Incontro di formazione all’AIPD di Latina

Lunedì 2 maggio 2016, presso l’AIPD di Latina, si terrà una giornata di formazione sul tema dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down dedicata ad operatori e famiglie.
All’incontro partecipano, per AIPD nazionale, Monica Berarducci responsabile dell’Osservatorio sul Mondo del Lavoro e Andrea Sinno corresponsabile del Telefono D (servizio di consulenza sulla sindrome di Down).
La formazione per gli operatori è incentrata sulla normativa e le buone prassi per il lavoro con aziende, famiglie e potenziali lavoratori. La parte finale della giornata prevederà una riunione con le famiglie della sezione interessate ad avvicinarsi al tema.

1°Maggio a Termini Imerese

LOCANDINA

Domenica 1° Maggio, in occasione della Festa dei lavoratori, i ragazzi dell’ AIPD di Termini Imerese parteciperanno al “Primo Raduno Naturalistico” presso la riserva naturale sul monte San Calogero di Termini Imerese. Durante l’evento i ragazzi si occuperanno di fare accoglienza: la giornata è stata organizzata dal Ristorante Napèe.

“Secondo il vento faremo le vele”

Si incontrano oggi 28 aprile e domani 29 aprile 2016 a Roma presso lo “Scout center” educatori e velisti provenienti da 10 sezioni AIPD da tutta Italia. E’ la I tappa del progetto “Secondo il vento faremo le vele”, l’iniziativa dell’AIPD Nazionale, finanziata dalla Fondazione Stavros Niarchos, rivolta a giovani con sindrome di Down che ha l’ obiettivo di educare all’autonomia e al controllo di sè attraverso l’esperienza sportiva della vela. Tra le sezioni presenti che “assaggeranno” il significato di questa esperienza ne saranno selezionate 3: 1 con esperienza nel settore e 2 senza. Per due anni i ragazzi partecipanti (8 per sede) frequenteranno in primavera un corso velico nel loro territorio e in estate saranno impegnati in una crociera di 7 giorni nel Tirreno. La crociera sarà l’occasione per mettersi alla prova nella conduzione di una barca, ma anche nella convivenza in spazi ristretti, nel sapersi arrangiare e affrontare l’imprevisto. Al termine del progetto, mostre fotografiche itineranti e un manuale saranno i veicoli per esportare l’esperienza in altri territori.

Cena di solidarietà per l’AIPD Milazzo-Messina

Le associazioni “Le mani del Sorriso” e “Arcispazio” di Piumazzo, in provincia di Modena, lo scorso 17 aprile hanno organizzato una cena di solidarietà per l’ Associazione Italiana Persone Down di Milazzo-Messina.
La cena è stata un’occasione importante per i membri della sezione perché questo evento ha dato la possibilità all’Aipd Milazzo-Messina di ricevere dalle due associazioni 3428 euro, al fine di poterli investire in nuovi progetti di inclusione sociale.
La sezione di Milazzo-Messina ha donato dei piatti decorati, realizzati dai ragazzi e un album fotografico contenente gli scatti delle attività svolte. Hanno partecipato quattro giovani della sezione,  Danilo Costanzo, Alessandro Caizzone,  Samuel Patti e Michele Galati; questi ultimi due, avendo  svolto un tirocinio come camerieri presso “Panza e Presenza”, hanno collaborato al servizio di ristorazione prendendo ordinazioni e servendo ai tavoli .

Come afferma il Presidente della sezione di Milazzo-Messina, Roberto Caizzone: “L’evento è stato emozionante. Per l’AIPD di Milazzo-Messina è stato un momento bellissimo, di crescita e i ragazzi si sono molto divertiti”.

 

 

Aperto il “21 Grammi” a Brescia

Lo scorso 27 Febbraio 2016 a Brescia è stato inaugurato il locale “21 grammi”, un laboratorio per prodotti da Forno, piccola Pasticceria e Gastronomia da asporto: si organizzano colazioni, pranzi, spuntini e aperitivi. Ideato e realizzato dalla Cooperativa Big Bang di Brescia (gruppo di genitori soci del Centro Bresciano Down) il locale nasce dall’ esigenza di creare per ragazzi con sindrome di Down, un percorso di formazione in ambito lavorativo, promuovendo l’inclusione sociale. Dopo aver cercato a lungo, la scelta formativa è ricaduta nel settore della ristorazione ed è da qui che Marco Colombo e Giovanni Maggiori avviano il progetto 21 grammi, con il notevole supporto di Simona Grasso, Alberto Mariani e Mara Dotti che hanno contribuito all’attivazione di questa iniziativa. Il locale è gestito da 6 giovani con sindrome di Down come Alessandro Amato che si occupa di servire i clienti nel settore della panetteria, Gabriele Festa invece lavora nell’angolo Bar, si occupa inoltre di prendere le ordinazioni e servire i tavoli del ristorante. Simone Guerini è addetto alla cucina, ed è lui a preparare il pane e altre pietanze. Micol Pietroboni invece è responsabile di sala e insieme a Luca Gargioni gestiscono l’allestimento della sala e dei tavoli. Infine in laboratorio al reparto lavaggio è impegnato anche Edoardo Fracassi.
Tra le altre esperienze simili ricordiamo il Ristorante Cà Moro a Livorno ( in collaborazione con AIPD di Livorno), la Locanda dei Girasoli, la Trattoria degli Amici a Roma e la Locanda Alla mano a Milano.
Clicca QUI per vedere il servizio delle Iene sul locale “21 grammi” andato in onda il 17 Aprile 2016
Clicca QUI per vedere il servizio del “21 Grammi” in onda l’11 Marzo 2016 durante la trasmissione della Vita in diretta di Rai1.

Vogliamo che il 1° Maggio sia anche la nostra festa! #DOWNLAVORO

COMUNICATO STAMPA

Ogni anno in molti Paesi del mondo viene festeggiata la giornata del 1°Maggio, la Festa dei lavoratori, per ricordare l’impegno e i traguardi raggiunti dai lavoratori in campo economico e sociale.
La festa ricorda le battaglie operaie e la lotta per ottenere il diritto ad avere un lavoro per tutti.

L’Associazione Italiana Persone Down sostiene l’ingresso delle persone con sindrome di Down nel mondo del lavoro, ponendosi da molti anni l’obiettivo di individuare percorsi di inserimento professionale, formare personale specializzato per l’accompagnamento e il tutoraggio sul posto di lavoro, realizzare progetti concreti di inserimento in azienda.
Da persone con disabilità intellettiva da “tenere occupate” ad adulti lavoratori: questo è il cambiamento d’immagine delle persone con sindrome di Down che finalmente inizia a prendere forma nell’opinione pubblica e soprattutto tra le aziende che hanno iniziato ad assumere e conoscere lavoratori con sindrome di Down.
Il programma “Hotel 6 Stelle” di Rai3 nel 2013-2014 ha sensibilizzato molte aziende e grazie al lavoro di AIPD a seguito di questo e il progetto “Lavoriamo in rete” nelle regioni del sud, nel 2015-2016, sono state realizzate 13 assunzioni e 112 tirocini, oltre a 24 stage brevi e 24 tirocini all’estero. Nel complesso sono state 173 le esperienze lavorative avviate in questi 2 anni.
“A questi lavoratori speciali e a quelli che verranno l’AIPD dedica la Festa dei lavoratori. Persone tra le persone, lavoratori tra i lavoratori: così si realizza la vera inclusione” dice Anna Contardi coordinatrice nazionale di AIPD.
Guarda il video #DOWNLAVORO  realizzato dall’AIPD in occasione del 1°Maggio:


Vedi QUI i video della campagna AIPD #DOWNLAVORO degli anni scorsi


Progetto “Lavoriamo in rete” nei territori del Sud

COMUNICATO STAMPA di AIPD Napoli
Locandina
FASE CONCLUSIVA DEL PROGETTO “LAVORIAMO IN RETE” PERCORSI DI INSERIMENTO LAVORATIVO NEI TERRITORI DEL SUD.
IL 27 aprile 2016 EVENTO DI SENSIBILIZZAZIONE DEL PROGETTO.
La fase conclusiva del progetto verrà presentata il 27 aprile 2016 alle ore 16,00 presso la sala multimediale “G. Nugnes” del Consiglio Comunale in via G. Verdi 35, 80133 Napoli, dove interverranno i Presidenti delle sezioni AIPD di Napoli e Caserta Immacolata Esposito e Maria Giovanna Gionti, i referenti del progetto Stefano Salvia AIPD Napoli e Giovanni Verdone AIPD Caserta, ed i referenti dell’AIPD Nazionale dott. Andrea Sinno e dott.ssa Monica Berarducci che illustreranno il percorso di inserimento lavorativo effettuato da tre persone con la sindrome di Down di Napoli e Caserta, Emmanuela Nuzzolese, Monica Margheron e Giulia Sauro.
Secondo un’indagine condotta dall’AIPD, nel 2013, in 43 delle proprie sezioni, su 1.026 persone maggiorenni con sindrome di Down, solo 125 (il 12%) lavorano con un regolare contratto. L’obiettivo del progetto, che ha coinvolto complessivamente 35 persone con sindrome di Down di età compresa tra i 18 e i 30 anni, le loro famiglie, 13 operatori, aziende ed enti locali, è stato quello di favorire l’integrazione lavorativa e realizzare percorsi di orientamento ed avviamento al lavoro. Il progetto è iniziato nel gennaio 2015 con una durata di 18 mesi ed è stato interamente finanziato dalla FONDAZIONE CON IL SUD, la fase dell’orientamento è solo una di quelle in cui si articola il progetto che prevede anche la formazione per operatori, la sensibilizzazione del mondo aziendale ed istituzionale, l’attivazione della rete territoriale, il sostegno ed informazione sul tema del lavoro alle famiglie e la creazione di un database online.

La Paddlemania e l’AIPD di Roma insieme per divertirsi

Dal 26 aprile all’8 maggio 2016 ci sarà lo Spring Cup, torneo di Paddle, presso l’Area Sporting Club di via della Mendola 288. Il Paddle, è una disciplina sportiva simile al tennis con un campo di gioco con dimensioni inferiori, una via di mezzo tra lo squash e il tennis.
A tal proposito il 1°maggio 2016 si terrà un incontro di Paddle dedicato alle famiglie e ai ragazzi dell’AIPD Roma, con lo scopo di far conoscere  in questa nuova disciplina con la collaborazione di istruttori.
Questa iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione dell’AIPD Roma e la Paddlemania.
Durante l’incontro del primo maggio saranno presenti Paolo Bonolis, l’ex calciatore della Roma Vincent Candela, i giornalisti Paolo Cecinelli e Francesco Giorgino, gli schermidori Valerio Aspromonte e Stefano Pantano e l’ex concorrente del “Grande Fratello” Ascanio Pacelli. Questi testimonial giocheranno coi ragazzi dell’AIPD sia il 1° maggio che in un torneo di beneficenza previsto a dicembre. Da settembre, la Paddlemania avvierà corsi gratuiti di un’ora a settimana, per i ragazzi dell’Associazione e i loro familiari. 

«Quella del Paddle – ha detto il presidente della sezione capitolina dell’AIPD, Catello Vitiello, nel corso della conferenza stampa di presentazione – è un’opportunità che vogliamo sfruttare appieno per continuare nella nostra opera, ossia evitare la ghettizzazione delle persone con sindrome di Down. E questa disciplina sportiva, nuova e in continua crescita, ci consentirà di allargare i nostri ambiti»

Raccolta fondi per il progetto “Lido Onda Libera”

A Scansano Jonico, in provincia di Matera, il “Lido Squalo Beach”, lo stabilimento balneare sequestrato e confiscato alla mafia cambia nome in “Lido Onda Libera”. La cooperativa “Onda libera” promossa da Uisp (Unione italiane sport per tutti) e da AIPD Matera, in collaborazione con Libera, ha avviato una raccolta fondi pari a 5mila euro: questa campagna di crowfounding si sviluppa attraverso il finanziamento online con lo scopo di aprire il lido a giugno 2016, renderlo accessibile a tutti, realizzando anche nuove iniziative. Il progetto prevede il coinvolgimento di due persone con sindrome di Down.
Per sostenere il progetto “Lido Onda Libera” cliccare sul sito Eppela: una volta entrati potete registrarvi e fare la vostra donazione.

 

 

 

 

ISEE, non solo la rettifica

Solo pochi giorni fa avevamo pubblicato la notizia con la quale informavamo circa la risposta dell’INPS alle richieste dei cittadini di ricalcolare l’ISEE alla luce delle sentenze del Consiglio di Stato, escludendo quindi tra i redditi le provvidenze economiche di invalidità civile.

Esiste ora anche una nuova possibilità che è quella della “Contestazione”: entrando nella propria pagina INPS si può “ripescare” l’ISEE 2015, procedere con l’azione della contestazione e ottenere in tempo reale il nuovo calcolo.

 

Adria Special Games: al via la prima edizione con l’organizzazione di CoorDown e SporT21 Onlus

COMUNICATO STAMPA COORDOWN

Si svolgerà a Bibione, in provincia di Venezia, dal 23 al 25 aprile, la prima edizione degli Adria Special Games, manifestazione sportiva riservata a persone con disabilità intellettiva e relazionale.
Gli atleti, che arrivano da ogni angolo d’Italia, si cimenteranno in undici differenti discipline secondo i regolamenti tecnici delle Federazioni di riferimento, adattati alle persone con disabilità. In particolare, il programma della manifestazione prevede sei discipline ufficiali (bocce, tennis, tennis tavolo, mini golf, canoa, beach volley), una sperimentale (badminton) e quattro dimostrative (judo, karate, tiro con l’arco, beach tennis) oltre alla Coppa Italia di calcio a 5 categoria C21.
Una grande festa di sport che vedrà la partecipazione anche di tanti volontari, accompagnatori e familiari e il coinvolgimento logistico del Camping Capalonga che metterà a disposizione, in esclusiva, l’intera struttura ricettiva a supporto di tutte le discipline sportive praticate. Lo staff di animazione del camping inoltre supporterà l’evento con spettacoli, attività di intrattenimento e assistenza operativa.
Lo sport diventa così una bellissima occasione di integrazione e uno strumento concreto per combattere pregiudizi e costruire una reale cultura della diversità. Tutte le discipline praticate consentiranno ai ragazzi, attraverso una sana competizione, di dimostrare quali siano le loro reali capacità e le loro attitudini. Proprio come chiunque altro, gli atleti con disabilità intellettiva sono in grado di confrontarsi in contesti competitivi sulla base di performance misurabili e di raggiungere risultati sportivi spesso sorprendenti.

Per informazioni:
CoorDown Onlus
Sede Operativa – Via Alessandro Volta 19/4 – 16128 Genova
Tel. 010 5705461 – Fax 010 5956693
e-mail : segreteria@coordown.it – www.coordown.it

La guida AIPD e l’affluenza al Referendum

In occasione del Referendum sulle trivellazioni svoltosi il 17 aprile 2016, l’affluenza di persone con sindrome di Down che ha partecipato al voto è stata notevole. Un traguardo importante raggiunto dall’AIPD che con la realizzazione della guida elettorale, ad alta comprensibilità, lanciata nell’ambito del progetto “Diritto ai Diritti“, ha permesso a molte persone con sindrome di Down e non, di poter esprimere consenso o dissenso sulla proposta del Referendum.

Tre medaglie d’oro per Christian

Nel giorno del suo compleanno, Christian socio dell’AIPD di Lecce ha conquistato tre medaglie d’oro nei 100 mt. rana, nei 50 mt. dorso e nei 50 mt. stile libero alle gare regionali di nuoto organizzate dalla FISDIR, presso la  piscina della Marina Militare a Brindisi. Con impegno e passione Christian ha raggiunto questo traguardo anche con la collaborazione dell’istruttrice Rosalba Favale della piscina ICOS di Lecce, che lo ha allenato.

 

Incontro all’AIPD di Livorno

L’AIPD di Livorno organizza un incontro sul tema “Bumetanide. Da una ricerca italiana una speranza per le Persone Down?”, che si svolgerà sabato 16 aprile 2016 a partire dalle ore 9,30 a Livorno presso il Parco del Mulino. Relatrice la dott.ssa Laura Cancedda, ricercatrice Telethon Dulbecco Institute.

Ancora uno stage presso il Corpo Forestale

A pochi giorni di distanza dall’avvio dell’ultimo stage che sta coinvolgendo tre giovani dell’AIPD di Latina, oggi si avvia un’altra esperienza nata anch’essa dalla collaborazione tra AIPD e Corpo Forestale dello Stato.
Dal 13 aprile 2016 e fino al 29 giugno, il mercoledì e il sabato dalle 8.00 alle 13.00 sei ragazzi con sindrome di Down dell’AIPD di Cosenza – Laura Gigliotti, Michele Minniti, Vitangelo Morea, Marina Rocca, Mattia Tavernise e Adriana Torchiaro  – inizieranno un’esperienza presso la riserva naturale di Cupone.
Tre dei sei giovani frequenteranno lo stage nella sola giornata del sabato perchè impegnati con la scuola durante la settimana.

ISEE, possibile richiedere la rettifica della DSU

I cittadini titolari di provvidenze economiche ricevute per il loro stato di invalidità civile, cecità e sordità, risultanti nella dichiarazione ISEE come redditi – in base a quanto stabilito dal DPCM 159/2013, possono richiedere la correzione dello stato reddituale compilando il modulo FC3, entrando sul sito INPS nella propria pagina riservata, se in possesso di PIN, o rivolgendosi al CAF attraverso il quale hanno presentato a suo tempo l’ISEE stesso.

Tale indicazione arriva direttamente dall’INPS, in risposta alla richiesta di rimodulare l’ISEE da parte dei cittadini interessati,  alla luce di quanto disposto dalle sentenze del TAR Lazio e confermato dal Consiglio di Stato (si veda qui). Lo stesso INPS sostiene di aver informato con note i ministeri coinvolti e di essere in attesa di riscontro.

Un nuovo stage presso il Corpo Forestale dello Stato

Prosegue la collaborazione tra AIPD e il Corpo Forestale dello Stato.
Da oggi, 11 aprile 2016 e per tutta la settimana, tre giovani con sindrome di Down della Sezione AIPD di Latina saranno impegnati presso la riserva naturale de “Il Fogliano“.
Il gruppo – Paolo Manauzzi, Federico Morgagni, Federica Padovano e l’operatrice Martina Pirro – sarà impegnato 3 ore al giorno, i ragazzi aiuteranno gli operatori del Corpo Forestale a sistemare le tabelle e il percorso del giardino interno del Fogliano dove sono organizzate le visite guidate per le scuole ed i gruppi.

In programma due ulteriori settimane a maggio (presso il parco di Cerasella a Sabaudia dove si trovano la scuderia ed i cavalli del Corpo Forestale, in questo caso la mansione sarà di accudire le scuderie ed i cavalli) e a giugno.

Qui i link alle altre esperienze di collaborazione tra AIPD e Corpo Forestale:
http://aipd.it/volontari-per-la-natura-castel-volturno/
http://aipd.it/riservamica-la-giornata-del-corpo-forestale-con-i-ragazzi-di-aipd/
http://aipd.it/volontari-aipd-nel-corpo-forestale/
http://aipd.it/al-via-seconda-tappa-della-collaborazione-tra-aipd-e-corpo-forestale/
http://aipd.it/lesperienza-di-aipd-e-corpo-forestale-oggi-in-onda-su-rai-3/

Katie Meade testimonial della linea “Fearless” di Beauty & Pin-Ups

Katie Meade ha 32 anni ed  è la prima donna con sindrome di Down ad aver prestato il suo volto per la campagna “Fearless Hair Rescue Treatment”. La campagna è stata ideata dal marchio Beauty & Pin-Ups per pubblicizzare la nuova linea di maschere ristrutturanti per capelli con il tentativo da parte degli ideatori pubblicitari di abbattere gli stereotipi comuni sul mondo della moda e della bellezza, celebrando un nuovo modello di donna, che riconosca la bellezza femminile in tutte le sue espressioni.
Katie posa senza paura, come il nome dei prodotti di bellezza”Fearless”: infatti è proprio durante gli scatti che emerge tutta la personalità e la grinta della modella nei panni di una classica pin-up americana degli anni ’30. Katie posa davanti alle macchine fotografiche, senza timore con una semplice t-shirt nera sulla quale c’è scritto fearless e un paio di jeans, mostrandosi a suo agio. La passione per il trucco e per la moda le è stata trasmessa dalle sorelle che le hanno insegnato molto. La stessa protagonista afferma : “Ogni giorno è un buon giorno per sentirsi felici. Sentirsi bene, ti fa più bella!

Sgombero dei locali all’Aipd di Caserta

Comunicato Stampa dell’AIPD di Caserta

La sezione di Caserta dell’Associazione Italiana Persone Down è nata nel 1989 grazie ad un piccolo gruppo di genitori.
In tutti questi anni ha svolto una grande attività di inclusione delle persone con Sindrome di Down e di supporto alle loro famiglie.
Inclusione vuol dire rendere queste persone parte di tutti i settori della società, con diritti e doveri: dalla scuola, all’ambito lavorativo, al tempo libero, fino ad arrivare alla maggiore autonomia possibile per tutti.
Nella nostra associazione tutti i giorni si svolgono attività rivolte ad ogni fascia di età, a partire dalla prima infanzia,proseguendo poi con l’adolescenza, per cui sono predisposti percorsi di educazione all’Autonomia. Ed infine, giunti all’età adulta , (18 ai 38 anni), l’autonomia, anche quella abitativa, diventa davvero una missione possibile!
L’Associazione Italiana Persone Down, investe sull’autonomia perché sa che questo si traduce in una migliore qualità della vita delle Persone con Sindrome di Down e in costi minori per i servizi sociali.
Fino a ieri, pensavamo di essere compresi anche dagli enti locali, come il Comune di Caserta, che 26 anni fa ci ha concesso, in comodato d’uso gratuito, la sede di Via Ferrarecce N. 197 in cui abbiamo tuttora la possibilità di costruire un futuro dignitoso per le persone con Sindrome di Down. Purtroppo abbiamo appreso che non possiamo più farlo, dato che il dirigente del Settore Patrimonio ci ha notificato l’ordinanza di liberare i locali dell’Associazione entro il termine di 15 giorni.
Da questo momento circa 90 famiglie perderanno ogni tipo di fiducia verso la possibilità di realizzare il futuro dei loro figli con Sindrome di Down e tutto questo, è conseguenza , seppur indiretta, delle condizioni di dissesto finanziario in cui si trova il Comune di Caserta.
In qualità di genitore e anche di presidente della sezione di Caserta dell’Associazione Italiana Persone Down, mi domando: un ente cardine come il Comune , non ha per primo , il dovere e la responsabilità di tutelare le persone con disabilità? Ha il compito di supportare le associazioni che se ne occupano oppure di ostacolarle?

Caserta, 31 Marzo 2016 Maria Giovanna Gionti
Presidente AIPD sezione di Caserta

Guida al referendum del 17 aprile 2016

COMUNICATO STAMPA AIPD

Da oggi è online sul nostro sito il banner “Referendum 17 aprile 2016, IL TUO VOTO CONTA!
Si tratta di una iniziativa realizzata nell’ambito del progetto “Diritto ai diritti” ed è l’ultimo degli strumenti fin qui prodotti da AIPD per permettere alle persone con sindrome di Down di esercitare consapevolmente il proprio diritto di voto.
Ricordiamo infatti che tutte le persone, anche chi ha una disabilità intellettiva e anche chi sia stato interdetto – conserva il proprio diritto di voto; per le informazioni legislative rimandiamo alla scheda n. 9 “Diritto di voto” visibile sul sito AIPD nella pagina “Diritti” e curata dal Telefono D.

Nella pagina dunque è possibile leggere la Guida al referendum, scritta in alta leggibilità; la guida ha l’obiettivo di spiegare, in termini semplici e accessibili, cosa viene chiesto ai cittadini di votare, le conseguenze della vittoria dei SI, le conseguenze della vittoria dei NO (QUI   è possibile vedere il facsimile della scheda elettorale, scaricata dal sito del comune di Piacenza).

Nella stessa pagina è poi possibile rispondere ad un breve questionario online, per esprimere un parere sulla effettiva accessibilità della guida.

“Lavoriamo in rete”, seminario di formazione per le sezioni AIPD del Sud

A Napoli, dal 3 al 5 aprile 2016, si terrà il seminario di formazione e valutazione finale per 8 operatori AIPD delle regioni Sicilia (Termini Imerese), Campania (Napoli e Caserta), Calabria (Reggio Calabria, Catanzaro e Cosenza) e Sardegna (Oristano), una delle ultime azioni previste nell’ambito del progetto “Lavoriamo in rete” (finanziato dalla Fondazione CON IL SUD, che terminerà il 30 giugno 2016). L’incontro, tenuto da Monica Berarducci e Andrea Sinno, responsabili dell’iniziativa a livello nazionale, costituisce un’ulteriore occasione di formazione e confronto sui temi della normativa e del lavoro con famiglie, potenziali lavoratori e aziende, oltre che un momento di supervisione e valutazione del progetto e delle azioni finora realizzate.
La parte conclusiva del seminario sarà centrata sull’organizzazione dei Servizi di Inserimento Lavorativo (SIL) presso le sezioni e sulla progettazione di futuri interventi al termine del progetto (programma).
Nel mese di marzo, lo stesso corso intensivo è stato effettuato a Nardò ed ha coinvolto gli altri operatori del progetto delle regioni Puglia e Basilicata.