Al via la collaborazione tra AIPD e Hotel Aqualux SPA & Suite Bardolino

Protocollo d’Intesa

Comunicato stampa

Tra le circa 100 aziende che hanno contattato la sede nazionale dell’ Associazione Italiana Persone Down ONLUS (AIPD) dopo la messa in onda del programma Hotel 6 Stelle, c’è l’Hotel Aqualux SPA & Suite Bardolino (VR), che ha deciso di aprire la propria struttura a tirocinanti con sindrome di Down.
Il 18 gennaio 2016  è stata formalizzata la collaborazione tra le due parti attraverso la firma di un Protocollo d’Intesa, che prevede la realizzazione di due cicli di tirocinio per tre settimane l’anno presso il Resort, ciascuno con 2 persone con sindrome di Down e un operatore AIPD con il ruolo di tutor.
A seguire, nel mese di aprile, inizieranno i primi tirocini: due giovani con sindrome di Down, provenienti da una delle cinquanta sedi AIPD presenti nel territorio Nazionale, lavoreranno nella struttura,  all’interno dei servizi sala, bar e cucina.
Aqualux Hotel coprirà vitto e alloggio dei 3 partecipanti e corrisponderà un’indennità di tirocinio per i due giovani lavoratori, come previsto dalla normativa. AIPD Nazionale coordinerà il progetto, curerà i rapporti tra le parti e individuerà le sezioni, che a loro volta selezioneranno i ragazzi e si occuperanno della loro preparazione e “accompagnamento” educativo, al fine di garantire la buona riuscita delle esperienze formative.
Questo risultato si aggiunge ai tanti già realizzati grazie ad Hotel 6 Stelle: 61 esperienze di inserimento lavorativo tra stage, tirocini, esperienze di lavoro breve e assunzioni.
Un grande risultato per l’Associazione, che sempre di più si impegna ad accompagnare le persone con sindrome di Down nel mondo del lavoro e favorirne l’inclusione lavorativa e sociale.

A breve tutte le sezioni AIPD riceveranno una lettera dall’Osservatorio sul Mondo del Lavoro di AIPD Nazionale con maggiori specifiche e la scheda per candidarsi.

Sesta edizione del concorso “Dài colore ai diritti delle persone con disabilità”

Ultimi giorni per iscriversi alla sesta edizione del concorso “Dài colore ai diritti delle persone con disabilità” lanciata dall’AIFO (Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau): l’iniziativa è rivolta alle scuole sia primarie che secondarie e nasce con l’intento di promuovere l’inclusione sociale  delle persone con disabilità, in base alle norme indette dall’ONU sui Diritti delle persone con disabilità. Per le Scuole primarie è prevista la realizzazione di disegno/foto o una poesia o tema di massimo tre cartelle su uno dei principi menzionati della Convenzione dei diritti delle persone con disabilità.
Gli studenti delle Scuole secondarie di primo e secondo grado dovranno realizzare un video (singolarmente, in gruppo, oppure con l’intera classe) che rappresenti alcune buone pratiche di inclusione sociale del territorio in cui si vive. Le scuole entro il 1° febbraio 2016 dovranno spedire il modulo di iscrizione via e-mail ed entro il 4 aprile 2016 spedire gli elaborati realizzati. Si terrà il 23 maggio 2016 la selezione dei vincitori scelti da un rappresentante di un’Associazione impegnata sulla disabilità, da un componente del Consiglio dell’AIFO e da alcuni docenti. Le classi che vinceranno saranno premiate con una somma da usare per l’acquisto di libri e materiale didattico.
Per spedire il modulo di iscrizione e avere maggiori informazioni: concorso.scolastico@aifo.it

Assemblea annuale Soci AIPD

A Roma il 12 e 13 marzo 2016 si terrà l’Assemblea Annuale dei Soci AIPD.
Quest’anno è particolarmente importante la presenza del maggior numero dei Soci per due ragioni:
– si terranno le Elezioni per il rinnovo di tutti gli organi statutari (Presidente, Consiglio di Amministrazione, Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri);
– è prevista anche una Assemblea Straordinaria per la modifica di alcuni articoli dello Statuto nazionale: l’Assemblea straordinaria, per essere valida, richiede la presenza (di persona o per delega) dei 2/3 degli aventi diritti al voto, ossia di tutti i soci dell’AIPD.
Gli articoli in proposta di modifica sono i seguenti: art. 2, art. 3, art. 8, art. 11, art. 12, art. 14, art. 15, art. 16, art. 20. Il testo delle modifiche proposte è disponibile su richiesta presso la Sede Nazionale dell’Associazione (richiesta che si può fare per telefono o per email) e presso tutte le sezioni.

Il programma, come sempre, prevede uno spazio anche per le persone con sindrome di Down che vorranno partecipare e che sono i principali protagonisti della nostra associazione.
L’organizzazione di un evento del genere richiede un certo sforzo organizzativo; si chiede quindi di collaborare inviando la scheda di iscrizione e l’eventuale prenotazione alberghiera entro il 15 febbraio 2016 (via fax o e.mail a aipd@aipd.it).

L’Assemblea dei soci AIPD è fissata a Roma, presso Villa Aurelia, Via Leone XIII 459, in prima convocazione, alle ore 9.00 del 12 marzo 2016 e in seconda convocazione alle ore 15.00 del 12 marzo 2016, e si svolgerà nel seguente modo:

PROGRAMMA
Sabato 12 marzo
Assemblea Ordinaria
Ore 14.00 Registrazione
Ore 15.00 Apertura Assemblea
Ore 15.30 Presentazione Bilancio Sociale 2015 e Programma delle attività 2016
Presentazione Bilancio Consuntivo 2015 e Preventivo 2016
Discussione e Votazioni
Ore 17.30 Tavola Rotonda di lavoratori con sindrome di Down “Anche io lavoro. L’inserimento lavorativo dopo Hotel 6 stelle” – Modera Anna Contardi
Ore 19.00 Chiusura lavori

ore 20.00 Cena
Dalle 15 alle 19.00 è previsto un programma parallelo* per bambini, ragazzi e adulti.

Domenica 13 marzo
Ore 8.30-9.30 registrazione per eventuali nuovi arrivati
Ore 9.30 Assemblea Ordinaria
Presentazione dei candidati per il nuovo Consiglio di Amministrazione
Nomina degli scrutatori
Ore 10 Pausa per le votazioni per il rinnovo delle cariche sociali (spoglio)
Ore 10.30 Assemblea Straordinaria
Modifica di alcuni articoli dello Statuto Nazionale
Ore 12.30 Assemblea ordinaria: Proclamazione degli eletti
Ore 13.00 chiusura dei lavori

Dalle 9.00 alle 12.30 è previsto un programma parallelo* per bambini, ragazzi e adulti.

*Il programma parallelo sarà organizzato con attività differenziate per età e prevede attività di animazione in loco, visite, ecc. Il programma definitivo sarà stilato in base alle ADESIONI.
Ovviamente i soci che intendessero partecipare anche solo la domenica mattina potranno comunque intervenire e se intervengono con i propri figli devono assolutamente inviare la scheda.

Si invitano i Soci che non potessero partecipare a far pervenire DELEGA regolarmente firmata.
Poiché com’è noto il diritto al voto è riconosciuto solamente ai soci che hanno versato la quota associativa per l’anno in corso, a coloro che hanno effettuato il versamento nei mesi di febbraio/marzo 2016 raccomandiamo – per facilitare le operazioni di registrazione – di esibire copia della ricevuta di versamento, e, se in possesso di deleghe (a termini di Statuto, fino ad un massimo di dieci), sarà necessario presentare copia delle ricevute di versamento delle quote sociali dei delegati.
E’ naturalmente possibile rinnovare il tesseramento al momento della registrazione.

QUI la lettera di convocazione per i Soci AIPD.

Visite di controllo per i lavoratori in malattia

Entra in vigore il 22 gennaio 2016 quanto indicato dal Decreto 11 gennaio 2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali “Integrazioni e modificazioni al decreto 15 luglio 1986, concernente le visite mediche di controllo dei lavoratori da parte dell’Istituto nazionale della previdenza sociale”.

L’art. 1 fornisce indicazioni sui lavoratori esclusi dall’obbligo di reperibilità per le visite di controllo quando questi sono in malattia. Le disposizioni riguardano esclusivamente i lavoratori dipendenti privati.
Sono esclusi coloro che presentano patologie gravi che richiedono terapie salvavita (devono risultare da idonea documentazione, rilasciata dalle competenti strutture sanitarie, che attesti la natura della patologia e la specifica terapia salvavita da effettuare) e chi presenta “stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta”, con percentuale di invalidità pari o superiore al 67%”.

Un nuovo inserimento lavorativo per l’AIPD di Matera

È Emanuele Scattino il ragazzo con sindrome di Down della sezione AIPD di Matera che ha iniziato l’11 gennaio la sua prima esperienza lavorativa come assistente di vendita nella Pasticceria Pizzicannella di Marconia (MT).
Con un contratto a tempo determinato di tre mesi, Emanuele è impegnato 3 pomeriggi a settimana. L’inserimento è stato realizzato grazie al  progetto “Lavoriamo in rete”, promosso dall’AIPD Nazionale e finanziato dalla Fondazione con il Sud.
Il risultato segue quello ottenuto dalle sezioni AIPD di Bari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Potenza, Oristano, Milazzo-Messina, Termini Imerese, Reggio Calabria che hanno già avviato nei mesi scorsi diverse esperienze di avviamento al lavoro (per un totale di 24 giovani con sindrome di Down coinvolti e 28 esperienze effettuate).

Al via i primi tirocini per la sezione AIPD Milazzo-Messina

Sono Michele Galati Capraro e Samuel Patti i due ragazzi con sindrome di Down della sezione AIPD di Milazzo-Messina che inizieranno la prossima settimana un tirocinio di formazione con protocollo d’intesa di tre mesi, eventualmente prorogabili, nato nell’ambito del progetto “Lavoriamo in rete”, promosso dall’AIPD Nazionale e finanziato dalla Fondazione con il Sud.
L’esperienza dei due ragazzi verrà svolta presso la pizzeria “Panza e Presenza” nel loro paese d’origine Milazzo (ME), dove impareranno il mestiere di cameriere, professione che presuppone l’apprendimento di svariate mansioni: preparazione sala, apparecchiatura tavoli e  assistenza cuoco. Entrambi saranno impegnati tre giorni a settimana per tre ore al giorno.
Inoltre, un’altra ragazza dell’AIPD di Milazzo-Messina con sD, Francesca Ruggeri, comincerà la prossima settimana un tirocinio di formazione non retribuito di tre mesi presso la palestra Olimpia a Rocca Lumera (ME): Francesca, tre giorni a settimana per tre ore affiancherà un tutor di attività motoria,  nello spogliatoio e in sala, con il compito sia di sistemare gli attrezzi ma soprattutto di assistere i bambini dall’arrivo all’uscita.

Spiega Catia Zappia, responsabile del servizio di inserimento lavorativo della sezione AIPD di Milazzo-Messina- “All’inizio è stato difficile iniziare questo percorso, ma dopo i primi mesi le aziende hanno iniziato a chiamarci per assumere o formare i ragazzi con sD, evidenziando così quanto queste persone siano una vera risorsa per il Paese”.

All’AIPD Belluno un aiuto dal mondo dello sport

Riceviamo dall’AIPD di Belluno e pubblichiamo il seguente COMUNICATO STAMPA

Pieve di Cadore, 10 gennaio 2016. Bel gesto di solidarietà natalizia da parte dei giovani atleti dell’Unione Sportivi Ghiaccio Pieve di Cadore, società presieduta da Cristina Marchi : si allenano con costanza sulla pista del Palaghiaccio di Tai di Cadore, corrono e si battono nelle competizioni che li vedono spesso protagonisti in tanti stadi, dal Friuli Venezia Giulia al Piemonte, (nei primi giorni dell’anno hanno ben figurato a Torino, gare di Coppa Italia Giovanissimi e Campionati  Italiani assoluti), ma non ignorano l’esistenza di persone che hanno bisogno di particolari attenzioni.
Così hanno deciso di devolvere il loro premio natalizio all’Associazione Italiana Persone Down di Belluno, dopo aver letto, sulla stampa locale, delle varie iniziative che l’associazione stessa svolge in favore delle persone con sindrome di Down della nostra provincia. L’AIPD Belluno ringrazia i giovani pattinatori dell’USG di Pieve di Cadore con l’augurio di sempre felici e divertenti stagioni sportive.
Rimanendo in tema, tra le varie iniziative, già da tempo, L’AIPD Belluno ha promosso anche l’attività fisica e sportiva, consapevole che, anche per le persone con sindrome di Down, come per tutti, essa apporta benessere psico-fisico. Tra pochi giorni, per esempio, riprende l’attività di ginnastica presso la Palestra “Elisa” di S. Giustina, ed a fine mese, in Valle di Zoldo, sulle piste di PalaFavera, si svolgerà la nona edizione della Tre Giorni dedicata agli sports invernali. Quest’ultima manifestazione avviene grazie alla collaborazione con l’ASD Sci di Fondo Val Zoldana e vede la partecipazione di persone con sindrome di Down, non solo della provincia di Belluno, ma anche provenienti da altre zone del Veneto o da altre regioni italiane.

“Diritto ai Diritti” in arrivo il seminario di formazione

Comunicato Stampa
Roma, 15 gennaio 2016- Saranno due le giornate in cui si svolgerà il primo seminario formativo per operatori AIPD
che precede gli incontri locali di formazione per le persone con sindrome di Down nell’ ambito del progetto “Diritto ai diritti”.Questa iniziativa vuole mettere a disposizione delle persone adulte con sD gli strumenti utili a comprendere cosa sia la cittadinanza e cosa possono fare per agire come cittadini attivi ed esercitare i propri diritti, esprimendo
liberamente le proprie scelte. Il progetto è promosso dall’AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali.
Il seminario si svolgerà a Roma il 22 e 23 gennaio 2016 presso il Roma Scout Center, con la partecipazione degli operatori delle sedi AIPD di Arezzo, Bari, Belluno, Caserta, Catanzaro, Latina, Mantova, Marca Trevigiana, Milazzo – Messina, Oristano, Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Termini Imerese, Venezia – Mestre e Versilia. 
L’incontro avrà l’obiettivo di creare rete tra i partecipanti e di fornire un primo background di conoscenze su strumenti e contenuti fondamentali per la gestione dei gruppi di lavoro delle diverse sezioni locali.
Verrà presentato il tema dell’essere adulto con sD attraverso la conoscenza di diritti e doveri, le modalità di comunicazione più efficaci e comprensibili per le persone con sD, gli obiettivi e le metodologie di collaborazione con gli enti pubblici. L’incontro, quindi, avrà lo scopo di trasmettere gli strumenti, le competenze operative e funzionali agli operatori che faranno da formatori ai partecipanti con sD delle sezioni AIPD coinvolte nel progetto.
Carlotta Leonori, responsabile AIPD del progetto “Diritto ai Diritti” afferma: “la mancanza di informazione, non aiuta le persone con sD e disabilità intellettive nell’esercitare il loro diritto di voto con consapevolezza. Speriamo che questo progetto contribuisca a far comprendere che i cittadini con disabilità intellettiva sono una risorsa per la società“.

Ultimi giorni per sostenere “1 voto, 200.000 aiuti concreti”di Unicredit

Sta per concludersi l’iniziativa di solidarietà  “1 voto, 200.000 aiuti concreti” lanciata da Unicredit per sostenere le organizzazioni non profit, insieme al Corriere della Sera e Corriere Sociale: partecipano le sezioni dell’AIPD di Termini Imerese, Catania e Caltanissetta
Si può votare fino al 18 gennaio 2016 con un semplice click: si possono sostenere le sezioni dell’associazione andando sul sito Unicredit “Il Mio Dono” in cui sarà richiesto mettere la vostra preferenza,  attraverso questi strumenti: Facebook,Twitter, Google Plus, E-Mail.
Se si preferisce votare mediante i Social, la scelta sarà effettuata tramite l’ apertura del pop-up standard di autenticazione previsto dal profilo social utilizzato.
Se, invece, si vuole esprimere la preferenza con un’ E-Mail, sarà richiesto di fornire nome, cognome e indirizzo email attraverso un apposito “form”.
Potrete così aiutare concretamente e a costo zero l’Aipd di Caltanissetta, Catania e Termini Imerese che riceveranno un contributo di 200.000 euro:la distribuzione della somma messa a disposizione da UniCredit sarà ripartita tra le organizzazioni in base alle preferenze ottenute.
Un click fa la differenza!

Seconda edizione ”La bellezza in tutte le sue forme”

Pubblicato sul sito di Vanity Fair l’inizio della seconda edizione del progetto “Bellezza in tutte le sue forme”, sostenuto da Alfaparf Milano e che ha coinvolto l’AIPD Bergamo: nato per aiutare i ragazzi con sindrome di Down a sviluppare nuove competenze professionali per diventare futuri assistenti parrucchieri, accrescendo così autonomia personale e sociale per inserirli nel mondo del lavoro.
I nuovi corsi inizieranno il 18 febbraio 2016: al termine della formazione, col superamento di un test per valutare i risultati raggiunti, i giovani potranno fare uno stage svolgendo le mansioni richieste dalla loro figura professionale e applicando tutte le conoscenze acquisite durante il corso. Dopo il Modulo di Apprendimento Teorico, i ragazzi affronteranno l’esperienza pratica nei saloni convenzionati con la possibilità di confrontarsi con il futuro lavoro e interagire con altre persone.

TERZO TEMPO-FilmFestival del Calcio Solidale

Aperto il bando 2016 per la prima edizione di “TERZO TEMPO – FilmFestival del Calcio Solidale”  la manifestazione dedicata alla realizzazione di corti e lungometraggi che racconta il Calcio, come mezzo di condivisione, partecipazione, aggregazione, integrazione e solidarietà.
I lavori dovranno essere presentati entro il 31 marzo 2016: per iscriversi e partecipare al festival si può scaricare tutta la documentazione dal Sito Ufficiale .
La partecipazione è gratuita e aperta a qualsivoglia genere: animazione, documentario, fiction, purché l’elaborato (cortometraggio di massimo 30′ o medio e lungometraggio oltre i 30’) abbia come tema centrale  il “calcio solidale, l’ inclusione e la partecipazione”, al fine di dare vita a opere che testimoniano come il calcio possa essere un mezzo che include, rendendo partecipative persone con difficoltà e disabilità.
Al miglior lungo e cortometraggio saranno assegnati premi e menzioni speciali dalla giuria di addetti nel settore del sociale. sportivo e cinematografico.
L’evento inizierà il 26 maggio 2016 e terminerà il 28 maggio 2016 presso Cinecittà Studiosa via Tuscolana 1055: promosso da Fondazione Roma Solidale onlus, in collaborazione con Roma Capitale e la Rete del Calcio Solidale e con il patrocinio di Agiscuola e il FilmFestival.
TERZO TEMPO FilmFestival fa parte dell’edizione del Primo Festival Nazionale del Calcio Solidale “Calcio Solidale InFest 2016”, la manifestazione che racconta il calcio da più punti di vista attraverso incontri approfondimenti, cinema,fotografia, editoria, ed esibizioni sportive.

Per avere tutte le informazioni necessarie oltre al Sito Ufficiale della manifestazione si può scrivere a: festival@calciosolidale.it

Una legge come in Texas

Comunicato Stampa in pdf
Roma, 11 gennaio 2016
“Una corretta informazione aiuta moltissimo i neogenitori ad affrontare la notizia della nascita di un bambino con sindrome di Down in modo adeguato, ma questa responsabilità è oggi delegata al personale delle aree nascita e, nonostante ci siano linee guida chiare in proposito, la “cattiva comunicazione” è ancora un fatto ricorrente che va poi a incidere sul futuro di quel bambino. Affermare per legge tale necessità è un primo passo per aiutare famiglie e bambini a trovare punti di riferimento e informazioni chiare”.
Con queste parole Anna Contardi, coordinatrice Nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down commenta una recente legge che in Texas ha reso obbligatorio offrire un supporto informativo sulla sindrome di Down ai neogenitori da parte dei servizi sanitari.
Dal 1° settembre 2015 nello stato texano è entrata infatti in vigore una legge che richiede alle aziende di assistenza sanitaria di fornire informazioni sulla Sindrome Down sia ai genitori che sono in attesa di un bambino, sia ai neogenitori.
Tutte le informazioni saranno inserite in una scheda informativa che sarà pubblicata sul sito web del servizio sanitario del Dipartimento di Stato: questa scheda includerà tutto ciò che bisogna sapere sulla sindrome Down, come affrontarla, insieme a una lista delle risorse
destinate alle famiglie di persone con questa sindrome. La legge approvata in Texas fa seguito a leggi analoghe già approvate nel 2014 in altri stati degli USA. Con questo comunicato l’AIPD invita i parlamentari italiani a farsi promotori di una legge analoga e dà la propria collaborazione nella realizzazione di un pacchetto di informazioni minime da fornire ai neogenitori.

Per vedere il testo originale della legge cliccare qui

VII Salvaguardia

La legge di stabilità per il 2016, legge 208/2015, ha istituito la VII salvaguardia, è cioè la possibilità di accesso alla pensione con i requisiti precedenti alla cosiddetta “riforma Fornero”, tra gli altri beneficiari, anche a un massimo di duemila lavoratori che nell’anno 2011 hanno fruito di periodi di congedo straordinario di cui all’art. 42, comma 5 del decreto legislativo n. 151/2001, per l’assistenza ai figli con handicap.

Per l’accesso al beneficio questi lavoratori devono soddisfare i requisiti anagrafici e contributivi previsti dalla previgente normativa entro il 6 gennaio 2017.

L’istanza, il cui modulo è allegato alla Circolare del Ministero del Lavoro n.36 del 31 dicembre 2015 va presentata alle Direzioni Territoriali del Lavoro competenti entro il 1 marzo 2016, unitamente alla dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa al provvedimento di congedo straordinario, con indicazione degli estremi dello stesso.

Pensioni e indennità per invalidi civili

Stabiliti dall’INPS gli importi delle provvidenze economiche per gli invalidi civili per l’anno 2016:

– Indennità di accompagnamento
per invalidi civili (minori e maggiorenni, 100% di invalidità e necessità di assistenza continua):
€ 512,34

– Pensione di invalidità
(maggiorenni, 100%):
€ 279,47. Il limite di reddito è fissato in € 16.532,10

– Assegno mensile
(maggiorenni, invalidità compresa tra il 74 e il 99%):
€ 279,47. Il limite di reddito è fissato in € 4.800,38

– Indennità di frequenza
(minori con difficoltà a svolgere i compiti e le funzioni della propria età che frequentano nido, scuola e/o svolgono terapie continuative presso ASL o centri convenzionati):
€ 279,47. Il limite di reddito è fissato in € 4.800,38.

Vedi qui il testo della Circolare INPS n. 210/2015. La tabella M3 con gli importi è contenuta nell’Allegato n. 4 alla circolare (pag. 30 e 31).

Sul sito Handylex.org la tabella con i nuovi importi comprensiva anche delle provvidenze economiche per le persone cieche e le persone sorde.

Olimpiadi Trisome Games 2016

Dal 15 al 22 Luglio 2016, a Firenze si svolgerà “Trisome Games”, la prima Olimpiade Mondiale dedicata agli atleti con sindrome Down.
La Regione Toscana è partner ufficiale dell’ evento, insieme al Comitato regionale Toscana del Coni, il Comune e la Città Metropolitana di Firenze.
La manifestazione è stata assegnata dall’organismo internazionale responsabile dello sport per atleti con sD (Su-Ds – Sport Union for athletes with Down Syndrome) e sostenuta dal  Comitato Italiano Paralimpico e dalla Fisdir – Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale.
Saranno 9 le discipline sportive in cui saranno impegnati gli atleti: atletica leggera, nuoto, nuoto sincronizzato, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, futsal, judo, tennis, tennis tavolo.
Nell’area della Firenze Marathon sarà allestito il Trisome Village, il luogo centrale in cui gli atleti con sD di tutte le nazioni (34 già iscritte) avranno la possibilità di confrontarsi sportivamente generando così un vero e proprio momento di condivisione sportiva e sociale. Si svolgerà inoltre un convegno medico-scientifico in cui si parlerà di quanto lo sport sia importante per gli atleti con sD.
L’evento sarà presentato in  conferenza stampa l’8 gennaio 2016, con l’intervento dell’assessore regionale allo sport e welfare Stefania Saccardi, il sindaco di Firenze Dario Nardella, l’assessore comunale allo sport Andrea Vannucci, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, il presidente della Fisdir Marco Borzacchini, il presidente del Comitato organizzatore Alessio Focardi  e l’atleta Nicole Orlando, la campionessa paralimpica vincitrice di 5 medaglie (4 d’oro e 1 d’argento) ai mondiali di Atletica Iaads in Sudafrica lo scorso novembre.

AIPD Vibo Valentia

Oggi 4 gennaio 2016 alle ore 17.30  l’ AIPD di Vibo Valentia presenterà, il calendario del nuovo anno sulla tematica della sostenibilità alimentare presso il Pala Valentia: hanno posato insieme ai ragazzi della sezione AIPD i giocatori della società sportiva Volley Tonno Callipo. Gli scatti sono stati realizzati da Foto Moderna Grillo con Armando Grillo e Silvio Casati. La sezione dell’omonima città destinerà il ricavato dell’iniziativa all’associazione “Come te”.