetto” guidato dai Madonnari di Bergamo; si è svolto un torneo di calcio a 5 special e alcuni dei ragazzi della Scuola Foppapedretti hanno svolto un’esibizione di Pallavolo chiamata “1,2,3 Adesso tocca a te”.
Lo spettacolo coi campioni ICW Federazione Italiana di Wrestling ha concluso la kermesse.

 

SIA, Sostegno all’Inclusione Attiva

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 166 del 18 luglio scorso il decreto 26 maggio 2016 “Avvio del Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA) su tutto il territorio nazionale” del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, cui ha fatto seguito, per le prime indicazioni operative, la circolare INPS n. 133 del 19 luglio.
Il SIA è un sussidio economico, che verrà erogato dall’INPS attraverso i Comuni a partire da settembre 2016, subordinato alla realizzazione di un progetto personalizzato di attivazione sociale, che ha l’obiettivo di superare la condizione di povertà dei nuclei familiari con ISEE inferiore o uguale a euro 3.000.
Il sussidio sarà erogato bimestralmente e l’importo sarà di 80 € (nucleo con 1 persona), 160 € (due persone), 240 € (3 persone), 320 € (4 persone), 400 € (5 o più persone).
Le domande potranno essere presentate ai Comuni a partire dal prossimo 2 settembre (nell’allegato 1 al Messaggio INPS 3272/2016 è disponibile il modello di domanda). I Comuni potranno iniziare a trasmettere le richieste all’INPS, in ordine cronologico, entro 15 giorni lavorativi dalla data dell’istanza.

Requisiti:
I requisiti devono sussistere al momento della domanda ed essere mantenuti per tutto il periodo di erogazione del contributo.
Possono accedere al beneficio i cittadini italiani o loro familiari, i comunitari titolari di diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente, gli extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Inoltre occorre essere residente in Italia da almeno due anni.

Riguardo al nucleo familiare, deve sussistere almeno uno dei seguenti requisiti:
– presenza di un minore;
– presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore;
– presenza di una donna in stato di gravidanza accertata.
Sia per la definizione di nucleo familiare, sia per quella di persona con disabilità, si prende a riferimento quanto definito ai fini ISEE (vedi dunque DPCM n. 159/2013, art. 3 per nucleo familiare, e Allegato 3 per disabilità).

Requisiti economici:
– ISEE pari o inferiore a € 3.000; nel caso di presenza di minori con valore ISEE diverso, si considera quello inferiore;
– nessun componente il nucleo deve percepire NASpi, ASDI o altra prestazione di sostegno al reddito per disoccupazione involontaria, né Carta Acquisti sperimentale;
– nessun componente deve avere intestata un’auto immatricolata per la prima volta nei 12 mesi antecedenti la richiesta, o nei tre anni precedenti se l’autoveicolo ha cilindrata superiore a 1300 cc o, se motoveicolo, ha cilindrata superiore a 250 cc.

Se uno dei componenti il nucleo familiare percepisce trattamenti economici – anche fiscalmente esenti – di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale (per es. reversibilità, provvidenze economiche per invalidità civile), l’importo di tale trattamenti percepiti nel mese precedente alla richiesta o alla erogazione del sussidio deve essere inferiore a 600 € mensili al netto di eventuali arretrati (nel caso di 13ma e 14ma, queste si considerano per un dodicesimo del loro valore); da ciò se ne deduce che sono automaticamente esclusi dall’accesso al SIA coloro i quali, invalidi civili, percepiscono sia indennità di accompagnamento sia pensione.

Per ciascun nucleo sarà svolta una Valutazione multidimensionale del bisogno, che dovrà risultare pari o superiore al valore di 45 punti. Per il calcolo del punteggio si considerano i carichi familiari (presenza di più minori, presenza di minore sotto i 36 mesi di età, presenza di un genitore solo con figli minori, condizione di disabilità grave o non autosufficienza), la condizione economica, la condizione lavorativa.

I Servizi Sociali dei Comuni dovranno predisporre un progetto personalizzato di presa in carico finalizzato al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all’inclusione sociale. La mancata sottoscrizione del progetto da parte del nucleo familiare, come pure la violazione degli impegni assunti con esso, comporta l’esclusione dal beneficio.

Il riferimento normativo è l’art. 1 della legge 208/2015 (Legge di stabilità 2016), il cui comma 386 istituisce presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali un apposito fondo, al fine di garantire l’attuazione del Piano nazionale per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale.