Legge di stabilità 2017 e prepensionamento

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.297 del 21/12/2016 (Suppl. Ordinario n. 57) la legge 11 dicembre 2016, n. 232 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019”, la cosiddetta “legge di stabilità”.

Segnaliamo quanto introdotto dall’art. 1, comma 179, lett. b, e cioè una vera e propria forma di pre-pensionamento di interesse per le famiglie delle persone con disabilità, le cui modalità operative saranno disciplinate con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri – su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze -, da adottare entro 60 giorni dal 1° gennaio 2017 (data di entrata in vigore della legge di stabilità):
possono fare richiesta di accesso alla pensione (ed avere una indennità al massimo di 1500 euro mensili per 12 mensilità, fino a un massino di tre anni e sette mesi) i lavoratori in possesso di almeno 30 anni di anzianità contributiva  e di 63 anni di età anagrafica nel periodo compreso tra il 1° maggio 2017 e il 31 dicembre 2018, parenti di 1° grado (genitori, figli, coniuge) che nei sei mesi precedenti la richiesta di anticipo assistono i familiari conviventi riconosciuti con handicap ai sensi del comma 3, art. 3 della legge 104/92 .

Si tratta dunque di una misura molto simile all’APE (anticipo finanziario a garanzia pensionistica) introdotto nella stessa legge di stabilità ma con la differenza sostanziale che non prevede la “restituzione” dell’anticipo finanziario, per questi lavoratori assorbito dallo Stato.

Altra opportunità di pensionamento anticipato è quella introdotta con l’ottava salvaguardia: il comma 214, lettera e, dell’art. 1, individua la possibilità di accedere alla pensione per (tra gli altri) un massimo di 700 lavoratori che raggiungano i requisiti previsti dalla normativa precedente alla “legge Fornero” entro il mese di gennaio 2018, e che nel 2011 hanno fruito di periodi di congedo straordinario (di cui all’art 42, comma 5 del decreto legislativo 151/2001) per l’assistenza ai figli con handicap di cui al comma 3, art. 3 della legge 104/92. Il Ministero del lavoro ha pubblicato la circolare 41/2016  (con la quale detta le modalità operative per l’accesso alla salvaguardia e che contiene anche il modello di istanza per la richiesta) e l’INPS ha predisposto un servizio online che permette agli interessati di verificare il possesso o meno dei requisiti e dunque procedere (o no) alla presentazione dell’istanza (dettagli e chiarimenti sono nell’allegato al messaggio INPS n. 193 del 17 gennaio 2017). Si chiarisce che accedere alla verifica dei requisiti NON sostituisce l’istanza di accesso all’ottava salvaguardia. Termine di scadenza l’istanza è il 2 marzo 2017.

Ricordiamo che i requisiti pre-Fornero consistevano, alternativamente, nel raggiungimento di:
– quota 96 cioè 60 anni di età anagrafica e 36 anni di anzianità contributiva, o 61 anni di età e 35 di contributi;
– 40 anni di contributi indipendentemente dall’età anagrafica;
– nel caso di pensione di vecchiaia, 20 anni di contributi (o, 15 se in servizio prima del 31/12/1992) e 65 anni di età per gli uomini e 60 o 61 per le donne (a seconda del settore – rispettivamente privato o pubblico – di appartenenza).

Un’altra misura che riguarda tutti i nuovi lavoratori (compresi quelli con disabilità),  è la proroga dell’esonero dal pagamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate entro il 31 dicembre 2017, fino a 3250 euro su base annua, per un massimo 36 mesi. Tale agevolazione è cumulabile con quelle specifiche per le assunzioni di persone con disabilità previste dall’art. 13 della legge 68/99 relative ai contributi salariali (qui la nota dedicata pubblicata su questo sito).

 

L’Associazione Italiana Persone Down in lutto per la morte di Mario Berardi

E’ morto la mattina del 26 dicembre scorso Mario Berardi, ex Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down. Mario, 61 anni, lascia la moglie Marta e quattro figli. “Esprimo sentite condoglianze alla famiglia – ha detto Paolo Virgilio Grillo, attuale Presidente AIPD – Mario Berardi è stato un presidente significativo per l’Associazione, lo ringrazio per l’importante lavoro da lui svolto in questi anni”.
Tutto lo staff dell’ufficio nazionale lo ricorda con affetto per la sua profonda generosità e umanità. I soci e tutte le sezioni si stringono in un abbraccio alla famiglia in questo momento di lutto e dolore

“Diritto ai diritti” in onda su Rai Tre

In arrivo un nuovo importante riconoscimento al lavoro svolto da AIPD grazie al progetto “Diritto ai diritti” sulla cittadinanza attiva e la partecipazione alla vita politica delle persone con sindrome di Down.

Il documentario “Diritto ai diritti”, regia di Christian Angeli, oltre a continuare ad essere presentato in giro per l’Italia (qui la pagina dedicata sugli appuntamenti realizzati), sarà trasmesso da Rai Tre il prossimo 6 gennaio alle ore 12,25.

 

Premio Giuseppe Pontiggia

Torna per la sesta edizione il Premio Giuseppe Pontiggia, scrittore e padre di un figlio con disabilità, promosso dall’AIAS di Bologna per favorire nei giovani l’educazione al diritto di cittadinanza delle persone con disabilità usando “la cultura come strumento di inclusione”.
Il concorso prende lo spunto dal libro “Nati due volte” (vincitore del premio Campiello nel 2001) in cui Pontiggia racconta con sorridente lucidità le difficoltà incontrate con il figlio con disabilità, senza mai scadere nel patetico e nel sentimentale, che fa trasparire il modo con cui l’autore guarda l’universo della disabilità.

Il concorso letterario (QUI il bando e il regolamento) è aperto alle persone con disabilità residenti in Italia e all’estero, che non traggono abituale profitto dall’attività letteraria. In questa edizione, possono partecipare anche “i compagni di classe”, o la classe intera, gruppi parrocchiali o scout, in cui siano inseriti uno o più ragazzi con disabilità.

Per partecipare è richiesto il versamento di una quota di iscrizione al Concorso Letterario di € 10, il termine per la presentazione delle opere è il 1° marzo 2017. La premiazione dei vincitori avverrà nel successivo mese di maggio a Bologna.

“Oggi bambini… domani adulti”

L’AIPD di Perugia ha organizzato l’incontro “Oggi bambini… domani adulti“,  aperto a tutti, per illustrare il percorso di educazione all’autonomia, le attività svolte, i risultati conseguiti e la programmazione futura.

Appuntamento martedì 20 dicembre 2016 alle ore 17,30, presso la “Casa Verde” in via Martiri della Liberta 20 a Città di Castello. L’incontro è realizzato insieme al Comune di Città di Castello e la USL Umbria 1.

Nuovi LEA: AIPD e ANFFAS esprimono forti critiche

COMUNICATO STAMPA

Decreto sui nuovi LEA, le Commissioni parlamentari esprimono parere favorevole

Anffas ed Aipd esprimono forti critiche: “Carente l’intera parte dell’assistenza socio-sanitaria per le persone con disabilità intellettive. Uno schema di decreto che sembra scritto oltre 15 anni fa”

Roma, 16 dicembre 2016

Il 14 dicembre scorso sia la Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati sia la Commissione Igiene e Sanità del Senato hanno espresso parere favorevole sullo schema dell’emanando decreto del Presidente del Consiglio con cui si andranno a riscrivere i nuovi LEA (Livelli essenziali di Assistenza) contenenti le prestazioni sanitarie e socio-sanitarie da garantire, in maniera omogenea, su tutto il territorio nazionale.

Sulla scia delle forti preoccupazioni espresse in materia dalla FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap), le due Associazioni Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) ed AIPD (Associazione Italiana Persone Down) esprimono forti critiche sullo schema dei LEA e sul fatto che lo stesso abbia ricevuto, nonostante le forti sollecitazioni che le stesse Associazioni avevano più volte espresso, il parere favorevole delle Commissioni.

Critiche che si concentrano, nello specifico, sulla parte che prende in considerazione l’assistenza socio-sanitaria ed in particolare quella relativa alle persone con disturbi del neuro sviluppo (tra cui disabilità intellettive, disturbi dello spettro autistico, etc). Uno schema di decreto che delude e sconcerta sotto molti fronti e che sembra scritto oltre 15 anni fa.

Purtroppo – commenta Roberto Speziale, Presidente Nazionale di Anffas ”l’intero Capo IV che disciplina l’assistenza socio-sanitaria non tiene assolutamente conto di quanto previsto dall’Organizzazione Mondiale di Sanità con la classificazione ICF del 2001 e dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità che è legge in Italia dal 2009 e dovrebbe quindi orientare qualsiasi atto, politica, norma che abbia impatto sulle persone con disabilità.

La disabilità oggi è universalmente considerata come frutto dell’interazione tra le persona e le barriere, ostacoli e discriminazioni presenti nell’ambiente in cui vive, con la conseguenza che, a differenza di quanto previsto nel decreto,  gli interventi abilitativi/riabilitativi devono considerare i vari contesti sociali e, quindi adottare, anche sul fronte sanitario e socio-sanitario, una visione più ampia in coerenza con il percorso di vita della persona stessa.

Non comprendiamo quindi perché, in uno schema di decreto a cui si lavora nel 2016, si faccia riferimento a paradigmi e modelli assolutamente obsoleti e non si tenga conto delle indicazioni scientifiche e di diritto di livello internazionale.
E’ sintomatico che lo stesso Servizio Studi della Camera nel preparare il dossier di studio per i parlamentari avesse evidenziato ciò, rimarcando il fatto che gli interventi di tale Capo sono previsti solo sulla persona e non in coerenza con i contesti ed in palese contraddizione anche con metodologie di intervento innovativo, come quella pensata nella Legge sul durante noi, dopo di noi.
Anffas, insieme ad AIPD, sin dall’estate scorsa aveva segnalato, a più riprese, tale paradosso presente nello schema di decreto”.

Gli fa eco Paolo Grillo, Presidente Nazionale di AIPD:  “Dove è l’approccio muldimensionale di presa in carico delle persone con disabilità, che non sono persone malate  o inferme con necessità  di un mero intervento “curativo”?  Troppo poco il prevedere, in Commissione della Camera, come condizione per il parere  favorevole, che nel prossimo aggiornamento dei Lea sia finalmente garantita alla persona con disabilità un’attività di assistenza e promozione della persona continua, globale e coordinata, attraverso il progetto individuale di cui all’articolo 14 della Legge n. 328/00, che dovrebbe già essere applicato per tutti i cittadini da ben 16 anni.
In effetti, avevamo – insieme ad Anffas –  espressamente ed insistentemente richiesto, sia con un documento fatto pervenire alle Commissioni Parlamentari nei mesi precedenti sia in occasione dell’audizione in Senato di entrambe le associazioni lo scorso 6 dicembre, che tale previsione fosse già prevista nell’attuale decreto, in attuazione di norme dello Stato già esistenti e seguendo le Osservazioni che lo stesso Comitato Onu sui diritti delle persone con disabilità ha recentemente rivolto al Governo Italiano”.

 Le posizioni di Anffas ed Aipd, nel corso di tutti questi mesi, sono sempre state chiare, volendo osteggiare interventi frammentati di riabilitazione/abilitazione, tra l’altro pensati per compartimenti stagni e senza neppure una chiara definizione dei beneficiari di ognuno di essi, vista anche la terminologia contraddittoria e generica utilizzata.

Conclude Grillo dell’AIPD: “In questo quadro desta grave preoccupazione la fuoriuscita dall’elenco delle malattie rare della sindrome di Down, che prima, in virtù di tale inquadramento, godeva di una rete di riferimento per la presa in carico ed il sostegno al percorso di vita, oltre a specifiche esenzioni per la diagnosi e per le indagini genetiche anche dei familiari.
Oggi tutto ciò verrà meno, con le persone con sindrome di Down ed i loro familiari, lasciati a barcamenarsi tra i signoli interventi abilitativi/riabilitativi, senza un chiaro percorso”.

Una nota positiva, secondo Speziale? “L’aver posto l’attenzione, nel parere espresso dalla Commissione Affari Sociali della Camera, alla circostanza che serve dare concretezza alla previsione di garantire, come Lea, le prestazioni di diagnosi cura e trattamento per i disturbi dello spettro autistico, al di là del mero richiamo a quanto già previsto dalla Legge n. 134/2015”.

Prosegue Speziale “Vogliamo che chi si è battuto perché ci fosse una legge in tal senso, veda ora ben declinate le conseguenti prestazioni, per poterle esigere senza vedersi frapposti dubbi o equivoci

Ufficio Stampa Anffas Onlus
Dott.ssa Roberta Speziale (responsabile) – cell. 348/2572705
Dott.ssa Daniela Cannistraci
comunicazione@anffas.net – tel. 06/3611524
www.anffas.net

Ufficio stampa AIPD Onlus
Dott.ssa Marta Rovagna – cell. 339.14.98.865
ufficiostampaaipd@gmail.com  – tel. 06.3723909
www.aipd.it

Anche cantanti con sindrome Down nel gruppo “Rulli Frulli”

E’ una banda speciale quella dei Rulli Frulli: sono 70 persone dagli 8 ai 25 anni che cantano insieme, tra loro anche diverse persone con sindrome di Down e autismo. La banda Rulli Frulli nasce nel 2010 da un’idea di Federico Alberghini all’interno della Fondazione Scuola di Musica Carlo & Guglielmo Andreoli presso la sede di Finale Emilia. Il progetto inizia come marching band e i primi ragazzi che partecipano sono all’incirca una decina, suoi allievi del corso individuale di batteria. L’intento di Federico Alberghini (direttore) era quello di creare una banda composta da persone diverse tra loro, sia per età che per abilità: “Volevo creare una banda d’integrazione e le percussioni sono un mezzo molto veloce per far gruppo”. Oggi il numero dei partecipanti conta ben settanta membri tra bambine, bambini, adolescenti e giovani, con e senza disabilità, un gruppo composito per età , genere e capacità che ha premesso l’inserimento nel progetto di quindici ragazzi con disabilità (seguiti individualmente dal servizio di NPI, ma non accompagnati da tutor all’interno del progetto).

Alessia, artigiana sarda con sindrome Down

Alessia Mancosu, 25 anni ha la sindrome Down e lavora come artigiana: da sei anni espone e vende le sue creazioni sulle navi da crociera e le più importanti sagre e in questi giorni al mercatino di Natale nel centro di Oristano. Tra le sue opere oggetti in vetro soffiato, murrine, ceramica e archeologia sperimentale. Qui il suo sito con la sua storia e quello che crea.

 

Si parla di inclusione scolastica a Salerno

Mercoledì 14 dicembre 2016 a Salerno, in corso il convegno “L’inclusione scolastica degli alunni con disabilità… parliamone ancora”, organizzato dall’Associazione Pianeta 21 Salerno. L’evento fa parte di un corso di aggiornamento del corpo docente 2016/2017 nell’ambito delle funzioni strumentali della disabilità. A tenere una relazione sul tema dell’inclusione scolastica per l’Associazione Italiana Persone Down è lo psicologo Nicola Tagliani.

La Convenzione dei diritti delle persone con disabilità festeggia 10 anni

Si celebra oggi, 13 dicembre 2016, l’adozione da parte delle Nazioni Unite della Convenzione dei Diritti delle persone con disabilità. Attraverso i suoi 50 articoli, la Convenzione indica la strada che gli Stati del mondo devono percorrere per garantire i diritti di uguaglianza e di inclusione sociale di tutti i cittadini con disabilità.

L’anniversario ricorda l’importante riconoscimento ottenuto dalle persone con disabilità e le loro famiglie sul tema dei diritti fondamentali, come quello dell’istruzione, dell’inclusione sociale, del diritto di prendere decisioni autonome e di esercitare il diritto di cittadinanza.

Per l’anniversario è stato realizzato questo video che ripercorre la storia e le conquiste della Convenzione. La clip Inclusion International raccoglie le testimonianze di alcuni dei leader di associazioni e realtà del mondo della disabilità:


Inclusion International – Our Impact on The CRPD from Riley Strowbridge on Vimeo.

AIPD presente alla nona edizione premio “Flavio Cocanari”

E’ in corso la nona edizione del Premio “Flavio Cocanari”, iniziativa in memoria del primo responsabile sindacale in Europa con delega alle Politiche per la disabilità. A cadenza biennale la Cisl seleziona un ente o associazione che si sia dimostrato particolarmente meritevole nella capacità di inclusione delle persone con disabilità. Nel 2006 ha vinto l’importante riconoscimento l’Associazione Italiana Persone Down. E’ per questo che interverrà nella mattinata Anna Contardi, coordinatrice nazionale dell’AIPD.
Il vincitore di questa edizione è l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM), con la quale la Cisl ha collaborato all’interno dell’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità anche in merito alla riforma del Jobs Act, e che si distingue per produrre accompagnamento e documentazione anche in relazione ai diritti nell’ambito lavorativo.

Spegne la prima candelina la sezione AIPD di Frosinone

Spegne la prima candelina la sezione Frosinone dell’Associazione Italiana Persone Down. Nel corso di questo primo anno è stato avviato il primo Corso di Educazione all’Autonomia, per le persone con sindrome Down maggiorenni è iniziata l’Agenzia del tempo libero. La sezione partecipa al progetto nazionale “Sani e belli“.

Alla cena per la festa del primo anno, tenutasi a Pontecorvo (FR) hanno partecipato circa 140 persone con la presenza di rappresentanti delle Istituzioni, volontari e soprattutto tantissime famiglie.

“Il Mio Dono”, torna l’iniziativa a favore delle associazioni no profit

Avviata anche quest’anno l’iniziativa Unicredit “Il Mio Dono. La formula della solidarietà“, che invita a votare le associazioni no profit aderenti all’iniziativa. Unicredit si impegna a donare complessivi 200.000 euro da dividere tra le associazioni che avranno ricevuto più voti.

Dal sito è anche possibile fare una donazione a favore delle associazioni.
Le sezioni AIPD che hanno aderito alla campagna sono:
– AIPD Caltanissetta: https://www.ilmiodono.it/it/organizzazioni/?id_organizzazione=1557
– AIPD Catania: https://www.ilmiodono.it/it/organizzazioni/?id_organizzazione=1443
– AIPD Termini Imerese: https://www.ilmiodono.it/it/organizzazioni/?id_organizzazione=970

L’iniziativa è operativa dal 1° dicembre e sarà disponibile fino al 16 gennaio 2017.

Ganassini Social Responsibility 2016

Ne avevamo parlato nei mesi scorsi su questo sito quando il progetto AIPD “Il Mercato dei Saperi” si era candidato al Ganassini Social Responsibility.

Concluso l’iter e le valutazioni della giuria, che ha scelto tra i 10 progetti ritenuti  più meritevoli, “Il Mercato dei Saperi” è stato riconosciuto come il migliore e al quale dunque è stato assegnato il premio che consiste in una donazione di 5.000 euro.

Ricordiamo che il progetto originale è stato avviato grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (ex lege 383/2000, annualità 2013), e proseguito nei territori anche grazie ad un successivo contributo da parte di Lottomatica

E’ possibile seguire le attività realizzate nell’ambito del progetto e i videotutorial sugli scambi tra giovani con sindrome di Down  e anziani su sito www.mercatodeisaperi.it

 

“Diritto ai Diritti” alla quarta edizione del Festival Asperger presso il MAXXI di Roma

Il 10 e l’11 dicembre 2016 si terrà a Roma, presso l’auditorium del MAXXI, Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, la IV edizione di As Film Festival (AsFF) diretto da Giuseppe Cacace, il primo festival cinematografico internazionale realizzato con la partecipazione attiva di persone che si riconoscono nella condizione autistica e sindrome di Asperger: un vero festival internazionale di cinema e arti visive che si serve del cinema come strumento di inclusione sociale. Un festival uguale agli altri, però diverso. Nell’ambito della manifestazione sarà proiettato alle ore 11.00 il documentario dell’Associazione Italiana Persone Down “Diritto ai Diritti“.

L’AIPD vince la “Carta mobilità” come onlus virtuosa

L’Associazione Italiana Persone Down ha ricevuto oggi dall’Agenzia nazionale Erasmus + Isfol la “Carta della Mobilità” dell’istruzione e della formazione professionale nel quadro Erasmus+ per il periodo 2016-2020 – Ambito VET.  Uno degli obiettivi di Erasmus+ consiste nell’incrementare la qualità della Mobilità nell’ambito dell’istruzione e della formazione professionale (VET) e nel sostenere l’internazionalizzazione delle organizzazioni attive nel campo VET. L’ente ha riconosciuto che l’AIPD ha un’esperienza dimostrata nell’organizzazione di attività di mobilità di qualità nell’ambito dell’istruzione e della formazione professionale.

erasmus_charter_500x500px1I titolari della Carta della mobilità VET possono richiedere finanziamenti secondo una procedura semplificata nell’ambito dell’azione chiave 1 di Erasmus+ relativa alla mobilità per studenti e personale VET a partire dal 2017. La Carta sostiene inoltre lo sviluppo delle capacità delle organizzazioni di invio nell’organizzare una mobilità di qualità per discenti e personale, ricompensando, promuovendo e sviluppando ulteriormente nel contempo la qualità nella mobilità. La Carta della mobilità VET è assegnata per l’intera durata del programma Erasmus+ e non comporta nessun finanziamento diretto e non garantisce finanziamenti nell’ambito dell’azione chiave 1 mobilità per studenti e personale VET.

Salute e benessere al centro del progetto “Senza Frontiere” di AIPD Belluno

E’ iniziato a settembre e si concluderà nel giugno 2017 il progetto “Senza Frontiere” della sezione di Belluno dell’Associazione Italiana Person Down. Il progetto (finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi dell’art. 12, comma 3, lett f) della legge 383/2000 – Annualità 2015) , prevede la partecipazione di 15 maggiorenni con la sindrome Down, e ha come obiettivo quello di creare condizioni e un cambiamento di cultura attraverso iniziative che possano portare le persone con sindrome di Down a godere salute e benessere attraverso un uso corretto della alimentazione e della attività fisico sportiva.

“Senza Frontiere” ha avuto un primo step in ottobre con degli incontri di formazione ed informazione (tenuti da Vainer Lucchetta, fisioterapista ed esperto in Scienze Motorie, che ha illustrato ad un gruppo di genitori le linee guida essenziali su  “Sport, salute, benessere”, e dalla dott.ssa Annarita Gambalonga, nutrizionista specialista in scienze dell’alimentazione), rivolti sia alle persone con sindrome di Down che ai loro genitori e familiari e con  lo svolgimento di attività propedeutiche all’attività sportiva in palestra per coloro che partecipano al progetto.

Nel 2017 inizieranno invece le attività sportive che prevedono una “tre giorni invernale”, a gennaio, in Val di Zoldo, rinnovo di un classico appuntamento (in collaborazione con l’ASD Fondo ValZoldana) e in primavera con l’introduzione al nordic Walkling ed a escursioni guidate nei territori del Parco Dolomiti Bellunesi, con le guide della Cooperativa “Mazarol”.

 

Progetto “OMO”, presentato il marchio degli alberghi solidali

COMUNICATO STAMPA

“VALUEABLE”, IL MARCHIO DEGLI ALBERGHI SOLIDALI PRESENTATO OGGI A LIVELLO EUROPEO

Roma, 5 dicembre 2016 – E’ stata presentata oggi la rete europea di alberghi e ristoranti promossa dal progetto “On my Own… at Work (OMO)”, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus +, di cui è capofila l’Associazione Italiana Persone Down e a cui partecipano Fondazione Adecco, Down España, Associacao Portuguesa de Portadores de Trissomia 21 (APPT 21), Alma Mater Università di Bologna, Università di Roma TRE, Hotel Roma Aurelia Antica e Axis Hoteis e EDSA, European Down Syndrome Association.

Nel corso della giornata a Roma, Lisbona e Rimini si sono tenuti tre eventi in cui è stato presentato il quality kit del progetto OMO ed è stata lanciata la rete degli alberghi solidali con il nuovo marchio, vincitore del concorso europeo “Disegna il mio logo”, il cui nome è “VALUEABLE”. Il logo rappresenta una mano stilizzata sostenuta dalla lettera V, il messaggio che veicola è valore, abilità e valutabilità. Gli alberghi che appongono il marchio credono che un lavoratore con disabilità intellettiva rappresenti questo per l’azienda.

omo-5dic16-3omo-5dic16-4Durante i convegni sono state premiate anche le strutture alberghiere e della ristorazione che hanno già ospitato tirocini ed esperienze lavorative per persone con disabilità intellettiva, saranno i first movers della rete. A Roma il premio è stato consegnato all’Aqualux Hotel SPA&SUITE di Bardolino (VR) e all’Art Hotel Noba – Best Western di Roma.

“Il quality Kit – spiega Paola Vulterini, responsabile AIPD del progetto europeo – è rivolto agli imprenditori del settore dell’ospitalità e comprende un codice di condotta socialmente responsabile, un manuale di supporto all’applicazione del codice e un marchio che attesta l’appartenenza ad una rete europea di aziende, che considerano la diversità presente all’interno del loro personale come una potenziale fonte di vantaggio competitivo”.

Nel corso del progetto sono già stati realizzati alcuni prodotti per facilitare l’inserimento delle persone con disabilità intellettiva nel mercato del lavoro: un’App per svolgere le proprie mansioni in modo autonomo e 14 video rivolti ai tutor e ai colleghi di lavoro, per orientare un corretto rapporto professionale con i nuovi tirocinanti/lavoratori.

A Roma ha aperto i lavori Anna Contardi, coordinatrice nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down. Contardi ha ripercorso le tappe del progetto presentando poi la odierna: il Quality Kit rivolto agli alberghi e la presentazione del nuovo marchio di alberghi solidali, che si impegneranno a diversi livelli nell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità intellettiva. Giorgia Scivola, operatrice AIPD che lavora nel progetto ha spiegato: “Questo progetto vuole incidere per cambiare la realtà, realizzando un sogno. Nel progetto OMO il sogno è l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità intellettiva nel mondo dell’ospitalità e della ristorazione. Il marchio per noi è il segno tangibile dell’impegno mostrato dall’azienda del proprio impegno sociale, seguendo però determinate regole di condotta”.

Le regole per ottenere il marchio sono quattro: firmare e rispettare una dichiarazione di impegno per le politiche aziendali e di pari opportunità; formare il personale con o senza i video tutorial di supporto; sottoporsi a controlli saltuari da parte del Comitato Internazionale che distribuisce il certificato del marchio e predisporre procedure aziendali secondo una prospettiva di non discriminazione. Sono previsti dal progetto tre livelli di impegno per gli alberghi: il primo è il livello bronzo che prevede l’ospitalità di almeno un tirocinio di tre settimane ogni due anni; il secondo è il livello argento che stabilisce l’assunzione di almeno una persona con disabilità intellettiva; il terzo livello, l’oro, è quello di essere in regola con i requisiti normativi nazionali e farsi ambasciatore del marchio presso altri imprenditori.

Nel corso del convegno hanno dato la loro testimonianza alcuni imprenditori già impegnati nell’accoglienza di tirocinanti con disabilità intellettiva: Donato Formica dell’Art Hotel Noba ha raccontato la sua esperienza con Gabriel, tirocinante con sindrome Down. “Noi albergatori – ha raccontato – abbiamo un grande vantaggio nel poter fare questa esperienza, aumenta la stima dell’imprenditore ma anche quella dei lavoratori coinvolti in relazioni significative e motivanti. Perché non farlo? Le attività forse si rallentano un poco ma aumenta la produttività complessiva e la qualità del servizio. Con questa esperienza è cresciuta anche la capacità del nostro albergo nell’accogliere clienti con bisogni speciali. Spero che sia un’esperienza che si possa diffondere ampiamente”. Anche Elisa Franceschini, dell’Aqualux di Bardolino ha portato la testimonianza della sua struttura: “abbiamo iniziato questa avventura nell’aprile 2015 siglando un accordo con AIPD per ospitare tirocini intensivi di tre settimane con ragazzi con sindrome Down che vengono da tutta Italia. Grazie all’AIPD abbiamo conosciuto un mondo nuovo, con il loro supporto abbiamo imparato come rapportarci con questi lavoratori. Sono tirocinanti ottimi, curiosi, con voglia di imparare, chiedono altre mansioni, i clienti apprezzano questa presenza. Sono una testimonianza anche per le persone che usufruiscono dei servizi dell’albergo”.

AIPD a Tirana per parlare di autonomia e lavoro

Monica Berarducci, responsabile dell’Osservatorio sul mondo del lavoro dell’Associazione Italiana Persone Down, sarà a Tirana il 6 dicembre 2016 per parlare di autonomia e inserimenti lavorativi per le persone con sindrome Down. Il convegno “First Parents Conference on Intelectual Disability” è organizzato dall’associazione Down Syndrome Albania e affronta a tutto tondo il mondo della disabilità intellettiva, dai diritti ai servizi, dall’educazione e l’inclusione scolastica agli inserimenti lavorativi.

“ON MY OWN… at work”

Lunedì 5 dicembre 2016 si terrà il secondo evento pubblico del progetto europeo Erasmus + ” On my own … at work” (OMO), a Roma, dalle ore 9:30 presso la Sala Storti – CISL nazionale, via Po, 21.
Eventi paralleli si svolgeranno a Rimini e Lisbona.
Sarà presentato il “marchio” per i ristoranti e gli alberghi solidali (ne abbiamo parlato su questo sito) e saranno premiate anche le strutture alberghiere e della ristorazione che hanno già ospitato tirocini ed esperienze lavorative per persone con disabilità intellettiva.
Infine, saranno predisposti degli stand tematici, presso i quali sarà possibile visionare e avere informazioni più dettagliate sulla App e sui video tutorial.

AIPD di Bari e Polo Museale Puglia

L’AIPD di Bari e il Polo Museale della Puglia hanno sottoscritto una convenzione per la promozione del progetto “La cultura: un’opportunità per tutti”, il cui obiettivo è la realizzazione di esperienze formative per giovani con sindrome di Down presso istituti e luoghi di cultura.
Il 3 ottobre scorso sono state attivate le prime due esperienze che hanno coinvolto Efrem Sardella e Maria Ylenia Catalano, impegnati in attività di archiviazione presso il Polo Museale negli uffici dell’ex convento di San Francesco della scarpa di Bari.
Il progetto rientra nel piano nazionale dell’educazione al patrimonio culturale ed è stato inserito tra i “Grandi Eventi” sul sito del MIBACT, che aderisce all’iniziativa per la “Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità”.
Per maggiori informazioni: https://it-it.facebook.com/AIPD-BARI-567152853383915/

QUI il comunicato stampa di AIPD Bari

Convegno “Vivere con una Malattia Rara Disabilitante”

Il prossimo 2 dicembre,  in occasione della Giornata Internazionale della Persona con Disabilità, si svolgerà il convegno “Vivere con una Malattia Rara Disabilitante“, nel corso del quale si affronteranno temi importanti quali “perché aver cura delle persone con disabilità, “qual è la sostenibilità” di tale cura, “quali sono gli strumenti di ricerca” non solo biomedici ma anche socio-sanitari ed organizzativi per gestire al meglio la condizione della disabilità.
AIPD sarà presente con Anna Contardi che terrà la relazione “La ricerca socio-sanitaria”.

Nel pomeriggio è previsto il workshop “Prova l’Orchestra”, in cui l‘orchestra sinfonica ESAGRAMMA, costituita da artisti con disabilità, illustrerà gli strumenti riabilitativi connessi con la musica. Ci sarà anche uno spazio dedicato per chiunque che, pur non sapendo suonare, voglia fare esperienza di un’ Orchestra.
In serata l’orchestra sinfonica ESAGRAMMA terrà il concerto con musiche di Beethoven, Brahms, Grieg, Mahler e Gershwin.

Sede del convegno, promosso dal Centro Ateneo per la Vita e dalla Fondazione Policlinico Gemelli,  è l’Aula Brasca del Policlinico Gemelli, in Largo A. Gemelli 8.

Nuovo tirocinio per l’AIPD di Lecce

da www.aipdlecce.it
Marianna Brocca, persona con sindrome di Down di 28 anni, inizia un tirocinio della durata di 12 mesi (avviato con il centro per l’impiego di Poggiardo) presso il supermercato M&G di Casamassella (Lecce). Marianna ha partecipato lo scorso anno al progetto nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down “Lavoriamo in rete”, finanziato dalla Fondazione con il Sud, facendo un’esperienza di lavoro presso un’altra struttura.
L’esperienza è stata molto positiva ed è servita anche a incrementare il suo curriculum. Facciamo tanti auguri a Marianna per questo nuovo percorso di lavoro, certi che sarà gratificante come il precedente.

AIPD Marca Trevigiana presente a LovEat 2016 a Venezia

La sezione AIPD Marca Trevigiana sarà presente alla fiera del gusto LovEat 2016 all’Expo di Venezia dal 2 al 4 dicembre.  Nello stand della sezioni saranno presentati l’olio dei Colli Trevigiani, il vino Raboso del Piave, la grappa con le vinacce Raboso, i piavettini (un tipo di grissini), marmellate biologiche, miele, cioccolato e biscotti. Nel punto AIPD ci saranno ogni giorno cinque volontari della sezione tra educatori e ragazzi con la sindrome di Down.

Due contratti a tempo determinato con progetto “Lavoriamo in rete”

Samuel Patti e Michele Capraro, due ragazzi con sindrome Down di 25 e 26 anni sono stati assunti con un contratto a tempo determinato di sei mesi presso il ristorante “Ritrovo Diana” a Milazzo gestito da Baldassarre Catalano, un giovane imprenditore siciliano. I due lavoratori, della sezione AIPD Milazzo Messina hanno partecipato lo scorso anno al progetto dell’Associazione italiana Persone Down “Lavoriamo in rete” effettuando uno stage da gennaio a giugno 2016. L’assunzione arriva quindi in continuità con il percorso formativo svolto durante l’anno. I due ragazzi, che hanno un orario part time, lavorano come cameriere e aiuto cuoco.

 

 

Cibo e stili di vita delle persone con sindrome di Down

comunicato stampa
CIBO E STILI DI VITA DELLE PERSONE CON SINDROME DOWN: INDAGINE AIPD RILEVA CHE MANGIANO POCO SANO MA FANNO TANTO SPORT

L’inchiesta realizzata nell’ambito del progetto “Sani e Belli” è stata realizzata su un campione di 149 persone tra i 15 e i 40 anni di 22 città italiane

Roma, 26 novembre 2016 – Mangiano poche verdure, legumi, pesce, cibi integrali e frutta secca, ma fanno molto sport. Questo è quanto emerge da uno studio sulle abitudini alimentari effettuato dall’Associazione Italiana Persone Down su un campione di 149 persone con sindrome Down tra i 15 ed i 40 anni provenienti da 22 sezioni AIPD dal nord al sud della Penisola. L’indagine è il primo step del progetto dell’AIPD “Sani e Belli”, iniziato nel giugno del 2016 e finanziato nell’ambito della legge 383/2000 dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che avrà una durata di 14 mesi. Il progetto è realizzato in collaborazione con l’unità operativa Malattie Rare e quella di Medicina dello Sport del Policlinico Gemelli di Roma.

Il 66% degli intervistati dichiara di mangiare pesce solo qualche volta contro il 25% che lo mangia spesso e il 9% che non lo mangia mai; i legumi e la verdura hanno lo stesso trend: per i legumi il 15% dichiara di non mangiarne mai, il 62% qualche volta, il 23% spesso. Le verdure crude (insalata, pomodori, carote ecc) invece non vengono mangiate mai dal 18,2%, qualche volta dal 29,5% e tutti i giorni dal 33%; le verdure cotte invece sono più ‘sfortunate’: il 46,9% degli intervistati le mangia qualche volta, il 24, 2% spesso ma il 18,7% mai. Quali sono invece i cibi più amati? Anche se non assunti spesso i farinacei e i dolci sono i preferiti: la pizza è al primo posto, opzionata dal 92% delle persone con sindrome Down coinvolte nell’indagine, seguita dalle patatine fritte (87,2%) e gelati e torte (84,5%).

Migliori i risultati relativi allo sport: viene praticato dall’85,2% degli intervistati contro un 14,2% che non svolge alcuna attività fisica, il 60% inoltre lo pratica più di una volta a settimana.

“Le persone con sindrome di Down – spiega Anna Contardi, coordinatrice nazionale AIPD e responsabile del progetto – hanno un rischio maggiore di sovrappeso/obesità rispetto alla popolazione generale. Ciò è dovuto a fattori biologici quali, ad esempio, un basso metabolismo basale ed una concentrazione di leptina non normale nel sangue. Tuttavia, le scelte alimentari non corrette e una scarsa attività fisica (fattori ambientali) contribuiscono in maniera significativa all’aumento del rischio di sovrappeso/obesità con conseguenze più gravi sulla loro salute e sulla qualità della vita rispetto alla popolazione generale”. Diventa quindi necessario adottare una strategia che consenta alle persone con sindrome Down di avere un corretto stile di vita, agendo su due livelli: adozione di corrette scelte alimentari e diffusione di pratica regolare di attività motoria”. Obiettivo del progetto AIPD “Sani e Belli” e quindi quello di migliorare la qualità della vita delle persone con sindrome Down adolescenti e adulte con particolare riguardo alla forma fisica. Per questo si creerà un percorso educativo che sarà supportato anche dall’uso di un app per monitorare i propri pasti in modo da promuovere una maggiore consapevolezza delle persone con sindrome Down.

A breve l’indagine verrà aperta a tutte le persone con sindrome Down tra i 18 ed i 40 anni delle sezioni dell’AIPD, con l’obiettivo di raccogliere dei risultati maggiormente rappresentativi e comparare il primo gruppo analizzato con i nuovi aderenti provenienti da territori diversi.

Presentazione Guida al Referendum al I Municipio di Roma

Domani, 29 novembre 2016, alle 16.00 presso l’aula del consiglio del I Municipio di Roma, via della Greca, 5, sarà presentata la Guida al referendum del 4 dicembre ai ragazzi con sindrome Down maggiorenni della sezione AIPD di Roma.

Presenti all’evento Carlotta Leonori, educatrice dell’Associazione Italiana Persone Down che ha redatto la guida, l’assessore alle Politiche Sociali del I Municipio Emiliano Monteverde, il presidente della commissione Politiche Sociali Claudia Santoloce e la presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi. L’incontro è aperto a tutti gli interessati.

Don Ciotti incontra i ragazzi di AIPD Belluno

Comunicato stampa AIPD Belluno:
“Per una fortunata coincidenza il pomeriggio del 14 novembre a Pedavena c’è stato un rapido, ma significativo incontro fra alcuni giovani dell’AIPD Belluno, impegnati nell’attività di decorazione di oggetti in ceramica presso il laboratorio dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Pedavena, e don Luigi Ciotti, fondatore del “Gruppo Abele” e di “Libera”, invitato dalla locale Amministrazione Comunale come “testimonial” nella cerimonia di consegna della Costituzione Italiana ai neo-diciottenni del Comune.
Non si poteva perdere un’occasione simile, e don Ciotti ha accolto ben volentieri la richiesta di un saluto al gruppo di giovani e di alcuni genitori dell’AIPD Belluno, prima di entrare in Sala Silvio Guarnieri per l’incontro col pubblico, comprese alcune classi della Scuola Media, con la cerimonia di consegna della Costituzione ai neo diciottenni. Qui, durante il suo appassionato discorso a tutto campo su mafia e corruzione, studio e conoscenza, relazioni umane e solidarietà ha citato anche i giovani, con sindrome di Down, che aveva appena salutato nel laboratorio di ceramica, definendoli “i nostri maestri di vita”: è stato davvero un messaggio di grande valore, esplicativo dell’art. 3 della nostra Costituzione, quello che inizia così:« Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali di fronte alla legge…»”

L’inclusione scolastica delle persone con disabilità intellettiva tra presente e futuro”

L’AIPD Sezione di Bari organizza per il 29 e 30 novembre 2016 il convegno “L’inclusione scolastica delle persone con disabilità intellettiva tra presente e futuro“.
L’evento è parte delle attività del progetto INVESTIRE PER IL FUTURO della Federazione Le Strade di San Nicola.
Il programma prevede interventi a cura del dott. Nicola Tagliani dell’Osservatorio Scolastico AIPD, il 29 rivolti alle famiglie e il 30 ai docenti. I lavori si svolgeranno dalle ore 17 alle ore 20.

“Linguaggio e Comunicazione nella sindrome di Down dall’infanzia all’età adulta”

L’AIPD Sezione di Roma organizza per sabato 26 novembre 2016, dalle 9 alle 13, presso l’Aula Magna dell’Università Pontificia Salesiana, il seminario “Linguaggio e Comunicazione nella sindrome di Down dall’infanzia all’età adulta“, una panoramica sullo sviluppo comunicativo e linguistico nella persona con sindrome Down, a partire dal periodo precedente alla comparsa del linguaggio nel bambino molto piccolo fino ad arrivare all’età adulta.

Per partecipare ai lavori è richiesta l’iscrizione online.

Nuovi tirocini all’Aqualux di Bardolino per due ragazzi con sindrome Down

Luca e Stefanut sono i due nuovi lavoratori in forze all’Hotel Aqualux SPA & suite Bardolino, I due ragazzi con sindrome Down della sezione AIPD di Belluno, che hanno 30 e 27 anni, lavorano dal 20 novembre all’11 dicembre in cucina e in sala.

La formazione al lavoro, retribuita, prevede anche la presenza di un tutor AIPD che segue i due lavoratori nell’esperienza intensiva di tre settimane. Questo è il secondo tirocinio previsto dalla collaborazione tra AIPD Nazionale e Aqualux siglata all’inizio del 2016. Il protocollo prevede due tirocini l’anno della durata di tre settimane per persone con sindrome Down per un periodo di tre anni. I lavoratori coinvolti saranno quindi in totale 12.

Oggi pomeriggio prima di Maremmamara a Roma

Oggi 21 novembre 2016 alle 17.00 presso l’Hotel de Russie, via del Babuino 9 a Roma, si terrà la prima del film “Maremmara” che ha ricevuto il patrocinio dell’Associazione Italiana Persone Down. La pellicola, del regista Lorenzo Renzi con la partecipazione di Giancarlo Giannini, Barbara Enrichi e Marco Messeri, racconta la storia di una famiglia che vive in un piccolo centro in Toscana. Nel cast anche un bambino con sindrome Down socio dell’AIPD che recita la parte del figlio del protagonista. Sarà presente alla prima il presidente dell’AIPD Paolo Virgilio Grillo. Per maggiori informazioni qui 

“SelfiAMOci” nuovo calendario sezione AIPD Roma

L’AIPD di Roma ha presentato con una conferenza stampa presso la Sala Tevere della Regione Lazio il Calendario 2017 “SelfiAMOci”.
Le immagini, di Mario Vintari, ritrae giovani con sindrome di Down insieme a personaggi famosi (Lino Banfi, Pupo, Ninetto Davoli, Andrea Perroni, Fabio Campoli, Rosanna Lambertucci e Roberta Albanese) ma anche ad amici e compagni di scuola.
Il Calendario sarà disponibile a breve nei punti vendita Emmepiù di Roma e Provincia.

Per maggiori informazioni vai su http://aipdroma.it/selfiamoci-presentato-il-calendario-2017-di-aipd-roma/

Guida al referendum del 4 dicembre 2016

Da oggi è online sul nostro sito il banner “Referendum 4 dicembre 2016, IL TUO VOTO CONTA!
Proseguendo nelle iniziative promosse con il progetto “Diritto ai diritti”, AIPD presenta la nuova guida che intende aiutare le persone con sindrome di Down ad esercitare consapevolmente il proprio diritto di voto.
Ricordiamo infatti che tutte le persone, anche chi ha una disabilità intellettiva e anche chi sia stato interdetto – conserva il proprio diritto di voto; per le informazioni legislative rimandiamo alla scheda n. 9 “Diritto di voto” visibile sul sito AIPD nella pagina “Diritti” e curata dal Telefono D.

Nella pagina dunque è possibile leggere la Guida al referendum, scritta in alta leggibilità; la guida ha l’obiettivo di spiegare, in termini semplici e accessibili, cosa viene chiesto ai cittadini di votare, le conseguenze della vittoria del SI, le conseguenze della vittoria del NO.

QUI il comunicato stampa AIPD sulla Guida.

Nella stessa pagina è poi possibile rispondere ad un breve questionario online, per esprimere un parere sulla effettiva accessibilità della guida.

Anche ANFFAS – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o relazionale – ha creato e pubblicato una Guida al Referendum Costituzionale in versione facile da leggere.

“Up e Down: su e giù per sentieri”

Sosteniamo “Up e Down: su è giù per sentieri” con il nostro voto! il termine ultimo è martedì 29 novembre 2016

La Confagricoltura e l’ONLUS Senior bandiscono per l’anno 2016 il concorso “Coltiviamo Agricoltura Sociale” che prevede il riconoscimento di un premio di 50.000 euro da assegnare ad un progetto originale di Agricoltura Sociale: per sostenere la propria iniziativa preferita occorre andare sulla pagina, iscriversi e votare, perchè solo i più votati accederanno alla fase di valutazione.
AIPD di Reggio Calabria partecipa al bando con il progetto “Up e Down: su e giù per sentieri“, promosso insieme alla Comunità sant’Arsenio: l’iniziativa si configura come un’opportunità di grande spessore morale in cui la Comunità sant’Arsenio e AIPD Sezione di Reggio Calabria, si vogliono sperimentare per accrescere lo spettro delle iniziative ad indirizzo sociale a livello locale nell’area reggina, con esperienze altamente gratificanti e significative sotto il profilo della crescita umana e civile.
I percorsi individuati nel progetto permetteranno oltreché una valorizzazione e promozione diretta delle tipicità locali (ambientali, storico-culturali, enogastronomiche), anche una fruizione totale e democratica delle altre e numerose ricchezze presenti nell’area.
Il tema cardine è creare un percorso di valorizzazione delle risorse presenti nell’area reggina attraverso l’offerta di turismo rurale, che non sia limitata e destinata esclusivamente ai fruitori convenzionali, ma aperta e rivolta anche alle persone con disabilità, attenta alle necessità di questi ultimi e fondata su principi inalienabili di democraticità del vivere e del fruire di ambiente, cultura, storia, tradizioni, in modo paritario e avulso da barriere fisiche, mentali e pregiudiziali.
“UP e DOWN: su e giù per sentieri” si configura come un progetto innovativo, lontano dagli stereotipi, che propone nuove forme di promozione del territorio, di valorizzazione dei luoghi e di fruizione democratica delle ricchezze di quest’area: un’esperienza unica e dal profondo valore umano. Fruitori delle attività saranno giovani con sindrome di Down dell’AIPD di Reggio Calabria.

“MAXs – laboratori per l’inserimento lavorativo”

L’AIPD di Caserta promuove, attraverso il progetto “MAXs”, la realizzazione di laboratori tematici per l’inserimento lavorativo territoriale per supportare le persone con sindrome Down e le famiglie attraverso percorsi di orientamento della durata di un anno. L’iniziativa, che prende il via a novembre 2016 e durerà un anno, è finanziata dal Centro Servizi al Volontariato Asso.Vo.Ce di Caserta con il supporto e la collaborazione di Fondazione Adecco, tramite l’agenzia interinale sul territorio.

Il progetto prevede 5 laboratori tematici e coinvolgerà 8 giovani adulti con sindrome di Down con le loro famiglie, seguiti da due operatori specializzati. Ci saranno poi quattro volontari associativi, che oltre a partecipare al laboratorio dedicato, coadiuveranno il lavoro degli operatori.

QUI il comunicato stampa di AIPD Caserta

Gran Galà della Felicità

Mercoledì 16 novembre con inizio alle ore 20,00 a Brindisi presso il Teatro Impero (via De’ Terribile) è in programma la seconda edizione del Gran galà di Cake Design, adesso rinominato “Gran Galà della Felicità”, organizzato e promosso dall’AIPD di Brindisi.
L’evento, che sarà condotto da Ilia D’Arpa e Marcello Biscosi, noti speaker radiofonici di Ciccio Riccio, coinvolgerà estimatori brindisini nella preparazione e decorazione di torte, seguendo il tema, appunto, della “Felicità”. I lavori saranno valutati da una giuria di pasticceri esperti, presieduta dal Cake Designer e Wedding Planner Marco Maggi.

La serata prevede inoltre esibizioni artistiche e una sfilata in abiti da sposa e cerimonia, alla quale parteciperanno anche i ragazzi ed i bambini dell’Associazione. Ospite d’onore Al Bano Carrisi.

A Milazzo presentazione del film “Diritto ai diritti”

Proseguono nel territorio le proiezioni del film “Diritto ai diritti“, realizzato da AIPD, con la regia di Christian Angeli, nell’ambito dell’omonimo progetto finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali ai sensi della legge 383/2000.
Sabato 12 novembre 2016 a Milazzo, organizzata dalla locale sezione AIPD, si terrà la presentazione del documentario e si discuterà del tema della partecipazione attiva delle persone con sindrome di Down con il Sindaco di Milazzo Giovanni Formica e esponenti dell’Assessorato alle Politiche Sociali dei Comuni di Roccalumera e di Milazzo.
Appuntamento alle ore 16,30 al Palazzo D’Amico.

milazzo-12nov2016

3° Convegno nazionale per le famiglie di persone con malattie rare

Si svolgerà a Roma, presso l’hotel Pineta Palace dall’11 al 12 novembre 2016, il Terzo convegno nazionale “Tutto ciò che può aiutare le famiglie ad affrontare, vivere e crescere con una sindrome rara“, organizzato dall’Associazione Sindrome di Rubinstein-Taybi “RTS Una vita speciale onlus” con la collaborazione della fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlicnico di Milano, il policlinico Gemelli di Roma, l’ospedale S.Anna di Como e la cooperativa Arca di Tradate Varese.

Le due giornate di lavori prevedono interventi da parte di famiglie, terapisti, medici, insegnanti e operatori. AIPD sarò presente in due workshop, uno sul tema della sessualità e del dopodinoi (Francesco Cadelano) e uno sul tema degli adempimenti burocratici  dopo il compimento della maggiore età (Andrea Sinno).

A Lubiana e Zagabria l’esperienza AIPD sul lavoro delle persone con sindrome Down

L’esperienza dell’Associazione Italiana Persone Down sull’inclusione al lavoro delle persone con sindrome di Down sarà portata in Europa da Anna Contardi, coordinatrice nazionale AIPD, con la partecipazione a due convegni internazionali:
– giovedì 17 novembre 2016 si terrà a Lubiana (Slovenia) l’VIII “Convegno sul tema del lavoro e della sicurezza sociale per le persone con sindrome di Down e altre disabilità intellettive“, organizzato dalla associazione “Downov sindrom Slovenija” (Associazione per la qualità della vita delle persone con sindrome di Down);
– venerdì 18 novembre 2016 a Zagabria (Croazia) è in programma l’incontro “Il lavoro delle persone con sindrome di Down, esempi di buone pratiche”, organizzato dall’associazione croata “Hrvatska zajednica za down sindrom“.

Corso di formazione per insegnanti di sostegno a Vetralla (VT)

Oggi pomeriggio, 9 novembre 2016, dalle ore 15.00 alle ore 18.00 a Vetralla, presso il Centro di Supporto Territoriale “Alceo Selvi” Centro per le Nuove tecnologie e la didattica dell’inclusione della Provincia di Viterbo si terrà il primo corso di formazione dei docenti specializzati sul sostegno sui temi della disabilità. Per l’Associazione Italiana Persone Down terrà il corso Nicola Tagliani, psicologo dell’Osservatorio Scuola. Il corso è tenuto insieme all’Associazione Italiana Sindrome X Fragile.

Ci saranno altri due incontri il 16 e il 23 novembre. Il titolo dei tre giorni di corso è “Il nuovo docente della scuola inclusiva” – Formazione in servizio dei docenti specializzati sul sostegno sui temi della disabilità, per la promozione di figure di coordinamento”.

Fisher Price, pubblicità con bambina con sindrome Down

Una pubblicità inclusiva quella della marca di giocattoli Fisher Price, che ha lanciato una campagna pubblicitaria per un nuovo prodotto mostrando due bimbi alle prese con i loro giochi: due piccole automobili e un castello. Uno dei bambini che gioca ha la sindrome Down. “Siamo particolarmente soddisfatti di questa pubblicità che mostra come si stiano facendo concreti passi avanti per una reale inclusione delle persone con sindrome Down – afferma Anna Contardi, coordinatrice nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down – ci auguriamo di vedere sempre più persone con disabilità rappresentate in normali contesti quotidiani. L’inclusione passa anche attraverso i messaggi pubblicitari”.

Negli Stati Uniti c’è un’organizzazione no profit che si occupa della promozione e dell’integrazione delle persone con disabilità nel mondo dei media e della pubblicità, per mantenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema dei diritti per tutti.

“L’inclusione scolastica degli alunni con sindrome di Down e disabilità intellettive”

Il 7 e 8 novembre 2016 a San Benedetto del Tronto si terrà il corso d’aggiornamento per il personale scolastico
“L’inclusione scolastica degli alunni con sindrome di Down e Disabilità intellettive”. Il corso è organizzato dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Ascoli Piceno e Fermo in collaborazione con la sezione AIPD di San Benedetto del Tronto – Ascoli Piceno e l’AIPD Nazionale; si rivolge a tutto il personale delle scuole di ogni ordine e grado ed è gratuito.

Il corso si svolgerà il 7 e 8 novembre dalle ore 14.30 alle 19 presso l’Auditorium Comunale “G. Tebaldini” di San Benedetto del Tronto (Via Alcide De Gasperi, 120).
Relatore sarà il dott. Nicola Tagliani, psicologo dell’Osservatorio Scolastico dell’AIPD Nazionale.

“Niente alibi. Siamo abili”

In occasione del primo compleanno di attività, la Sezione AIPD di Siracusa organizza l’evento “Niente alibi. Siamo abili“, che si terrà sabato 5 novembre 2016 presso la Sala Borsellino di Palazzo Vermexio, sede storica del Comune di Siracusa.
Parteciperanno Giacomo Mazzariol, autore del libro “Mio fratello rincorre i dinosauri” e Mauro Melgrati insieme al protagonista del cortometraggio “Altrove“, Simone Brescianini. Temi discussi nell’incontro i Siblings (fratelli e sorelle delle persone con disabilità) e l’autonomia possibile.

L’ingresso è gratuito.

Iscrizioni scolastiche, un incontro a Roma per saperne di più

Il passaggio da un ordine di scuola al successivo è un momento particolarmente delicato nella crescita dei bambini e degli adolescenti, affrontarlo consapevolmente aiuta a ridurre l’ansia e le preoccupazioni legate al cambiamento.

Sabato 5 novembre, dalle 9.30 alle 13.30, presso la “Città dell’Altra Economia“, in Largo Dino Frisullo, a Testaccio, si terrà un evento informativo, promosso dal Servizio Scuola di AIPD Roma, sul tema dei passaggi di ordine scolastico, con approfondimenti sugli aspetti normativi ed organizzativi per chi a gennaio 2017 iscriverà il proprio figlio ad un nuovo ordine di scuola.

L’incontro prevede una prima parte a sessione plenaria durante la quale verranno affrontati gli aspetti normativi, ed una seconda parte in cui verranno composti gruppi di lavoro che tratteranno autonomamente i diversi passaggi (materna – scuola primaria, primaria – secondaria di primo grado, secondaria di primo grado – secondaria superiore).

Autonomia una sfida possibile, convegno alla sezione AIPD di Oristano

La sezione AIPD di Oristano ha organizzato per il  3 e 4 novembre 2016 il convegno “Autonomia: una sfida possibile”. L’iniziativa che si svolge nell’ambito del progetto “WorkDownHome”, finanziato dalla Fondazione di Sardegna vede la partecipazione di Clara Doni, presidente AIPD di Oristano, Massimo Serra, coordinatore AIPD locale e responsabile del progetto, Francesco Cadelano, pedagogista, referente dell’AIPD nazionale per i percorsi di autonomia.

“Il progetto – spiega Clara Doni – tende a promuovere percorsi concreti di Vita Indipendente per persone adulte con Sindrome di Down, a partire dalla costruzione di una rete territoriale estesa e inclusiva. Il Convegno-dibattito rappresenta una occasione di riflessione e confronto sui temi dell’autonomia, nonché di presentazione del progetto nel suo percorso complessivo”. L’evento si tiene al Centro servizi culturali di via Carpaccio, il 3 dalle 15.00 alle 19.00 e il 4 dalle 9.00 alle 12.30.

AIPD Caltanissetta presenta il Calendario 2017

Dopo l’edizione 2015 (con il Nissa Rugby) e 2016 (che ha coinvolto Carabinieri, Corpo Forestale, Guardia di Finanza), l’AIPD di Caltanissetta ha realizzato per il 2017 il Calendario in collaborazione con la Polizia di Stato.

Una conferenza stampa ospitata nei locali della Questura lo scorso 12 ottobre è stata occasione per presentare il calendario.

II° Seminario 2016 di formazione sui percorsi di autonomia

Aperte le iscrizioni degli operatori con esperienza nei percorsi di autonomia interessati a partecipare al seminario di aggiornamento previsto per i prossimi 28, 29 e 30 novembre.

Il seminario sarà suddiviso in 3 moduli tematici di una giornata secondo lo schema sotto riportato:
28 novembre (10- 13,30 e 14,30-18,00) per gli operatori dei progetti di autonomia per adulti;
29 novembre (10- 13,30 e 14,30-18,00) per gli operatori dei progetti di autonomia per adolescenti e preadolescenti;
30 novembre (10- 13,30 e 14,30-18,00) per i coordinatori.

Scopo principale di questi incontri è offrire occasioni di confronto che permettano ad ognuno di affrontare con maggiore chiarezza ed energia il proprio lavoro e arricchire la nostra Associazione nel suo complesso.

Il seminario è destinato prioritariamente agli operatori delle Sezioni AIPD ma è aperto anche agli esterni, la partecipazione è subordinata all’aver già partecipato una volta al I livello o all’avere già esperienza nei percorsi di educazione all’autonomia.
Sede del seminario sarà il Roma Scout Center.
Le adesioni devono essere inviate entro il 10 novembre 2016, utilizzando l’apposita scheda di iscrizione.
Per tutte le informazioni contattare la Segreteria AIPD: aipd@aipd.it – 06 3723909-3722510

AIPD ringrazia Polizia di Stato per pubbliche scuse

“Ringraziamo la Polizia di Stato per le pubbliche scuse rese dal vice questore aggiunto Elio Iannuzzi in merito al suo comportamento reso noto dal servizio di Striscia la Notizia mandato in onda il 17 ottobre 2016, mai più la sindrome Down usata come insulto”. Così il presidente dell’Associazione italiana Persone Down Paolo Virgilio Grillo (qui il comunicato stampa relativo al triste episodio) commenta le parole che il poliziotto ha pronunciato in un’intervista al Messaggero: “Pentito è troppo poco. Ho ripensato a quante volte io e i miei colleghi abbiamo incontrato e sostenuto persone con disabilità e conosco anche i sacrifici dei loro familiari. So che sono stati ingiustamente colpiti dalle mie parole. Da poliziotto e da uomo, chiedo scusa, sono pronto ad accettare una punizione per il mio comportamento e mi auguro solo di avere un’occasione per riscattarmi”.

AIPD in Francia per parlare di lavoro e sindrome Down

“La vie réserve des surprises” è il titolo del convegno di due giorni che si tiene il 21 e 22 ottobre 2016 a Nîmes sul tema dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome Down. Organizzata da Trisomie 21 France la due giorni prevede anche l’intervento di Monica Berarducci responsabile dell’Osservatorio AIPD sul mondo del lavoro. Le tematiche affrontate andranno dall’accesso e il mantenimento del lavoro nel quadro del diritto, il lavoro di Trisomie 21 per gli associati, esperienze e testimonianze di lavoratori con sindrome Down. Berarducci parlerà dell’esperienza maturata dall’Associazione Italiana Persone Down.

In Svizzera performance artistica di ballerini con sindrome Down

Sabato 22 e domenica 23 ottobre 2016 la MOPS_DanceSyndrome proporrà negli spazi della prestigiosa Ghisla Art Collection di Locarno-Svizzera una performance artistica “Sublime SporciX”, creata ad hoc per dare risonanza alle opere disincantate dell’artista italiana Chiara Lecca che, con i lavori proposti nell’ambito dell’esposizione temporanea Lick invita ad interrogarsi sul rapporto fra uomo e natura.

La MOPS_DanceSyndrome è un’iniziativa artistica, culturale e sociale indipendente nel mondo della danza contemporanea e della disabilità che ha come scopo quello di sviluppare e promuovere progetti coreografici con giovani adulti con sindrome di Down e di sensibilizzare culturalmente l’opinione pubblica tramite un percorso che mira a mostrare come quello che abitualmente è percepito come una carenza possa generare una potenza, liberare una forza e diventare una risorsa artistica, culturale ed un arricchimento per la società.

“Verso l’indipendenza: abitare in autonomia”

L’Associazione Down Lucca organizza per venerdì 21 ottobre 2016 il convegno “Verso l’indipendenza: abitare in autonomia“, che si terrà a partire dalle ore 15 presso il Complesso San Micheletto a Lucca.

L’evento rappresenta la parte conclusiva del progetto “Vita verso l’indipendenza” realizzato dall’Associazione in convenzione con la Asl Toscana Nord Ovest.
Tra i relatori sarà presente per AIPD Anna Contardi, con l’intervento “Ci riguarda. Autonomia fra saper fare e saper essere”.

Aggressione al giornalista di “Striscia la notizia” e l’insulto da parte di un pubblico ufficiale

COMUNICATO STAMPA

PRESIDENTE GRILLO (AIPD): PROFONDAMENTE INDIGNATI DA USO PAROLA “MONGOLOIDE” DA PARTE DI UN PUBBLICO UFFICIALE, CHIEDIAMO CENSURA A MINISTRO INTERNI E CAPO POLIZIA

Roma, 18 ottobre 2016 – “Non vogliamo entrare nel merito del contesto in cui il vice questore aggiunto della Polizia di Avellino Elio Iannuzzi ha dato del “mongoloide” al giornalista di Striscia la Notizia Luca Abete ma vogliamo ribadire con forza che un pubblico ufficiale nell’esercizio della sua attività non può utilizzare questo tipo di parole che offendono le persone con sindrome di Down e le loro famiglie.
Chiediamo una presa di posizione da parte di Ministro degli Interni e del capo della Polizia per censurare questo tipo di comportamenti. Confidiamo che le forze di Polizia, che hanno da parte nostra la massima stima, facciano proprio anche l’impegno di un rinnovamento culturale dei loro funzionari: è anche attraverso di loro che si fa educazione”.

Con queste parole il presidente dell’Associazione Italiana Persone Down Paolo Virgilio Grillo ha condannato le parole del vice questore aggiunto Iannuzzi che nel corso di un contenimento fisico al giornalista di Striscia la Notizia Luca Abete lo ha apostrofato con la parola “mongoloide”. Il servizio di Striscia la Notizia andato in onda lunedì 17 ottobre 2016 ha destato sdegno tra le famiglie dell’Associazione Italiana Persone Down. “Ribadiamo con forza che non è possibile continuare ad utilizzare questi termini – ha concluso Grillo – che ci offendono e offendono i nostri figli, siamo profondamente indignati”.

Al via i tirocini presso Aqualux Hotel SPA&SUITE

Inizia domenica 16 ottobre 2016 la prima esperienza lavorativa retribuita per due persone con sindrome Down, Simona e Leonardo della sezione AIPD di Bari, presso l’Aqualux Hotel SPA & SUITE di Bardolino in provincia di Verona, il cui avvio era stato anticipato alcuni giorni fa su questo sito.
La formazione, che prevede anche la presenza di un tutor AIPD che seguirà i due lavoratori nell’esperienza intensiva di tre settimane, è il primo step di una collaborazione tra AIPD Nazionale e Aqualux siglata all’inizio del 2016. Il protocollo prevede due tirocini l’anno della durata di tre settimane per persone con sindrome Down per un periodo di tre anni. I lavoratori coinvolti saranno quindi in totale 12.

Simona, di 31 anni, lavorerà al bar del resort e Leonardo, sempre 31 anni, è destinato alla reception e agli uffici amministrativi dove si occuperà di catalogazione dati. A novembre partirà il secondo gruppo di lavoratori con sindrome Down provenienti dalla sezione AIPD di Belluno.

Isabella Springmuhl, la prima stilista con sindrome Down è del Guatemala

Si chiama Isabella Springmuhl è del Guatemala e ha 19 anni: è la stilista con sindrome di Down che ha lanciato il suo marchio  DOWN TO XJABEL, realizzando abiti di alta moda, pezzi unici fatti a mano, ispirati alla moda e ai colori Maya riadattati in chiave moderna. Isabel è stata in Italia grazie all’Ambasciata del Guatemala in occasione della presentazione del progetto “Sogni – Del tamaño de tu sueños así serán tus logros”, del Gruppo Artistico “Guatemala es Guatemala” ed è stata invitata come stilista al London Fashion Week 2016.

 

Disegna il logo della rete di alberghi OMO

Con le attività promosse dal progetto europeo “On my on… at work. OMO“, alberghi e ristoranti sono invitati ad aderire a una rete europea di aziende del settore che considerano la diversità presente all’interno del loro personale come una potenziale fonte di vantaggio competitivo.
La seconda fase del progetto -avviata con l’evento dello scorso 29 settembre 2016 di presentazione degli strumenti facilitanti lo svolgimento delle mansioni per i lavoratori con sindrome di Down (app e video-tutorial) – prevede infatti la costituzione di una rete europea di hotel e ristoranti che offrono opportunità di tirocinio lavorativo alle persone con disabilità intellettive.

L’adesione alla rete, e dunque al rispetto e alla condivisione dei principi che la sottendono, sarà indicata da un logo che hotel e ristoranti potranno utilizzare e che qualificherà la loro responsabilità e impegno etico; un concorso apre la possibilità a chi ne fosse interessato di realizzare il logo ufficiale di questa rete. Il 25 ottobre 2016 è il termine ultimo per partecipare al concorso.

QUI il regolamento
La selezione del vincitore avverrà entro il 15 novembre 2016. Il premio consiste in 200 euro e un soggiorno di tre notti per due persone in camera doppia, con colazione inclusa, presso l’hotel ‘Axis Porto’, nella città di Porto (Portogallo).

A Taranto in scena la compagnia “La Quinta Stagione”

Il 14 ottobre al Teatro Orfeo di Taranto, la compagnia teatrale “La Quinta Stagione” dell’AIPD di Taranto, mette in scena lo spettacolo “La città invisibile”, liberamente ispirato alla Leonia de “Le Città invisibili” di Italo Calvino.
L’evento, legato alle celebrazioni della Giornata Nazionale delle Persone con sindrome di Down, è stato presentato lo scorso 10 Ottobre nella conferenza stampa presso il Salone degli Specchi – Palazzo di Città – alla presenza del Sindaco di Taranto e delle massime autorità cittadine; hanno partecipato anche i Dirigenti scolastici delle scuole, medie e superiori, che assisteranno alla spettacolo con oltre millecinquecento alunni (si reciterà in due spettacoli); l’evento teatrale è stato inserito infatti nelle attività didattiche degli Istituti della città.

AIPD ospite alla 2°Edizione della Partita “Uniti per la Pace”

comunicato stampa

SPORT: UNITALSI E ASSOCIAZIONE PERSONE DOWN LANCIANO MOMENTO DI SOLIDARIETÀ IN OCCASIONE DELLA II EDIZIONE DELLA PARTITA “UNITI PER LA PACE”

Roma, 8 ottobre 2016 – Domani 9 ottobre 2016, si terrà in tutta Italia la Giornata nazionale delle persone con la sindrome di Down, che quest’anno ha come slogan: “Un cromosoma in più, mille vite possibili”.

In occasione di questa importante ricorrenza la Fondazione “G. B. Tomassi” dell’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) e l’Associazione Italiana Persone Down lanciano insieme uno straordinario momento di sport e solidarietà che si terrà il prossimo 12 ottobre 2016, allo Stadio Olimpico di Roma, nella prestigiosa cornice della II edizione della partita UNITI PER LA PACE, che vedrà come protagonisti i grandi campioni del calcio internazionale di tutti tempi (Maradona, Ronaldinho, Crespo, Totti, etc..).

I fuoriclasse in arrivo da tutto il mondo scenderanno in campo, alle ore 21, per una gara di solidarietà a sostegno dei progetti dell’associazione Scholas Occurentes (la Fondazione Internazionale di Diritto Pontificio voluta da Papa Francesco che organizza l’evento), della Comunità Amore e Libertà Onlus, del C.S.I. (Centro Sportivo Italiano) e dell’U.N.I.T.A.L.S.I.

In questo ambito alle ore 19,30 si terrà sempre sul campo dell’Olimpico uno speciale pre-partita alla quale prenderanno parte oltre 32 under 15. L’iniziati​va è promossa dalla Fondazione “G. B. Tomassi” dell’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) in collaborazione con il CONI e con l’ufficio nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down (AIPD). Tra i calciatori in campo anche alcuni giovani con sindrome Down della sezione AIPD di Roma, ragazzi provenienti da Amatrice (RI) e Arquata del Tronto (AP) e dai centri di accoglienza per rifugiati di Roma.

Il calcio d’inizio della partita (che durerà 20 minuti) verrà dato dal presidente del CONI, GIOVANNI MALAGÒ alla presenza di ANTONIO DIELLA, presidente nazionale dell’U.N.I.T.A.L.S.I., PAOLO VIRGILIO GRILLO, presidente dell’Associazione Italiana Persone Down e UBALDO BOCCI, presidente della Fondazione “G. B. Tomassi”.

“Un’iniziativa – spiega ANTONIO DIELLA, presidente nazionale U.N.I.T.A.L.S.I. – che abbiamo voluto fortemente con gli amici dell’Associazione Italiana Persone Down per ribadire che lo sport è uno straordinario strumento d’integrazione e di socializzazione”. “Un grazie speciale – conclude DIELLA – al CONI, al presidente Malagò e agli organizzatori della partita per averci sostenuto ed accolto nella straordinaria cornice dello stadio Olimpico”.

“Lavoriamo da oltre 30 anni per l’integrazione delle persone con sindrome di Down – sottolinea PAOLO VIRGILIO GRILLO- la Giornata Nazionale è un appuntamento importante per sensibilizzare e fare conoscere la loro vita, i loro successi, i loro obiettivi e i loro sogni. In questo contesto questo appuntamento è per noi un’occasione preziosa per raccontare che i nostri ragazzi condividono aspettative e desideri uguali a tutti e che molto si può fare perché questi si realizzino”.

“Sindrome di Down: 150 anni di cammino”

Sabato 15 ottobre 2016 presso l’Auditorium S. Paolo – Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (Viale Ferdinando Baldelli, 38) a Roma, si terrà l’evento “Sindrome di Down: 150 anni di cammino”. Il corso è organizzato dall’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma in collaborazione con AIPD, ha il patrocinio di FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) e SIP (Società Italiana di Pediatria).

QUI il comunicato stampa AIPD

Si rivolge al personale di assistenza, ai medici, ai ricercatori e alle famiglie.

L’iscrizione per gli operatori interessati ai crediti ECM,  on-line su http://formazione.ospedalebambinogesu.it/
Gli uditori possono invece iscriversi scrivendo a  iscrizioni@opbg.net.

EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM):
Al corso sono stati assegnati nr. 6,5 crediti formativi per le figure professionali di:
Medico Chirurgo (tutte le discipline), Odontoiatra, Psicologo, Biologo, Chimico, Assistente Sanitario, Dietista, Igienista Dentale, Infermiere, Infermiere Pediatrico, Logopedista, Ortottista/assistente di Oftalmologia, Tecnico Audiometrista.
Il rilascio dei crediti è subordinato all’effettiva presenza del partecipante all’intero evento formativo verificata attraverso la registrazione manuale (firma entrata/uscita), alla compilazione del questionario sulla soddisfazione dell’evento e alla verifica del questionario per la valutazione dell’apprendimento.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Servizio Eventi Formativi ECM
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Piazza S. Onofrio, 4 – 00165 Roma
Tel: 06-6859. 3154-3770-4758-2411-4864 – Fax: 06/6859. 2443
E-mail: congressi@opbg.net – www. ospedalebambinogesu.it

Servizio di consulenza per le famiglie delle persone con sindrome di Down adulte

Dal mese di ottobre 2016, nell’ambito dell’Osservatorio sui bisogni degli adulti, sarà attivo in via sperimentale uno sportello di consulenza telefonica tenuto dalla dottoressa Paola Gherardini, psicologa-psicoterapeuta, presso la sede dell’Aipd Nazionale.
Sappiamo quanto sia importante soddisfare tutti gli ambiti relativi ai bisogni propri di una vita adulta ed è quello di cui ci occupiamo da tempo. Tuttavia ultimamente constatiamo che arrivano telefonate da familiari che si trovano di fronte ad improvvisi e rapidi cambiamenti della persona adulta con sindrome di Down (perdita di autonomie personali e sociali, problematiche comportamentali…) o che osservano un lento ma progressivo deterioramento cognitivo.
Che cosa significa? Come aiutarle? Lo sportello non può risolvere le problematiche portate, ma può contribuire ad accostarle con un approccio complessivo che riconosca le concause presenti, i fattori interni ed esterni (familiari, sociali, ambientali…), per cercare di discernere quanto sia ascrivibile ad un fisiologico deterioramento cognitivo (legato ad invecchiamento precoce) quanto invece sia altro, conseguenza ed espressione di una problematica psicopatologica, e quindi per sostenere le famiglie nella ricerca sul proprio territorio degli aiuti più idonei.
Dopo nove mesi di apertura dello sportello, si potrà fare una sintesi dell’entità e della tipologia delle problematiche, considerandone anche la localizzazione a livello territoriale.

Lo sportello sarà attivo un giorno al mese sulla linea telefonica dell’Aipd Nazionale (06-3722510-3723909):

OTTOBRE: lunedì 10, dalle 9,30 alle 15,30;
NOVEMBRE: venerdì 11, dalle 9,30 alle 15,30;
DICEMBRE: venerdì 2, dalle 9,30 alle 15,30;

A Frosinone presentazione del film “Diritto ai diritti”

Venerdì 7 ottobre il palazzo della Provincia di Frosinone ha ospitato la conferenza stampa organizzata dalla locale sezione AIPD. Nel corso dell’incontro, organizzato in occasione della Giornata Nazionale delle Persone con Sindrome di Down,  sono stati presentati il film-documentario “Diritto ai diritti” ma anche i progetti sull’Autonomia che partiranno nei prossimi mesi e il protocollo d’intesa stipulato con la ASL di Frosinone.

Hanno partecipato il Presidente della Provincia di Frosinone, Avv. Antonio Pompeo; il Commissario straordinario della ASL di Frosinone, Dr. Luigi Macchitella; Il Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down, Dr. Paolo Grillo; il Presidente dell’AIPD di Frosinone, Sig. Cosmo Brunesi.

GNPD 2016: gli eventi delle sezioni AIPD


Giornata Nazionale delle Persone con sindrome di Down – 9 ottobre 2016
Gli eventi delle sezioni AIPD nel territorio

AIPD Catania
12 ottobre, incontro “Lo sport a servizio d’individui con necessità speciali”, organizzato insieme al Gruppo Rotariano Comunitario “SSINS”, alle ore 18 presso il Rotary Catania Nord, Corso Italia 58

AIPD Cosenza
8 ottobre, “AIPD in Dance“, Teatro Morelli, esibizione di scuole di ballo

AIPD Frosinone
7 Ottobre, ore 11.00 conferenza presso il Salone di Rappresentanza della Provincia – Palazzo Iacobucci nel corso del quale è prevista la proiezione del film “Diritto ai diritti”

AIPD Oristano
9 ottobre, Piazza Roma e Piazza Eleonora, mostra fotografica del progetto “Secondo il vento faremo le vele”

AIPD Pisa
8 ottobre, dalle 18.00, Bar Caffetteria letterario Volta Pagina, mostra fotografica del progetto “Secondo il vento faremo le vele”

AIPD Potenza
dal 6 al 9 ottobre presso le scale mobili, mostra fotografica del progetto “Secondo il vento faremo le vele”

AIPD Reggio Calabria
9 ottobre, il gruppo teatrale Ortì “La quintessenza” presenta la commedia “Il volere del fato”, Teatro F.Cilea

AIPD Taranto
il 14 ottobre al Teatro Orfeo di Taranto, la compagnia teatrale “La Quinta Stagione” mette in scena lo spettacolo “La città invisibile”, liberamente ispirato alla Leonia de “Le Città invisibili” di Italo Calvino.
L’evento sarà presentato lunedì 10 Ottobre ore 10,30 nella conferenza stampa presso il Salone degli Specchi – Palazzo di Città – alla presenza del Sindaco di Taranto e delle massime autorità cittadine; parteciperanno i Dirigenti scolastici delle scuole, medie e superiori, che assisteranno alla spettacolo: saranno in teatro con oltre millecinquecento alunni (si reciterà in due spettacoli); l’evento teatrale è stato inserito nelle attività didattiche degli Istituti della città.

I° seminario per gli operatori dei percorsi di autonomia

Come anticipato nei mesi scorsi, è partito il primo dei due seminari previsti per la formazione degli operatori sul tema dell’autonomia.

Oggi e domani, giovedì 6 e venerdì 7 ottobre 2016, presso il Roma Scout Center , 60 nuovi operatori, provenienti da 17 sedi locali AIPD e 9 realtà esterne, si confronteranno per formarsi sul tema dell’educazione all’autonomia delle persone con sindrome di Down secondo la metodologia AIPD.

A novembre seguirà il secondo evento (dal 28 al 30) con incontri dedicati agli operatori che hanno già esperienza sul campo.

QUI il comunicato stampa diffuso al termine dei lavori.

A Bari presentazione del film “Diritto ai diritti”

Proseguono nel territorio le proiezioni del film “Diritto ai diritti“, realizzato da AIPD, con la regia di Christian Angeli, nell’ambito dell’omonimo progetto finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali ai sensi della legge 383/2000.
L’evento di Bari – venerdì 7 ottobre, alle ore 19.00 presso la Sala Cinema dell’Istituto Salesiano del Redentore di Bari – è organizzato dalla sede locale AIPD che ha partecipato al progetto con oltre 20 giovani adulti che, nel corso delle attività svolte, hanno intervistato rappresentanti della politica, del sindacato e del mondo forense.
Renata Comodo, socia di AIPD Bari è una dei quattro protagonisti del film.

GNPD 2016, Presidente AIPD: persone Down? Tutte diverse tra loro ma con identici sogni

’La campagna ‘Un cromosoma in più, mille vite possibili’ rappresenta una felice sintesi della realtà delle persone con sindrome di Down, persone tutte diverse tra loro che esprimono bisogni di scuola, salute, lavoro, casa, affetti. Per dare risposta a questi bisogni però serve un impegno forte delle famiglie, delle istituzioni, della società tutta”. Con queste parole il presidente dell’Associazione Italiana Persone Down Paolo Virgilio Grillo lancia la campagna AIPD “Un cromosoma in più mille vite possibili” pensata in occasione della Giornata nazionale delle persone con sindrome Down che si celebra il 9 ottobre 2016. Nel corso della giornata 25 città tra nord e sud Italia e oltre 60 tra piazze e punti informativi offriranno la cioccolata solidale AIPD per finanziare i tanti progetti dell’associazione, attiva da oltre 30 anni su tutto il territorio nazionale nella promozione delle persone con sindrome Down.

“Per rispondere ai bisogni delle persone con sindrome Down si adopera ogni giorno l’Associazione Italiana Persone Down – continua il presidente Grillo – che dà voce alle diverse realtà e accompagna l’inserimento lavorativo di Giorgio, così come il bisogno di assistenza di Marta e della sua famiglia, è presente al primo giorno di scuola di Maria ma anche per insegnare a Luca a prendere l’autobus da solo. Vogliamo far conoscere i successi delle persone con sindrome di Down e aiutarli a costruire le loro vite possibili di persone e di cittadini; molto è cambiato e ancora molto si può fare. Il lavoro viene svolto su un piano di realtà: i nostri ragazzi hanno doti da sviluppare e potenziare senza però proporre loro obiettivi irrealizzabili”.

Qui il comunicato stampa GNPD 2016.

 

 

“Secondo il vento faremo le vele”, la mostra fotografica

Come anticipato su questo sito, il progetto “Secondo il vento faremo le vele” si conclude con una mostra fotografica che raccoglie i momenti più belli e significativi dell’esperienza.

Giovani dell’AIPD di Oristano, Pisa e Potenza hanno partecipato al progetto finanziato dalla fondazione greca Stavros Niarchos, vivendo l’esperienza di una crociera nel Tirreno su una barca a vela di cui sono stati timonieri e marinai. L’esperienza si conclude con una mostra fotografica che permetterà di condividerne i momenti più significativi.

Gli appuntamenti nelle tre città sono:
– a Pisa, sabato 8 ottobre dalle 18.00 in poi per un aperitivo insieme, al Bar Caffetteria letterario Volta Pagina;
– a Potenza, dal 6 al 9 ottobre presso le scale mobili;
– a Oristano, 9 ottobre in Piazza Roma e Piazza Eleonora per tutta la giornata.

Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down

Il 9 ottobre 2016 si celebra la Giornata Nazionale delle persone con la sindrome di Down.
In occasione di questo evento, le famiglie e i volontari dell’Associazione Italiana Persone Down saranno in 60 tra piazze e punti vendita per far conoscere chi sono e che cosa possono fare le persone con sindrome di Down e distribuire la cioccolata solidale.

Vedi di seguito i luoghi dove trovare le tavolette di cioccolato AIPD:
punti ristoro My Chef presso aree di servizio
piazze AIPD + Baciodilatte

Sono coinvolte nell’attività di sensibilizzazione 25 città che ospitano sezioni locali dell’AIPD, la catena di ristorazione My Chef e i bar “Bacio di latte” in Puglia. Il ricavato delle donazioni (in cambio una tavoletta di cioccolata 70% fondente biologico), andrà a sostegno dei progetti dell’Associazione Italiana Persone Down.

Assegnata la 3°borsa lavoro: collaborazione di AIPD con Fondazione Adecco, Barclays Bank

Marco Di Ianni, giovane con sindrome di Down della sezione AIPD di Campobasso, ha ricevuto la terza delle quattro borse lavoro, di € 1.200, previste nell’ambito della collaborazione stipulata con la Fondazione Adecco per le Pari Opportunità (progetto “Youth&Future” – Barclays Bank).

Per accedere alla borsa e arricchire le proprie competenze in ambito lavorativo, Marco ha partecipato al seminario di orientamento al lavoro, organizzato da AIPD Nazionale, lo scorso novembre. Dalla fine di agosto sta effettuando un tirocinio di 6 mesi (5 giorni a settimana, per un totale di 20 ore) presso uno Studio Professionale, come addetto al protocollo e smistamento merce.

Ricordiamo a tutte le sezioni che hanno partecipato al seminario dello scorso novembre 2015, che è ancora disponibile 1 borsa da € 1.200.

Siamo riusciti ad ottenere un’altra proroga per l’assegnazione di quest’ultima: il termine ultimo è il 31 dicembre 2016.

CRITERI DI ACCESSO

1) Partecipazione al seminario di orientamento al lavoro realizzato dal 9 al 12 novembre

2015 al Roma Scout Center

2) Età massima: 35 anni

3) Avvio di un tirocinio formativo e di orientamento oppure inserimento/reinserimento oppure orientamento e formazione ai sensi della 68/99 (si rimanda alla normativa nazionale e regionale in materia) con le seguenti caratteristiche:

– regolare Convenzione con un ente proponente e polizza assicurativa (infortuni e responsabilità civile)

– durata minima 3 mesi

– impegno orario minimo: 20 ore a settimana

– avvio entro dicembre 2016

A parità di requisiti verranno privilegiati i tirocini in cui non è prevista un’indennità.

Nasce la 51°sezione AIPD Marsica Onlus

Il 28 settembre 2016 per l’Associazione Italiana Persone Down è stato un giorno di festa perchè ad Avezzano, in provincia de L’Aquila, si è costituita la 51° sezione.
Questo evento, per l’AIPD, rappresenta un  traguardo importante da quando il 2 gennaio 1979 si è costituita formalmente a Roma con il nome di Associazione Bambini Down, dalla volontà di un piccolo gruppo di genitori. Da allora tanta strada è stata fatta e l’associazione si è diffusa sul territorio nazionale dal Veneto alla Sicilia, aumentando il numero dei soci, l’esperienza e i servizi. Nel 1992 ha cambiato nome in Associazione Italiana Persone Down a sottolineare il fatto che i bambini crescono e che la società deve offrire un occhio attento alle esigenze delle persone con sindrome Down di ogni età.
Attraverso servizi diretti nelle sue sedi, le azioni di informazione e formazione, l’attività di consulenza a distanza della sede nazionale, l’AIPD è diventata un punto di rifermento per un numero sempre crescente di persone con sindrome Down, famiglie, operatori e istituzioni.
L’AIPD Nazionale augura alla neo-nata sezione “AIPD Marsica Onlus” un sentito in bocca al lupo!

 

 

 

Presentati l’App “On My Own” e i video-tutorial del progetto europeo OMO

Roma, 29 settembre 2016 – Quattordici video tutorial e una APP ideati per supportare la formazione dei lavoratori con disabilità intellettiva nel settore dell’ospitalità (alberghiero e ristorazione). Sono questi i prodotti, realizzati nell’ambito del progetto europeo “On my own…at work – OMO” presentati contemporaneamente questa mattina a Roma, Milano, Porto e Madrid dai partner del progetto finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma  Erasmus + di cui è capofila l’Associazione italiana Persone Down. La  APP è già disponibile gratuitamente su smart phone o tablet (su Play Store per i sistemi Android e su Apple Store per la versione Ios) con la funzione di ricordare compiti, strumenti e modalità di azione relativi alla mansione da svolgere.
I video hanno invece l’obiettivo di illustrare esempi di corretta relazione tra il tirocinante e i colleghi di lavoro e il modo migliore per svolgere le proprie mansioni e rendere maggiormente indipendente il lavoratore con disabilità intellettiva e guidare anche i formatori nel settore alberghiero verso il modo migliore per instaurare un corretto rapporto professionale.
All’evento erano presenti Paola Vulterini, ideatrice e responsabile del progetto per AIPD, il presidente dell’Associazione italiana Persone Down Paolo Virgilio Grillo, i tre tirocinanti con sindrome Down che stanno partecipando al progetto Matteo Leporelli, Flavia Peruzzini e Andrea Corradi; Gilda Schiavoni, coordinatrice della sperimentazione per AIPD sia in Italia che Spagna e Portogallo; Enrico Palladino, tutor AIPD; il manager dell’Hotel Roma Aurelia Antica Giorgio Tocchi e il tutor in cucina Cristiano Sarro.

Guarda QUI la raccolta di testimonianze sui protagonisti del progetto!

Per saperne di più leggi il COMUNICATO STAMPA AIPD

Presentato documentario AIPD “Diritto ai diritti” alla Camera dei Deputati

COMUNICATO STAMPA

Roma, 28 settembre 2016 –  “Siamo tutti uguali ma diversi, ma certamente abbiamo tutti gli stessi diritti ed è compito dello Stato rimuovere gli ostacoli che impediscono a tutti di esercitarli”. Con queste parole Marina Sereni (PD), Vicepresidente della Camera dei Deputati  ha commentato la proiezione del documentario “Diritto ai Diritti” realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down  e presentato ieri pomeriggio alla Camera dei Deputati alla sua presenza. La proiezione è stata seguita da un dibattito tra i parlamentari che hanno partecipato al video: Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale), Andrea Romano (PD) Matteo Dall’Osso (M5S) che ha parlato a nome di Giulia Di Vita (M5S). Presenti anche Paolo Baraldi, uno dei protagonisti con sindrome Down, Paolo Virigilio Grillo, presidente dell’Associazione italiana Persone Down, la coordinatrice dell’associazione Anna Contardi e Carlotta Leonori, responsabile del progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il video, diretto da Christian Angeli, è un racconto sulle riflessioni, le speranze e le difficoltà incontrate dalle persone con disabilità intellettiva nel vedere riconosciuti i propri diritti e nell’ esprimere, in modo consapevole, il proprio diritto di voto. La narrazione ripercorre il confronto tra i 4 protagonisti con sindrome di Down (Leonardo, Renata, Paolo e Claudia) e i tre parlamentari.

In apertura il Presidente di AIPD Nazionale Paolo Virgilio Grillo ha affermato “l’attività della nostra associazione ha come obiettivo quello di lavorare per dare alle persone con sindrome Down più opportunità e diritti, in questo senso questo progetto ha aiutato le persone ad avere una maggiore consapevolezza dei propri diritti”. “È stato un anno intenso nel quale abbiamo parlato di argomenti difficili; – ha raccontato Paolo Baraldi – la politica non aiuta con l’uso di parole complicate e con toni che fanno venire voglia di cambiare canale. Lavorando in questo documentario ho capito che è mio dovere impegnarmi e partecipare alla vita politica del mio paese”.

“Nessuno è diverso dagli altri – ha sottolineato Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale) mi ha colpito, nel lavoro realizzato con i ragazzi con sindrome Down girando il documentario, il loro desiderio di vivere una vita autonoma, di andare fuori di casa, uscire dalla potestà genitoriale per avere una vita con un lavoro e dei propri affetti: questo è un desiderio di tutti gli italiani e che tutti senza distinzione desiderano per sé stessi. Qualunque parlamentare abbia il desiderio di fare buona politica ha il dovere di lavorare perché queste giuste aspirazioni abbiano la possibilità di venire realizzate”.

“Questo documentario ci fa capire come ci sia una forte richiesta di sicurezza rispetto ad un futuro autonomo –  ha spiegato Andrea Romano (PD) – a questo bisogno la politica ha cercato di rispondere con la legge sul dopo di noi, realizzando dal punto di vista legislativo un passo in avanti notevole rispetto a solo dieci anni fa quando questo tipo di esigenza non veniva ascoltataIl film è stato realizzato nell’ambito del progetto sulla promozione della partecipazione politica delle persone con sindrome di Down, finanziato dal Ministero  del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali, a cui hanno partecipato 153 cittadini con sindrome di Down provenienti da 17 sezioni Aipd  (ArezzoBariBellunoCasertaCatanzaroLatinaMantovaTrevisoMessinaOristanoPisa, PotenzaReggio Calabria,RomaTermini ImereseVenezia e Versilia).

 

Legge 104, i permessi mensili anche ai conviventi

Ancora una volta è la Corte Costituzionale a modificare le disposizioni della normativa riguardante l’assistenza per le persone con disabilità (con certificazione comma 3, art. 3 della legge 104/92). Dopo essere intervenuta sul congedo straordinario (estendendo la platea dei fruitori, in origine godibile esclusivamente dai genitori, secondo un ordine gerarchico, ai fratelli – sentenza 233/2005-, ai coniugi –sentenza 158/2007– ai figli -sentenza 19/2009 e poi al parente/affine entro il terzo grado – sentenza 203/2013), oggi la Corte Costituzionale entra nel merito dei destinatari dei permessi mensili.
Con sentenza 213/2016, depositata in Cancelleria il 23 settembre scorso e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 39 del 28/9/2016, la Corte suprema dichiara “l’illegittimità costituzionale dell’art. 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (—), come modificato dall’art. 24, comma 1, lettera a), della legge 4 novembre 2010, n. 183 (—) nella parte in cui non include il convivente – nei sensi di cui in motivazione – tra i soggetti legittimati a fruire del permesso mensile retribuito per l’assistenza alla persona con handicap in situazione di gravità, in alternativa al coniuge, parente o affine entro il secondo grado”.

Pur ribadendo la distinta considerazione costituzionale della convivenza e del rapporto coniugale, la Corte non esclude la comparabilità delle discipline riguardanti aspetti particolari dell’una e dell’altro, e in questo caso l’elemento unificante tra le due situazioni viene dato dall’esigenza di tutelare il diritto alla salute psico-fisica della persona con disabilità grave, nella sua accezione più ampia, collocabile tra i diritti inviolabili dell’uomo ex art. 2 Costituzione.
D’altra parte, – si legge nel testo della sentenza – ove così non fosse, il diritto – costituzionalmente presidiato – del portatore di handicap di ricevere assistenza nell’ambito della sua comunità di vita, verrebbe ad essere irragionevolmente compresso, non in ragione di una obiettiva carenza di soggetti portatori di un rapporto qualificato sul piano affettivo, ma in funzione di un dato “normativo” rappresentato dal mero rapporto di parentela o di coniugio“.

QUI la scheda informativa prodotta da Salvatore Nocera

L’AIPD partecipa al “Ganassini social Responsibility”

L’Istituto di Ricerche Biochimiche Ganassini ha lanciato, il 1 giugno 2016, il “Ganassini social Responsibility”, il concorso rivolto alle ONLUS, che intende promuovere il miglior progetto sul tema della bellezza, intesa non solo come cura della persona ma anche dell’ambiente, del sociale. Tra i progetti proposti che affrontano il tema della bellezza sociale, l’Associazione Italiana Persone Down ha presentato il “Mercato dei saperi”, il progetto che ha l’obiettivo di creare occasioni di incontro tra giovani con sindrome di Down e persone anziane al fine di produrre percorsi e strumenti di conoscenza e crescita reciproca, favorendo in questo modo lo scambio intergenerazionale. Il “Mercato dei Saperi” è stato finanziato con successo dal Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali da luglio 2014 a luglio 2015 e da LOTTOMATICA da settembre 2015 a luglio 2016.

Sostieni l’AIPD cliccando al seguente LINK e con un”Mi piace” permetterai all’Associazione di vincere 5000 euro per continuare a promuovere percorsi di scambi intergenerazionali! È possibile votare il progetto “Mercato dei saperi” fino al 30 settembre 2016.

App e video tutorial per sostenere l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità intellettiva

PROGRAMMA EVENTO “OMO- On my own … at work”

Il 29 settembre 2016, presso la sala conferenze del CPI Porta Futuro a Roma, (via L. Galvani 108-zona Testaccio), si terrà il primo evento di lancio del progetto europeo Erasmus + “OMO – On my own … at work” .
L’obiettivo principale di questo progetto dell’Associazione Italiana Persone Down, iniziato nel Settembre 2014, è la promozione dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità intellettiva, attraverso tirocini mirati nel settore alberghiero e della ristorazione.
All’evento di lancio che si terrà contemporaneamente anche a Milano, Madrid e Porto, saranno presentati i due strumenti, realizzati dal consorzio OMO per la promozione dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down, ovvero l’app disponibile su smart phone o tablet, rivolta ai tirocinanti, avente la funzione di ricordare compiti, strumenti, modalità di svolgimento delle mansioni e i video tutorial che mostrano esempi di una corretta relazione tra i tirocinanti con disabilità intellettiva e i colleghi, rivolti a questi ultimi.
Saranno presenti i principali protagonisti del progetto OMO: le persone con sindrome di Down che hanno già svolto dei tirocini nel settore alberghiero nella precedente fase del progetto, i direttori ed il personale degli hotel coinvolti nel progetto, i rappresentanti del progetto, le associazioni locali di famiglie e persone con sindrome di Down, gli enti di formazione.
Per partecipare, si può effettuare la registrazione al seguente link.

Gli alberghi e i ristoranti  saranno invitati ad aderire a una rete europea di aziende del settore che considerano la diversità presente all’interno del loro personale come una potenziale fonte di vantaggio competitivo.
La seconda fase del progetto ” On my own..at work” prevede infatti la costituzione di una rete europea di hotel e ristoranti che offrono opportunità di tirocinio lavorativo alle persone con disabilità intellettive, L’adesione alla rete, e dunque al rispetto e alla condivisione dei principi che la sottendono, sarà indicata da un logo che hotel e ristoranti potranno utilizzare e che qualificherà la loro responsabilità e impegno etico; un concorso apre la possibilità a chi ne fosse interessato di realizzare il logo ufficiale di questa rete. Il 25 ottobre 2016 è il termine ultimo per partecipare al concorso.

QUI il regolamento del concorsoconcorso-logo-rete.
La selezione del vincitore avverrà entro il 15 novembre 2016. Il premio consiste in  200 euro e un soggiorno di tre notti per due persone in camera doppia, con colazione inclusa, presso l’hotel ‘Axis Porto’, nella città di Porto (Portogallo).

 

 

Anche a Termini Imerese presentazione del documentario “Diritto ai diritti”

COMUNICATO STAMPA AIPD TERMINI IMERESE

Sabato 24 settembre, alle ore 17.30, presso la sala convegni del “Circolo Margherita” di Termini Imerese, l’AIPD della sezione locale presenterà “Diritto ai Diritti”, il documentario dell’Associazione Italiana Persone Down, diretto da Christian Angeli, sulla promozione della partecipazione attiva, politica delle persone con sindrome di Down.
Presenti la Dott.ssa Marilena Manzo, Presidente del Circolo Margherita che insieme al Presidente dell’AIPD di Termini Imerese, Ignazio Cusimano faranno il loro saluto.
Dopo la proiezione della pellicola, la Dott. Maria Teresa Morello, responsabile delle attività locali di AIPD Termini Imerese nell’iniziativa, con la Dott.ssa Rosa Lo Bianco presenteranno il progetto e gli obiettivi raggiunti e l’evento sarà moderato dal Dott. Agostino Moscato. Infine interverrà l’On. Erasmo Palazzotto, Vice Presidente Commissione Esteri della Camera.

Presentazione del documentario AIPD “Diritto ai diritti” alla Camera dei Deputati

COMUNICATO STAMPA

INVITO UFFICIALE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Roma, 21 settembre 2016 – Si terrà martedì 27 settembre alle ore 14.00, presso la Camera dei Deputati (Auletta dei Gruppi, Via Campo Marzio 76-78), la presentazione del documentario dell’Associazione Italiana Persone Down “Diritto ai diritti” diretto da Christian Angeli. Il video è un racconto sulle riflessioni, le speranze e le difficoltà incontrate dalle persone con disabilità intellettiva, nel vedere riconosciuti i propri diritti e nell’esprimere, in modo consapevole, il proprio diritto di voto. La narrazione ripercorre il confronto tra i 4 protagonisti con sindrome di Down (Leonardo, Renata, Paolo e Claudia) e diversi esponenti politici.
Il film è stato realizzato nell’ambito del progetto sulla promozione della partecipazione politica delle persone con sindrome di Down, finanziato dal Ministero  del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali, a cui hanno partecipato 34 cittadini con sindrome di Down provenienti da Arezzo, Bari, Belluno, Caserta, Catanzaro, Latina, Mantova, Treviso, Messina, Oristano, Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Termini Imerese, Venezia e Versilia.
L’iniziativa, promossa dalla Camera dei Deputati, sarà aperta dal saluto della Vicepresidente della Camera dei Deputati Marina Sereni e dal Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down, Paolo Virgilio Grillo.
Interverranno il Regista del documentario Christian Angeli, Paolo Baraldi uno dei 4 protagonisti della pellicola, proveniente dalla sezione di Mantova che racconterà la sua esperienza, la Coordinatrice nazionale AIPD Anna Contardi, Carlotta Leonori Responsabile del progetto “Diritto ai diritti” e i Deputati Giulia Di Vita (Movimento 5 stelle), Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale) e Andrea Romano (PD).

Per partecipare gratuitamente all’evento, ci si può registrare QUI. È necessario portare un documento di identità per poter accedere all’evento. L’accesso alla sala è riservata ai soli maggiorenni; per gli uomini c’è l’obbligo di giacca.

Invito alla presentazione del documentario “Diritto ai Diritti”

INVITO UFFICIALE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Si terrà  il 27 settembre 2016, alle ore 14.00 presso la Camera dei Deputati, (Auletta dei Gruppi), in Via Campo Marzio 76-78, la presentazione del documentario “Diritto ai diritti” realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down, con la regia di Christian Angeli, nell’ambito del progetto sulla promozione alla partecipazione politica attiva delle persone con sindrome di Down.
Il film racconta le riflessioni, speranze ma anche le difficoltà incontrate dalle persone con disabilità intellettiva nel vedere riconosciuto il proprio diritto di voto ed esprimere le proprie opinioni politiche, attraverso il confronto coi politici dei 4 protagonisti con sindrome di Down (Leonardo, Renata, Paolo e Claudia).

E’ necessario prenotare il biglietto gratuito al seguente link.
L’accesso alla sala è riservata ai soli maggiorenni che dovranno presentare un documento di identità valido; per gli uomini c’è l’obbligo di giacca.

 

AIPD e l’Hotel Aqualux SPA & Suite Bardolino lanciano 2 nuovi tirocini

“È l’inizio di una collaborazione che vuole essere di esempio ad altre strutture alberghiere che possono offrire formazione e magari lavoro a persone con sindrome di Down”.
Si svolge oggi, 19 settembre 2016, l’incontro tra AIPD e l’Hotel Aqualux SPA & suite Bardolino, per il lancio ufficiale del progetto sull’avvio di esperienze di tirocinio di giovani con sindrome di Down. I ragazzi della sezione di Bari inizieranno a lavorare presso il Resort sul Lago di Garda il 3 ottobre 2016, seguiti dai giovani di Belluno che cominceranno a novembre.
Durante l’incontro a cui parteciperanno Monica Berarducci, coordinatrice dell’Osservatorio sul mondo del lavoro e Daniele Castignani responsabile del settore Foundraising dell’AIPD, saranno definite le modalità di tirocinio: organizzazione dei turni di lavoro, orari, quali sono le mansioni, tipologia di formazione del personale e conoscenza dello staff che affiancherà i tirocinanti.
Questi due risultati raggiunti dall’AIPD si aggiungono, alle 63 esperienze di stage, di lavoro breve, tirocini e assunzioni già realizzate grazie al programma “Hotel 6 Stelle”.

Un bel traguardo per l’AIPD che si impegna costantemente ad accompagnare le persone con sindrome di Down nel mondo del lavoro e favorirne l’inclusione lavorativa e sociale.

 

I giovani dell’AIPD di Napoli nello Staff del Nest

Al Nest di Napoli è stata presentata la nuova stagione teatrale 2016/2017 che per questo terzo anno sarà condotta da tre artisti di spicco come Emma Dante, Mario Martone e Toni Servillo. Durante questa stagione, 9 giovani dell’ AIPD di Napoli, Martina, Francesco, Pio, Maria Valentina, Michela, Eugenio, Renato, Lorenzo e Roberta avranno l’occasione di entrare in contatto col mondo lavorativo, occupandosi dell’accoglienza delle compagnie teatrali, del pubblico e del bar, entrando a far parte a tutti gli effetti dello staff organizzativo, per un fine settimana al mese, da ottobre 2016 a maggio 2017, dalle 18:00 alle 23:00. Il Nest devolverà un contributo all’AIPD di Napoli in occasione dell’avvenuta collaborazione.

 

AIPD ricorda con affetto il Presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi

COMUNICATO STAMPA

È sotto il suo mandato che nel 1999 è nata la collaborazione tra l’Associazione e la Presidenza della Repubblica per la realizzazione di stage per ragazzi con sindrome di Down presso le cucine e i giardini del Quirinale. Un’esperienza che da allora non si è mai interrotta e che anzi si è ampliata nel tempo, coinvolgendo anche la biblioteca e la tenuta presidenziale di Castelporziano. Più di 200 giovani con sindrome di Down provenienti da tutta Italia fino ad oggi hanno avuto l’opportunità di vivere questa esperienza unica.

Ricordiamo, dunque, il Presidente Ciampi per la sensibilità e attenzione dimostrata nei confronti delle persone con sindrome di Down, e inviamo alla sua famiglia le più sentite condoglianze.

V° Conferenza Nazionale sulle Politiche per la Disabilità

Si terrà a Firenze, il 16 e 17 settembre 2016 la V° Conferenza Nazionale sulle Politiche per la Disabilità, promossa dal Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali. Il quinto appuntamento cade nel decimo anniversario della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità e sarà dunque anche occasione per tirare le fila su quanto in Italia sia stato realizzato in coerenza con la convenzione stessa. Nel corso delle due giornate di lavori si farà il punto sull’attuazione, da parte del Governo, del primo programma biennale di azione sulla disabilità e si discuteranno le proposte, elaborate dall’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità, relative al Secondo piano di azione del quale si prevede l’approvazione per il prossimo mese di ottobre.

QUI il programma delle due giornate di lavori.

AIPD nella persona del Presidente nazionale Paolo Virigilio Grillo, è presente all’evento, sia come FISH sia portando proprie riflessioni e proposte.

Inclusione scolastica: anno nuovo, problemi vecchi!

COMUNICATO STAMPA

Roma, 14 settembre 2016- Per quasi tutti gli studenti è iniziato il nuovo anno scolastico che, riguardo al tema della qualità dell’inclusione scolastica degli alunni con disabilità, porta con sé differenti problematiche, più volte evidenziate dall’ Associazione Italiana Persone Down, dalla FISH e da altre associazioni di settore.
Vecchi problemi rimasti irrisolti o addirittura aggravati tornano così alla ribalta, in particolar modo come l’assistenza all’ autonomia e alla comunicazione nelle scuole superiori, messa a serio rischio dalla mancata riattribuzione di competenze e di fondi, a seguito dell’abolizione delle province prevista della legge Delrio n° 56/2014.
Sempre a seguito di questa legge, per gli alunni delle scuole superiori si aggiunge il problema del trasporto scolastico gratuito che finora era stato garantito dalle province. Infatti molte Regioni hanno interpretato che i 70 milioni di euro, stanziati dal Governo con la legge di stabilità per il 2016,  dovessero essere utilizzati per la sola assistenza all’autonomia e alla comunicazione, mentre la magistratura ha ribadito più volte che nel “supporto organizzativo all’inclusione scolastica” oltre all’assistenza è compreso anche il trasporto scolastico gratuito. A seguito di tale erronea interpretazione, ad oggi per esempio nel Lazio, le famiglie non sanno neppure quali sono le modalità per presentare la richiesta di questo servizio.
Come di consueto, sono già molti gli studenti di tutti gli ordini scolastici che, avendo visto ridursi il numero di ore di sostegno o di assistenza assegnato, intendono fare ricorso per ottenere il numero di ore necessario. Inoltre, sono sempre numerosi i ritardi nelle nomine dei docenti per il sostegno o degli assistenti e quindi gli alunni con disabilità passano le prime settimane dell’anno (che a volte diventano anche i primi mesi) senza il necessario supporto o, nella migliore delle ipotesi, con un turn over di figure che si alternano per brevi periodi in attesa che l’organico sia quello definitivo.
Infine, la rigidità e l’inadeguatezza del sistema di nomine, diviso per province o ambiti territoriali, crea situazioni per le quali mentre in una zona si esauriscono subito le graduatorie dei docenti specializzati per il sostegno e vengono nominati docenti non specializzati, nel territorio vicino vi sono docenti specializzati che non vengono nominati e che non possono essere utilizzati nel territorio carente di specializzati.
In conclusione, all’avvio dell’anno scolastico le famiglie devono affrontare sempre gli stessi problemi, non risolti in tempi congrui nemmeno dalla riforma sulla “buona scuola”.

 

Ad Arezzo presentazione del documentario “Diritto ai diritti”

COMUNICATO STAMPA AIPD AREZZO

LOCANDINA

Continuano le proiezioni del documentario sull’esperienza di partecipazione politica di giovani con sindrome di Down “Diritto ai diritti” realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down con la regia di Christian Angeli , che dopo essere stato presentato il 4 luglio 2016 a Roma e Mantova e l’11 luglio a Pisa, la pellicola è stata trasmessa lo scorso 10 settembre a Lucca e in Versilia l’11 settembre. Domani 15 settembre 2016 il film sarà presentato alle 17:30, presso la Sala dei Grandi ad Arezzo. All’evento il Vice Presidente della Provincia di Arezzo Eleonora Ducci e Giovanni Fatucchi, Presidente di AIPD Arezzo faranno i loro saluti e al termine della proiezione ci sarà un dibattito introdotto dall’operatore AIPD Enrico Gasperini.
Interverranno la VicePresidente Ducci, l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Arezzo Lucia Tanti, la Vice Presidente del Consiglio Regione Toscana Lucia de Robertis e l’on. Marco Donati della Camera dei Deputati.

Enrico Gasperini, operatore Aipd:”Ci auguriamo, con le parole del nostro Presidente Nazionale, che in molti possano vedere nei prossimi mesi questo film e che questo faccia rinascere in molti la passione politica e la voglia di partecipare, per fare del nostro un Paese migliore”.

 

A Belluno torna la “Giornata della Rosa-Alle sponde del Veses”

COMUNICATO STAMPA AIPD DI BELLUNO

LOCANDINA

Si svolgerà domenica 18 settembre 2016, a Santa Giustina (BL), la “Giornata della Rosa-Alle sponde del Veses”, la marcia sportiva, non competitiva, organizzata dalla Polisportiva “i Geveri”, in collaborazione con lAIPD di Belluno, a favore dell’Associazione stessa.
Quest’anno alla classica marcia della Giornata della Rosa si aggiunge un nuovo tragitto chiamato “Alle sponde del Veses”: entrambi i percorsi rappresentano per i partecipanti l’occasione di mettersi in gioco e farsi portavoce sul tema dell’inclusione sociale. Molti saranno gli spettacoli e le iniziative: sono previsti premi per tutte le categorie di marciatori e la quota d’iscrizione è di 7 euro.

 

10° Edizione del concorso internazionale “A Play With Me”

INVITO

In Slovenia (Cankarajev Dom), si terrà, a Gennaio-Febbraio 2017, la 10° edizione della mostra del Concorso Internazionale “A Play With Me” organizzato dall’Associazione che si occupa di persone con sindrome di Down, il Centre Janez Levec Ljubljana in collaborazione con l’Association of Inclusive culture. Il contest di quest’anno ha lo scopo di promuovere la cultura delle arti giovanili coinvolgendo scuole e istituzioni nella realizzazione di opere sul tema “Play With Me” rappresentando il gioco (al parco, nel bosco, per strada) come importante strumento di condivisione (con parenti, amici, nonni, compagni di scuola). Inoltre si potrà dare sfogo alla propria creatività scegliendo di rappresentare il secondo tema del concorso che si chiama “My Favourite 10” (10 libri, animali, colori etc.. preferiti).
Sono ammesse tutte le tecniche artistiche su carta: il foglio da disegno non deve essere più grande del formato A3 e gli elaborati non devono essere incorniciati.
Per partecipare  al contest potete compilare il modulo online o mandare una mail con gli elaborati a questo indirizzo bodiumetnik@igrajsezmano.si
Il termine ultimo per consegnare i lavori è il 12 dicembre 2016.

 

L’AIPD di Marca Trevigiana in “Diversamente tipico”

LOCANDINA

Domenica 18 settembre 2016, presso il parco Rossi di Vazzola, si terrà “Diversamente tipico” l’evento organizzato dall’AIPD di Marca Trevigiana, a favore dei corsi di autonomia per giovani con la sindrome di Down promossi dall’Associazione. Per l’evento i giovani AIPD prepareranno insieme ai volontari alcuni piatti tipici della tradizione culinaria locale, tra cui lo spiedo con la polenta, radici e fasioi, pastin, funghi, patatine e altre pietanze.
In occasione della manifestazione parteciperanno non solo i giovani dell’AIPD locale e le loro famiglie ma anche altre Associazioni del territorio trevigiano. Saranno allestiti giochi gonfiabili per i più piccoli, ci sarà uno spettacolo di giocoleria, arte circense e a seguire musica. Si potrà inoltre effettuare, per chi volesse, la prova della glicemia e della pressione arteriosa con l’Associazione Diabetici.

 

Nuovo tirocinio per l’AIPD di Bari

È iniziata ufficialmente la collaborazione tra il Comune di Terlizzi e l’AIPD di Bari che insieme hanno dato l’avvio alla realizzazione di un progetto formativo di 4 mesi, presso la Biblioteca Comunale per Elisa e Francesca, della sezione locale, che hanno seguito un impegnativo training di orientamento al lavoro, lo scorso anno. Le tirocinanti, supportate dal tutor Nicola Pisilli, si occuperanno di ordinare e classificare i libri della biblioteca anche su supporti digitali e saranno affiancati da colleghi più esperti, sotto la supervisione del direttore dr. Berardi.
L’AIPD di Bari ringrazia l’assessore alla Cultura Avvocato Cagnetta il Sindaco Gemmato.

 

L’AIPD di Roma e il Convegno “Down chi?”

Martedì 13 settembre 2016, alle ore 15.30, presso la Sala Convegni Città dell’Altra Economia, si terrà il convegno  “Down chi? E i percorsi di educazione all’autonomia dell’Associazione Italiana Persone Down“organizzato dall’ AIPD di Roma, in convenzione con Roma Capitale. L’incontro è rivolto a familiari di persone con sdD, volontari, Municipi, ASL e scuole con l’obiettivo di informare che cosa e quali sono i contenuti dei percorsi di autonomia per persone con sindrome di Down e l’impatto che questi ultimi hanno sulla società. Durante l’incontro sarà proiettato il documentario sui percorsi di autonomia “Down chi?”, realizzato dagli studenti della RUFA (Rome University of Fine Arts), con l’intervento di uno degli autori della pellicola. Successivamente un ragazzo con sindrome di Down racconterà la sua esperienza realizzata nell’ambito di uno dei percorsi di autonomia.
All’evento parteciperanno: il Presidente AIPD di Roma Catello Vitiello, il Direttore della Rome University of Fine Arts Fabio Mongelli, Anna Contardi Coordinatrice AIPD Nazionale che parlerà dei percorsi di autonomia dell’Associazione Italiana Persone Down, l’Assessore alle Politiche Sociali di Roma Capitale Laura Baldassarre.

 Tutte le informazioni sul Convegno sono visibili sul Sito Ufficiale dell’AIPD di Roma

“Tu cittadino come me” è una storia di successo

Il progetto “Tu cittadino come me“, realizzato da AIPD tra giugno 2015 e febbraio 2016, è stato selezionato come una “storia di successo” da una giuria di esperti della Direzione Generale Istruzione e cultura della Commissione europea (qui la lettera ricevuta da AIPD con la comunicazione ufficiale del riconoscimento).

Sono stati giudicati “Storie di successo” i progetti che si sono distinti per il loro impatto, il contributo alla definizione delle politiche, i risultati innovativi e/o approccio creativo e possono essere una fonte di ispirazione per gli altri. La scelta del progetto come una storia di successo è stata effettuata sulla base di un processo di selezione in base a criteri rigorosi per quanto riguarda la qualità, la pertinenza e risultati.

Con questo riconoscimento verrà garantita ampia visibilità al nostro progetto, che è stato infatti già inserito nella piattaforma “Risultati Erasmus + Project“, e sarà citato nei siti web e social media della Commissione Europea e nella documentazione per conferenze o altri eventi.

Qui la rassegna stampa relativa al progetto.

Di seguito i link alle notizie pubblicate su questo sito relative alle attività realizzate:
– “Gli eventi di Roma“, dicembre 2015
– “Comunicato stampa“, novembre 2015
– “Sondaggio conoscitivo su partecipazione politica“, settembre 2015

USA: Freia David va in pensione dopo 32 anni di servizio

Festa grande al McDonald’s di Needham, in Massachusetts per la 53enne con sindrome di Down Freia David che va in pensione dopo 32 anni di lavoro. La donna in occasione dell’evento, come riportato su Repubblica, afferma:”Sono davvero emozionata e commossa. Le mie giornate sono state molto impegnative e non ricordo più quante patatine fritte ho preparato”.
Freia dopo essersi rivolta al Charles River Center di Needham, è stata assunta presso un’associazione benefica che si occupa di supportare persone con disabilità permanenti.

Cena di beneficenza per l’AIPD di Grosseto

Sabato 3 settembre 2016, alle ore 18, presso il parco della Casa del Popolo di Bagno di Gavorrano (GR) si terrà la cena di beneficenza organizzata dall’AIPD di Grosseto a sostegno delle attività per le persone con sindrome di Down dell’Associazione stessa, in collaborazione con il Partito Democratico dell’omonima provincia. Parteciperà all’evento l’Animazione di Fifinella che dalle 21 farà divertire i più piccoli con giochi e intrattenimento.
Il Centro Cinofilo Grifodog farà una dimostrazione di Pet Therapy e la cena proseguirà con lo spettacolo di “Grazie Lucio” in ricordo di Lucio Battisti.

Per maggiori informazioni cliccare QUI

L’AIPD di Bergamo e l’evento di solidarietà “Insieme a te”

Si è tenuto dal 25 al 28 agosto 2016, presso il Palasettembre di Chiuduno, l’evento di solidarietà “Insieme a te”, la Sagra di fine agosto, organizzata dall’AIPD Bergamo a sostegno dei progetti e delle attività per le persone con sindrome di Down dell’Associazione stessa.
Durante la manifestazione oltre alla cucina casalinga e musica dal vivo i giovani dell’AIPD locale hanno avuto modo di conoscere come si disegna su strada attraverso il laboratorio di “gessetto” guidato dai Madonnari di Bergamo; si è svolto un torneo di calcio a 5 special e alcuni dei ragazzi della Scuola Foppapedretti hanno svolto un’esibizione di Pallavolo chiamata “1,2,3 Adesso tocca a te”.
Lo spettacolo coi campioni ICW Federazione Italiana di Wrestling ha concluso la kermesse.

 

SIA, Sostegno all’Inclusione Attiva

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 166 del 18 luglio scorso il decreto 26 maggio 2016 “Avvio del Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA) su tutto il territorio nazionale” del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, cui ha fatto seguito, per le prime indicazioni operative, la circolare INPS n. 133 del 19 luglio.
Il SIA è un sussidio economico, che verrà erogato dall’INPS attraverso i Comuni a partire da settembre 2016, subordinato alla realizzazione di un progetto personalizzato di attivazione sociale, che ha l’obiettivo di superare la condizione di povertà dei nuclei familiari con ISEE inferiore o uguale a euro 3.000.
Il sussidio sarà erogato bimestralmente e l’importo sarà di 80 € (nucleo con 1 persona), 160 € (due persone), 240 € (3 persone), 320 € (4 persone), 400 € (5 o più persone).
Le domande potranno essere presentate ai Comuni a partire dal prossimo 2 settembre (nell’allegato 1 al Messaggio INPS 3272/2016 è disponibile il modello di domanda). I Comuni potranno iniziare a trasmettere le richieste all’INPS, in ordine cronologico, entro 15 giorni lavorativi dalla data dell’istanza.

Requisiti:
I requisiti devono sussistere al momento della domanda ed essere mantenuti per tutto il periodo di erogazione del contributo.
Possono accedere al beneficio i cittadini italiani o loro familiari, i comunitari titolari di diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente, gli extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Inoltre occorre essere residente in Italia da almeno due anni.

Riguardo al nucleo familiare, deve sussistere almeno uno dei seguenti requisiti:
– presenza di un minore;
– presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore;
– presenza di una donna in stato di gravidanza accertata.
Sia per la definizione di nucleo familiare, sia per quella di persona con disabilità, si prende a riferimento quanto definito ai fini ISEE (vedi dunque DPCM n. 159/2013, art. 3 per nucleo familiare, e Allegato 3 per disabilità).

Requisiti economici:
– ISEE pari o inferiore a € 3.000; nel caso di presenza di minori con valore ISEE diverso, si considera quello inferiore;
– nessun componente il nucleo deve percepire NASpi, ASDI o altra prestazione di sostegno al reddito per disoccupazione involontaria, né Carta Acquisti sperimentale;
– nessun componente deve avere intestata un’auto immatricolata per la prima volta nei 12 mesi antecedenti la richiesta, o nei tre anni precedenti se l’autoveicolo ha cilindrata superiore a 1300 cc o, se motoveicolo, ha cilindrata superiore a 250 cc.

Se uno dei componenti il nucleo familiare percepisce trattamenti economici – anche fiscalmente esenti – di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale (per es. reversibilità, provvidenze economiche per invalidità civile), l’importo di tale trattamenti percepiti nel mese precedente alla richiesta o alla erogazione del sussidio deve essere inferiore a 600 € mensili al netto di eventuali arretrati (nel caso di 13ma e 14ma, queste si considerano per un dodicesimo del loro valore); da ciò se ne deduce che sono automaticamente esclusi dall’accesso al SIA coloro i quali, invalidi civili, percepiscono sia indennità di accompagnamento sia pensione.

Per ciascun nucleo sarà svolta una Valutazione multidimensionale del bisogno, che dovrà risultare pari o superiore al valore di 45 punti. Per il calcolo del punteggio si considerano i carichi familiari (presenza di più minori, presenza di minore sotto i 36 mesi di età, presenza di un genitore solo con figli minori, condizione di disabilità grave o non autosufficienza), la condizione economica, la condizione lavorativa.

I Servizi Sociali dei Comuni dovranno predisporre un progetto personalizzato di presa in carico finalizzato al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all’inclusione sociale. La mancata sottoscrizione del progetto da parte del nucleo familiare, come pure la violazione degli impegni assunti con esso, comporta l’esclusione dal beneficio.

Il riferimento normativo è l’art. 1 della legge 208/2015 (Legge di stabilità 2016), il cui comma 386 istituisce presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali un apposito fondo, al fine di garantire l’attuazione del Piano nazionale per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale.

Cittadinanza attiva dai ragazzi di AIPD di Termini Imerese

Nell’ambito delle attività svolte col progetto “Diritto ai Diritti“, i giovani di Termini Imerese hanno incontrato il Sindaco e il Presidente del Consiglio Comunale, hanno chiesto agli amministratori di assumersi le responsabilità sul degrado della città, impegnandosi a fare la loro parte per sensibilizzare i cittadini a rispettare le regole.
E così in questi giorni hanno scritto e distribuito a tutti i loro concittadini una lettera, con un invito a rispettare le regole per rendere più bella e vivibile la città. Una bella lezione di cittadinanza attiva che, ci auguriamo, trovi condivisione e seguito:

“Siamo i ragazzi dell’Associazione Italiana Persone Down di Termini Imerese e con i nostri operatori siamo andati in giro per la nostra città. Abbiamo visto le macchine posteggiate sui marciapiedi o dove ci sono gli scivoli per i disabili, la spazzatura gettata fuori dai cassonetti e sugli angoli delle strade, queste ultime sono sporche piene di erba, buche da cui fuoriescono i topi e molti marciapiedi sono rotti.
Abbiamo incontrato gli amministratori della nostra città e abbiamo parlato con loro di questi problemi.
A tutti i cittadini chiediamo l’impegno di:
PARCHEGGIARE BENE LE AUTO dentro le strisce (no sui marciapiedi e dove ci sono gli scivoli per disabili).
FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA, rispettare il calendario della raccolta porta a porta.
BUTTARE I RIFIUTI DENTRO I CASSONETTI dalle 18.00 alle 22.00 di tutti i giorni feriali e festivi, tranne il sabato ei prefestivi.
BUTTARE I RIFIUTI DIFFERENZIATI (carta, plastica, vetro) dentro i contenitori che si trovano sulle strade in qualunque orario e tutti i giorni.
NON BUTTARE CARTA, SIGARETTE, CHEWINGUM ECC. A TERRA, ma nei cestini che ci sono nelle strade e piazze. Per chi porta i cani a spasso munirsi di sacchetto e paletta.
NON BUTTARE IN GIRO FRIGORIFERI, CUCINE, MOBILI ECC. Portateli presso l’Isola Ecologica (vicino al campo sportivo) o telefonate al numero 0918128208, verranno gli operatori direttamente a casa vostra a prendere i rifiuti.
Tutti abbiamo il DIRITTO di vivere in una città pulita
  Tutti abbiamo il DOVERE di rispettare le regole
Rispettiamo le regole, renderemo bella la nostra città, e ci eviteremo le multe.”

Chiusura estiva degli uffici

Per la pausa estiva gli uffici di AIPD Nazionale rimarranno chiusi da lunedì 8 a venerdì 26 agosto 2016. Gli uffici riapriranno lunedì 29 agosto, e l’invio della newsletter riprenderà venerdì 2 settembre

“On My Own…At Work”

Il 29 settembre 2016 a Roma, presso la sala conferenze del CPI Porta Futuro, via L. Galvani 108 (zona Testaccio), si terrà l’evento di presentazione del progetto europeo Erasmus+ “OMO. On my own… at work” e il lancio degli strumenti realizzati, la app e i videotutorial.
OMO è iniziato nel settembre 2014 e ha come obiettivo la promozione dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità intellettiva attraverso tirocini mirati nel settore alberghiero e della ristorazione. Il consorzio gestore ha elaborato questi due strumenti per agevolare il raggiungimento di questo obiettivo: la app è rivolta ai tirocinanti, è disponibile su smart phone o tablet e ha la funzione di ricordare compiti, strumenti e modalità di azione relativi alla mansione da svolgere; i video tutorial illustrano esempi di una corretta relazione tra il tirocinante con disabilità intellettiva e i suoi colleghi di lavoro ed è rivolto a questi ultimi.
Parteciparenno alla giornata del 29 settembre i principali protagonisti del progetto OMO: le persone con sindrome di Down che hanno già svolto dei tirocini nel settore alberghiero nella precedente fase del progetto, i direttori ed il personale degli hotel coinvolti, i rappresentanti del progetto, le associazioni locali di famiglie e persone con sindrome di Down, gli enti di formazione.

Per partecipare alla giornata del 29 settembre ci si può registrare QUI

Alberghi e  ristoranti saranno invitati ad aderire a una rete europea di aziende del settore che considerano la diversità presente all’interno del loro personale come una potenziale fonte di vantaggio competitivo.
La seconda fase del progetto ” On my own..at work” prevede infatti la costituzione di una rete europea di hotel e ristoranti che offrono opportunità di tirocinio lavorativo alle persone con disabilità intellettive, L’adesione alla rete, e dunque al rispetto e alla condivisione dei principi che la sottendono, sarà indicata da un logo che hotel e ristoranti potranno utilizzare e che qualificherà la loro responsabilità e impegno etico; un concorso apre la possibilità a chi ne fosse interessato di realizzare il logo ufficiale di questa rete. Il 25 ottobre 2016 è il termine ultimo per partecipare al concorso.

QUI il regolamento del concorsoconcorso-logo-rete.
La selezione del vincitore avverrà entro il 15 novembre 2016. Il premio consiste in  200 euro e un soggiorno di tre notti per due persone in camera doppia, con colazione inclusa, presso l’hotel ‘Axis Porto’, nella città di Porto (Portogallo).

Working Tri21

Il progetto, avviato nel settembre 2014 e  finanziato della Commissione europea nell’ambito del programma Erasmus Plus – azione KA2 – Cooperation and Innovation for Good Practices, ha avuto come obiettivo generale l’inclusione sociale attraverso l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità. Promosso dalla BFM LTD (Gran Bretagna) ha contato su un corsorzio costituito dalle associazioni partner tra cui AIPD (gli altri enti sono la spagnola Asociacion Empresarial De Investigacion Centro Tecnologico Del Muebley La Madera De La Region De Murcia e l’Associazione Centro Studi Città di Foligno).
Il 3 e 4 agosto 2016 a Saunderton in Inghilterra, si svolge l’ultimo degli incontri tra i partner, per tirare le fila delle attività svolte e degli obiettivi raggiunti.
Del progetto esiste il sito web: www.workingtri21.eu/ online dal giugno 2015, e la pagina Facebook www.facebook.com/Working-Tri21-WT21-878373718893393/

Avviato il tirocinio per Paolo Manauzzi dell’AIPD di Latina

Paolo Manauzzi, giovane con sindrome di Down dell’AIPD di Latina, inizia oggi 1° agosto 2016, il tirocinio formativo della durata di un anno, presso la Conad del centro commerciale “Le Torri”. Paolo, durante questa esperienza, accompagnato per le prime settimane dal tutor Valentina Marcoccio, sarà di aiuto al bistrò del supermercato svolgendo, dalle 11 alle 15.30, la mansione di servire e pulire i tavoli. L’inserimento è stato realizzato in collaborazione con Garanzia Giovani.

“Un grande abbraccio”

Lo spettacolo “Un grande abbraccio” coinvolge insieme a Paolo Ruffini un gruppo di giovani con sindrome di Down che a Livorno fanno teatro con la compagnia Mayor Von Frinzius (Simone Cavalieri, Andrea Lo Schiavo, Matilde Marchi, Claudia Mazzeranghi, Bianca Pacini, Caterina Papini, Federico Parlanti, Giacomo Scarno, David Raspi, Davide Simoni). In tournèè con varie date (29 luglio alla Versiliana Marina di Pietrasanta, 2 settembre ad Ancona, 7 novembre a Milano, e poi nel 2017 il 29 gennaio a Padova e il 10 febbraio a Varese) lo spettacolo chiuderà a Roma la manifestazione “Villa Ada incontra il mondo“.

Strage di Sagamihara

Nel corso della storia le persone con disabilità intellettiva sono state troppe volte il ​​bersaglio di crimini d’odio e altri atti di violenza in ogni parte del mondo.
E’ solo di pochi giorni fa la notizia della strage di Sagamihara, in Giappone: un uomo ha ucciso 19 persone con disabilità intellettiva che vivevano nella struttura residenziale teatro della carneficina. Altre sono state ferite. Un nuovo tragico episodio che chiama tutti a proseguire con tenacia nell’azione di sensibilizzazione dell’opinione pubblica verso il riconoscimento della dignità della vita di ciascuno.

AIPD condivide e rende proprio il messaggio di cordoglio espresso da “Inclusion International”, l’organizzazione internazionale delle persone con disabilità intellettiva e delle loro famiglie.

Concluso il progetto “Mercato dei Saperi II”

Si è concluso il 15 luglio 2016 il “Mercato dei Saperi II” il progetto AIPD avviato il 15 settembre 2015 e finanziato da LOTTOMATICA, in cui anziani e persone con sindrome di Down delle Porte dei Saperi di Potenza, Viterbo, Vulture e Milazzo-Messina hanno offerto la propria disponibilità a insegnare attività di vita quotidiana, trasmettere fare e saperi in diversi ambiti.
Al termine del progetto sono stati effettuati complessivamente 379 scambi, a fronte dei 360 ipotizzati e nell’ultimo anno sono state totalizzate 71 adesioni in più al progetto, passando da 482 del 2015 agli attuali 553 iscritti, di cui 197 sono persone con sindrome di Down e 356 sono anziani.
I saperi maggiormente scambiati nell’ultimo anno hanno riguardato le “commissioni e i lavori svolti fuori casa” in cui erano le persone con sindrome di Down a essere protagonisti attivi, andando a fare la spesa, pagando le bollette, comprando medicine per le persone anziane. Altri scambi molto frequenti sono stati realizzati in cucina, in cui sono stati gli anziani che hanno invitato a casa i partecipanti con sindrome di Down per insegnare qualche ricetta classica o tradizionale. Altri scambi hanno interessato i lavori fatti a mano di tipo artigianale soprattutto nei periodi natalizi e pasquali; molto interessanti sono state le attività sportive e ricreative come il ballo, le bocce e giochi da tavolo.
Al termine del progetto sono stati effettuati complessivamente 379 scambi a fronte dei 360 ipotizzati e nell’ultimo anno sono state totalizzate 71 adesioni in più al progetto passando da 482 a 553 iscritti, di cui 197 sono persone con sindrome di Down e 356 sono anziani.
Oltre agli obiettivi numerici raggiunti, ci piace sottolineare il “cambio di immagine” che il progetto ha prodotto in riferimento a due categorie sociali svantaggiate, ovvero gli anziani e le persone con sindrome di Down: non sono semplicemente persone che hanno bisogno di qualcosa (assistenza, aiuto, sostegno ecc.), ma possono essere davvero protagonisti attivi della società. Questo progetto lo ha dimostrato in maniera palese. Un altro “effetto” che ci piace sottolineare è come intorno agli scambi sia nata una nuova rete di relazioni tra persone e tra organizzazioni formali e informali che spesso ha visto interessate e partecipi anche le istituzioni locali.
Ringraziamo LOTTOMATICA per aver permesso a queste persone di conoscersi e diventare amiche, di essere utili a vicenda, di uscire dalla routine quotidiana arricchendo la propria vita.
Alla fine del progetto le quattro Porte dei Saperi hanno realizzato documenti ad alta comprensibilità, sia scritti che video, tutti disponibili sul sito www.mercatodeisaperi.it. che sono stati realizzati durante gli scambi e che spiegano, in maniera chiara e accessibile a tutti, come si fanno alcune cose, dai piatti di cucina alle tecniche per travasare le piante, dalle antiche tradizioni alle spiegazioni di tecnologie semplici e molto altro.

Guarda qui sotto i video ad alta comprensibilità realizzati nel corso del progetto appena concluso!

1. Come preparare la confettura di mele cotogne

2. Riparare una foratura

3. Stampare una foto dal cellulare

4. Fare un bouquet di fiori

5. Raccogliere le olive

6. Le piante officinali

“Hawaiian Party” per l’AIPD di Brindisi

LOCANDINA

Dopo un anno di impegno e di attività, i ragazzi dell’AIPD di Brindisi il 28 luglio 2016 chiuderanno l’anno in festa con l'”Hawaiian Party” organizzato dalla sezione locale, presso la villa in cui i giovani stanno passando le vacanze estive.
Durante la serata, che inizierà alle 22.00, ci sarà uno spettacolo di danza del ventre con Mary Diodicibus e i partecipanti potranno divertirsi e ballare fino a notte fonda sulla musica del DJ Marcello Biscosi.

Conclusione “Trisome Games 2016”: l’Italia vince 109 medaglie!

A Firenze, si conclude, ufficialmente oggi 22 luglio 2016, l’evento sportivo mondiale“Trisome Games 2016”  iniziato il 15 luglio 2016, durante il quale circa 500 atleti con sindrome di Down provenienti da 36 paesi dei 5 continenti hanno gareggiato in più discipline.
Partner dell’evento: la Regione Toscana, la città Metropolitana di Firenze, Firenze Convention Bureau, CRID e lo Stato maggiore della Difesa. La candidatura ai Trisome Games è stata fortemente sostenuta dalla FISDIR e dal Comitato Italiano Paralimpico.
Un grande successo per la Nazionale italiana che ha dominato la kermesse conquistando 109 medaglie di cui 46 d’oro, 34 d’argento e 29 bronzi, con la partecipazione di 86 atleti.
Nel nuoto si sono distinte Maria Bresciani, che ha vinto 14 medaglie (6 oro, 4 argento e 4 bronzo) e Dalila Vignando 8 (3 oro, 4 argento, 1 bronzo); per l’atletica, Nicole Orlando ha conquistato 5 medaglie (3 oro, 1 argento, 1 bronzo) e 4 vinte da Giulia Pertile (3 oro, 1 argento); nel calcio a 5, l’Italia Team A  ha portato a casa il risultato di 6 punti. Inoltre, molte le medaglie vinte dagli atleti italiani nella disciplina della ginnastica.
L’Italia è arrivata prima battendo il Sud Africa che ha conquistato il secondo posto, seguito dal Messico in terza posizione. Dopo la festa di chiusura dei “Trisome Games” per i partecipanti è tempo di tornare a casa.
Complimenti agli atleti per le vittorie conquistate!

 

Annullato il Congresso Internazionale sulla sindrome di Down previsto per agosto a Istanbul

I recenti eventi che hanno investito la Turchia hanno purtroppo costretto l’associazione “Down Syndrome Association of Turkey”, organizzatrice della X edizione del Congresso Internazionale sulla sindrome di Down, ad annullare tutti i lavori previsti per il congresso. L’incontro si sarebbe dovuto svolgere ad Istanbul dal 5 al 7 agosto 2016.

In occasione del Congresso – cui AIPD avrebbe presenziato con interventi di Anna Contardi sui temi dell’autonomia, lavoro, inclusione – si sarebbe svolta anche l’Assemblea annuale di EDSA (European Down Syndrome Association), che è stata sua volta rimandata al 19 novembre a Zagabria.

Trisome Games 2016: medaglia d’oro per Paolo Manauzzi di AIPD Latina

A Firenze, prosegue l’evento sportivo mondiale “Trisome Games 2016”  in cui atleti con sindrome di Down, provenienti da 36 paesi dei 5 continenti, gareggiano in diverse discipline come l’atletica leggera, il nuoto, il nuoto sincronizzato, ginnastica, il judo, il calcio a 5, il tennis e il tennis da tavolo.
Con gioia annunciamo che Paolo Manauzzi, socio dell’AIPD di Latina ha vinto la medaglia d’oro nella gara di nuoto dei 50 metri farfalla! A Paolo i complimenti di tutta l’AIPD!
Sono finora 54 le medaglie conquistate dagli atleti italiani. A tutti il nostro BRAVIII!!
Vi aggiorneremo presto sulle nuove medaglie in casa AIPD.

 

 

 

Progetto “Secondo il vento faremo le vele”

Dal 5 al 10 luglio 2016, 8 giovani dell’AIPD di Oristano e di Potenza per la prima volta, accompagnati da due operatori per gruppo, hanno viaggiato in crociera lungo l’Isola d’Elba. All’iniziativa hanno partecipato anche 8 giovani della sezione di Pisa che hanno già svolto in precedenza questa esperienza. I partecipanti prima di avventurarsi nelle acque del Tirreno hanno seguito, tra maggio e giugno, un corso di vela durato 6 incontri.
La crociera rientra nell’ambito del progetto AIPD Nazionale “Secondo il vento faremo le vele”, finanziato dalla Fondazione Stavros Niarchos: l’iniziativa ha lo scopo di educare all’autonomia, al controllo di sè le persone con sindrome di Down, attraverso l’esperienza sportiva della vela.
In autunno prossimo, a Pisa ci sarà la mostra fotografica dei momenti più belli vissuti dai ragazzi durante questa avventura.

“Trisome Games 2016”

A Firenze, presso Campo di Marte, dal 15 al 22 luglio 2016, si terrà “Trisome Games 2016” l’evento sportivo mondiale durante il quale atleti con sindrome di Down, provenienti da 36 paesi dei 5 continenti, gareggeranno in diverse discipline quali: atletica leggera, nuoto, nuoto sincronizzato, ginnastica, judo, calcio a 5, tennis e tennis da tavolo. I Partner dell’evento sono la Regione Toscana, la città Metropolitana di Firenze, Firenze Convention Bureau, CRID e Stato maggiore della Difesa.
La manifestazione sportiva è stata assegnata all’Italia da parte della Su-Ds- Sport Union for athletes with Down Syndrome ottenendo l’approvazione del Comitato locale di cui Alessio Focardi è il Presidente. La candidatura ai Trisome Games è stata fortemente sostenuta dalla FISDIR (leggi qui il COMUNICATO STAMPA) e dal Comitato Italiano Paralimpico.
Il 16 luglio 2016, alle ore 18, in Piazza della Signoria si terrà la cerimonia di apertura, che anticiperà l’inizio ufficiale delle gare previste il 17, 18, 20, 21 luglio 2016. Il 19 luglio 2016, presso il Salone dei 500, in Palazzo Vecchio, ci sarà un Congresso Internazionale”World Scientific Congress on Down Syndrome” durante il quale sarà affrontato il tema della disabilità da più punti di vista.
Come già anticipato ai Trisome Games parteciperà Stefano Guglielmi, un giovane dell’AIPD di Roma che inaugurerà la cerimonia di apertura con una dimostrazione di tuffi.
AIPD insieme a The Locker Room seguirà l’evento “Trisomegames 2016”.
Con la regia di Christian Torracchi, sulla pagina Facebook di AIPD Nazonale si possono guardare i video e le foto della manifestazione sportiva.
Per maggiori informazioni ecco il riferimento al sito ufficiale “Trisomegames 2016”

A tutti un grande in bocca al lupo!

Assistenza scolastica: verso la denuncia delle Regioni inadempienti

COMUNICATO STAMPA FISH 14 luglio 2016

Da quando le Province hanno cessato di gestire il trasporto gratuito per le scuole secondarie e l’assistenza per l’autonomia e la comunicazione per gli alunni con cecità e sordità nelle scuole di ogni ordine e grado e per gli altri alunni con disabilità nelle scuole superiori, si sono diffuse gravi condizioni di disagio.

Le Regioni avrebbero dovuto affidare quelle competenze e le corrispondenti risorse ad altri enti quali città metropolitane, enti di area vasta, ambiti territoriali, associazioni o consorzi di comuni ecc. A fronte dell’immobilismo e delle incertezze interpretative, l’ultima legge di stabilità ha ribadito che tali competenze sono definitivamente assegnate alle singole Regioni che potranno attribuirle ad altri enti. A questo punto, oltre all’incertezza circa gli enti destinatari delle competenze, è sorta un’altra incertezza per le famiglie e le scuole e cioè a quali assessorati regionali si intendesse attribuire la competenza ed i corrispondenti finanziamenti.

“A metà luglio 2016, cioè a due mesi dall’inizio dell’anno scolastico, ancora il disorientamento regna sovrano! – dichiara Vincenzo Falabella, Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap – Le scuole non sanno come sarà garantita la frequenza e le famiglie sono giustamente in ansia, poiché questi servizi normalmente negli anni precedenti erano programmati già a partire da febbraio o marzo dell’anno precedente.”

È a rischio il diritto allo studio in molte Regioni: gli alunni con disabilità non potranno frequentare come i compagni fin dall’inizio dell’anno e in taluni casi dovranno frequentare senza tali servizi o dovranno totalmente rinunciare alla frequenza. “Un silenzio gravissimo – prosegue Vincenzo Falabella – nonostante la pressante azione di sensibilizzazione e protesta delle nostre federazioni regionali e delle associazioni federate.”

Di fronte alla violazione del diritto costituzionale allo studio, FISH annuncia azioni legali contro le Regioni inadempienti. “Non esiteremo ad agire contro le Giunte e gli Assessori che non hanno provveduto ad attivare in tempi utili i servizi che garantiscono la frequenza. È palese la discriminazione ai danni degli alunni con disabilità: chiederemo, oltre che la nomina di commissari ad acta che provvedano nel più breve tempo possibile, anche il risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali come previsto dalla legge 67/2006.” Ma FISH intende anche sporgere esposti-denuncia perché la Magistratura accerti se vi siano stati comportamenti omissivi che integrino il reato di interruzione di pubblici servizi. E non è esclusa l’eventualità che la FISH si rivolga al Governo affinché, essendo questi servizi dei livelli essenziali di prestazioni relativi a diritti sociali e civili ai sensi dell’articolo 117 della Costituzione, intervenga per sanare, con le facoltà che la Carta costituzionale gli riconosce, le inadempienze di talune Regioni.

“Ci rivolgiamo anche alle famiglie: – conclude Falabella – fateci pervenire, attraverso le associazioni del vostro territorio, le segnalazioni di eventuali inadempienze così da rafforzare le nostre azioni politiche e in giudizio.”


Sul tema vedi le precedenti news pubblicate su questo sito:
Assistenza scolastica agli alunni con disabilità, 19 giugno 2015
Entro il 10 settembre (2015) richiesta fondi assistenza scuola
Soppressione delle Province. FISH interviene sulla questione con un comunicato stampa, 28 gennaio 2015

Seminari AIPD di formazione sui temi dell’autonomia 2016

Anche quest’anno AIPD realizza in autunno le consuete occasioni di formazione sui temi dell’educazione all’autonomia e più specificatamente sulle esperienze dei vari percorsi di educazione all’autonomia.

I seminari saranno 2:
– 1° seminario: 6 e 7 ottobre, rivolto a nuovi operatori;
– 2° seminario: 28. 39. 30 novembre, rivolto ad operatori con esperienza su tali progetti.

Il primo seminario vuole offrire una formazione mirata alla conoscenza della metodologia AIPD, il secondo invece sarà occasione di confronto e approfondimento tra chi già ha lavorato nei percorsi di educazione all’autonomia.

I seminari sono un’iniziativa dell’AIPD Nazionale per migliorare la qualità dei progetti di autonomia e condividere le esperienze condotte nei vari territori. Sono rivolti agli operatori delle sedi locali ma sono aperti anche ad operatori di altre associazioni o enti che svolgono attività di autonomia per persone con sindrome di Down o anche altra disabilità intellettiva. Chiediamo a tutti coloro che intendono partecipare e che hanno già corsi attivi di inviarci una breve relazione sulla propria esperienza (breve storia e caratteristiche del corso: da che anno esiste, numero di operatori e partecipanti, …), le modalità di realizzazione nell’ultimo anno, una valutazione di successi e difficoltà, eventuali modifiche apportate al progetto originario di riferimento e quant’altro sarà ritenuto utile comunicare. Copia di tutte le relazioni pervenute verrà inserita nella piattaforma di formazione on line a disposizione dei colleghi e potrà costituire un valido aiuto per chi sta iniziando ora questa nuova avventura.

Le adesioni al 1° seminario devono arrivare entro e non oltre il 10 settembre prossimo, inviando alla segreteria AIPD (aipd@aipd.it o fax 06 3722510) la scheda di iscrizione (QUI la scheda per operatori esterni all’associazione).

Per maggiori informazioni:
– sui contenuti del seminario: ragazzingamba@aipd.it
– sull’organizzazione e iscrizioni: aipd@aipd.it

A Istanbul è nato il “Down Cafè”

Sulla sponda europea del Bosforo, a Istanbul, nel quartiere di Sisli è nato il Down Cafe, la caffetteria gestita da persone con sindrome di Down dai 18 ai 25 anni. L’idea è stata lanciata nel 2011 da Saruhan Singen, papà di una ragazza con sindrome di Down, Sezin, che lavora all’interno della caffetteria insieme ad altri coetanei. Il locale è aperto dalle 9 alle 17 per tutta la settimana e può ospitare fino a 40 persone.

 

 

Conclusione del progetto “Lavoriamo in Rete”

Il 7 luglio 2016 si sono concluse le attività del progetto finanziato dalla Fondazione CON il Sud “Lavoriamo in rete”, l’iniziativa promossa da AIPD che ha l’obiettivo di incrementare la motivazione, la consapevolezza, le capacità lavorative e l’occupabilità delle persone con sindrome di Down.
Il progetto ha coinvolto 13 operatori e 38 famiglie di 13 sezioni AIPD del Sud Italia e Isole (Bari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Foggia, Lecce, Matera, Milazzo-Messina, Napoli, Oristano, Potenza, Reggio Calabria, Termini Imerese) in una serie di attività, tra cui: 13 incontri di formazione locale (1 per sede), a inizio progetto; 3 percorsi di orientamento al lavoro (a Gallipoli, Reggio Calabria e Napoli); incontri di sensibilizzazione locali con le famiglie dei partecipanti, aziende e istituzioni; realizzazione di eventi di diffusione del progetto/sensibilizzazione in 11 città; elaborazione di nuovi strumenti per la formazione e realizzazione di un database online per la raccolta dei profili dei potenziali lavoratori; formazione a distanza per gli operatori tramite corso su sul sito di AIPD Formazione; avvio/consolidamento di Servizi di Inserimento Lavorativo (SIL) presso le sezioni, 2 incontri di formazione e valutazione finale per i 13 operatori del progetto (a Nardò e Napoli).
A conclusione del progetto, i risultati ottenuti in termini di numero di esperienze lavorative sono andati ben oltre le aspettative: rispetto alle 13 ipotizzate, ne sono state infatti realizzate ben 29.
In 7 delle 13 sezioni coinvolte, inoltre, i frutti del lavoro di sensibilizzazione promossi dagli operatori continuano nei prossimi mesi con ulteriori esperienze di avviamento al lavoro extra-progetto.

Stefano Guglielmi aprirà i “Trisome Games 2016”

In arrivo il “Trisome Games 2016”, evento mondiale dedicato agli atleti con sindrome di Down che si terrà a Firenze dal 15 al 22 luglio 2016.
Alla cerimonia di apertura sabato 16 luglio 2016,  parteciperà Stefano Guglielmi, giovane socio dell’AIPD di Roma, che si esibirà con una dimostrazione di tuffi (a luglio 2015 si è classificato 2° in una gara al Foro Italico e nel maggio scorso ha vinto la medaglia d’oro in una gara FISDIR a Bergamo).
I tuffi non sono l’unica passione sportiva di Stefano: dopo aver partecipato il 18 giugno 2016 agli Open di Austria con la Nazionale di Taekwondo, è stato convocato per partecipare anche agli Europei di Taekwondo che si terranno dal 12 al 16 settembre 2016, a Varsavia.

L’AIPD di Bergamo e il progetto “Non solo vacanze…Venezia”

Sono iniziate le vacanze per i  gruppi di autonomia “ragazzi in gamba” dell’AIPD di Bergamo: il 2 luglio 2016, nell’ambito del progetto “Non solo vacanze…Venezia”, un gruppo di giovani della sezione locale è partito per trascorrere sette giorni di campeggio a Iesolo, all’insegna del divertimento e della condivisione.
Un altro gruppo dal 30 giugno al 3 luglio 2016 ha visitato Venezia, soggiornando presso la casa messa a disposizione dall’AIPD di Venezia-Mestre, trascorrendo quattro giorni alla scoperta di nuovi luoghi, durante i quali hanno messo in pratica i percorsi di autonomia svolti durante l’anno.

Il progetto prevede l’avvio di altri due gruppi di vacanza: dal 16 al 23 luglio 2016 alcuni giovani dell’AIPD di Bergamo passeranno una settimana di campeggio a Iesolo e  dal 1° al 4 settembre 2016 l’ultimo gruppo di ragazzi partirà per visitare Venezia.

L’AIPD di Termini Imerese partecipa alla 2°edizione di “Diversi sentieri”

Domenica 10 luglio 2016, a Caccamo (PA), presso il “Rosamarina Lake”,  si terrà la 2°edizione dell’evento “Diversi sentieri” la manifestazione sportiva dedicata al tema della disabilità: saranno presenti giovani di diverse associazioni che si cimenteranno in differenti attività sportive come tiro con l’arco, canoa e vela. All’evento parteciperanno anche i ragazzi della squadra Abiola dell’AIPD di Termini Imerese che giocheranno una partita di Basket. Nel pomeriggio, la manifestazione continua con la visita guidata a Chiesa Madre, Badia e Castello, organizzata dall’Associazione Turismo Sicilia. La giornata si concluderà con l’apericena.

 

 

 

 

L’AIPD va in onda a Radio Articolo 1

Il 6 luglio 2016, alle 17.30, in onda su Radio Articolo 1, durante il programma Ellecult, Christian Angeli, regista del documentario firmato AIPD “Diritto ai diritti” insieme a Carlotta Leonori, responsabile del progetto AIPD che promuove la partecipazione attiva alla vita politica delle persone con sindrome di Down, parleranno del film “Diritto ai diritti”, presentato per la prima volta lo scorso 4 luglio alla Casa del Cinema.

Clicca qui per scoprire la frequenza dove puoi ascoltare la diretta.

QUI sotto il poadcast della trasmissione:

Progetto AIPD OMO On my own… at work

Oggi 6 luglio 2016, a Milano, presso la Fondazione Adecco, si terrà l’incontro tra i partner del progetto OMO.On My Own… at work, l’iniziativa promossa dall’AIPD che ha l’obiettivo di migliorare l’apprendimento di persone con sindrome di Down che intendono lavorare nel settore alberghiero attraverso l’uso di una nuova applicazione, installata su minitablet.
L’incontro di oggi rappresenta la definitiva chiusura dei lavori realizzati sui materiali formativi previsti dal progetto (app e videotutorial): la nuova applicazione supporterà i giovani nel ricordare i compiti da svolgere, affinché acquisiscano maggiori competenze per il loro futuro lavorativo.
videotutorial realizzati sono invece destinati ai tutor degli alberghi e hanno lo scopo di migliorare la relazione tra il tutor e il tirocinante con sindrome di Down.
A settembre sia la nuova app che i videotutorial saranno presentati ufficialmente a Milano, Roma, Saragozza e Lisbona.
Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus + Key Action 2 (Cooperation for innovation and the exchange of good practices – Strategic Partnerships). Il progetto dura 3 anni e i partner ufficiali che collaborano alla realizzazione di OMO sono: EDSA – European Down Syndrome Association, Fondazione Adecco per le pari opportunità, Fundacion Adecco (Spagna), APPT21 – Associação Portuguesa de Portadores de Trissomia 21, Axis Hotéis & Golfe Group (Portogallo), Hotel Roma Aurelia Antica, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Università degli Studi Roma Tre.

 

Vai al sito ufficiale: http://www.on-my-own.eu/en_GB/

Vedi qui le altre notizie pubblicate sul progetto:

Settembre 2014: Avvio progetto
Marzo 2015: avvio fase sperimentale
Ottobre 2015: sperimentazione degli strumenti
Febbraio 2016: terzo incontro del progetto OMO

Accordo di collaborazione tra l’AIPD di Bari e il Comune di Terlizzi

Il 1°luglio 2016, l’AIPD di Bari e il Comune di Terlizzi hanno firmato un accordo di collaborazione per l’avviamento di due esperienze formative: i giovani dell’AIPD locale, dal 1°settembre fino al 30 dicembre 2016, svolgeranno un tirocinio formativo presso la Biblioteca Civica del Comune di Terlizzi, durante il quale dal lunedì al venerdì, per tre ore al giorno, si occuperanno dell’archiviazione cartacea e informatica.

 

Due nuovi stage per l’AIPD di Catanzaro

Dopo le sezioni di Caserta, Cosenza, Latina e Perugia anche Catanzaro avvia la sua esperienza di collaborazione con il Corpo Forestale, grazie al Protocollo d’Intesa firmato con AIPD Nazionale. Federica e Alessandra, della sezione di Catanzaro, hanno iniziato il 3 luglio 2016 il loro primo stage volontario, presso il Parco Monaco, in Sila, al Villaggio Mancuso. L’esperienza le impegnerà sei giorni continuativi e per questo le ragazze pernotteranno presso la Foresteria, messa a disposizione dal Corpo Forestale, vivendo anche un’esperienza di autonomia, in cui si cimenteranno nella preparazione dei pasti e nella gestione delle proprie cose. Federica e Alessandra, all’interno del Parco, affiancheranno il personale nelle attività di giardinaggio e nell’accompagnamento dei visitatori nei percorsi didattici e nel museo.

Presentato da AIPD “Diritto ai diritti” sul tema della cittadinanza attiva

COMUNICATO STAMPA

Roma, 4 luglio 2016 – È stato presentato presso la Casa del Cinema il documentario “Diritto ai diritti”, realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down all’interno del progetto che promuove la partecipazione attiva alla vita politica delle persone con sindrome di Down, finanziato dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.

Presenti il Presidente dell’Associazione Italiana Persone Down, Paolo Virgilio Grillo, la Coordinatrice Nazionale dell’Associazione Anna Contardi, la responsabile del progetto “Diritto ai diritti” Carlotta Leonori, il regista del documentario Christian Angeli e Claudia Micillo una dei quattro protagonisti del film. Ha partecipato all’evento Giovanna Reanda, giornalista di Radio Radicale che ha moderato il dibattito dopo la visione del film.
Sono intervenuti i deputati Andrea Romano (Partito Democratico), Giulia Di Vita e Matteo Dall’Osso (Movimento 5 Stelle).
Al dibattito hanno partecipato anche Silvia Stefanovichj, Responsabile del settore per la disabilità CISL, Lucia De Anna, Delegato del Rettore per la Disabilità presso l’ Università di Roma “Foro Italico”, l’Assessore Giovanni Figà Talamanca, Presidente della Commissione Scuola del 1° Municipio.

Il documentario racconta le vicende di quattro giovani con sindrome di Down Paolo, Claudia, Renata e Leonardo, partecipanti al progetto e del loro incontro coi rappresentanti del mondo politico, in cui danno voce ai desideri e bisogni delle persone con disabilità intellettiva, che sono poi i desideri di ogni adulto: lavoro, casa, partecipazione.
Dopo il saluto di benvenuto del Presidente Paolo Grillo e la presentazione dell’iniziativa “Diritto ai Diritti” da parte di Carlotta Leonori, si è passati alla visione del documentario. Al termine della visione il regista del film Christian Angeli ha richiamato la scelta di assoluto protagonismo delle persone con sindrome di Down e ha parlato di uno dei temi di impegno di Marco Pannella, il diritto alla conoscenza che il film evidenzia. Claudia Micillo, una delle protagoniste ringraziando il pubblico ha sottolineato: ”Sono molto emozionata, è stato un meraviglioso traguardo”.

L’on. Andrea Romano ha evidenziato come sia stato molto colpito nel documentario dalla ricorrenza della parola lavoro: “Il lavoro soprattutto per le persone con disabilità e per le loro famiglie è la chiave per guadagnare la dignità. La disabilità insegna qualcosa, fa scoprire aspetti della propria vita che non si conoscevano: impariamo a vedere con occhi diversi le cose, ad andare fuori dagli schemi ideologici, a fare uno sforzo per superare la standardizzazione del linguaggio e le retoriche della comunicazione politica. La disabilità e le sue domande spingono il politico ad uscire dalle proprie categorie. Il lavoro credo sia sempre la chiave, strada per realizzare la propria autonomia”.

L’on. Giulia Di Vita: “Mi rendo conto che si è lavorato moltissimo per realizzare questo nostro incontro: esperienze come queste ci ricordano quanto sia evidente lo scollamento tra la vita politica e la vita reale: si dovrebbero pungolare maggiormente i politici per modificare sia l’ atteggiamento che il linguaggio, spesso difficile per tutti”.

Sia l’on. Andrea Romano che l’on. Giulia Di Vita si sono impegnati a organizzare una proiezione del film alla Camera dei Deputati.

Silvia Stefanovichj Responsabile del settore per la disabilità CISLcosì commenta: “Il film è emozionante. Sono rimasta colpita dal filo conduttore iniziato col tema sul diritto di voto e conclusosi col racconto dei sogni e delle speranze dei protagonisti che raccontano ciò che sentono. Credo che la presentazione del prossimo Piano di Azione per la disabilità trarrebbe giovamento dalla visione del film“.

Lucia De Anna, nel sottolineare l’importanza dell’esperienza di inclusione portata avanti dall’ Italia, ha ribadito la rilevanza di garantire il lavoro alle persone con disabilità come giusta conseguenza del percorso scolastico e ha promesso di utilizzare il film nel corso di Pedagogia speciale all’Università.

Molti altri interventi hanno richiamato da una parte il tema dei diritti, dall’altra le scelte cinematografiche particolarmente coinvolgenti del regista.

Ha concluso i lavori Anna Contardi, Coordinatrice nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down ricordando come i due filoni del film, l’adultità possibile delle persone con sindrome di Down e la partecipazione, siano le sfide oggi per la società e il mondo della politica. “Sono temi che interessano tutti e affrontandoli dal punto di vista dei protagonisti del film possiamo costruire un Paese migliore per tutti. Ci offriamo di tradurre in alta comprensibilità i documenti dei partiti e di collaborare per avvicinare la politica ai cittadini”.

Il film sarà presentato nei prossimi giorni in altre città italiane e l’Associazione Italiana Persone Down cerca ogni tipo di collaborazione per diffonderlo ulteriormente.


QUI le altre iniziative di presentazione del film

Melià Italia sostiene il tirocinio di una persona con sindrome di Down

L’1 e 2 luglio 2016, presso l’Hotel Melià di Milano, si terrà il “1° MasterChef Melià Italia”, l’ evento di “Alta Cucina” durante il quale numerosi Manager del Melià e Chef si metteranno alla prova preparando piatti che saranno presentati ad una Giuria di Eccellenza che assegnerà le “Stelle Melià”. La giuria è composta da Don Alfonso Iaccarino, affermato Chef nella costiera amalfitana, i docenti Alessandro Pedrazzini e Silvia Moretti, Monica Berarducci, responsabile dell’Osservatorio sul mondo del lavoro AIPD  che con l’occasione ritirerà la donazione di una Borsa di Studio di 1.500 euro. Questo importo sarà utilizzato per  favorire la formazione di una persona con sindrome di Down che, da novembre 2016 a gennaio 2017, potrà svolgere un tirocinio formativo di tre mesi, nella caffetteria del Gran Melià di Villa Agrippina, a Roma.

Ciao Nerina

Nerina Micci si è spenta nella serata di ieri 30 giugno 2016.
Molti di noi hanno avuto contatti negli anni con Nerina, per un’informazione, un consiglio, un aiuto. Nerina rispondeva con pazienza e sempre con calore. E’ stata non solo la segretaria storica dell’AIPD, ma la persona che aveva fatto di questa associazione la sua seconda famiglia che coccolava e amava. Tutti noi ci stringiamo attorno alla sua famiglia e la ricordiamo con grande affetto.

Il “Rotary Club Bari Castello” sostiene l’AIPD di Bari

Il  24 giugno 2016, presso il feudo Messeni Nemagna, il presidente Marra Campanale del ROTARY Club Bari Castello, ha donato un assegno per sostenere le attività del Servizio di Inserimento lavorativo dell’AIPD di Bari alle rappresentanti della sezione. Durante l’evento sono intervenute la responsabile del SIL di Bari, la Dott.ssa Viviana Lagattolla e la Dott.ssa Grazia Liddi referente per il lavoro che hanno raccontato in maniera più approfondita la realtà e le attività svolte dall’Associazione, presentando anche i risultati raggiunti dal SIL durante i suoi dieci anni di attività.

 

Presentazione del documentario “Diritto ai Diritti”: l’esperienza di partecipazione politica di giovani con sindrome di Down”

COMUNICATO STAMPA

INVITO-PROGRAMMA

Leonardo, Renata, Paolo e Claudia sono quattro adulti con sindrome di Down protagonisti del documentario“Diritto ai diritti”, realizzato dall’Associazione Italiana Persone Down con la regia di Christian Angeli, che sarà presentato a Roma, lunedì 4 luglio 2016 alle 10.30, presso la Casa del Cinema.
La pellicola, che sarà trasmessa lo stesso giorno anche a Mantova e l’11 luglio a Pisa, racconta il percorso educativo del progetto AIPD “Diritto ai diritti”, che ha avuto lo scopo di promuovere la partecipazione attiva alla vita sociale di adulti con sindrome di Down e la loro relazione con le istituzioni pubbliche.
Il progetto è stato finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (l.383/2000 annualità 2014)
Sono 34 provenienti da 17 città italiane (Arezzo, Bari, Belluno, Caserta, Catanzaro, Latina, Mantova, Marca Trevigiana, Milazzo – Messina, Oristano, Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Termini Imerese, Venezia – Mestre e Versilia) le persone con sindrome di Down che hanno partecipato al seminario conclusivo del progetto dopo aver svolto un percorso educativo nei propri territori.
Nel documentario che narra la sintesi di questa esperienza Leonardo (36 anni di Pisa), Renata (36 anni di Bari), Paolo (36 anni di Mantova) e Claudia (32 anni di Caserta), sono i portavoce delle riflessioni e delle speranze di tutti i partecipanti al progetto e, ospiti a Radio Radicale, sottoporranno richieste precise ai tre deputati on. Giulia Di Vita (Movimento 5 Stelle), on. Andrea Romano (Partito Democratico), on.Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia).
Dopo il documentario, introdotto dal Presidente dell’Associazione Italiana Persone Down Paolo Virgilio Grillo e dalla responsabile del progetto Carlotta Leonori, seguirà il dibattito. Interverranno, oltre ai parlamentari sopra elencati, Christian Angeli, regista del documentario, Vittorio Alvino Presidente di OpenPolis e l’on. Khalid Chaouki che ha accolto i 34 giovani in Parlamento. È stato invitato il Sottosegretario al Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Franca Biondelli. Modererà i lavori Giovanna Reanda, giornalista di Radio Radicale . “Ci auguriamo che in molti possano vedere nei prossimi mesi questo film – dice Paolo Grillo, Presidente AIPD – e che questo faccia rinascere in molti la passione politica e la voglia di partecipare per fare del nostro un Paese migliore”.

Per vedere il trailer del documentario, CLICCARE QUI

La partecipazione alla presentazione del documentario è gratuita. È gradita la prenotazione cliccando qui: https://dirittodiritti.eventbrite.it

Assumiamoli! Continua la campagna AIPD

Per sostenere l’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down, l’Osservatorio sul mondo del lavoro AIPD continua la sua campagna di sensibilizzazione con la promozione dello spot Assumiamoli!
Lo spot sarà trasmesso sulle reti Mediaset dal 26 giugno al 2 luglio 2016. Sono disponibili altri documenti AIPD sul tema dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down alla pagina dei materiali video

L’AIPD di Brindisi va in radio con il progetto “Oltre i confini”

Oggi 24 giugno 2016, i giovani dell’AIPD di Brindisi sono stati ospiti a “CiccioRiccio” , radio locale condotta da Marcello Biscosi, durante il programma “Cavalli di battaglia” per raccontare agli spettatori quali sono le loro canzoni più amate del passato.
Questo intervento, volto a parlare dell’amore che i ragazzi hanno per la musica, è l’ultimo di una serie di incontri già effettuati dai giovani (danza del ventre, gospel, recitazione) nell’ambito del progetto “Oltre i confini”, l’iniziativa realizzata dall’AIPD della sezione locale in collaborazione con la Compagnia d’Arte Dinamica di Brindisi AlphaZTL di Vito Alfarano. Questo progetto ha lo scopo di fornire ai giovani partecipanti nuovi strumenti di socializzazione attraverso la recitazione e la danza. Durante gli incontri sono stati girati dei video che saranno presentati in un unico documentario a fine progetto.

“Happy Day SummerLab 2016” a Potenza

Il prossimo 24 giugno 2016, a Potenza, presso il Parco “Baden Powell” si terrà l’evento “Happy Day SummerLab 2016”: l’AIPD  locale ha pensato di festeggiare l’inizio dell’estate in modo divertente e salutare, all’insegna dello sport e del benessere. Diverse saranno le attività che arricchiranno la giornata: nella prima parte del pomeriggio è stata organizzata una passeggiata con le biciclette a cura di Legambiente e Ciclostile. L’AIPD di Potenza presenterà la mostra fotografica delle proprie attività, si esibiranno i trampolieri e ci sarà lo spettacolo delle bolle di sapone, l’intrattenimento musicale e anche i laboratori di ecocosmesi e legambiente (sul rispetto dell’ambiente). Nella seconda parte dell’evento andrà in scena lo spettacolo di Zumba Fitness a cura di Anielgol e alle 20.00 ci sarà la sagra gastronomica organizzata dalla Pucceria Assurd a cura dei soci di AIPD Potenza. La serata si concluderà in musica.

 

A Istanbul AIPD presenta il libro “Persone con disabilità intellettiva al lavoro”

Il 22 giugno 2016, a Istanbul, durante il Convegno organizzato dall’associazione “Down Turkiye”, l’AIPD ha presentato il libro tradotto in lingua turca “Persone con disabilità intellettiva al lavoro. Metodi e strumenti per l’integrazione” scritto da Alessandra Buzzelli, Monica Berarducci e Carlotta Leonori, edito da Erickson. Il manuale affronta il tema dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità intellettiva, fornendo indicazioni pratiche per operatori e famiglie e che dà voce alle esperienze dei giovani coinvolti. L’argomento dell’incontro è stato sul confronto dei risultati ottenuti nei percorsi di inserimento lavorativi delle persone con sindrome di Down in Turchia: 42 gli assunti a Istanbul. Successivamente Anna Contardi, Coordinatrice dell’AIPD Nazionale, ha raccontato l’esperienza italiana. Infine sono stati premiati imprenditori e lavoratori con sindrome di Down per l’impegno reciproco dimostrato.

“Diritto ai diritti”, il documentario


MARZO 2017

22 marzo, Tuenno (Tn), nel corso dell’incontro “Il diritto delle mie scelte” organizzato dalla sezione AIPD Trentino, presso la Sala Polifunzionale Cassa rurale di Tuenno (Val di Non). Evento inserito per la celebrazione della Giornata Mondiale delle Persone con sindrome di Down

21 marzo, Potenza, la sezione AIPD ha organizzato la proiezione del docu-film nei Licei scientifici di Potenza, Lauria e Laurenzana, e in una scuola media di Potenza. Evento inserito per la celebrazione della Giornata Mondiale delle Persone con sindrome di Down:

potenza-wdsd17-incontroscuole

21 marzo, Reggio Calabria, incontro organizzato dalla sezione AIPD presso il Campus San Vincenzo de’ Paoli della città. Evento inserito per la celebrazione della Giornata Mondiale delle Persone con sindrome di Down:

wdsd17-reggiocalabria



GENNAIO 2017
30 gennaio, Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), presso l’UTE (Università della Terza Età)

6 gennaio, RAI TRE, ore 12,25
6gennaio17-dirittto-ai-diritti-rai3



DICEMBRE 2016
10 dicembre, Roma, nel corso dell’AS Festival, presso il MAXXI, Museo Nazionale delle arti del XXI Secolo



NOVEMBRE 2016
30 novembre, Roma. All’interno del programma del seminario AIPD per gli educatori dei percorsi di autonomia, presso il “Roma Scout Center”

27 novembre, Trento, incontro organizzato dall’AIPD del Trentino per i soci

12 novembre, Milazzo, Palazzo D’Amico, dalle 16,30. Incontro con il sindaco di Milazzo ed esponenti dell’Assessorato alle Politiche Sociali dei Comuni di Roccalumera e di Milazzo

11 novembre, Pisa, presso la Stazione Leopolda

4 novembre, Oristano, nel corso del convegno “Autonomia possibile



OTTOBRE 2016
7 ottobre, Bari, Sala Cinema dell’Istituto Salesiano del Redentore:


7 ottobre, Frosinone, Salone di rappresentanza del Palazzo della Provincia:
frosinone-gnpd-7ott2016 frosinone-gnpd-7ott2016-2



SETTEMBRE 2016

27 settembre 2016, Auletta Parlamentare della Camera dei Deputati:
diritto-diritti-camera-1 diritto-diritti-camera-2
Qui sotto l’intero evento ripreso e trasmesso da Radio Radicale:
video-27sett2016-radioradicale


24 settembre, Termini Imerese presso la Sala convegni del Circolo Margherita:
termini-24sett2016-dirittoaidiritti termini-24sett2016-dirittoaidiritti-2
15 settembre, Arezzo, presso la Provincia:
  arezzo-15sett2016-dirittoaidiritti arezzo-15sett2016-dirittoaidiritti2

10 e 11 settembre, Marina di Pietrasanta (LU) presso l’associazione sportiva Nimbus;



AGOSTO 2016:
nell’ambito del Ritiro Nazionale ARCI Ragazzi, a Cantagallo, in provincia di Prato dal 29 luglio al 7 agosto
docu-ArciRagazzi2016 docu-ArciRagazzi2016-2



LUGLIO 2016:
11 luglio Pisa,  Sala Convegni Stazione Leopolda:
pisa-11luglio16-dirittoaidiritti2  pisa-11luglio16-dirittoaidiritti3
Qui
il resoconto della serata

6 luglio, alle 17.30, in onda su Radio Articolo 1, intervento di Christian Angeli e Carlotta Leonori nel programma Ellecult:

4 luglio 2016, presentazione del film a cura di AIPD Mantova. Cinema Mignon, Mantova
Mantova-4luglio2016 Mantova-4luglio2016-2

4 luglio 2016 Presentazione del film a cura di AIPD Nazionale. Roma, Casa del Cinema
Sul sito di Radio Radicale è online il resoconto dell’intera mattinata di lavori:



Anteprima del documentario realizzato nell’ambito del progetto AIPD “Diritto ai diritti“, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (legge 383/2000, lett.f, annualità 2014). Regia di Christian Angeli:

Un gruppo di persone con la sindrome di Down compie un percorso di conoscenza e di confronto su alcuni temi della politica. Quattro di loro, dopo un costante allenamento, si fanno portavoce delle speranze di tutti, incontrando, negli studi di Radio Radicale, alcuni deputati del Parlamento Italiano di diverso orientamento politico, a cui raccontano le proprie storie e sottopongono richieste precise.


L’AIPD di Caltanissetta visita la Questura

Martedì 14 giugno 2016, 20 ragazzi dell’ AIPD di Caltanissetta, accompagnati dalla coordinatrice Ilenia di Mauro, dalla volontaria Antonella Ciotta e dall’operatore Dario Miraglia, sono stati invitati a fare visita alla Questura di Caltanissetta e alla sezione della Polizia Stradale. I ragazzi, a cui sono stati donati un cappellino e una medaglia ciascuno in segno di accoglienza, dopo essere stati accolti hanno visitato la sala operativa della Questura e l’autorimessa all’interno della quale sono state scattate foto con i poliziotti della sezione stradale.
Sono intervenuti: il Presidente dell’AIPD di Caltanissetta Daniele d’Aquila, l’ispettore Salvatore Falzone dell’ufficio stampa, l’ispettore Capo Nadia Lumia, il sostituto commissario Stefano Caruso e l’ispettore capo Alessandro Milazzo.

L’AIPD di Perugia e il progetto “Documentriamoci”

LOCANDINA

Martedì 21 giugno 2016, presso il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, dell’Università di Perugia, si terrà l’incontro conclusivo del progetto dell’AIPD di Perugia “Documentriamoci-L’avventura nel Centro di Documentazione C’eraL’acca”: l’iniziativa ha lo scopo di formare 8 persone con sindrome di Down per diventare bibliotecari. Il progetto, iniziato lo scorso anno, è finanziato dalla Fondazione di Cassa e Risparmio di Perugia e terminerà il 30 giugno 2016. Durante l’incontro saranno i giovani futuri bibliotecari a prendere la parola e a raccontare l’esperienza vissuta al Centro di documentazione. Interverranno Ferdinando Valloni,il Presidente dell’AIPD di Perugia, i tutor del progetto e i docenti che hanno preso parte all’iniziativa.

Il Presidente della sezione di Perugia,Ferdinando Valloni afferma:”Siamo particolarmente felici dello sviluppo del progetto, avvenuto grazie alla collaborazione dei docenti e dei tutor dell’Università di Perugia che hanno seguito i giovani in questo percorso di formazione. Un progetto che vuole lanciare il segno di come le persone con sindrome di Down possano essere risorse e non assistiti”.

“Cena in bianco” per l’AIPD di Pisa

Locandina

La Cooperativa di tipo B ALZAIA e l’AIPD di Pisa e hanno organizzato per la sera del 19 giugno 2016 una “CENA IN BIANCO”. All’evento parteciperanno sia grandi che piccoli, dove condivisione divertimento, buon cibo e creatività sono gli elementi chiave che animeranno l’occasione. Il bianco sarà il colore che dominerà la serata, dall’allestimento dei tavoli all’abbigliamento degli invitati.
L’evento è gratuito e saranno disponibili i cestini preparati da Ticucinobio, prenotabili su  www.ticucinobio.it al fine di facilitare i turisti alla partecipazione dell’evento.
Il ricavato dei cestini sarà devoluto all’AIPD di Pisa.
La prenotazione dei tavoli è prevista fino al 19 giugno 2016, data stessa dell’evento. Se i posti terminano, ognuno può provvedere a portare il proprio tavolo autonomamente.

Per info e prenotazioni: cenainbiancopisa@gmail.com

Incentivi alle aziende che assumono persone con disabilità

La circolare INPS 99/2016 illustra le indicazioni operative rispetto all’applicazione degli incentivi previsti dall’art. 13 della legge 68/99, così come modificato dall’art. 10 del decreto legislativo n. 151/2015 per le assunzioni di lavoratori con disabilità effettuate dal 1° gennaio 2016.

Nel caso di persone con disabilità intellettiva con percentuale di invalidità civile superiore al 45%, quindi tutte le persone con sindrome di Down, l’incentivo è pari al 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali per la durata massima di 5 anni (sessanta mesi) sia in caso di contratti a tempo indeterminato (come era precedentemente) sia nel caso di contratti a tempo determinato purché di durata non inferiore a 12 mesi.

Ulteriore importante novità è l’accesso all’incentivo: l’art. 13 così riformulato prevede che entro 5 giorni dalla domanda dell’incentivo da parte del datore di lavoro, l’INPS notifica la disponibilità o meno dei fondi. Entro 7 giorni dalla comunicazione il datore stipula il contratto del quale entro i successivi 7 giorni ne dà notizia alll’INPS.

Gli incentivi in questione sono cumulabili con l’esonero per massimo 2 anni dal versamento del 40% dei contributi previdenziali nel limiti massimo di euro 3.250 per chi assume a tempo indeterminato entro il 31 dicembre 2016 (legge 208/2015, art. 1, comma 178). Inoltre l’incentivo per l’assunzione delle persone con disabilità è cumulabile anche con il Bonus occupazionale previsto dal programma Garanzia Giovani nel limite del 100% dei costi salariali.

Per il procedimento di ammissione all’incentivo da parte dei datori di lavoro si rimanda alle istruzioni contenute dal punto 7 della circolare INPS.

 

 

Grillo (AIPD): “Una speranza per il futuro delle persone con sindrome di Down nella nuova legge sul Dopo di noi”

COMUNICATO STAMPA

Dopo due anni di discussione parlamentare, nella seduta di martedì 14 giugno 2016 alla Camera dei Deputati, è stata approvata in via definitiva la cosiddetta legge sul “Dopo di noi”,“Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare”.
Finalità della legge è la presa in carico delle persone con disabilità con handicap in situazione di gravità ai sensi dell’art. 3, comma 3, legge 104/92, prive di sostegno familiare (cioè nel caso in cui entrambi i genitori manchino o non siano in grado di fornire l’adeguato sostegno) nonché durante l’esistenza in vita dei genitori in una prospettiva di presa in carico futura. La legge agevola espressamente l’utilizzo di diversi strumenti (trust, vincoli di destinazione, polizze di assicurazione…) in favore di persone con disabilità grave prevedendo esenzioni fiscali e agevolazioni quando questi perseguano esclusiva finalità di inclusione sociale, cura e assistenza. E prevede anche, attraverso l’utilizzo del fondo appositamente istituito, l’attivazione e il potenziamento di percorsi di deistituzionalizzazione cui possono compartecipare regioni, enti locali, terzo settore, con particolare attenzione a soluzioni di micro-residenzialità.
Al di là di inevitabili aspetti di criticità della legge (che entrerà in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale), si tratta del primo provvedimento legislativo sul tema, di cruciale importanza per le famiglie delle persone con disabilità.
Paolo Grillo, Presidente dell’Associazione Italiana Persone Down: “Una speranza per il futuro delle persone con sindrome di Down nella nuova legge sul Dopo di noi. L’auspicio è che questa legge sia l’inizio di un dialogo sempre più presente con le forze politiche su tutto l’insieme dei problemi che si accompagnano alla vita delle persone con disabilità”.

Convegno “Sguardi di adultità e crescita nella comunità”

PROGRAMMA

Nel pomeriggio di giovedì 16 giugno 2016, a Belluno,  presso l’Aula Magna dell’Istituto “Catullo” si terrà il Convegno “Sguardi di adultità e crescita nella comunità” in merito alla disabilità intellettiva nella vita adulta, organizzato da AIPD di Belluno, ULSS1 e dalla Conferenza sindaci ULSS1. Il tema sarà presentato e discusso attraverso più argomenti: lavoro, la residenzialità, sport e tempo libero. Interverranno esperti locali dell’ambito socio-sanitario, con la partecipazione di AIPD, delle associazioni ASSI, ANFFAS e Cantiere della Provvidenza che racconteranno la loro esperienza nei progetti di residenzialità. All’incontro sarà presente Anna Contardi, coordinatrice nazionale dell’AIPD e Presidente EDSA che farà un intervento sul tema dell’occupazione e del lavoro per le persone con sindrome di Down “imparare a lavorare, conquistare un lavoro”. Dopo la discussione finale,  ci sarà un rinfresco curato dalla Cooperativa sociale “Cantiere del Gusto” e seguito dai camerieri “Fuori Menù” dell’AIPD di Belluno.

 

Progetto individuale

Riportiamo il commento, a cura di Salvatore Nocera, della recente sentenza del Tribunale civile di Ancona (n° 893 del 30 Maggio 2016) che ha stabilito che il progetto individuale delle persone con disabilità non può essere modificato dal Comune per motivi di bilancio:

Il Tribunale civile di Ancona con la sentenza n° 893 del 30 Maggio 2016 ha consolidato la natura giuridica del progetto individuale di vita, previsto dall’art. 14 della l. n° 328/2000 a favore delle persone con disabilità, stipulato con l’interessato dal Comune che ne assume la responsabilità politica globale e giuridica per i servizi di propria competenza.

Inizialmente i Comuni hanno ritenuto che la formulazione dell’art. 14 fosse una previsione solo politica senza alcuna rilevanza giuridica. Ma negli ultimi anni, specie per iniziativa dell’ANFFAS, sono stati promossi molti processi per fare accertare l’esistenza di un dovere giuridico di formulazione di tale progetto.
Adesso questa sentenza rafforza questa natura giuridica del progetto individuale di vita affermando che addirittura trattasi di un contratto tra Comune e interessato che non può essere modificato unilateralmente dal Comune.
Oggetto della sentenza è stato un progetto individuale che, per un adulto con disabilità assai complessa sottoposto a tutela, prevedeva la sua collocazione in un centro residenziale ed in un centro diurno, dove svolgeva pure attività riabilitativa. Successivamente il Comune, adducendo problemi di bilancio, ha deciso unilateralmente di modificare il progetto, stabilendo che la persona dovesse permanere solo nel centro residenziale, dove pure avrebbe potuto svolgere attività riabilitativa. Il tutore dell’interessato ha allora citato il Comune per violazione del contratto ed il Tribunale gli ha dato ragione.
Questi alcuni stralci più significativi della sentenza:
“Il Giudice Tutelare ha dunque fatto buon governo della prevalente giurisprudenza, alla quale anche questo giudice intende dare continuità, secondo cui la predisposizione di un progetto personalizzato a favore di un utente affetto da disabilità viene a costituire un diritto soggettivo “incomprimibile in dipendenza di carenze organiche, ovvero di esigenze di bilancio” (TAR Lazio 470512015; TAR Toscana, n. 5412014; arg. ex Cass., n. 2601120146; arg. ex C.Cost.,n. 80/2010).
Tale diritto trova fondamento: nell’art. 26 della Dichiarazione universale dei diritti umani, nell’art. 24, 25 e 26 della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con disabilità, ratificata in Italia con legge 18/2009, nell’art. 2 del Trattato sull’Unione Europea, negli artt. 9 e 10 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione e nella Costituzione (artt. 2,3,32,34 e 38), art. 14 della legge 328/2000.Alla luce delle argomentazioni che precedono e delle norme richiamate questo giudice ritiene che una volta indicato e definito un PEI a favore di un soggetto disabile, che ha trovato positiva attuazione (cfr verifica Umei del 23.10.2010) questo non può essere ridotto o modificato senza una valida giustificazione, che affondi le sue radici nell’interesse del soggetto disabile.”

E poi più avanti: “Il ctu ha inoltre rilevato che la fisioterapia svolta presso il Cser (centro socio educativo riabilitativo diurno – n.d.r) è frutto di un progetto che va avanti da anni e che tale attività, sebbene astrattamente praticabile presso il Coser (centro residenziale – n.d.r), è bene che sia praticata all’esterno perché, per la patologia diagnosticata, è importante che il soggetto nel corso della giornata non rimanga sempre nella stessa struttura”.

Mentre la prima affermazione del Giudice è fondamentale per consolidare la natura di diritto costituzionalmente protetto dell’interessato, la seconda affermazione ha un ampio respiro inclusivo, evidenziando che la persona con disabilità non deve vivere sempre recluso in un centro, ma ha necessità di vivere in comunità in cui si possano instaurare regolari rapporti di vita quotidiana.

OSSERVAZIONI
Questa sentenza, di cui pure va il merito ad un avvocato consulente dell’ANFFAS, merita di essere presa ad esempio dalle nostre associazioni, affinchè l’istituto del progetto individuale venga richiesto e stipulato sempre più frequentemente nei nostri Comuni.
Occorrerebbe sempre più pretendere che, laddove non sia possibile per le più diverse cause realizzare l’assistenza domiciliare integrata, i progetti individuali debbano prevedere la vita di persone con disabilità complesse in piccole comunità-alloggio di tipo familiare e che per loro la vita non si riduca ad un ricovero di pura degenza, ma assuma i caratteri di una vita con relazioni umane anche esterne, secondo progetti articolati secondo le capacità e le aspirazioni e le abitudini sociali degli interessati.

Guida al ballottaggio del 19 giugno 2016

Domenica 19 giugno, in alcuni comuni italiani, si terrà il Ballottaggio delle elezioni amministrative 2016 per eleggere il nuovo Sindaco: per questo motivo, l’AIPD lancia sulla pagina del sito ufficiale il banner “19 GIUGNO: SCEGLI IL TUO SINDACO, IL TUO VOTO CONTA”.
L’ iniziativa è realizzata nell’ ambito del progetto “Diritto ai diritti ” affinchè le persone con sindrome di Down e non possano esercitare consapevolmente il proprio diritto di voto.
Nella pagina dunque è possibile leggere la “Guida” al ballottaggio, in alta leggibilità che ha l’obiettivo di spiegare, in termini semplici e accessibili, perché si vota e come si vota: è possibile rispondere ad un breve questionario online, per esprimere un parere sulla effettiva accessibilità della guida.
Ricordiamo che tutte le persone, anche chi ha una disabilità intellettiva e anche chi sia stato interdetto – conserva il proprio diritto di voto; per le informazioni legislative rimandiamo alla scheda n. 9 “Diritto di voto” visibile sul sito AIPD nella pagina “Diritti” e curata dal Telefono D.

Grazie Papa Francesco per le tue parole sul tema della diversità

COMUNICATO STAMPA

L’Associazione Italiana Persone Down esprime un caloroso grazie a Papa Francesco per le sue parole che spazzano via i pregiudizi, nei confronti delle persone con disabilità, che ancora affiorano talvolta nella Chiesa stessa, mentre ai suoi piedi giocano due bambine con la sindrome di Down.

“Tutti abbiamo la stessa possibilità di crescere, di andare avanti, di amare il Signore, di fare cose buone, di capire la dottrina cristiana e tutti abbiamo la stessa possibilità di ricevere i sacramenti. Capito?”
Sono queste le parole di Papa Francesco durante il Convegno per persone con disabilità promosso dalla Cei, per i 25 anni del Settore catechistico a loro dedicato, tenutosi domenica 11 giugno 2016.
In occasione di questo evento il Pontefice ha affrontato il tema della diversità delle persone con disabilità.

Durante l’incontro il Papa, circondato da una vivace folla, desiderosa di ascoltare le sue parole, afferma come la diversità sia fonte di ricchezza, in quanto elemento di cambiamento che può aiutare le persone a superare quella paura che si crea davanti a una nuova situazione. Molto spesso è più facile e meno faticoso rimanere all’interno dei  propri limiti, anziché sforzarsi di vedere con occhi diversi l’altro in quanto richiedono impegno maggiore. La diversità, quindi, diviene ricchezza nel momento in cui è acquisita come “la strada per migliorare, per essere più belli e più ricchi” e si può diventare più ricchi anche solo attraverso un semplice gesto concreto: la stretta di mano. Oltre al tema della diversità come fonte di ricchezza, il Papa facendo l’esempio di Serena seduta sulla sedia a rotelle che parla di discriminazione, afferma  che tutti devono avere la possibilità di ricevere i sacramenti.
Come ultimo argomento il Pontefice afferma come nella pastorale della Chiesa si facciano molte cose belle, ma ancor più necessario è avere un “apostolato dell’orecchio” ovvero bisogna dare maggiore attenzione all’ascolto delle persone.

Il servizio completo con le parole di Papa Francesco si trovano sul SITO di  Radio Vaticana

 

Cena solidale dell’AIPD L’Aquila

Locandina AIPD L’Aquila

Venerdì 17 Giugno 2016 alle ore 21:00 l’Hamburgeria – Bistrot dell’Aquila e l’AIPD della sezione locale hanno organizzato una serata all’insegna della formazione e del divertimento per i giovani dell’Associazione che affiancheranno cuochi e camerieri durante l’evento.
Nel corso della serata ci sarà musica dal vivo e un torneo di bingo: il ricavato dell’acquisto delle cartelle sarà devoluto all’Associazione.

“Assumiamoli!” un invito forte dall’AIPD

L’ Osservatorio sul mondo del lavoro AIPD  continua la sua campagna di sensibilizzazione per sostenere l’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down attraverso la  promozione dello spot Assumiamoli! realizzato dall’ Associazione stessa.

Lo spot sarà trasmesso dal  6 al 12 giugno 2016 sui canali Rai, sulla pagina Facebook (2° pagina Facebook) e Twitter del Segretariato Sociale Rai e sui canali Mediaset dal 26 giugno al 2 luglio 2016. Si può vedere il video sulla pagina ufficiale del Segretariato Sociale Rai cliccando QUI. Sono disponibili altri documenti AIPD sul tema dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down alla pagina dei materiali video

 

 

 

 

Nasce “Casa Adso” per i ragazzi con sindrome di Down di Albenga

Il 28 maggio 2016 presso il centro della città di Albenga, in provincia di Savona, è stata inaugurata la nuova “Casa Adso” per i ragazzi con sindrome di Down dell’Associazione Down Savona onlus (ADSO) nell’ambito del progetto di autonomia abitativa. La casa è stata concessa in comodato gratuito da una benefattrice di Albenga, Caterina Vigo Cangiano e la Lions Club Albenga Host, la comunità Masci di Pietra Ligure con amici e parenti dei ragazzi, hanno contribuito a finanziare le spese necessarie per l’arredamento e il completamento dell’abitazione.

 

 

L’AIPD vince il Premio “Aldo Fabris” per il progetto “Lavoriamo in rete”

COMUNICATO STAMPA

In occasione della X edizione del Premio Italiano per la Formazione e Valorizzazione del Capitale Umano “Aldo Fabris”, si è tenuto a Bari il 7 e 8 giugno 2016, nel Centro Polifunzionale dell’ Università degli Studi di Bari, il convegno dal titolo “Motivazione e Valorizzazione del Capitale Umano. Focus 2016”.
Tema centrale il cambiamento del mondo del lavoro, nonchè motivazione e valorizzazione del capitale umano.
L’8 giugno 2016, la Presidente dell’Associazione Italiana Persone Down Sezione di Bari, Maria Gabriella De Napoli ritira il Premio vinto quest’anno da AIPD nazionale con il progetto “Lavoriamo in rete“. L’iniziativa, finanziata dalla Fondazione Con il Sud,  ha coinvolto 13 operatori e 13 Sezioni AIPD (38 persone con sindrome di Down e 38 famiglie) di 6 regioni nel Sud Italia e delle Isole (Bari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Foggia, Lecce, Matera, Milazzo-Messina, Napoli, Oristano, Potenza, Reggio Calabria, Termini Imerese) con l’obiettivo di favorire l’inclusione lavorativa delle persone con sindrome di Down.

Come afferma la Presidente della sezione di Bari:” È stato un onore, per me, rappresentare l’AIPD Nazionale dinanzi ad un pubblico caloroso e competente che ha apprezzato il nostro coraggio e la capacità del progetto”

 

L’AIPD di Belluno e la 10° edizione del “Trofeo Calvi Alimentari”

COMUNICATO STAMPA AIPD di Belluno

Si è svolta domenica 5 giugno 2016, presso il campo sportivo di Lentiai, la finale della decima edizione del Torneo di calcio per Allievi Regionali “Trofeo Calvi Alimentari” iniziata il 2 giugno 2016, organizzata dall’ USD Lentiai e l’Associazione “Il Sociale premia lo sport”con lo scopo di raccogliere fondi a favore dell’AIPD di Belluno realizzata grazie al contributo delle società sportive partecipanti.
All’iniziativa hanno partecipato 8 squadre (Union Feltre, Belluno, Bassano Virtus, Giovanile Pizzocco, Lia Piave, Lovispresiano, ZeroBranco, Vittorio Veneto) arbitrate dalle sezioni AIA (Ass. Italiana Arbitri) di Belluno, Bassano, Conegliano, Treviso.
I giovani dell’AIPD Belluno terminate le partite insieme alla Presidente della sezione Ines Mazzoleni Ferracini, hanno consegnato i premi e ringraziato  i calciatori partecipanti, e gli arbitri, l’Amministrazione Comunale (presente con l’Assessore alla Cultura Signora Zuccolotto), la Pro Loco, gli Alpini e volontari che hanno reso possibile l’evento. Presente l’ex calciatore padovano Giancarlo Pasinato, che negli anni ’80-90 giocò nel ruolo di mediano per  l’Inter, il Milan, l’Ascoli e la Cittadella

Per l’AIPD di Belluno, il 16 giugno 2016, ci sarà il Convegno su “Vita adulta nella persona con disabilità intellettiva” con riferimento ai temi del lavoro, dello sport e tempo libero, presso l’Istituto superiore “Catullo” di Belluno.

 

 

AIPD di Napoli e la conclusione di “Tutti uguali ma tutti diversi”

LOCANDINA

Mercoledì  8 giugno 2016 alle ore 9,30, presso l’Istituto Sannino-Petriccione a Napoli, si svolgerà la manifestazione conclusiva del progetto “Tutti uguali ma tutti diversi” ideato dal centro di inclusione “Istituto Comprensivo 46° Scialoja“.

AIPD di Napoli parteciperà come partner dell’evento insieme al Centro ateneo “Sinapsi” di Napoli, all’A.N.D.A. (Associazione Nazionale Disturbi di Apprendimento) e alla FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap).
Interverranno la Dott.ssa Maria Landolfo per il Gruppo di lavoro B.E.S., il Dott. Marco Rossi Doria per l’U.S.R Campania e la Dott.ssa Annamaria Palmieri Assessore alla Scuola e all’Istruzione del Comune di Napoli.

 

L’AIPD di Siracusa e il 1° torneo di beneficienza

Domenica 5 giugno 2016 al centro sportivo Sun Club di Siracusa,  si è tenuto il primo torneo di beneficenza “Vietato dire non ce la faccio”, organizzato dall’ AIPD locale. Un evento durante il quale amici e parenti dei ragazzi dell’Associazione hanno giocato insieme a Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Capitaneria di Porto, l’Ordine regionale dei Geologi di Sicilia e i Vigili del fuoco in un torneo di calcio a 7, suddivisi in 6 squadre.
L’Ordine regionale dei Geologi di Sicilia ha offerto un proprio contributo economico per le attività di promozione dell’event0. Il ricavato della successiva raccolta fondi effettuata durante il torneo, è stato donato all’AIPD di Siracusa.

LOCANDINA

 

Festival Internazionale delle abilità differenti

Dal 3 al 28 maggio 2016 si è svolta presso Carpi, Correggio, Modena e Bologna la 18° Edizione del Festival internazionale delle Abilità Differenti, intitolata “Differenti perché unici”, organizzato dalla Cooperativa Sociale Nazareno: quest’anno il tema della manifestazione è stato “l’unicità della bellezza” rappresentato da diversi spettacoli musicali e teatrali: come afferma il Presidente della Cooperativa Sergio Zini: “la grande bellezza di questi giorni, che non è stata un’evasione estetica, si è resa evidente nelle storie – a volte drammatiche – che abbiamo ascoltato; negli spettacoli – frutto di tenacia e grande sacrificio da parte dei protagonisti – che abbiamo ammirato; nei volti – a volte segnati da limiti evidenti – delle persone che abbiamo incontrato.

Comunicato Stampa di Sergio Zini, Presidente Cooperativa Sociale Nazareno

 

 

WOW ! Wonderful Work arriva a Roma

A Roma il 1° giugno 2016, dalle 8.30 alle 13, presso Villa Pestalozza al Centro Formazione BNL Gruppo BNP Paribas, si terrà l’incontro di formazione del progetto “WOW! Wonderful Work”: l’iniziativa nata con lo scopo di favorire l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale delle persone con sindrome di Down  ha coinvolto diverse associazioni partecipanti alla giornata Agpd onlus, Vivi Down onlus , Capirsi Down Monza Onlus, oltre alle aziende BNL Gruppo BNP Paribas e Trevisearch. Sono partner del progetto: Kasanova, Velp Scientifica, Federfarma e Jobmetoo.
Domani l’AIPD come nuovo partner dell’iniziativa sarà presente con la partecipazione di Monica Berarducci, Responsabile dell’ Osservatorio sul mondo del Lavoro AIPD e con 10 giovani con sdD iscritti al SIL (Servizio Inserimento Lavorativo) e in attesa di lavorare, un operatore e un  tirocinante (tutti membri dell’AIPD sezione di Roma) che durante la giornata di formazione faranno colloqui di orientamento individuali e di gruppo utili per l’inserimento nel mondo del lavoro.

qui il COMUNICATO STAMPA di “WOW! Wonderful Work”

Mostra fotografica dell’AIPD di Belluno:”Uno scatto oltre l’immaginario”

COMUNICATO STAMPA AIPD BELLUNO

LOCANDINA

Belluno 30 maggio 2016- Sabato 28 maggio, presso i locali de Cantiere del Gusto, si è inaugurata la Mostra fotografica “Uno scatto oltre l’immaginario” dell’AIPD di Belluno.

La mostra raccoglie le esperienze di escursioni e fotografie dei ragazzi dell’AIPD Belluno (in qualche occasione anche autori di foto) nelle varie stagioni di un anno di escursioni in vari luoghi della Val Belluna e della montagna bellunese. Tutto è nato dalla collaborazione fra l’Associazione ed il maestro di fotografia Teddy Turchet e dei fotografi della rivista “Il Veses”. Così i giovani , con sindrome di Down, sono stati accompagnati tra le distese di narcisi di Pian di Coltura, in primavera, o in Val di Zoldo, tra Pelmo e Civetta, d’estate, tra i faggi di Zelant o al lago di Vedana e Villa Zasso di Sospirolo d’autunno, con una puntata invernale al lago di Calaita, nel vicino Trentino. Alcuni dei ragazzi hanno saputo applicare gli insegnamenti dei fotografi e, tra le tante belle immagini, qualcuna è anche merito loro.

La Mostra è visitabile fino al 18 giugno 2016 negli orari di apertura del “Cantiere del Gusto (dal martedì al sabato ore 11-14 e 18-22)

Guida alle elezioni amministrative 5 giugno 2016

E’ online sul nostro sito il banner “Elezioni amministrative 5 giugno 2016, IL TUO VOTO CONTA!
Si tratta di una iniziativa realizzata nell’ambito del progetto “Diritto ai diritti” ed è l’ultimo degli strumenti fin qui prodotti da AIPD per permettere alle persone con sindrome di Down di esercitare consapevolmente il proprio diritto di voto (segue a breve distanza di tempo la guida realizzata in occasione del Referendum del 17 aprile scorso).
Ricordiamo che tutte le persone, anche chi ha una disabilità intellettiva e anche chi sia stato interdetto – conserva il proprio diritto di voto; per le informazioni legislative rimandiamo alla scheda n. 9 “Diritto di voto” visibile sul sito AIPD nella pagina “Diritti” e curata dal Telefono D.

Nella pagina dunque è possibile leggere la Guida alle elezioni, scritta in alta leggibilità; la guida ha l’obiettivo di spiegare, in termini semplici e accessibili, cosa viene chiesto ai cittadini di votare, e come indocare sulla scheda le proprie preferenze.

Nella stessa pagina è poi possibile rispondere ad un breve questionario online, per esprimere un parere sulla effettiva accessibilità della guida.

L’Associazione Anima Urbana e l’AIPD di Bari per la bonifica del lungomare

COMUNICATO STAMPA AIPD BARI

Domenica 29 maggio, con inizio alle ore 9,30, l’Associazione Anima Urbana e la Sezione di Bari dell’Associazione Italiana Persone Down, presiedute rispettivamente dal Consigliere Comunale Francesco Giannuzzi e da Maria Gabriella De Napoli hanno realizzato la bonifica del tratto di lungomare a sud di Torre Quetta.
L’attività ha avuto lo scopo di sensibilizzare le famiglie ad utilizzare, promuovere ed incentivare il servizio di raccolta differenziata e coinvolgere nel progetto di Educazione Ambientale soprattutto le nuove generazioni.

 

Un’impresa per il figlio con sindrome di Down

Notizia estratta da Notizie ProVita

La Buona Notizia arriva dalla Cina.  una storia che parla di Vita e di come l’amore materno sia capace di azioni grandi, a dispetto di tutto e di tutti.
Bai Ye ha infatti deciso di tenere il suo bambino con sindrome di Down, Ge Genfu, e di spendere la sua esistenza per lui, nonostante le pressioni socio-culturali la spingessero ad abbandonarlo.
Questa Buona Notizia è particolarmente significativa perché in Cina il 95% dei bambini con sindrome di  Down viene abortito, senza limiti di tempo. Bai Ye rappresenta dunque una felice eccezione.
A quaranta giorni dalla nascita di Ge Genfu, la madre scopre che il figlio ha la sindrome di Down. Dopo aver provato tutte le soluzioni, girando ogni ospedale e diversi templi buddisti, la giovane mamma si è quindi rimboccata le maniche e ha cominciato ad affrontare la quotidianità. Nessun asilo voleva prendere il bambino e, quando lo accettarono, le insegnanti lo lasciavano comunque in disparte. A otto anni, tuttavia, Bai riesce a far iscrivere il figlio a una scuola e a fargli conseguire – dopo nove anni – un diploma.
Passati altri quattro anni nella comunità “La Casa del Sole“, Bai decide di investire tutto su suo figlio. Leggiamo su tempi.it: “Decise di aprire, nel 2013, la Sunshine Factory, una piccola impresa dove far lavorare solo persone con disabilità intellettive. Oggi Genfu produce piccoli oggetti, dalle collane ai dentifrici, per i fornitori degli hotel. Non guadagna granché ma è felice“.

L’immagine è stata presa dal sito Notizie ProVita

ISEE approvato: vecchie riserve e nuove aspettative

La legge di conversione è la n. 89, 26 maggio 2016, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 124 del 28 maggio 2016


comunicato stampa FISH

La Camera ha dunque approvato in via definitiva la conversione con modificazioni del decreto-legge 42/2016. Nel provvedimento – che riguarda in generale il funzionamento del sistema scolastico – è confermato l’articolo (2 sexies) che modifica l’impianto dell’ISEE introdotto su proposta del Governo e già approvato dal Senato.

“Confermiamo tutte le perplessità già espresse dopo l’approvazione a Palazzo Madama, dato che il testo non ha subito alcuna modifica – dichiara Vincenzo Falabella, presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap – Se da un lato le nuove norme accolgono le Sentenze del Consiglio di Stato vietando il computo delle provvidenze assistenziali per disabilità, dall’altro elimina franchigie e la possibilità di detrarre le spese per assistenza effettivamente sostenute dalle famiglie.”

In effetti con le nuove disposizioni le franchigie differenziate per gravità di disabilità e la possibilità di detrarre spese assistenziali sono soppresse e sostituite da una maggiorazione, uguale per tutte le persone con disabilità, delle scale di equivalenza, cioè del divisore che viene usato per il calcolo dell’ISEE.

“Quello che ci restituisce questa legge è uno strumento ancora meno equo e selettivo e che non riconosce appieno il costo della disabilità. Inoltre è uno strumento che crea ancora forti disparità di trattamento”, prosegue Falabella.

“L’unico segnale parzialmente positivo deriva dalla contestuale approvazione di un Ordine del Giorno, presentato dall’Onorevole Margherita Miotto, che impegna il Governo ad indicare tempi certi e tempestivi per la revisione del regolamento ISEE, tenendo conto delle spese di assistenza, della presenza di pluriminorazioni, differenziando l’indicatore a seconda della gravità della disabilità e valorizzando in modo più conveniente i patrimoni accantonati per il ‘dopo di noi’. Ci auguriamo che il Governo rispetti questa indicazione approvata a larga maggioranza dalla Camera. Duole invece che non siano recepite, da parte governativa, indicazioni a favore dei minori con disabilità (esclusi dalla possibilità di redigere un ISEE ridotto) e di valorizzazione del lavoro dei caregiver familiari.”

Sui contenuti di questo Ordine del Giorno FISH investe nuove aspettative per una più razionale modificazione dell’ISEE ed è proprio su questo processo che la Federazione lancia la sua disponibilità, ma anche la sua sfida al Governo.

QUI l’analisi di HANDYLEX sul contenuto dell’articolo inserito nel decreto legge e gli effetti

Pubblicato il Bilancio sociale firmato AIPD Nazionale

È online il nuovo Bilancio Sociale 2015 realizzato dall’AIPD Nazionale. Il Bilancio è volto a raccontare le attività, i servizi e i progetti realizzati dall’ Associazione nel corso del 2015.
La versione approfondita è online e scaricabile QUI nella pagina dedicata in “Chi Siamo“, nella versione ”testo lungo”. La versione ad alta leggibilità è invece disponibile nella stessa pagina ma nella versione “Testo facile”.

Tornano a casa ancora più desiderosi di “contare” i partecipanti di #DirittoaiDiritti

COMUNICATO STAMPA

Roma, 26 Maggio 2016- Si è appena conclusa la 4°e ultima giornata del seminario conclusivo di ”Diritto ai Diritti a cui hanno partecipato 17 delegazioni di persone con sindrome di Down dal Veneto alla Sicilia. Il progetto promosso dall’ Associazione Italiana Persone Down Nazionale è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
A seguito del seminario svoltosi nella giornata di ieri 25 maggio 2016 sull’ “Essere Adulto” presentato da Anna Contardi, Coordinatrice Nazionale dell’AIPD e dell’intervento di Vittorio Alvino, Presidente di Openpolis, sulla “Cittadinanza attiva”, oggi i partecipanti hanno approfondito il tema dell’adultità, affrontando l’argomento da più angolazioni: cosa fa un adulto nel tempo libero, l’amicizia, il lavoro e la vita indipendente.
Sempre in questo processo di consapevolezza è stata significativa la visita organizzata con IRSIFAR alla “Casa della Memoria e della Storia” dove l’incontro con la Storia ha promosso la riflessione sulle proprie esperienze in relazione al concetto di Ricordo e Storia – dice Martina: “I racconti di mia nonna sono la storia”.
Nel pomeriggio 3 delegati hanno partecipato alla registrazione di una trasmissione su Radio Radicale con gli On. Giulia di Vita (Movimento 5 Stelle), Andrea Romano (PD), Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia).
Sono stati giorni impegnativi per le 17 delegazioni, giornate di crescita e di incontri che hanno aumentato il desiderio di partecipare nei loro territori. La delegazione di Mantova ha incontrato l’On. Marco Carra (PD) che dopo aver visto il gruppo alla Camera ha voluto parlare con loro.
Una delle giovani con sindrome di Down ha espresso un sentito ringraziamento al Presidente Mattarella per aver ricordato l’AIPD durante la Giornata Nazionale delle persone con disabilità intellettiva, al Quirinale, il 30 marzo 2016. Paolo di Mantova e Renata di Bari, dopo la visita alla Camera dei deputati, hanno sottolineato il loro desiderio di vedere i Parlamentari discutere di meno e ascoltarsi l’un l’altro dialogando di più. Speriamo che la loro voce arrivi forte come il loro desiderio di partecipare. E proprio per favorire la partecipazione delle persone con sdD alle prossime elezioni amministrative il sito dell’associazione offre una guida semplice al voto.

 

“Diritto ai Diritti”, concluse la 2° e 3° giornata

#DirittoaiDiritti: “Avere una casa e un lavoro sono i nostri diritti”
Stanno proseguendo le attività che vede coinvolta la delegazione dei partecipanti al progetto “Diritto ai Diritti” impegnata nell’incontro a Roma del 23-26 maggio 2016.
Durante la giornata di ieri, martedì 24 maggio, i giovani partecipanti hanno approfondito il tema di come formarsi un’opinione personale sul voto e hanno discusso quanto sia importante andare a votare; si è stato parlato di associazionismo e sindacati, del tema della delega e della rappresentanza. Successivamente ognuno ha raccontato la sua esperienza lavorativa e in merito a questo una delle giovani ragazze con sdD ha espresso un sentito ringraziamento al Presidente Mattarella riguardo al discorso letto da lui stesso, durante la Giornata Mondiale della disabilità presso la Camera del Senato, il 30 marzo 2016.
Infine i ragazzi hanno parlato della “DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI” affermando che “Avere una casa e un lavoro sono i nostri diritti”.
La prima parte della giornata si è conclusa con un quiz finale su tutto ciò di cui si è discusso nella prima parte della mattinata.

Nel pomeriggio i ragazzi delle 17 sezioni, nel corso della visita alla Camera dei Deputati a Montecitorio hanno avuto un incontro con l’On. Khalid Chaouki, che dopo averli accolti ha risposto alle domande che gli avevano preparato: “che ruolo ha, che incarico e che mansioni?”, “perchè i politici parlano veloci e usano parole difficili?”, “è sempre stato coerente con le sue idee e quelle del partito?”, “un disabile può diventare deputato?”. Nel corso della visita la delegazione ha anche assistito per alcuni minuti alla seduta in corso alla Camera dalle logge che si affacciano sull’Aula.

Oggi, mercoledì 25 maggio si è tenuto un incontro presso la Casa internazionale delle Donne con Anna Contardi, coordinatrice Nazionale AIPD e Vittorio Alvino Presidente di Openpolis, durante il quale si sono affrontati i temi dell’essere adulto e della cittadinanza attiva. Alvino ha proposto ai ragazzi un quiz nel quale sono state poste domande su diverse problematiche esistenti nei vari comuni e affermato “La politica deve essere facile e comprensibile perché è un diritto di tutti ed è giusto che tutti partecipino alla vita politica, confrontarsi chiedere spiegazioni se non si comprende, e trovare coi politici valide soluzioni per migliorare la vita di tutti”, per questo ”La politica è un libro che va letto piano” dice Giulia.
Nella terza e ultima parte della giornata i ragazzi si sono cimentati in un gioco che approfondisce in maniera pratica il tema di essere adulti, affrontando i temi de il tempo libero, l’amicizia, il lavoro e la vita indipendente.

Domani sarà l’ultima tappa del soggiorno romano e i giovani visiteranno la “Casa della Memoria” e interverranno a Radio Radicale.

La foto in homepage è di proprietà di Silvia De Marchi

Assegnata la 2° borsa lavoro AIPD-Fondazione Adecco-Barclay Bank

Dopo quella conferita nei mesi scorsi a Marino Cusimano dell’AIPD di Termni Imerese, assegnata la seconda borsa-lavoro ad Elia Bazzocchi, giovane con sindrome di Down della sezione AIPD di Ravenna; è la seconda delle quattro borse lavoro di € 1.200 previste nell’ambito della collaborazione stipulata con la Fondazione Adecco per le Pari Opportunità (progetto “Youth&Future” – Barclays Bank).
Per accedere alla borsa ed arricchire le proprie competenze in ambito lavorativo, Elia ha partecipato al seminario di orientamento al lavoro organizzato da AIPD nazionale lo scorso novembre. Attualmente sta effettuando un tirocinio di 6 mesi presso il Centro Sportivo Tre Laghi Acquae Sport Center, dove si occupa del front office e back office presso il punto di ricezione clienti, della segreteria e del ripristino e controllo delle attrezzature sportive prima e durante l’avvio dei corsi.

Sono ancora disponibili 2 borse da € 1.200 ciascuna cui possono accedere le sezioni AIPD che hanno partecipato al seminario dello scorso novembre 2015, il termine ultimo per l’assegnazione delle stesse è il 30 settembre 2016.

CRITERI DI ACCESSO
1) Partecipazione al seminario AIPD di orientamento al lavoro realizzato dal 9 al 12 novembre 2015 al Roma Scout Center;
2) Età massima: 35 anni;
3) Avvio di un tirocinio formativo e di orientamento oppure inserimento/reinserimento oppure orientamento e formazione ai sensi della 68/99 (si rimanda alla normativa nazionale e regionale in materia) con le seguenti caratteristiche:
– regolare Convenzione con un ente proponente e polizza assicurativa (infortuni e responsabilità civile)
– durata minima 3 mesi
– impegno orario minimo: 20 ore a settimana
– avvio entro settembre 2016
A parità di requisiti verranno privilegiati i tirocini in cui non è prevista un’indennità.

“Diritto ai diritti”, conclusa la prima giornata

#DirittoaiDiritti: abbiamo imparato a scegliere liberamente
Conclusa la prima giornata di lavoro dell’incontro realizzato nell’ambito del progetto ”Diritto ai Diritti”, promosso da AIPD, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che vede la partecipazione di 17 delegazioni di persone con sindrome di Down dal Veneto alla Sicilia.

Nel report sul lavoro fin qui svolto, presentato dalle delegazioni emerge la scoperta di nuove conoscenze dalle parole della politica a come esercitare la rappresentanza.
Moltissimi gli incontri avuti sul territorio con istituzioni e sindacati, dal Sindaco di Mantova Mattia Palazzi al Consigliere Anaclerio di Bari, al Sindaco di Pedavena, Milazzo, Termini Imerese e altri.
Il desiderio di continuare a partecipare si esprime nelle affermazioni dei giovani partecipanti: ”Andrò a votare anche se non ci andranno i miei genitori”, “Chiederò che venga rispettato il mio diritto al lavoro, a una casa”, “Continuerò a chiedere di incontrare i politici della mia città”. Matteo di Marca Trevigiana ha chiesto un minuto di silenzio per Marco Pannella.
Nei prossimi giorni ancora confronti, nel pomeriggio di oggi la visita alla Camera dei Deputati con l’On. Khalid Chaouki, poi la visita alla Casa della Memoria e una trasmissione con Radio Radicale.

34 persone con sindrome di Down, a Roma, si incontrano sulla politica

COMUNICATO STAMPA

“Essere cittadini attivi, consapevoli dei propri diritti e delle proprie responsabilità, è il modo migliore per dimostrare che anche una persona con sindrome di Down può diventare adulta ” afferma Carlotta Leonori Responsabile del progetto “Diritto ai Diritti”, finanziato dal Ministero  del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali, ai sensi della legge n. 383/2000,art. 12, comma 3, lettera f, anno 2014.

Dal  23 al 26 maggio 2016, una rappresentanza dei partecipanti al progetto “Diritto ai Diritti” dell’Associazione Italiana Persone Down si incontreranno a Roma in occasione del seminario conclusivo dell’iniziativa ospitati dalla Casa Internazionale delle Donne.
Obiettivo del progetto è promuovere la partecipazione attiva alla vita sociale e politica di adulti con sindrome di Down. 17 le città di provenienza dei cittadini con sindrome di Down: Arezzo, Bari, Belluno, Caserta, Catanzaro, Latina, Mantova, Treviso, Messina, Oristano, Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Termini Imerese, Venezia e Versilia.
I partecipanti  saranno coinvolti in quattro intense giornate di attività e incontri: per cominciare il 23 maggio assisteranno alla presentazione dei risultati raggiunti durante gli incontri locali di formazione nei quali si sono confrontati con i temi della politica, anche attraverso incontri politici locali e dibattiti. Nella seconda giornata, il 24 maggio,  accolti dal Deputato Khalid Chaouki visiteranno la Camera dei Deputati; il 25 maggio 2016, dopo l’intervento di Anna Contardi, coordinatrice Nazionale dell’AIPD e Vittorio Alvino Presidente di Openpolis sui temi dell’essere adulto e della cittadinanza attiva, i partecipanti, suddivisi in gruppi di lavoro, approfondiranno le tematiche affrontate in mattinata. Il 26 maggio 2016, infine, visiteranno la “Casa della Memoria e della Storia del 900” ed una delegazione parteciperà alla registrazione di una trasmissione radiofonica che andrà in onda su Radio Radicale.
“Siamo certi che grazie anche al contributo di questi cittadini “speciali” potremo costruire una società migliore per tutti” afferma Paolo Grillo, Presidente dell’Associazione Italiana Persone Down.

In arrivo il seminario dell’AIPD di Roma all’Università Cattolica

LOCANDINA

PROGRAMMA
Il 28 maggio 2016, dalle  9.30 alle 14.00, presso l’ Università Cattolica del Sacro Cuore al Polo Didattico Giovanni XXIII,  si terrà il seminario “Le persone con sindrome di Down adulte: quali prospettive verso l’invecchiamento?” rivolto a operatori e famiglie e organizzato dall’AIPD di Roma con Fondazione Verso il Futuro insieme al  Centro Medicina Invecchiamento, Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli. Durante l’incontro si parlerà degli aspetti socio-sanitari che riguardano le persone con sindrome di Down in età adulta: esperti medici del CEMI parleranno della tematica dell’invecchiamento sulla sindrome di Down da un punto di vista clinico e gli operatori della sezione di Roma AIPD interverranno per portare la loro testimonianza.

 

Convegno “AIPD Napoli: primi passi verso l’inclusione”

LOCANDINA AIPD NAPOLI

Presso il Maschio Angioino, per la giornata del 28 maggio 2016, l’AIPD di Napoli ha organizzato il convegno  “AIPD Napoli: primi passi verso l’inclusione” dalle ore 9.00 alle ore 14.00, dedicato a famiglie, scuole, servizi sociosanitari, associazioni e operatori attivi sul territorio. Durante l’incontro si affronterà il tema dell’inclusione scolastica: si parlerà delle ultime normative in vigore tra le quali la “Buona Scuola” spiegata e approfondita da Salvatore Nocera Responsabile dell’area normativo-giuridica dell’Osservatorio sull’integrazione scolastica dell’AIPD Nazionale, dei risultati raggiunti  alla fine del percorso di formazione realizzato dalle scuole di Cercola, Ponticelli, San Giovanni e Caserta “Tutti insieme appassionatamente. La collaborazione tra scuola e famiglia per realizzare l’inclusione scolastica”. Altri temi che saranno trattati: la sindrome di Down da un punto di vista genetico e neurobiologico, il ruolo dei servizi territoriali sul piano degli interventi riabilitativi e terapeutici e alcuni dei ragazzi con sdD dell’Associazione racconteranno la loro esperienza nell’ambito del tema sull’inserimento lavorativo.

Incontro “Questioni legislative, previdenziali e assistenziali”

Domenica 22 maggio 2016, al Centro Pastorale Beata Giovanna Parrocchia San Marco di Rovereto si svolgerà un incontro di formazione per operatori e famiglie organizzato da AIPD Trentino: durante questa giornata saranno affrontate diverse tematiche tra le quali  la legge 104, gli inserimenti lavorativi e la pensione delle persone con sindrome di Down. Saranno presenti Andrea Sinno del Telefono D (servizio di consulenza sulla sindrome di Down), Loris Montagner direttore del Patronato ACLI di Trento e Simona Casale Patronato ACLI di Trento.

In America una mostra sulla sindrome di Down

A New York da sabato 7 maggio 2016 e fino alla fine dell’anno è aperta la mostra dedicata alla sindrome di Down: presso il Museum of Disability History, si potranno vedere, grazie a un’installazione temporanea, le opere di fotografi, pittori e scrittori, con sdD. Durante l’evento parteciperà anche Madeline Stuart  la modella di diciannove anni con sindrome di down più conosciuta del momento. Un evento questo per abbattere pregiudizi sulla sindrome di Down, con lo scopo anche attraverso  documenti della storia medica, di fornire una più ampia visione della realtà.

Bed&Care porta il turismo accessibile ad Exposanità

COMUNICATO STAMPA di Bed&Care

Programma Workshop ExpoSanità
Il 18 maggio a Bologna, in occasione di Exposanità, si parlerà di turismo accessibile, una forza che nel 2011 è stata capace di muovere 60 Milioni di viaggiatori generando un valore aggiunto di 150 Miliardi di Euro e dando lavoro a 4,2 milioni di persone. Un settore importante e in crescita che rappresenta un’opportunità, non solo per gli operatori turistici, ma anche, e soprattutto, per le aziende che lavorano nel settore dell’assistenza ad anziani e disabili.
Sono questi i temi che verranno affrontati durante il workshop
, organizzato da Bed&Care.

In questo evento, abbiamo voluto riunire insieme aziende che lavorano nel settore dell’assistenza e tour operator con l’obiettivo di mettere in luce come, attraverso l’integrazione tra settore turistico e servizi di assistenza sia possibile creare delle sinergie positive che consentano alle imprese di aumentare il fatturato contribuendo, allo stesso tempo, a rendere l’offerta turistica esistente più fruibile per i viaggiatori con bisogni specifici.” Afferma Pier Fabrizio Salberini – Amministratore Unico di Bed&Care.
La strada per sfruttare appieno questa opportunità passa attraverso la creazione di strumenti che consentano a terzo settore e settore turistico di comunicare e collaborare in modo sistematico ed efficiente. La piattaforma proposta da Bed&Care, che sarà on-line per fine maggio, nasce appositamente per rispondere a questa esigenza.” Aggiunge Serena Stefanoni, co-fondatrice di Bed&Care.
Come progetto assistenza siamo convinti che il confort e la fruibilità della vacanza dipendono tanto dalla presenza di spazi e luoghi accessibili, quanto dalla possibilità di beneficiare di una rete, ampia ed affidabile, di professionisti e di servizi capaci di fornire assistenza al turista durante il viaggio, per questo come Progetto Assistenza abbiamo scelto di aderire a questo network” afferma Giorgio Matteucci– Vice-Presidente di Progetto assistenza.
Durante il workshop sono previsti anche gli interventi di Mario Walter Rizzo, Presidente di Ital Assistance e di Luigi Passetto Responsabile del Turismo Accessibile per A.n.g.l.a.t., Titolare di LP TOUR e Fondatore di Easy Hotel Planet e soprattutto,uno dei massimi esperti italiani nel settore del turismo accessibile.

Info Evento: ore: 11:30 – 13:30, Sala MAMELI – Pad. 22 corsia C, al Quartiere Fieristico di Bologna

 

Musica e solidarietà per l’AIPD di Bergamo

Stasera 13 Maggio alle ore 20.30, il Lions Club Bergamo San Marco insieme all’AIPD di Bergamo col patrocinio della Provincia, del Comune, della Camera di Commercio Bergamo, di Turismo Bergamo organizzeranno la quinta edizione di “Musica e solidarietà: alla sala Greppi il concerto di Mina e Jazz”.
Durante la serata, quindi, si esibirà il Quartetto Jazz composto da Silvia Aprile, Bruno Santori, Fabio Crespiatico e dal Stefano Bertoli, che reinterpreterà i brani più famosi di Mina e alcune canzoni molto conosciute a livello internazionale musicale. La serata sarà sostenuta da Azimut come sponsor principale e da VinService, Telco automazioni industriali e Boniforti Impianti.
L’evento è stato ideato con lo scopo di devolvere  il ricavato della serata al progetto “Lavoratori in Corso” alla sezione di Bergamo che attraverso stage formativi aiuta l’inserimento lavorativo delle persone con sdD.
Un bel traguardo raggiunto da AIPD Bergamo che si impegna per incrementare il numero dei lavoratori con sdD: sono stati avviati infatti 10 tirocini, di cui 5 con proroghe ancora in corso, 2 conclusi, 1 con assunzione a tempo indeterminato; 2 tirocini sono in corso: il primo formativo l’altro con finalità di inserimento lavorativo c/o azienda del territorio.

Come afferma la Presidente della sezione di Bergamo: “Il 2015-2016 è stato un anno molto importante e impegnativo. Sono stati raggiunti obiettivi importanti che, ma non è l’arrivo bensì l’inizio: siamo soddisfatti dei risultati e anche se non tutti sono stati ancora assunti siamo felici che i ragazzi vivano un’esperienza formativa.”

 

Incontro dei referenti scolastici delle sezioni AIPD

Oggi pomeriggio e domani mattina, presso il Centro Congressi Villa Aurelia, a Roma, si terrà il secondo seminario dei referenti scolastici delle sezioni, organizzato dall’Osservatorio scolastico AIPD Nazionale, nell’ambito del progetto “Fare rete per un’inclusione scolastica di qualità“, finanziato dalla Tavola Valdese.
Durante il seminario si discuterà delle possibili azioni di sensibilizzazione nelle scuole, affrontando il tema della diversità di ciascuno e in particolare degli alunni con sindrome di Down: si parlerà di come rendere fruibili, alle scuole interessate, suggerimenti e materiali utili, con lo scopo da parte dell’AIPD di realizzare anche un’apposita sezione del nostro sito che tratta i temi sopra citati.
Parteciperanno all’ incontro Nicola Tagliani, Paola Gherardini, responsabili dell’Osservatorio scolastico dell’Area Psicopedagogica Nazionale e l’Avvocato Nocera responsabile del Settore Legale che darà gli ultimi aggiornamenti sulla normativa dell’inclusione scolastica e risponderà alle domande dei partecipanti.
Saranno presenti le seguenti sezioni: BellunoBrindisiCampobassoCastelli RomaniFoggiaMantovaNapoliPotenzaPrato, Ravenna, Termini ImereseRoma.

I ragazzi dell’AIPD di Foggia, Roma e Viterbo a Barcellona

Dal 14 maggio al 5 giugno 2016 Antonello e Martina della sezione di Foggia, Fabiana dell’ AIPD di Viterbo e Ilaria della sezione di Roma, accompagnati da due educatori, partiranno per Barcellona per svolgere un’esperienza di lavoro di tre settimane, nel settore alberghiero, presso l’ostello Inout, per il progetto “Fuga di braccia e di cervelli”, finanziato dal programma comunitario Erasmus Plus nell’ambito dell’azione Ka1 Learning Mobility of Individuals (Mobilità ai fini di apprendimento).

 

“TUT ALDRIT” – Storie di seggiolai delle Dolomiti

COMUNICATO STAMPA DI AIPD BELLUNO

Venerdì 13 maggio alle ore 20.30 presso la Sala Convegni della Biblioteca di S. Giustina Bellunese ci sarà un incontro culturale, ideato da AIPD di Belluno insieme a Enrico Stalliviere, un artigiano che ha deciso di raccontare la sua storia di seggiolaio, scrivendo libri. Enrico ha conosciuto l’AIPD durante una delle presentazioni del suo libro, decidendo di trasmettere le sue conoscenze di seggiolaio ai ragazzi della sezione locale, partecipando così al progetto dell’Associazione “Mercato dei Saperi”. In questa occasione Enrico Stalliviere, che presenterà il suo secondo libro “Tut aldrit”, ha proposto all’AIPD di promuovere una raccolta fondi, attraverso la presentazione stessa dei racconti. Durante l’evento saranno letti e interpretati alcuni brani del libro da Francesco Padovani, responsabile della Biblioteca Comunale di Pedavena; Giuseppe Cecchin suonerà con l’organetto musiche da cortile.
L’evento è stato reso possibile  grazie all’Amministrazione e la Biblioteca Comunale di S.Giustina di Belluno.

“Mio fratello rincorre i dinosauri”

È uscito in libreria il romanzo di formazione di Giacomo Mazzariol  “Mio fratello rincorre i dinosauri” ideatore del video Simple Interview, realizzato insieme al fratello Giovanni nato con la sindrome di Down.
Nel libro Giacomo racconta la sua storia: dall’annuncio dell’arrivo del fratello Giovanni e l’entusiasmo di giocare con lui, alla consapevolezza, durante l’adolescenza che Giovanni ha un cromosoma in più che lo rende speciale.

 

 

 

 

In arrivo la Mostra “I colori di Pègaso”

INVITO MOSTRA

LOCANDINA

L’Istituto Superiore di Sanità, il Centro Nazionale Malattie Rare e la MatEr- Movie, Art, Technologies & Research, presso “Loft Gallery Spazio MatEr” presentano dal 6 al 20 maggio 2016  la mostra “I colori di Pègaso” curata da Ilaria Sergi ed Emilia Orlando, durante la quale saranno esposte alcune opere delle otto edizioni del Concorso artistico-letterario “Il Volo di Pegaso”: l’evento ha l’obiettivo di raccontare le malattie rare attraverso arte e scienza. Si può visitare la mostra dal martedì al sabato dalle 15,30 alle 19,30 o su appuntamento ed è a ingresso gratuito.
Il 6 maggio per l’inaugurazione dell’evento, Domenica Taruscio Dirigente di ricerca introdurrà l’evento con l’esibizione teatrale dell’attrice Elisabetta De Vito candidata ai David di Donatello, in “Giulia” di Mirella Taranto; suonerà il pianoforte Marta Conforti e Elisa Cospiti della Scuola S. Ganassi di Roma.

L’ingresso all’inaugurazione è libero, ma è necessaria la prenotazione, inviando un’e-mail a: info@mat-er.com entro il 4 maggio 2016. 

Per maggiori informazioni cliccare QUI

La banda “Rulli Frulli” il 1° maggio a Roma

La banda “Rulli Frulli” arriva da Mirandola, in provincia di Modena, ha aperto il Concertone del 1° maggio 2016 a Piazza San Giovanni a Roma, suonando davanti migliaia di persone. Un progetto sperimentale che mette insieme circa 70 giovani con disabilità che usano strumenti nati dal riutilizzo creativo dei materiali di recupero.
La banda nasce da un’idea di Federico Alberghini all’interno della Fondazione Scuola di musica C. e G. Andreoli di Mirandola ed è patrocinata dalla Regione Emilia Romagna.

Conferenza stampa per l’AIPD di Bari

COMUNICATO STAMPA AIPD DI BARI

IL 4 Maggio 2016 alle 10.30, presso la sala Giunta del Comune di Bari, l’AIPD della sezione locale terrà una conferenza stampa per parlare degli ultimi traguardi raggiunti dal progetto “Lavoriamo in rete“finanziato dalla Fondazione Con il Sud e per conoscere le altre esperienze realizzate con Garanzia Giovani. Durante l’incontro saranno presenti l’Assessore al Lavoro e alle Politiche Giovanili, Paola Romano, i giovani che hanno svolto il percorso di formazione, i datori di lavoro, IKEA, Bacio di Latte, Socialia, i rappresentanti IFOA e ATS che ha stipulato convenzioni e progetti per Garanzia Giovani. Grazie a “Lavoriamo in rete” ideato da AIPD Nazionale per i territori del sud e alla sensibilizzazione effettuata, c’è stata una ricaduta positiva perchè sono stati coinvolti nel percorso di formazione tre giovani con sindrome di Down e un operatore.

 

9 Maggio 2016 – “Giornata Mondiale della Lentezza”

Il 9 maggio 2016 ci sarà la 10° Edizione dellaGiornata Mondiale della Lentezzae per questo evento l’AIPD invita tutti a fare una mezz’ora di passeggiata con chi si ama, seguendo l’esempio delle persone con sindrome di Down. In occasione di questa Giornata l’AIPD ha realizzato il video “Goditi ogni momento della tua vita. Loro, ci insegnano a farlo” per condividere la voglia di fermarsi e vivere il presente.

L’AIPD di Mantova al Consiglio Comunale

Dopo il precedente incontro di preparazione tenutosi col sindaco di Mantova, Mattia Palazzi durante il quale i ragazzi hanno approfondito cos’è e come si svolge una seduta consiliare, lo scorso 28 aprile 2016 presso il Consiglio Comunale di Mantova, i ragazzi dell’AIPD locale per la prima volta hanno simulato una seduta consiliare, nell’ambito del progetto “Diritto ai Diritti” volto a promuovere la partecipazione attiva alla vita sociale di adulti con sindrome di Down.
Presenti all’appuntamento l’Assessore al Welfare Andrea Caprini, il Presidente del Consiglio Comunale di Mantova, Massimo Allegretti,  i consiglieri Comunali, Pierluigi Bashieri, Paola Radaelli e Sabrina Bottardi.
Durante l’incontro i 12 giovani della sezione si sono suddivisi in 2 gruppi, ovvero Maggioranza e Opposizione e hanno proposto ai Consiglieri Comunali alcuni temi da affrontare: l’argomento più apprezzato è stato il problema del trasporto pubblico serale, dopo le 20. È stato importante l’approccio che ogni ragazzo ha avuto rispetto alla tematica e alle figure politiche di riferimento, proprio perchè lo scopo di questo incontro era far comprendere e approfondire meglio la prassi della politica attraverso il reale confronto con le Istituzioni. A fine seduta i giovani dell’ATL di Mantova con gli operatori Riccardo Bonfà, Nicola Cenzato e Sara Telasi, insieme all’Assessore hanno festeggiato questo incontro con un aperitivo.

L’AIPD di Mantova  ringrazia l’amministrazione comunale e le figure politiche per la massima disponibilità nell’aver organizzato e partecipato a questo incontro, non semplice in special modo per la coordinazione degli impegni di tutti.

Nell’ambito del progetto Diritto ai Diritti partecipano le sezioni di Arezzo, Bari, Belluno, Caserta, Catanzaro, Latina, Mantova, Marca Trevigiana, Milazzo – Messina, Oristano, Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Termini Imerese, Venezia – Mestre e Versilia.
Per maggiori informazioni potete visitare la pagina facebook del  progetto

Incontro di formazione all’AIPD di Latina

Lunedì 2 maggio 2016, presso l’AIPD di Latina, si terrà una giornata di formazione sul tema dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down dedicata ad operatori e famiglie.
All’incontro partecipano, per AIPD nazionale, Monica Berarducci responsabile dell’Osservatorio sul Mondo del Lavoro e Andrea Sinno corresponsabile del Telefono D (servizio di consulenza sulla sindrome di Down).
La formazione per gli operatori è incentrata sulla normativa e le buone prassi per il lavoro con aziende, famiglie e potenziali lavoratori. La parte finale della giornata prevederà una riunione con le famiglie della sezione interessate ad avvicinarsi al tema.

1°Maggio a Termini Imerese

LOCANDINA

Domenica 1° Maggio, in occasione della Festa dei lavoratori, i ragazzi dell’ AIPD di Termini Imerese parteciperanno al “Primo Raduno Naturalistico” presso la riserva naturale sul monte San Calogero di Termini Imerese. Durante l’evento i ragazzi si occuperanno di fare accoglienza: la giornata è stata organizzata dal Ristorante Napèe.

“Secondo il vento faremo le vele”

Si incontrano oggi 28 aprile e domani 29 aprile 2016 a Roma presso lo “Scout center” educatori e velisti provenienti da 10 sezioni AIPD da tutta Italia. E’ la I tappa del progetto “Secondo il vento faremo le vele”, l’iniziativa dell’AIPD Nazionale, finanziata dalla Fondazione Stavros Niarchos, rivolta a giovani con sindrome di Down che ha l’ obiettivo di educare all’autonomia e al controllo di sè attraverso l’esperienza sportiva della vela. Tra le sezioni presenti che “assaggeranno” il significato di questa esperienza ne saranno selezionate 3: 1 con esperienza nel settore e 2 senza. Per due anni i ragazzi partecipanti (8 per sede) frequenteranno in primavera un corso velico nel loro territorio e in estate saranno impegnati in una crociera di 7 giorni nel Tirreno. La crociera sarà l’occasione per mettersi alla prova nella conduzione di una barca, ma anche nella convivenza in spazi ristretti, nel sapersi arrangiare e affrontare l’imprevisto. Al termine del progetto, mostre fotografiche itineranti e un manuale saranno i veicoli per esportare l’esperienza in altri territori.

Cena di solidarietà per l’AIPD Milazzo-Messina

Le associazioni “Le mani del Sorriso” e “Arcispazio” di Piumazzo, in provincia di Modena, lo scorso 17 aprile hanno organizzato una cena di solidarietà per l’ Associazione Italiana Persone Down di Milazzo-Messina.
La cena è stata un’occasione importante per i membri della sezione perché questo evento ha dato la possibilità all’Aipd Milazzo-Messina di ricevere dalle due associazioni 3428 euro, al fine di poterli investire in nuovi progetti di inclusione sociale.
La sezione di Milazzo-Messina ha donato dei piatti decorati, realizzati dai ragazzi e un album fotografico contenente gli scatti delle attività svolte. Hanno partecipato quattro giovani della sezione,  Danilo Costanzo, Alessandro Caizzone,  Samuel Patti e Michele Galati; questi ultimi due, avendo  svolto un tirocinio come camerieri presso “Panza e Presenza”, hanno collaborato al servizio di ristorazione prendendo ordinazioni e servendo ai tavoli .

Come afferma il Presidente della sezione di Milazzo-Messina, Roberto Caizzone: “L’evento è stato emozionante. Per l’AIPD di Milazzo-Messina è stato un momento bellissimo, di crescita e i ragazzi si sono molto divertiti”.

 

 

Aperto il “21 Grammi” a Brescia

Lo scorso 27 Febbraio 2016 a Brescia è stato inaugurato il locale “21 grammi”, un laboratorio per prodotti da Forno, piccola Pasticceria e Gastronomia da asporto: si organizzano colazioni, pranzi, spuntini e aperitivi. Ideato e realizzato dalla Cooperativa Big Bang di Brescia (gruppo di genitori soci del Centro Bresciano Down) il locale nasce dall’ esigenza di creare per ragazzi con sindrome di Down, un percorso di formazione in ambito lavorativo, promuovendo l’inclusione sociale. Dopo aver cercato a lungo, la scelta formativa è ricaduta nel settore della ristorazione ed è da qui che Marco Colombo e Giovanni Maggiori avviano il progetto 21 grammi, con il notevole supporto di Simona Grasso, Alberto Mariani e Mara Dotti che hanno contribuito all’attivazione di questa iniziativa. Il locale è gestito da 6 giovani con sindrome di Down come Alessandro Amato che si occupa di servire i clienti nel settore della panetteria, Gabriele Festa invece lavora nell’angolo Bar, si occupa inoltre di prendere le ordinazioni e servire i tavoli del ristorante. Simone Guerini è addetto alla cucina, ed è lui a preparare il pane e altre pietanze. Micol Pietroboni invece è responsabile di sala e insieme a Luca Gargioni gestiscono l’allestimento della sala e dei tavoli. Infine in laboratorio al reparto lavaggio è impegnato anche Edoardo Fracassi.
Tra le altre esperienze simili ricordiamo il Ristorante Cà Moro a Livorno ( in collaborazione con AIPD di Livorno), la Locanda dei Girasoli, la Trattoria degli Amici a Roma e la Locanda Alla mano a Milano.
Clicca QUI per vedere il servizio delle Iene sul locale “21 grammi” andato in onda il 17 Aprile 2016
Clicca QUI per vedere il servizio del “21 Grammi” in onda l’11 Marzo 2016 durante la trasmissione della Vita in diretta di Rai1.

Vogliamo che il 1° Maggio sia anche la nostra festa! #DOWNLAVORO

COMUNICATO STAMPA

Ogni anno in molti Paesi del mondo viene festeggiata la giornata del 1°Maggio, la Festa dei lavoratori, per ricordare l’impegno e i traguardi raggiunti dai lavoratori in campo economico e sociale.
La festa ricorda le battaglie operaie e la lotta per ottenere il diritto ad avere un lavoro per tutti.

L’Associazione Italiana Persone Down sostiene l’ingresso delle persone con sindrome di Down nel mondo del lavoro, ponendosi da molti anni l’obiettivo di individuare percorsi di inserimento professionale, formare personale specializzato per l’accompagnamento e il tutoraggio sul posto di lavoro, realizzare progetti concreti di inserimento in azienda.
Da persone con disabilità intellettiva da “tenere occupate” ad adulti lavoratori: questo è il cambiamento d’immagine delle persone con sindrome di Down che finalmente inizia a prendere forma nell’opinione pubblica e soprattutto tra le aziende che hanno iniziato ad assumere e conoscere lavoratori con sindrome di Down.
Il programma “Hotel 6 Stelle” di Rai3 nel 2013-2014 ha sensibilizzato molte aziende e grazie al lavoro di AIPD a seguito di questo e il progetto “Lavoriamo in rete” nelle regioni del sud, nel 2015-2016, sono state realizzate 13 assunzioni e 112 tirocini, oltre a 24 stage brevi e 24 tirocini all’estero. Nel complesso sono state 173 le esperienze lavorative avviate in questi 2 anni.
“A questi lavoratori speciali e a quelli che verranno l’AIPD dedica la Festa dei lavoratori. Persone tra le persone, lavoratori tra i lavoratori: così si realizza la vera inclusione” dice Anna Contardi coordinatrice nazionale di AIPD.
Guarda il video #DOWNLAVORO  realizzato dall’AIPD in occasione del 1°Maggio:


Vedi QUI i video della campagna AIPD #DOWNLAVORO degli anni scorsi


Progetto “Lavoriamo in rete” nei territori del Sud

COMUNICATO STAMPA di AIPD Napoli
Locandina
FASE CONCLUSIVA DEL PROGETTO “LAVORIAMO IN RETE” PERCORSI DI INSERIMENTO LAVORATIVO NEI TERRITORI DEL SUD.
IL 27 aprile 2016 EVENTO DI SENSIBILIZZAZIONE DEL PROGETTO.
La fase conclusiva del progetto verrà presentata il 27 aprile 2016 alle ore 16,00 presso la sala multimediale “G. Nugnes” del Consiglio Comunale in via G. Verdi 35, 80133 Napoli, dove interverranno i Presidenti delle sezioni AIPD di Napoli e Caserta Immacolata Esposito e Maria Giovanna Gionti, i referenti del progetto Stefano Salvia AIPD Napoli e Giovanni Verdone AIPD Caserta, ed i referenti dell’AIPD Nazionale dott. Andrea Sinno e dott.ssa Monica Berarducci che illustreranno il percorso di inserimento lavorativo effettuato da tre persone con la sindrome di Down di Napoli e Caserta, Emmanuela Nuzzolese, Monica Margheron e Giulia Sauro.
Secondo un’indagine condotta dall’AIPD, nel 2013, in 43 delle proprie sezioni, su 1.026 persone maggiorenni con sindrome di Down, solo 125 (il 12%) lavorano con un regolare contratto. L’obiettivo del progetto, che ha coinvolto complessivamente 35 persone con sindrome di Down di età compresa tra i 18 e i 30 anni, le loro famiglie, 13 operatori, aziende ed enti locali, è stato quello di favorire l’integrazione lavorativa e realizzare percorsi di orientamento ed avviamento al lavoro. Il progetto è iniziato nel gennaio 2015 con una durata di 18 mesi ed è stato interamente finanziato dalla FONDAZIONE CON IL SUD, la fase dell’orientamento è solo una di quelle in cui si articola il progetto che prevede anche la formazione per operatori, la sensibilizzazione del mondo aziendale ed istituzionale, l’attivazione della rete territoriale, il sostegno ed informazione sul tema del lavoro alle famiglie e la creazione di un database online.

La Paddlemania e l’AIPD di Roma insieme per divertirsi

Dal 26 aprile all’8 maggio 2016 ci sarà lo Spring Cup, torneo di Paddle, presso l’Area Sporting Club di via della Mendola 288. Il Paddle, è una disciplina sportiva simile al tennis con un campo di gioco con dimensioni inferiori, una via di mezzo tra lo squash e il tennis.
A tal proposito il 1°maggio 2016 si terrà un incontro di Paddle dedicato alle famiglie e ai ragazzi dell’AIPD Roma, con lo scopo di far conoscere  in questa nuova disciplina con la collaborazione di istruttori.
Questa iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione dell’AIPD Roma e la Paddlemania.
Durante l’incontro del primo maggio saranno presenti Paolo Bonolis, l’ex calciatore della Roma Vincent Candela, i giornalisti Paolo Cecinelli e Francesco Giorgino, gli schermidori Valerio Aspromonte e Stefano Pantano e l’ex concorrente del “Grande Fratello” Ascanio Pacelli. Questi testimonial giocheranno coi ragazzi dell’AIPD sia il 1° maggio che in un torneo di beneficenza previsto a dicembre. Da settembre, la Paddlemania avvierà corsi gratuiti di un’ora a settimana, per i ragazzi dell’Associazione e i loro familiari. 

«Quella del Paddle – ha detto il presidente della sezione capitolina dell’AIPD, Catello Vitiello, nel corso della conferenza stampa di presentazione – è un’opportunità che vogliamo sfruttare appieno per continuare nella nostra opera, ossia evitare la ghettizzazione delle persone con sindrome di Down. E questa disciplina sportiva, nuova e in continua crescita, ci consentirà di allargare i nostri ambiti»

Raccolta fondi per il progetto “Lido Onda Libera”

A Scansano Jonico, in provincia di Matera, il “Lido Squalo Beach”, lo stabilimento balneare sequestrato e confiscato alla mafia cambia nome in “Lido Onda Libera”. La cooperativa “Onda libera” promossa da Uisp (Unione italiane sport per tutti) e da AIPD Matera, in collaborazione con Libera, ha avviato una raccolta fondi pari a 5mila euro: questa campagna di crowfounding si sviluppa attraverso il finanziamento online con lo scopo di aprire il lido a giugno 2016, renderlo accessibile a tutti, realizzando anche nuove iniziative. Il progetto prevede il coinvolgimento di due persone con sindrome di Down.
Per sostenere il progetto “Lido Onda Libera” cliccare sul sito Eppela: una volta entrati potete registrarvi e fare la vostra donazione.

 

 

 

 

ISEE, non solo la rettifica

Solo pochi giorni fa avevamo pubblicato la notizia con la quale informavamo circa la risposta dell’INPS alle richieste dei cittadini di ricalcolare l’ISEE alla luce delle sentenze del Consiglio di Stato, escludendo quindi tra i redditi le provvidenze economiche di invalidità civile.

Esiste ora anche una nuova possibilità che è quella della “Contestazione”: entrando nella propria pagina INPS si può “ripescare” l’ISEE 2015, procedere con l’azione della contestazione e ottenere in tempo reale il nuovo calcolo.

 

Adria Special Games: al via la prima edizione con l’organizzazione di CoorDown e SporT21 Onlus

COMUNICATO STAMPA COORDOWN

Si svolgerà a Bibione, in provincia di Venezia, dal 23 al 25 aprile, la prima edizione degli Adria Special Games, manifestazione sportiva riservata a persone con disabilità intellettiva e relazionale.
Gli atleti, che arrivano da ogni angolo d’Italia, si cimenteranno in undici differenti discipline secondo i regolamenti tecnici delle Federazioni di riferimento, adattati alle persone con disabilità. In particolare, il programma della manifestazione prevede sei discipline ufficiali (bocce, tennis, tennis tavolo, mini golf, canoa, beach volley), una sperimentale (badminton) e quattro dimostrative (judo, karate, tiro con l’arco, beach tennis) oltre alla Coppa Italia di calcio a 5 categoria C21.
Una grande festa di sport che vedrà la partecipazione anche di tanti volontari, accompagnatori e familiari e il coinvolgimento logistico del Camping Capalonga che metterà a disposizione, in esclusiva, l’intera struttura ricettiva a supporto di tutte le discipline sportive praticate. Lo staff di animazione del camping inoltre supporterà l’evento con spettacoli, attività di intrattenimento e assistenza operativa.
Lo sport diventa così una bellissima occasione di integrazione e uno strumento concreto per combattere pregiudizi e costruire una reale cultura della diversità. Tutte le discipline praticate consentiranno ai ragazzi, attraverso una sana competizione, di dimostrare quali siano le loro reali capacità e le loro attitudini. Proprio come chiunque altro, gli atleti con disabilità intellettiva sono in grado di confrontarsi in contesti competitivi sulla base di performance misurabili e di raggiungere risultati sportivi spesso sorprendenti.

Per informazioni:
CoorDown Onlus
Sede Operativa – Via Alessandro Volta 19/4 – 16128 Genova
Tel. 010 5705461 – Fax 010 5956693
e-mail : segreteria@coordown.it – www.coordown.it

La guida AIPD e l’affluenza al Referendum

In occasione del Referendum sulle trivellazioni svoltosi il 17 aprile 2016, l’affluenza di persone con sindrome di Down che ha partecipato al voto è stata notevole. Un traguardo importante raggiunto dall’AIPD che con la realizzazione della guida elettorale, ad alta comprensibilità, lanciata nell’ambito del progetto “Diritto ai Diritti“, ha permesso a molte persone con sindrome di Down e non, di poter esprimere consenso o dissenso sulla proposta del Referendum.

Tre medaglie d’oro per Christian

Nel giorno del suo compleanno, Christian socio dell’AIPD di Lecce ha conquistato tre medaglie d’oro nei 100 mt. rana, nei 50 mt. dorso e nei 50 mt. stile libero alle gare regionali di nuoto organizzate dalla FISDIR, presso la  piscina della Marina Militare a Brindisi. Con impegno e passione Christian ha raggiunto questo traguardo anche con la collaborazione dell’istruttrice Rosalba Favale della piscina ICOS di Lecce, che lo ha allenato.

 

Incontro all’AIPD di Livorno

L’AIPD di Livorno organizza un incontro sul tema “Bumetanide. Da una ricerca italiana una speranza per le Persone Down?”, che si svolgerà sabato 16 aprile 2016 a partire dalle ore 9,30 a Livorno presso il Parco del Mulino. Relatrice la dott.ssa Laura Cancedda, ricercatrice Telethon Dulbecco Institute.

Ancora uno stage presso il Corpo Forestale

A pochi giorni di distanza dall’avvio dell’ultimo stage che sta coinvolgendo tre giovani dell’AIPD di Latina, oggi si avvia un’altra esperienza nata anch’essa dalla collaborazione tra AIPD e Corpo Forestale dello Stato.
Dal 13 aprile 2016 e fino al 29 giugno, il mercoledì e il sabato dalle 8.00 alle 13.00 sei ragazzi con sindrome di Down dell’AIPD di Cosenza – Laura Gigliotti, Michele Minniti, Vitangelo Morea, Marina Rocca, Mattia Tavernise e Adriana Torchiaro  – inizieranno un’esperienza presso la riserva naturale di Cupone.
Tre dei sei giovani frequenteranno lo stage nella sola giornata del sabato perchè impegnati con la scuola durante la settimana.

ISEE, possibile richiedere la rettifica della DSU

I cittadini titolari di provvidenze economiche ricevute per il loro stato di invalidità civile, cecità e sordità, risultanti nella dichiarazione ISEE come redditi – in base a quanto stabilito dal DPCM 159/2013, possono richiedere la correzione dello stato reddituale compilando il modulo FC3, entrando sul sito INPS nella propria pagina riservata, se in possesso di PIN, o rivolgendosi al CAF attraverso il quale hanno presentato a suo tempo l’ISEE stesso.

Tale indicazione arriva direttamente dall’INPS, in risposta alla richiesta di rimodulare l’ISEE da parte dei cittadini interessati,  alla luce di quanto disposto dalle sentenze del TAR Lazio e confermato dal Consiglio di Stato (si veda qui). Lo stesso INPS sostiene di aver informato con note i ministeri coinvolti e di essere in attesa di riscontro.

Un nuovo stage presso il Corpo Forestale dello Stato

Prosegue la collaborazione tra AIPD e il Corpo Forestale dello Stato.
Da oggi, 11 aprile 2016 e per tutta la settimana, tre giovani con sindrome di Down della Sezione AIPD di Latina saranno impegnati presso la riserva naturale de “Il Fogliano“.
Il gruppo – Paolo Manauzzi, Federico Morgagni, Federica Padovano e l’operatrice Martina Pirro – sarà impegnato 3 ore al giorno, i ragazzi aiuteranno gli operatori del Corpo Forestale a sistemare le tabelle e il percorso del giardino interno del Fogliano dove sono organizzate le visite guidate per le scuole ed i gruppi.

In programma due ulteriori settimane a maggio (presso il parco di Cerasella a Sabaudia dove si trovano la scuderia ed i cavalli del Corpo Forestale, in questo caso la mansione sarà di accudire le scuderie ed i cavalli) e a giugno.

Qui i link alle altre esperienze di collaborazione tra AIPD e Corpo Forestale:
http://aipd.it/volontari-per-la-natura-castel-volturno/
http://aipd.it/riservamica-la-giornata-del-corpo-forestale-con-i-ragazzi-di-aipd/
http://aipd.it/volontari-aipd-nel-corpo-forestale/
http://aipd.it/al-via-seconda-tappa-della-collaborazione-tra-aipd-e-corpo-forestale/
http://aipd.it/lesperienza-di-aipd-e-corpo-forestale-oggi-in-onda-su-rai-3/

Katie Meade testimonial della linea “Fearless” di Beauty & Pin-Ups

Katie Meade ha 32 anni ed  è la prima donna con sindrome di Down ad aver prestato il suo volto per la campagna “Fearless Hair Rescue Treatment”. La campagna è stata ideata dal marchio Beauty & Pin-Ups per pubblicizzare la nuova linea di maschere ristrutturanti per capelli con il tentativo da parte degli ideatori pubblicitari di abbattere gli stereotipi comuni sul mondo della moda e della bellezza, celebrando un nuovo modello di donna, che riconosca la bellezza femminile in tutte le sue espressioni.
Katie posa senza paura, come il nome dei prodotti di bellezza”Fearless”: infatti è proprio durante gli scatti che emerge tutta la personalità e la grinta della modella nei panni di una classica pin-up americana degli anni ’30. Katie posa davanti alle macchine fotografiche, senza timore con una semplice t-shirt nera sulla quale c’è scritto fearless e un paio di jeans, mostrandosi a suo agio. La passione per il trucco e per la moda le è stata trasmessa dalle sorelle che le hanno insegnato molto. La stessa protagonista afferma : “Ogni giorno è un buon giorno per sentirsi felici. Sentirsi bene, ti fa più bella!

Sgombero dei locali all’Aipd di Caserta

Comunicato Stampa dell’AIPD di Caserta

La sezione di Caserta dell’Associazione Italiana Persone Down è nata nel 1989 grazie ad un piccolo gruppo di genitori.
In tutti questi anni ha svolto una grande attività di inclusione delle persone con Sindrome di Down e di supporto alle loro famiglie.
Inclusione vuol dire rendere queste persone parte di tutti i settori della società, con diritti e doveri: dalla scuola, all’ambito lavorativo, al tempo libero, fino ad arrivare alla maggiore autonomia possibile per tutti.
Nella nostra associazione tutti i giorni si svolgono attività rivolte ad ogni fascia di età, a partire dalla prima infanzia,proseguendo poi con l’adolescenza, per cui sono predisposti percorsi di educazione all’Autonomia. Ed infine, giunti all’età adulta , (18 ai 38 anni), l’autonomia, anche quella abitativa, diventa davvero una missione possibile!
L’Associazione Italiana Persone Down, investe sull’autonomia perché sa che questo si traduce in una migliore qualità della vita delle Persone con Sindrome di Down e in costi minori per i servizi sociali.
Fino a ieri, pensavamo di essere compresi anche dagli enti locali, come il Comune di Caserta, che 26 anni fa ci ha concesso, in comodato d’uso gratuito, la sede di Via Ferrarecce N. 197 in cui abbiamo tuttora la possibilità di costruire un futuro dignitoso per le persone con Sindrome di Down. Purtroppo abbiamo appreso che non possiamo più farlo, dato che il dirigente del Settore Patrimonio ci ha notificato l’ordinanza di liberare i locali dell’Associazione entro il termine di 15 giorni.
Da questo momento circa 90 famiglie perderanno ogni tipo di fiducia verso la possibilità di realizzare il futuro dei loro figli con Sindrome di Down e tutto questo, è conseguenza , seppur indiretta, delle condizioni di dissesto finanziario in cui si trova il Comune di Caserta.
In qualità di genitore e anche di presidente della sezione di Caserta dell’Associazione Italiana Persone Down, mi domando: un ente cardine come il Comune , non ha per primo , il dovere e la responsabilità di tutelare le persone con disabilità? Ha il compito di supportare le associazioni che se ne occupano oppure di ostacolarle?

Caserta, 31 Marzo 2016 Maria Giovanna Gionti
Presidente AIPD sezione di Caserta

Guida al referendum del 17 aprile 2016

COMUNICATO STAMPA AIPD

Da oggi è online sul nostro sito il banner “Referendum 17 aprile 2016, IL TUO VOTO CONTA!
Si tratta di una iniziativa realizzata nell’ambito del progetto “Diritto ai diritti” ed è l’ultimo degli strumenti fin qui prodotti da AIPD per permettere alle persone con sindrome di Down di esercitare consapevolmente il proprio diritto di voto.
Ricordiamo infatti che tutte le persone, anche chi ha una disabilità intellettiva e anche chi sia stato interdetto – conserva il proprio diritto di voto; per le informazioni legislative rimandiamo alla scheda n. 9 “Diritto di voto” visibile sul sito AIPD nella pagina “Diritti” e curata dal Telefono D.

Nella pagina dunque è possibile leggere la Guida al referendum, scritta in alta leggibilità; la guida ha l’obiettivo di spiegare, in termini semplici e accessibili, cosa viene chiesto ai cittadini di votare, le conseguenze della vittoria dei SI, le conseguenze della vittoria dei NO (QUI   è possibile vedere il facsimile della scheda elettorale, scaricata dal sito del comune di Piacenza).

Nella stessa pagina è poi possibile rispondere ad un breve questionario online, per esprimere un parere sulla effettiva accessibilità della guida.

“Lavoriamo in rete”, seminario di formazione per le sezioni AIPD del Sud

A Napoli, dal 3 al 5 aprile 2016, si terrà il seminario di formazione e valutazione finale per 8 operatori AIPD delle regioni Sicilia (Termini Imerese), Campania (Napoli e Caserta), Calabria (Reggio Calabria, Catanzaro e Cosenza) e Sardegna (Oristano), una delle ultime azioni previste nell’ambito del progetto “Lavoriamo in rete” (finanziato dalla Fondazione CON IL SUD, che terminerà il 30 giugno 2016). L’incontro, tenuto da Monica Berarducci e Andrea Sinno, responsabili dell’iniziativa a livello nazionale, costituisce un’ulteriore occasione di formazione e confronto sui temi della normativa e del lavoro con famiglie, potenziali lavoratori e aziende, oltre che un momento di supervisione e valutazione del progetto e delle azioni finora realizzate.
La parte conclusiva del seminario sarà centrata sull’organizzazione dei Servizi di Inserimento Lavorativo (SIL) presso le sezioni e sulla progettazione di futuri interventi al termine del progetto (programma).
Nel mese di marzo, lo stesso corso intensivo è stato effettuato a Nardò ed ha coinvolto gli altri operatori del progetto delle regioni Puglia e Basilicata.

Giornata Nazionale delle persone con disabilità intellettiva

“Un Paese è più ricco se percepisce le diversità come fattore di ricchezza. L’Italia, all’avanguardia nell’inclusione, deve impegnarsi nel renderla effettiva a scuola e sul lavoro”. Con queste parole il Presidente Mattarella ha concluso l’incontro che si è tenuto al Quirinale stamattina con le persone con disabilità intellettiva, le loro famiglie e le associazioni che le rappresentano (FISH, FAND, AIPD, ANGSA e ANFFAS), trasmesso in diretta su Rai Uno e condotto da Flavio Insinna.
La celebrazione della Giornata Nazionale delle Persone con Disabilità Intellettiva è stata occasione per dare voce alle esigenze inascoltate dei 2 milioni di persone con disabilità intellettiva e sollecitare impegni per il futuro.

Tanti i temi che sono emersi dalle testimonianze e gli interventi, dal diritto all’autodeterminazione alla scelta di una vita autonoma e fuori dalle mura domestiche anche quando i genitori sono ancora in vita (il “dopo di noi” diventi “il durante noi” pur con il supporto di una rete di servizi efficienti e operatori preparati), dalla diagnosi precoce ad una efficace presa in carico assicurata in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale, superando così le disparità nei servizi che ancora oggi rendono diverso l’avere una disabilità in una città piuttosto che in un’altra. Risorse scarse e differenze di trattamento creano disuguaglianze non accettabili, che ostacolano il percorso di cittadinanza e inclusione. La disabilità non è una malattia, tantomeno un problema del singolo individuo o dei suoi familiari, ma un tema che riguarda tutti. Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, prendendo atto della situazione attuale degli interventi previsti per le persone con disabilità in italia – “Un Paese a macchia di leopardo che rende disabili 2 volte e delega alle famiglie il ruolo di cura” – impegna il Governo a integrare sanità e assistenza e a rivedere i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) con cadenza annuale.

Significative le testimonianze di persone con disabilità e di loro familiari: Francesca Stella e Serena Amato hanno letto la “Dichiarazione di Roma per la promozione ed il sostegno dell’auto-rappresentanza in Italia ed in Europa” che hanno poi consegnato nelle mani del Presidente Mattarella, Agnese Bucciarello, giovane con sindrome di Down che ha svolto nel passato uno stage presso i giardini e le cucine del Quirinale, ha raccontato  la sua esperienza che l’ha portata oggi a lavorare con regolare contratto presso un fast food di Roma; Gabriele Naretto, musicista ipovedente con autismo ha eseguito due brani al pianoforte; Sonia Zen e la scrittrice Clara Sereni, madri di ragazzi con disabilità intellettiva hanno portato le loro testimonianze di fatica e orgoglio; Nicole Orlando, plurimedagliata atleta paralimpica e oggi personaggio televisivo impegnata nella trasmissione “Ballando con le stelle”, già citata proprio dal presidente Mattarella nel discorso di fine anno tra le donne eccellenti del 2015 propone a tutti: “Andare avanti e mollare mai. Vietato dire non ce la faccio”.

Nell’incontro coi Presidenti delle Associazioni tenutosi prima della manifestazione, questi hanno consegnato un documento unitario al Presidente della Repubblica.

Per vedere la diretta della Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva al Quirinale cliccare QUI

 

Il 30 marzo a Palazzo del Quirinale la Giornata Nazionale delle persone con disabilità intellettiva

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

La Giornata, organizzata dalla stessa Presidenza della Repubblica in collaborazione con le Federazioni Fish (Federazione Italiana Superamento Handicap) e Fand (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità) e con le Associazioni Anffas Onlus (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), Angsa Onlus (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) ed AIPD Onlus (Associazione Italiana Persone Down), maggiormente rappresentative a livello nazionale delle disabilità intellettive, avrà lo scopo di accendere i riflettori sulle condizioni di vita, le opportunità ed i diritti, ma anche le discriminazioni, che riguardano nel nostro Paese oltre 2 milioni di persone, ancora troppo spesso relegate all’invisibilità.
Sono infatti oltre 2 milioni le persone con disabilità intellettive che vivono in Italia e che, insieme alle loro famiglie, sperimentano situazioni di discriminazione, esclusione e deprivazione, attenuata spesso solo grazie all’intervento delle famiglie e dei servizi che le stesse famiglie auto-organizzandosi tentano, non senza crescenti difficoltà, di assicurare.
Ciò pur in presenza di tante leggi, alcune tra le migliori a livello europeo e mondiale, tra cui senz’altro spicca la Legge n. 18 del 2009 che ha ratificato la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.
Le esperienze, i dati e le evidenze culturali e scientifiche, le tante buone prassi esistenti indicano chiaramente la necessità di sostegni personalizzati, precoci e tempestivi, ma soprattutto incardinati all’interno di un progetto globale di vita, che coinvolga l’intero nucleo famigliare, per garantire alle persone con disabilità intellettiva il rispetto dei diritti fondamentali in tutte le aree della vita: salute, scuola, lavoro, vita indipendente e di relazione, solo per citarne alcuni.
E proprio grazie a questi sostegni, insieme ad un cambiamento culturale ed alla presenza ed impegno costante da parte delle Istituzioni e della comunità tutta, è possibile squarciare il velo del pregiudizio e dello stigma che vede ancora le persone con disabilità come pesi e non come persone e cittadini che possono e devono portare un contributo nelle Comunità in cui vivono.
Grande soddisfazione, pertanto, da parte delle Organizzazioni coinvolte per questa straordinaria Giornata che vedrà la partecipazione delle persone con disabilità e loro familiari provenienti da tutta Italia ed un susseguirsi di diverse testimonianze attraverso la voce dei diretti protagonisti e dei loro famiglie: una lavoratrice con la sindrome di down, un pianista con autismo, una famiglia, una giornalista e scrittrice, due giovani con disabilità intellettiva che presenteranno la “Dichiarazione di Roma sulla promozione dell’auto-rappresentanza in Italia ed in Europa”, saranno chiamati a rappresentare le persone con disabilità intellettiva di tutta Italia davanti al Capo dello Stato in un evento la cui conduzione sarà affidata a Flavio Insinna e che sarà trasmesso in diretta su Rai 1 dalle ore 10.55 alle ore 12.00.
Prima dell’evento una delegazione composta dai Presidenti Nazionali delle Organizzazioni coinvolte sarà ricevuta dal Presidente Mattarella per rappresentare quali sono le principali criticità con cui le persone con disabilità ed i loro familiari quotidianamente convivono. Ma anche affermare che a condizioni idonee le persone con disabilità potrebbero essere compiutamente Cittadini delle e nelle proprie comunità.

Le urgenze da garantire, in tale contesto, sono:
Piena e concreta attuazione della convenzione ONU
Una maggiore attenzione alle politiche di inclusione e pari opportunità
Rendere praticabili i progetti di vita delle persone
Dopo di noi e durante noi: con risorse e norme coerenti
Livelli essenziali di assistenza per i disturbi dello spettro autistico
Qualità dell’inclusione scolastica
Inclusione lavorativa e promozione dell’occupabilità

NON VOGLIAMO PIÙ ESSERE CONSIDERATI PESI MA PERSONE E CITTADINI PIENAMENTE INCLUSE NELLA SOCIETÀ!

Uscito il secondo articolo di “eSportAbile”: la rubrica firmata Bed&Care

Sul portale turistico solidale “Bed&Care” che promuove e sostiene il turismo accessibile è uscito il secondo articolo della rubrica “eSportAbile”:realizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto Paralimpico (Finp): un articolo che aiuta a comprendere quale sia la situazione sull’accessibilità degli impianti sportivi natatori in Italia per persone con diversi tipi di disabilità, grazie all’intervista a Roberto Valori, Presidente della Finp.

 

AIPD Vulture assegna 3 borse di studio

Si è svolta il 19 marzo, all’Auditorium della scuola media Berardi di Melfi l’assegnazione di 3 borse di studio della terza edizione del concorso promosso dall’Associazione Italiana Persone Down sezione Vulture.
Il concorso ha coinvolto circa 400 studenti di 14 istituti dell’intero Vulture che si sono cimentati in elaborati di vario genere (testi in prosa, video multimediali, rappresentazioni grafiche) sul tema della diversità.
Durante la cerimonia sono intervenuti  il Prof. Vincenzo Giuliano, garante regionale dell’infanzia e dell’adolescenza, Aurelio Pace, consigliere regionale, e Suor Cristina, religiosa con sindrome di Down che ha raccontato la sua testimonianza di vita e di fede.

 

Un nuovo tirocinio all’AIPD di Oristano

Dopo aver svolto un’esperienza lavorativa presso il McDonald, Antonello Spiga della sezione di Oristano, ha iniziato un nuovo tirocinio, retribuito, di tre mesi prorogabili, con la possibilità di inserimento lavorativo ai sensi della L68/99. Antonello è impegnato presso l’Hotel Mistral2, come aiuto cuoco e svolge diverse mansioni tra le quali la preparazione pasti, il servizio mensa e il riordino dei locali. Antonello ha partecipato al seminario di orientamento al lavoro realizzato a Roma a novembre dall’AIPD Nazionale, grazie al contributo della Tavola Valdese.

Pillole di Accessibilità: in uscita il terzo articolo

Sul portale turistico solidale “Bed&Care”che promuove e sostiene il turismo accessibile è uscito il terzo articolo della campagna “Pillole di Accessibilità”.
Bed&Care stavolta ha realizzato un articolo in collaborazione con Be&Able società cooperativa ONLUS. In questa “Pillola di Accessibilità” si parla del modo in cui una persona con autismo vive l’attesa al ristorante, fornendo ai destinatari del settore dell’accoglienza suggerimenti e consigli pratici.
Potete trovare Bed&Care su Facebook, Twitter e LinkedIn

 

Aviva Community Fund- I risultati

Nell’ambito dell’iniziativa AVIVA Community Fund, l’Associazione Italiana Persone Down ringrazia tutti i suoi sostenitori aver votato il progetto“Lavoriamo in rete” finanziato dalla Fondazione con il Sud, per l’inserimento lavorativo di 8 ragazzi delle sezioni del Sud, avendo contribuito a raggiungere 5.182 voti. La gara è stata davvero dura con un totale di oltre 1 milione di votazioni effettuate e oltre 500 progetti presentati. Per quanto sia stato prezioso il vostro impegno, il progetto non ha ricevuto abbastanza voti per accedere alla fase finale. Grazie a tutti per la collaborazione!

Mostra pittorica di Lucio Piantino

Sabato 19 marzo alle ore 11.00 presso l’Art Forum Würth Capena (Rm) ci sarà l’inaugurazione di una mostra dedicata a un giovane e talentuoso artista brasiliano con sindrome di Down: Lucio Piantino. L’evento si svolge sotto il patrocinio morale dell’Ambasciata del Brasile a Roma.
Cliccare qui per ulteriori informazioni

 

World Down Syndrome Day 2016

A global video journey promoting inclusion of people with Down syndrome, “My Friends, My Community” features interviews with children from around the world talking about their lives, friendships and aspirations. Please view and share the preview #MyFriendsMyCommunity VIDEO.
Let’s change the way we look at people with Down syndrome, and see them the way they see themselves. As people who want to realise their potential and have meaningful, beautiful lives.
Please view and share the VIDEO’S COORDOWN #HowDoYouSeeMe for 21March 2016.

Un video globale per promuovere l’inclusione sociale delle persone con sindrome di Down,“I miei amici, la mia comunità”, con le interviste dei bambini di tutto il mondo che parlano della loro vita, amicizie e aspirazioni. Guarda e condividi il VIDEO di #MyFriendsMyCommunity.
Possiamo cambiare il modo in cui guardiamo le persone con sindrome di Down e guardarle come loro si vedono. Come persone che vogliono esprimere il loro potenziale e avere vite bellissime e significative.
Guarda e condividi il VIDEO del CoorDown #HowDoYouSeeMe realizzato in occasione del 21 Marzo 2016.

WDSD 2016 #MyFriendsMyCommunity– Scopri qui ogni giorno una nuova storia

Puoi leggere QUI tutti gli eventi AIPD promossi sul territorio per celebrare la Giornata Mondiale  

 

 

 

Avvio di un nuovo tirocinio all’AIPD di Lecce

Oggi 15 marzo 2016, Federica DAmblè della sezione di Lecce, inizia un tirocinio formativo di tre mesi, con Convenzione al Centro per l’impiego di Lecce. Federica lavorerà tre giorni a settimana, dalle 8.30 alle 12.30 presso il salone di parrucchiere “Mello Antonio” che si trova a Monteroni di Lecce. Federica svolgerà il compito di assistere il parrucchiere durante il taglio e nell’impiego di trattamenti per capelli; svolgerà inoltre le pulizie dell’ambiente lavorativo tra un taglio e l’altro. L’inserimento è stato reso possibile grazie al progetto “Lavoriamo in Rete” il quale è stato finanziato dalla Fondazione con il Sud.

A Nardò incontro di formazione sul progetto “Lavoriamo in rete”

È in corso dal 13 al 15 marzo 2016, presso la sezione di Lecce, il seminario di formazione e valutazione finale per 5 operatori della regioni Puglia (Lecce, Bari, Foggia) e Basilicata (Potenza e Matera), una delle ultime azioni previste nell’ambito del progetto “Lavoriamo in rete” (finanziato dalla Fondazione CON il Sud, che terminerà il 30 giugno 2016). L’incontro, tenuto da Monica Berarducci e Andrea Sinno, responsabili dell’iniziativa a livello nazionale, costituisce un’ulteriore occasione di formazione e confronto sui temi della normativa e del lavoro con famiglie, potenziali lavoratori e aziende, oltre che un momento di supervisione e valutazione del progetto e delle azioni finora realizzate. La parte conclusiva del seminario sarà centrata sulla progettazione di futuri interventi al termine del progetto (programma).
A conclusione dell’incontro (il 15 marzo alle ore 17) si terrà, presso la Sala della Provincia di Foggia, una Conferenza Stampa sul tema dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down, ulteriore occasione di sensibilizzazione e confronto sul territorio (locandina).
Nel mese di aprile, lo stesso corso intensivo verrà effettuato a Napoli e coinvolgerà le altre sezioni partecipanti al progetto (Campania, Sardegna, Calabria e Sicilia), per un totale di 8 operatori.

Convegno Nazionale sull’invecchiamento delle persone con Sindrome di Down

Il 15 marzo 2016 a Milano si terrà il “Convegno Nazionale sullinvecchiamento delle persone con Sindrome di Down in Italia con i risultati del Progetto Nazionale Dosage” (per maggiori informazioni cliccate qui), organizzato dalla Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, Milano, con la collaborazione della Fondazione Lejeune, Parigi ANFASS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e dell’ AIPD (per l’associazione sarà presente Paola Gherardini).
Durante questo Convegno sarà affrontato il tema che riguarda la relazione tra disabilità e invecchiamento con riferimento alle persone con sindrome Down.
Saranno presentati i risultati del Progetto Dosage coordinato dalla Fondazione IRCCS Besta in collaborazione con le associazioni italiane di familiari e persone con SD: questo Progetto ha lo scopo di definire la creazione di un modello di vita specifico per le persone con SD anziane.
I risultati saranno fonte di dibattito durante il Convegno proprio per capire la relazione tra disabilità e invecchiamento con riferimento alle persone con sD e come nel corso degli ultimi anni, l’allungamento e il miglioramento della qualità della vita hanno condotto all’aumento della popolazione anziana e a un aumento delle persone con disabilità.

La partecipazione è gratuita e l’iscrizione è obbligatoria ai fini organizzativi.

 

 

 

 

Conclusa l’Assemblea Annuale Soci AIPD 2016

COMUNICATO STAMPA

Roma 13 Marzo 2016 – Si è appena conclusa l’Assemblea Annuale Soci dell’Associazione italiana Persone Down presso il Centro Congressi dell’Hotel Villa Aurelia a Roma. Durante la prima giornata è stato presentato il Bilancio Sociale 2015 e il programma delle attività aggiornato al 2016: sono state presentate  le iniziative svolte dai servizi dell’associazione come Telefono D (servizio di consulenza telefonica sulla sindrome di Down),  Osservatorio Scolastico (informazione e consulenza specialistica a famiglie, insegnanti e operatori riguardo alle tematiche dell’inclusione scolastica), Osservatorio sul mondo del lavoro (promuovere l’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down e offrire consulenza in merito alle Sezioni AIPD), Autonomia (coordinamento ed il supporto alle attività delle Sezioni locali rispetto ai Percorsi di Educazione all’Autonomia), Ufficio Stampa.
Particolare attenzione ha riscosso il progetto “Diritto ai Diritti” nell’ambito della partecipazione attiva alla vita sociale e politica di adulti con sindrome di Down che ha visto, il 3 dicembre 2015, giovani con sdD coinvolti in un flash-mob, in 14 piazze italiane per richiamare l’attenzione sull’esigibilità del proprio diritto di voto, e le molte iniziative nell’ambito del mondo del lavoro, che hanno visto nel 2015 l’avvio di 91 inserimenti promossi e seguiti da AIPD in Italia. Tra i programmi futuri una particolare attenzione alla cura dell’alimentazione, con un coinvolgimento sempre più consapevole dei protagonisti, sarà portata avanti col progetto “Sani e Belli. L’attenzione alla cura e alla salute delle persone con sindrome di Down”. Con la tavola rotonda “Anche io lavoro. L’inserimento lavorativo dopo Hotel 6 stelle” con la partecipazione di 4 lavoratori con sindrome di Down si è chiusa la I° giornata.
Nella II° giornata si è discusso sul tema della residenzialità delle persone con sindrome di Down: tema particolarmente importante vista la presenza ormai del 60% di adulti nella popolazione con SdD e nei soci AIPD. E’ stato eletto il nuovo presidente dell’ AIPD, Paolo Grillo e tutto il consiglio di amministrazione. Ha seguito l’assemblea straordinaria per la modifica dello Statuto, nella logica di un ampliamento degli scopi ed un aggiornamento del linguaggio e del quadro legislativo di riferimento, in cui non poteva mancare la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, ratificata nel 2009 dall’Italia e approvata dall’ONU nel 2006. Nello Statuto, una nuova apertura anche all’affiliazione di altri organismi che si occupano di persone con sdD ha evidenziato l’apertura di AIPD alla condivisione delle proprie esperienze e know-how.

IV congresso ibero-americano sulla sindrome di Down

“Diritto al futuro, un futuro di diritti”, questo il titolo del IV congresso ibero-americano in programma a Salamanca dal 16 al 18 marzo 2016. L’evento è organizzato dalla Federacion Iberoamericana de sindrome de Down, da Down Espana e dall’Instituto Universitario de integracion en le comunidad dell’Università di Salamanca.
Nella giornata di giovedì 17 marzo Anna Contardi sarà impegnata nella tavola rotonda “La sfida di una sessualità autonoma (El reto de una sexualidad autonoma)” con l’intervento “Autonomia, un obiettivo possibile”.

“A scuola di volontariato, l’AIPD incontra gli studenti”

“A scuola di volontariato, l’AIPD incontra gli studenti” è l’iniziativa sostenuta dal Csv – Centro servizi per il volontariato della provincia di Cosenza nell’ambito delle Map – Micro azioni partecipate e lanciata dall’ Associazione Italiana Persone Down di Cosenza, per sensibilizzare gli studenti degli istituti superiori, Fermi di Fuscaldo Marina e Diamante dell’omonima provincia, verso le attività di volontariato. Nei precedenti incontri avvenuti nel mese di febbraio e nei primi giorni di marzo, gli studenti si sono confrontati coi ragazzi con sindrome di Down e volontari sui temi educazione e autonomia, discutendo su quanto sia importante stabilire una relazione col prossimo, sulla solidarietà e sul vivere civile: sono stati inoltre somministrati dei questionari.
Venerdì 11 marzo, alle ore 15.30, presso il Museo del Presente di Rende, in attesa della Giornata Mondiale della Sindrome di Down ci sarà l’appuntamento finale dell’iniziativa: saranno presentati i risultati dei questionari forniti agli studenti dei due istituti con una presentazione video delle interviste sui ragazzi. Saranno presenti Chiara Greco, presidente AIPD di Cosenza e la componente del Comitato direttivo di Volontà Solidale Concetta Carravetta. Interverranno le educatrici dell’associazione Luana Filice e Maria Di Lecce e Ilenia Langella, coordinatrice AIPD di Cosenza. Le volontarie del progetto, Laura Gigliotti e Marina Rocca porteranno la testimonianza di persone con sindrome di Down.

Un nuovo tirocinio per l’AIPD di Lecce

Grazie all’ impegno della sezione di Lecce, che ha aderito al progetto “Lavoriamo in rete” finanziato dalla Fondazione Con il Sud, è stato possibile realizzare due nuove esperienze formative!
Oggi è stato raggiunto un altro traguardo: Marianna Brocca inizia il suo primo tirocinio di sei mesi (tramite Protocollo d’Intesa con il Comune di Uggiano la Chiesa), presso la pasticceria Dolci Fantasie di San Cassiano. Marianna si occuperà della realizzazione di dolci di piccola pasticceria e di decorazioni per torte, e della pulizia e del riordino degli spazi di lavoro.

Michele Fracella, invece continua l’esperienza lavorativa come aiuto barman presso il Bar Area 67 di Nardò. Il tirocinio di Michele, avviato tramite Convenzione col Centro per l’impiego, avrà la durata di sei mesi e terminerà il 15 agosto, compresa la pausa estiva di un mese.
Tra le diverse attività, Michele si occupa, per quattro giorni a settimana, di curare la zona giochi destinata ai bambini, dedicandosi alla manutenzione dell’area verde esterna della location.

Il Trust a tutela della disabilità

Giovedì 10 marzo 2016 dalle ore 14 presso l’Hotel Sheraton di Roma, si terrà il convegno “Il Trust a tutela della disabilità“.
L’evento è promosso dal Tavolo di Lavoro sul Trust, costituito da Assessorato alle Politiche Sociali del Municipio IX, Consulta delle Persone con Disabilità del Municipio IX, Servizi Sociali del Municipio IX, Studio Legale Lupoi e Fondazione Roma Solidale onlus.

Obiettivo dell’incontro è promuovere la conoscenza di uno strumento flessibile e moderno per la tutela e la protezione delle persone con fragilità.
E’ richiesta la comunicazione della partecipazione inviando una mail a municipio9handicap@gmail.com

Pillole di accessibilità

COMUNICATO STAMPA

Nella rubrica del portale Bed&Care “Pillole di accessibilità” è uscito il secondo articolo sul turismo accessibile, questa volta in collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down, fruibile anche per i non vedenti, grazie alla collaborazione con Irifor.
L’iniziativa dell’omonima campagna informativa è rivolta a operatori, albergatori e agenzie di viaggi che attraverso video-tutorial e articoli possono apprendere come migliorare la qualità dei loro servizi per clienti “speciali”, guidati in ciò da differenti Associazioni che si occupano di disabilità a 360°.
L’articolo si occupa di comprensibilità delle informazioni. Molto spesso le informazioni scritte sui cartelli negli alberghi e nei villaggi turistici sono poco comprensibili per le persone con sD e in genere per chi ha una disabilità intellettiva. Utilizzare messaggi semplici e chiari permette a questi turisti di vivere al meglio e in autonomia il loro tempo libero.
Questa rubrica si presenta come uno strumento di contatto diretto tra il settore turistico e il sociale: un vero e proprio punto di comunicazione tra  le realtà che lavorano nel territorio sia con anziani che con persone con disabilità e le strutture ricettive per fare in modo che, attraverso la conoscenza reciproca, possano attivarsi dei percorsi di collaborazione finalizzati al miglioramento dell’accoglienza.
L’obiettivo finale del progetto è quello di contribuire a innescare un cambiamento culturale che porti a considerare l’accessibilità dei luoghi, degli spazi e delle informazioni come un valore di tutti e capace di orientare le scelte di consumo a prescindere dall’esistenza o meno di un bisogno personale.

Anna Contardi, Coordinatrice nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down nell’articolo che accompagna il video dice: “Spesso accade che l’attenzione ad una diversità apra spazio alle piccole diversità di ognuno di noi rendendo la vita più facile. Sicuramente per una persona con sindrome di Down o per una persona con disabilità intellettiva questi accorgimenti sono indispensabili, ma possono contribuire anche a migliorare la fruibilità delle informazioni per le persone straniere o per coloro che hanno un basso livello culturale. Più in generale, una comunicazione improntata a questi principi risulta più fruibile per tutti”.

All’AIPD di Bari nasce il Mercato dei Saperi 2.0!

È ufficiale: avviato il MERCATO DEI SAPERI 2.0 dall’AIPD di Bari! Il progetto è stato finanziato dall’Associazione MARCOBALENO grazie alla sensibilità della famiglia Portipilo, di Bari.
Come nella prima edizione, il Mercato dei Saperi 2.0, nasce con lo scopo di creare occasioni di incontro tra giovani con sindrome di Down e persone anziane: entrambi possono offrire la propria disponibilità a insegnare attività quotidiane, indicate nella “Lista dei saperi o dei servizi da offrire” e ricevere in cambio, nella logica del baratto, un aiuto nelle attività quotidiane indicate nella “Lista dei desideri”.
Lo scambio dei saperi che le persone anziane forniscono verte, ad esempio, su come avviene la conservazione dei cibi, la pulizia della casa, piccole manutenzioni , la realizzazione di ricette tipiche, lavori di decoupage e con la carta crespa.

I ragazzi dopo aver acquistato i saperi danno una mano alle persone anziane nello svolgimento delle attività quotidiane (ad es. nel fare la spesa, nell’ordinare una libreria, nella lettura del giornale, nell’uso di internet e dei social network, nell’uso degli smartphone, ecc).
Lo scambio avviene a livello locale, tra singoli, gruppi e viceversa, presso case e sedi pubbliche, secondo le disponibilità reciproche inserite in un database.
Come afferma il Presidente dell’AIPD di Bari Maria Gabriella De Napoli: “Questa è una delle poche occasioni in cui un’associazione come l’AIPD di Bari è supportata e finanziata da un’altra associazione come la Marcobaleno: questa collaborazione e sinergia di forze nata tra noi e loro è veramente una grande occasione per condividere un progetto sociale in cui crediamo entrambe”.

“Sono adulto!”

Il Centro Studi Erickson, ente di formazione e ricerca che da oltre 30 anni è attivo nell’ambito dell’integrazione delle persone con disabilità, organizza il 4 e 5 marzo 2016 presso il Palacongressi di Rimini il Convegno Internazionale “Sono adulto! Disabilità. Diritto alla scelta e progetto di vita”, un evento di rilevanza nazionale per fare il punto sulla situazione attuale delle disabilità e proporre soluzioni innovative per il futuro, con particolare attenzione a temi delicati come il diritto alla scelta e le relazioni familiari e professionali.
«Sono adulto» dà voce alla richiesta che le persone con disabilità rivolgono ai loro familiari e ai professionisti dell’assistenza. Smettere di considerarli degli eterni “ragazzi” e impostare un rapporto adulto può infatti aiutare a considerare meglio le loro esigenze e aspettative, con benefici per la qualità della vita e un rafforzamento del loro diritto a scegliere autonomamente del proprio futuro.

Strutturato in 2 sessioni plenarie e 12 workshop di approfondimento, il Convegno ha l’ambizione di diffondere un nuovo punto di vista che metta al centro i bisogni della persona con disabilità e favorisca una relazione autentica. Punto di vista che si sta già consolidando in diverse realtà e su cui desideriamo confrontarci con buone pratiche a livello nazionale e internazionale.

Tra i relatori che hanno già confermato la loro presenza: Anna Contardi, Andrea Canevaro, Carlo Lepri, Gianluca Nicoletti, Dario Ianes, Lucio Cottini, Roberto Speziale, Fabio Veglia, Claudio Imprudente.

Per AIPD Anna Contardi terrà il workshop “Faccio io! Percorsi educativi sulle autonomie personali e sociali nella prospettiva del Progetto di vita“, in programma il 4 marzo dalle 14 alle 18,30.

Per tutti i soci AIPD che intendono iscriversi Erickson ha riservato uno sconto del 15% sulla quota intera d’iscrizione. Per maggiori dettagli scrivere a: formazione@erickson.it

I ragazzi dell’AIPD di Mantova e Latina a Barcellona

Dal 1° al 23 Marzo 2016, Francesco Rosmondi e Giulia Rondini dell’ AIPD di Mantova, Andrea Dell’Isola e Francesca Sarlo dell’ AIPD di Latina, accompagnati dai loro operatori Riccardo Bonfà e Valentina Marcoccio, saranno per tre settimane a Barcellona, presso l’ostello Inout,  per iniziare uno stage nel settore alberghiero, nell’ambito del progetto AIPD “Fuga di braccia e di cervelli” finanziato dal programma comunitario Erasmus Plus nell’ambito dell’azione Ka1 Learning Mobility of Individuals (Mobilità ai fini di apprendimento). L’iniziativa del progetto si propone di far svolgere un’esperienza lavorativa a giovani con sindrome di Down per facilitare il passaggio verso la vita adulta.

World Birth Defects Day 2016

Il 3 Marzo 2016 sarà la Giornata Mondiale sui Difetti Congeniti la cui prima edizione si è svolta nel 2015. I difetti congeniti colpiscono il 3-5% dei bambini nel Mondo e sono la maggiore causa di morte o di disabilità.  L’obiettivo è aumentare le conoscenze sui difetti congeniti, soprattutto tra i giovani.
La International Clearinghouse for Birth Defects Surveillance and Research (ICBDSR) è un’organizzazione Non Profit internazionale, affiliata al WHO. L’organizzazione unisce programmi di sorveglianza e ricerca da tutto il mondo, per investigare e prevenire i difetti congeniti e diminuire l’ impatto delle loro conseguenze.

Giovedì 3 marzo condividi il messaggio “Birth defects affect 3-5% of infants worldwide. It’s a major cause of death/disability. Lend your voice! #worldbdday http://thndr.me/T2Iuvg” sui tuoi profili social
FAI SENTIRE LA TUA VOCE!

Per informazioni consulta il MATERIALE ALLEGATO e visita il sito

“World Down Sindrome Day”

21 marzo 2016, 11° edizione della Giornata Mondiale delle Persone con Sindrome di Down: dal 2006 l’evento è celebrato in tutti i paesi del mondo,  ed è stato proclamato  ufficialmente nel 2011 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.
Ogni anno vengono organizzate iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica.
Quest’anno come sempre, sarà celebrata con molti eventi nel mondo. Il tema dell’anno è “I miei amici, la mia comunità – I vantaggi di ambienti inclusivi per i bambini di oggi e gli adulti di domani“. Hashtag: #MyFriendsMyCommunity.
Un momento per evidenziare quanto i bambini  abbiano bisogno di crescere in un ambiente amichevole, un ambiente in cui il rispetto, accettazione e condivisione con l’altro sono alla base del loro sviluppo, preparandoli a essere gli adulti di domani, che lavorano e partecipano con fiducia, alla vita sociale.
Il DSI a livello mondiale propone di sostenere le persone con sD con l’acquisto di calzini e t-Shirts, dell’evento ufficiale della Giornata Mondiale delle Persone con Sindrome di Down, a questo Link.

Le Sezioni AIPD celebrano così l’11° Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down.
L’elenco degli eventi è in aggiornamento:

La sezione AIPD di Lecce mette in scena martedì 22 marzo 2016 il musical “…dolceamaro Salento”, patrocinato dal Comune di Lecce, presso il Teatro “Paisiello”. Attori e ballerini, un gruppo di ragazzi e ragazze con la sindrome di Down, le educatrici e alcuni volontari, magistralmente seguiti da Pino Belgioioso e Stefania Filograna, hanno dato vita a questo musical che racconta, con un pizzico di umorismo, il periodo dell’emigrazione salentina verso i paesi latini.
La sezione AIPD di Prato ha realizzato un video in cui Alice racconta il suo sogno. Guarda il video e condividi il sogno di Alice!
La sezione AIPD di Avellino  il 21 marzo 2016, ha organizzato la presentazione del libro di Gerardo Pepe (Presidente AIPD di Avellino) dal titolo “Francesco è pronto e sposerà Tina Turner” edizioni il Papavero. L’evento si svolgerà presso la biblioteca comunale “Francesco Morlicchio di Scafati” in provincia di Salerno.
La sezione AIPD di Pisa ha organizzato il 20 marzo 2016 un torneo di calcio a 5 misto con la partecipazione di circa venti di squadre. Sarà proiettato un film al Cinema Arsenale sul tema della diversità, a seguire un aperitivo preparato dalla cooperativa Alzaia, nata da AIPD per la formazione e l’inserimento lavorativo di persone con sD e di presentazione dell’ Associazione.
La sezione AIPD di Bari per il 21 marzo 2016, ha organizzato una conferenza stampa nella sala giunta del Comune, per presentare ufficialmente il progetto “Investiamo per il futuro” patrocinato dallo stesso Comune e finanziato dalla Federazione Le Strade di San Nicola di cui fa parte l’AIPD di Bari: il progetto racconta di un percorso di formazione e sensibilizzazione rivolto al contesto familiare e scolastico, al fine di favorire la crescita dei bambini con sD. Il progetto è rivolto alle famiglie con bambini da 0 a 10 anni con sD della Provincia di Bari e alle Istituzioni scolastiche del Comune della città.
La sezione AIPD di Frosinone, il 21 marzo 2016 ore 16,00 ha organizzato la presentazione dell’associazione locale, presso la Biblioteca Comunale “Fabrizio De Andrè di Pontecorvo a cui sarà presente la delegazione di calciatori della prima squadra del Frosinone Calcio. In merito al tema della WDSD “I miei amici, la mia comunità. I vantaggi di ambienti inclusivi per i bambini di oggi e gli adulti del domani”, durante l’incontro si parlerà dell’importanza di inclusione scolastica, lavorativa, sociale e una comunicazione della diagnosi efficace delle persone con sD.
La sezione AIPD di Siracusa, ha organizzato una giornata all’insegna dello sport che coinvolgerà gli enti preposti allo sport, i ragazzi delle scuole e ragazzi con disabilità. Le associazioni animeranno la giornata e la pausa tra una gara sportiva e l’altra attraverso laboratori di pittura,  lettura e attività  varie  e dando infine un attestato  di  partecipazione a tutti i presenti. Inoltre il 20 marzo 2016 ci sarà l’inaugurazione dell’omonima sezione.
La sezione AIPD di Venezia-Mestre ha organizzato, il 20 marzo 2016 alle 16.00 presso il teatro Corso di Mestre Venezia uno spettacolo intitolato “Favole e Sorrisi” con la distribuzione di biglietti della lotteria.
La sezione AIPD di Reggio Calabria, il 20 marzo 2016, ha organizzato un Convegno alle Officine Miramare dal titolo “Lavoro e Autonomia/Autonomia è Lavoro”a cui parteciperanno le sezioni AIPD di Caltanissetta, Catanzaro, Cosenza, Messina-Milazzo, Termini Imerese e Vibo Valentia. L’incontro con la partecipazione di Francesco Cadelano, pedagogista ed educatore della Sede Nazionale AIPD sarà incentrato sul tema del lavoro, sulle opportunità che si vanno evidenziando, sulle esperienze che si vanno sviluppando e sulle possibilità che si aprono per la vita adulta delle persone con sindrome di Down che mantengono una vita attiva e si ritagliano un loro posto riconoscibile nella società. Saranno presentati i risultati del progetto “Lavoriamo in Rete”, finanziato dalla Fondazione con il Sud. Molti dei partecipanti faranno una visita della città con il bus turistico gratuito in accordo con il Comune: la visita includerà anche una tappa al Museo Nazionale. A Palazzo Campanella, i ragazzi delle Sezioni partecipanti, realizzeranno uno spettacolo  teatrale tra racconto e musica dal titolo “Costruttori di sogni” curato dal Teatro Proskenion.
La sezione AIPD Brindisiil 21 marzo 2016, in collaborazione con la New Basket Brindisi e con il Liceo socio-psico-Pedagogico E. Palumbo di Brindisi, metterà in scena uno spettacolo teatrale intitolato “Pinocchio”: partecipano alla realizzazione come protagonisti 30 ragazzi con diverse tipologie di disabilità, insieme ai  giocatori della squadra, operatori, tirocinanti, volontari e studenti.
La sezione AIPD di Roma ha organizzato, domenica 20 marzo, nella Piscina dei Mosaici del Foro Italico di Roma, una manifestazione a carattere sportivo promossa da AIPD Roma Onlus, Progetto Filippide, Progetto Purosangue, Ospedale pediatrico Bambino Gesù- Day hospital per le Persone con la Sindrome di Down e con il supporto di Fondazione Vodafone Italia. Alle 18.30, si svolgerà l’esibizione della squadra di nuoto sincronizzato del Progetto Filippide di cui fanno parte venti ragazze con sindrome di Down. Insieme a loro si esibiranno anche atlete normodotate appartenenti ad altre società sportive: un momento importante di condivisione sportiva e sociale che ha come comune denominatore la passione per lo sport.  Inoltre la sezione di Roma ha programmato di raccontare la Giornata Mondiale 2016, con un cortometraggio, così come è stata vissuta dalle persone con sindrome di Down, attraverso brevi filmati o foto che rappresentano un momento particolare dei ragazzi che hanno partecipato all’evento del 21 marzo.
LAIPD di Taranto sarà coinvolta in un servizio giornalistico trasmesso dall’emittente “Studio 100”, durante il quale saranno presentati alcuni spezzoni sugli inserimenti lavorativi effettuati  durante l’anno, con il possibile  intervento del Presidente dell’omonima sezione. Il servizio sarà trasmesso il 21 marzo 2016 alle ore 14.00- 19.30 e alle 23.30, visibili in tutta la Puglia sui canali 15 e 515 del digitale terrestre. Tutte le edizioni sono visibili anche in streaming (in Italia e all’estero ) sul sito. Infine l’edizione delle ore 14 viene diffusa anche sui canali 875 e 879 della piattaforma Sky. La stessa emittente Studio 100 ha realizzato uno speciale che sarà programmato nei prossimi giorni.
La sezione AIPD di Termini-Imerese, ha organizzato il 21 marzo 2016, un incontro alle 17.30 presso il salone dell’ Istituto Villaurea, a Piazza S.Francesco d’Assisi sul tema “I miei amici, la mia comunità-i vantaggi di ambienti inclusivi per i bambini di oggi e gli adulti di domani” con l’intervento del  Dott. Giovanni Iannuzzo, Psichiatra e volontario dell’AIPD di Termini Imerese, Ilaria Di Stefano, Presidente Rotaract Club di Termini Imerese e la Dott.sa Angela Campagna,Pediatra e Presidente del consiglio Comunale di Termini Imerese.

WDSD 2016 #MyFriendsMyCommunity– Scopri qui ogni giorno una nuova storia

Guarda qui il VIDEO di #MyFriendsMyCommunity

wdsd2016-le-storie


logo def WDSD_803x261…aspettando la WORLD DOWN SYNDROME DAY – 21 marzo 2016
ogni giorno una piccola grande storia di amicizia #MyFriendsMyCommunity

QUI puoi vedere il video della WDSD 2016

QUI scopri le storie in Europa

QUI puoi conoscere gli eventi AIPD promossi sul territorio per celebrare la Giornata Mondiale


 21 marzo 2016-Claudio e suoi amici Alban e Luca (Bergamo)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Claudio, Alban e Luca si sono conosciuti quattro anni fa a scuola, in prima superiore.Insieme  gli piace ballare, correre in palestra, fare i puzzle durante i momenti liberi, battere il cinque, ridere e scherzare.
Claudio: “A me piace semplicemente stare in compagnia di Alban e Luca, sentire il loro affetto e la loro amicizia con un abbraccio o ridere perchè mi fanno il solletico”.
Alban e Luca: “Claudio è simpatico quando fa il verso della tigre, porta allegria con un sorriso ed è molto tenero quando saluta.


20 marzo 2016-Katia, Fabiana e i loro biscotti (Viterbo)

WP_20160308_15_59_32_ProKatia e Fabiana si erano conosciute al “Club dei ragazzi” dell’AIPD alcuni anni fa: dopo tanto tempo si sono incontrate nell’ambito del progetto “il mercato dei saperi” durante la preparazione dei biscotti.
Fabiana:”Che bello, finalmente insieme dopo tanto tempo!”
Katia:”Sono felice di averti ritrovata”.

19 marzo 2016-Emanuela e gli amici del coro “Comune e servizio” (Frosinone)

WP_20160227_002Emanuela dell’AIPD di Frosinone canta nel coro della cattedrale dell’omonima provincia, per la messa del sabato insieme ai suoi amici del “Comune e Servizio”.
Gli amici: “Con te, Emanuela, la messa del sabato sera non sarebbe la stessa. Ti vogliamo bene anzi di più. I tuoi amici del C.S.”


18 marzo 2016-Giada e Arianna amiche del cuore (Oristano)

giada e ariannaGiada e Arianna sono amiche da 20 anni. Si sono incontrate per la prima volta al primo compleanno di Giada. La loro è un’amicizia di vecchia data. Si incontrano ed escono insieme ogni settimana.
Giada: Arianna è bella, è sempre venuta ai miei compleanni sin da quando avevo un anno.
Arianna: Giada mi piace perché è divertente, bella, buona e simpatica. Mi piace quando fa le smorfie.


17 marzo 2016-Annamaria e gli amici in gamba Valeria, Massimo e Luigi (Brindisi)

foto16Annamaria, Valeria, Massimo e Luigi si conoscono da molti anni. Si sono incontrati all’AIPD Brindisi e coltivano diversi interessi in comune, come il canto, la danza e la recitazione (per il 21 Marzo metteranno in scena il Musical di Pinocchio). Durante il giorno si dividono compiti come fare piccoli acquisti, organizzare le attività della giornata e il tempo libero, non sempre in totale accordo, ma d’altronde non succede in qualsiasi gruppo di amici??!
Qualche sabato sera Annamaria esce insieme ai suoi amici in pizzeria o al bowling e l’estate va insieme a loro al mare. Annamaria è l’anima del gruppo e la sua migliore amica è Valeria.
Annamaria: Mi piace uscire con i miei amici perché mi diverto e mi sento grande.


16 marzo 2016- Federica e Paolo (Bergamo)

S6302994Si sono conosciuti al “CLUB DEI RAGAZZI IN GAMBA” presso AIPD di Bergamo, e da lì è iniziata la loro grande amicizia. A loro piace ballare, cantare, ascoltare la musica, giocare alla wii, vedere un film e anche vedere foto vecchie di loro piccoli. A volte si vedono nei week- end a casa di lui o di lei per passare del tempo insieme e divertirsi.
Federica: “Spero che questa nostra amicizia con il passare del tempo diventi AMORE. Di Paolo mi piace la dolcezza che ha con me e il suo modo simpatico di esprimere e la sua bellezza”.
Paolo: “Federica mi piace quando parla e ride”.


15 marzo 2016- Anita e i suoi compagni di classe della 1°C (Mantova)

FOTO CLASSEAnita: “Coi miei compagni imparo e mi diverto a giocare”
Alessandro:“A me piace giocare con Anita, con il pongo facciamo gli animali. Per me è molto bella. E’ un po’ diversa dagli altri ma non so il perchè.”

 

 

 


14 marzo 2016- Giovanni e Daniele (Reggio Calabria)

giovanni e danieleGiovanni e Daniele si conoscono da quando avevano due anni. Si sono incontrati la prima volta al centro privato “Casa Serena”, che hanno frequentato insieme per tre anni. Oggi sono due adolescenti e vivono ancora fantastiche esperienze insieme, condividendo gli stessi interessi. Frequentano lo stesso Liceo e svolgono sempre assieme tutte le attività proposte dall’AIPD, da quelle teatrali… al club di autonomia!
Daniele: “Giovanni mi piace perché l’amicizia è essere felici insieme ed io con lui mi sento felice!
Giovanni: “Daniele mi piace perché è simpatico e mi piace trascorrere il tempo con lui”

 

 


13 marzo 2016 -Lucia, Giorgia e il gruppo di ballo (Viterbo)

LUCIA E GIORGIALucia e Giorgia  sono amiche da tempo. Si sono conosciute a Prato Giardino e non vivono nello stesso paese. Si sono incontrate quest’anno a frequentare la scuola di ballo, “Latin Passion“!! Che gioia e che ridere stare insieme.
Lucia:” Giorgia , che bello stare con te, abbiamo giocato al parco e ora  invece balliamo insieme”
Giorgia: “Si, hai ragione stiamo bene insieme, mi piace ballare con te e il gruppo”.


12 marzo 2016 – Riccardo, Chiara e Noemi (Bergamo)

Riccardo Chiara NoemiRiccardo: ” Abbiamo trascorso 3 anni bellissimi, giocavamo insieme e ci coccolavamo nei momenti di relax. Ora loro sono alle elementari ma ogni tanto ci vediamo per festeggiare il compleanno. Chiara e Noemi sono le mie migliori amiche”.
Chiara: “Riccardo è il mio amico, mi piace perché è simpatico e quando ride. Gli piaceva giocare ai pirati e guardare i libri insieme”.
Noemi: “Mi piace la sua gentilezza”.

 


11 marzo 2016 -“Emma & Emma” (Mantova)

foto Emma&EmmaSi sono conosciute l’anno scorso ma sono già diventate grandi amiche.
Emma GF: “Cara Emma B., con te ho fatto tante cose importanti, ti voglio un mondo di bene, mi piace andare con te sulle giostre, un grosso bacio da Emma G F”.
Emma B.: “Non sono molte le persone capaci di farti sentire importante, Emma è una di queste, lei apprezza i sorrisi, le chiacchierate, gli abbracci, ma più di tutto il semplice fatto che io sia lì con lei. Mi ha insegnato che a volte la felicità sta davvero nelle piccole cose”.


ALESSIO10 marzo 2016 – Alessio in un selfie con gli amici (Caserta)

Alessio:”Tra una lezione e l’altra è sempre un buon momento per un bel selfie! Con i miei compagni mi diverto tantissimo!”

 


GIORGIA

9 marzo 2016 – Giorgia in rosticceria con le amiche (Caserta)
Giorgia: “Una serata di relax con le mie amiche…cosa c’è di meglio di un bel panino?! Le mie migliori amiche…il mio tesoro”.

8 marzo 2016 – Mariangela e le sue amiche di scuola (Bari)

bari-wdsd2016

Nonostante siano passati 2 anni dalla fine della scuola superiore, Mariangela incontra spesso alcune sue compagne di scuola con cui festeggia ogni tipo di ricorrenza, va al pub o al cinema o, semplicemente, si ritrova a far quattro chiacchiere in casa ora dell’una, ora dell’altra.
Mariangela: “Sto bene e mi diverto sia con loro che con i loro fidanzati”, Graziana: “Mariangela ci insegna il valore delle piccole cose.”

 


7 marzo 2016 – I ragazzi del Circolo Arcobaleno (Arezzo)

Arezzo-circolo-arcobaleno2016Il Circolo Arcobaleno è un luogo di incontro ad Arezzo, gestito da operatori e ragazzi con sindrome di Down, dove si svolgono attività educative e ricreativa nella logica dell’integrazione sociale.
Jacopo: “Al circolo si fanno tante cose divertenti e siamo tutti amici”,
Chiara: “E’ un luogo di accoglienza e incontro e mi piace partecipare e rendermi utile” dice Chiara.


6 marzo 2016 – Il gruppo di amici del Club dei Ragazzi di Martina (Latina)

latina-wdsd2016“Conosciamo Martina da due anni e usciamo insieme una volta a settimana.
Ci divertiamo e diventiamo grandi insieme!!!”


5 marzo 2016- Davide e i suoi amici Pietro, Simone, Marco e Alessandra (Catanzaro)

IMG-20160307-WA0007 Davide:” voglio bene ai miei compagni perchè gioco con loro e sono contento quando qualcuno di loro viene a casa mia per giocare.
Pietro: “Davide è un bambino allegro, ci piace molto, gioca con noi e quando lo vediamo piangere lo aiutiamo, gli facciamo fare i lavoretti che la maestra gli propone”.
Alessandra:”Noi lo aiutiamo sempre, perchè gli vogliamo bene e quando cade cerchiamo di aiutarlo”.


4 marzo 2016 – Miriam, dirigente della società sportiva U.S.D Le Ville (Belluno)

wdsd2016-belluno-768x318
Miriam svolge con passione e impegno il ruolo di dirigente della squadra.  “Io, quando non si comportano bene li riprendo ma essi non me ne vogliono, anzi mi ascoltano e mi vogliono bene”.


3 marzo 2016 – Una divertente serata tra amici (Termini Imerese)

wdsd2016-terminiUna serata in pizzeria con gli amici del Rotract Club
Angelo: “Abbiamo mangiato e ci siamo divertiti”,
Ilaria: “Fantastici, divertenti, di compagnia, grandi amici”.


2 marzo 2016 – Gabriel e i suoi compagni di classe (Roma)

wdsd2016-gabrielGabriel e i suoi compagni di classe sono amici da molti anni. Si sono conosciuti il primo anno della scuola superiore e ora frequentano l’ultimo anno.
Hanno un buon rapporto e Gabriel è ben inserito nel gruppo.
Gabriel: ”I miei compagni di classe mi piacciono perché sono divertenti e perché mi aiutano”,
Manuela: ”Ci incontriamo anche nel tempo libero, facciamo i volontari in una mensa per poveri. Insieme ci divertiamo sempre molto”.


EDSC 2016

Con il sostegno dell’EDSA, Europea Down Syndrome Association, l’associazione turca “Down Syndrome Association of Turkey” organizza la decima edizione del Congresso internazionale sulla sindrome di Down, in programma a Istanbul dal 5 al 7 agosto 2016.
Il Congresso sarà un’occasione d’incontro per le famiglie e gli operatori che lavorano sul tema della sindrome di Down in tutto il mondo; Istanbul, per la sua posizione strategica, favorirà la possibilità di partecipazione non solo dall’Europa ma anche dal Medio Oriente e Asia.
Ancora per il mese di marzo è possibile iscriversi fruendo di particolari agevolazioni economiche. Tutte le info sono disponibili sul sito www.edsc2016.org

Tra i relatori sarà presente con Anna Contardi che interverrà con relazioni su autonomia, inclusione, lavoro.

ISEE, tutto torna come prima

Arriva finalmente alla conclusione la lunga vicenda relativa al nuovo ISEE, quello introdotto con il DPCM 159/2013 che considera tra i redditi anche le provvidenze economiche degli invalidi civili.
Per ripercorrerne la storia rimandiamo alle comunicazioni pubblicate su questo sito:
http://aipd.it/approvato-dal-consiglio-dei-ministri-il-nuovo-isee/
http://aipd.it/nuova-disciplina-dellisee/
http://aipd.it/isee-tre-sentenze-del-tar-lazio-accolgono-i-ricorsi-delle-famiglie/

Il Governo contro le sentenze del TAR del Lazio aveva presentato a sua volta ricorso al Consiglio di Stato. Questi, il 29 febbraio 2016 ha depositato la sentenza che, nella sostanza, condanna il Governo riconoscendo invece la legittimità dell’iniziativa delle famiglie; in particolare, significativa è la parte in cui il Consiglio di Stato afferma “Per tirare le somme, deve il Collegio condividere l’affermazione degli appellanti incidentali quando dicono che «… ricomprendere tra i redditi i trattamenti… indennitari percepiti dai disabili significa allora considerare la disabilità alla stregua di una fonte di reddito -come se fosse un lavoro o un patrimonio- ed i trattamenti erogati dalle pubbliche amministrazioni, non un sostegno al disabile, ma una “remunerazione” del suo stato di invalidità…”.

Sul quotidiano Repubblica, che riprende la notizia, si legge il commento del ministro Poletti: che afferma “Come Governo non possiamo che prendere atto della sentenza appena depositata dal Consiglio di Stato e provvederemo ad agire in coerenza con questa decisione”.

Sul sito Handylex.org un’ampia analisi della situazione.

Gruppi ANA del Feltrino: “Un fiore per aiutare”

COMUNICATO STAMPA di AIPD BELLUNO

Feltre, 29 Febbraio 2016- Si è svolta sabato 27 febbraio l’affollatissima serata ricreativo culturale dell’ANA (Assoc. Naz. Alpini) di Feltre e di tutti i gruppi del Feltrino riuniti all’Auditorium canossiano prima dell’Assemblea del giorno successivo. Dicevamo serata ricreativo culturale, ma con un occhio di riguardo alla solidarietà, come nella tradizione degli Alpini. Solidarietà, come vedremo, concretamente espressa a favore dell’AIPD.
Presentati dal Presidente uscente Carlo Balestra, si sono esibiti il Coro “Oio” di Santa Giustina ed alcuni attori della Compagnia teatrale “Fuori di quinta”, coordinati dalla regia di Carlo Cassol. Ai canti alpini del Coro ( Maestro Enzo Dal Molin) si sono alternate letture di brani del libro “Le scarpe al sole” di Paolo Monelli, giornalista e scrittore (1891-1984), che scrisse un diario di guerra da commilitone di tanti soldati bellunesi sul fronte della prima guerra mondiale, fra Ortigara e Cauriol. Molto coinvolgenti, per il pubblico, alcune pagine del testo in cui Monelli cita cognomi familiari ai presenti (De Cet, Faoro, De Lazzer, Ferro…) di persone con le quali aveva condiviso momenti descritti con realistica crudezza, senza concessioni alla retorica. La parte della solidarietà si è espressa, alla fine della serata, con la consegna a Ines Mazzoleni Ferracini, Presidente della locale sezione AIPD (Associazione Italiana Persone Down), della somma raccolta dai vari gruppi degli Alpini, durante il periodo natalizio, con la tradizionale iniziativa “Un fiore per aiutare”.
All’AIPD è stato consegnato un assegno di 6.600 euro; questa somma sarà destinata alla prosecuzione del progetto “Casa Mia”. Si tratta di un progetto, iniziato nel 2014, destinato ad adolescenti e giovani adulti con sindrome di Down, e che prevede, per loro, periodi di semiresidenzialità presso un appartamento, affittato, in centro a Belluno. In questa sede i giovani, seguiti da operatrici dell’Associazione stessa, trascorrono periodi (fine settimana o anche periodi più lunghi, quando possibile) per sviluppare autonomie personali e sociali, al di fuori della famiglia, in una prospettiva che prevede anche una possibile residenzialità futura, del tutto autonoma dalla famiglia di origine.
Ines Mazzoleni Ferracini era accompagnata da alcuni di questi ragazzi( Luca, Marta, Michele), venuti a ringraziare gli Alpini per il generoso contributo. L’AIPD, del resto, negli anni scorsi, ha già potuto sperimentare lo spirito solidale dei gruppi ANA, alcuni dei quali collaborano in occasione della Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down, che si svolge annualmente, ad ottobre.

Quale Welfare domani?

A Roma, mercoledì 2 marzo 2016,alle 15 presso Roma Eventi Sala Carducci, Piazza della Pilotta 4, il Forum Nazionale del Terzo Settore presenta i volumi : “Il Welfare di prossimità. Partecipazione attiva, inclusione sociale e comunità” a cura di Francesco Messia e Chiara Venturelli, e “Buono è giusto. Il Welfare che costruiremo insieme” di Johnny Dotti e Maurizio Regosa.
Saranno presenti gli autori dei volumi: Andrea Canevaro, Francesco Messia e Chiara Venturelli;  Johnny Dotti e Maurizio Regosa. Introduce Pietro Barbieri, Portavoce del Forum del Terzo Settore
Interverranno: il capogruppo PD Commissione Sanità Sen. Nerina Dirindin, On. Donata Lenzi, capogruppo PD Commissione Affari Sociali; Raffaele Tangorra, Direttore Generale per l’inclusione e i diritti sociali al Ministero del Lavoro e Politiche SocialiRita Visini, assessore alle Politiche Sociali Regione Lazio; Stefano Tassinari, Coordinatore Consulta Welfare del Forum Terzo Settore; Carlo Borgomeo, Direttore Generale Fondazione CON IL SUDGiorgio Righetti, Direttore Generale Acri, Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio.

Sarà presentato uno spettacolo teatrale a cura del Laboratorio Integrato “Piero Gabrielli”

Per partecipare all’incontro è necessaria la registrazione. Inviare mail a forum@forumterzosettore.it

 

 

 

Nicole Orlando debutta a Ballando con le Stelle

Sorridente carica di energia e piena di entusiasmo ma anche molto emozionata. Così Nicole Orlando è apparsa su tutte le tv italiane durante il programma serale di Ballando con le stelle, condotto da Milly Carlucci, andato in onda sabato scorso 20 febbraio 2016.
Sin dall’inizio della puntata Nicole, campionessa IAADS e vincitrice di 5 medaglie, non ha esitato a dimostrare la sua passione per la danza: sulle note di “Don’t Believe Just Watch!” accompagnata dal suo partner Stefano Oradei si è scatenata in un cha cha cha in cui sorriso, emozione, coordinamento,grazia e leggerezza hanno spinto la stessa Nicole a dare il meglio di sé sulla pista da ballo.
Sia il nonno che la mamma di Nicole sono rimasti soddisfatti dalla performance, ma sanno bene che l’emozione non ha giocato proprio a favore della ragazza.
Durante l’ultima parte della trasmissione la campionessa in attesa di sapere se avrebbe potuto partecipare alla prossima puntata è rimasta piacevolmente sorpresa e commossa dall’esito finale della gara: anziché essere eliminata come si presagiva nei momenti precedenti, Milly Carlucci ha annunciato a Nicole Orlando con Stefano Oradei e a Samanta Togni e Iago Garcia che non solo avevano vinto la puntata come migliori ballerini ma avrebbero gareggiato per conquistarsi il primo e secondo posto della classifica, con tanto di bonus.
Durante la seconda performance Nicole ha messo da parte l’emozione e si è lasciata andare alle note della canzone, ballando con più sicurezza.
Con dieci punti Nicole Orlando e Stefano Oradei si sono aggiudicati il secondo posto, rimanendo sotto di poco alla coppia Togni-Garcia.
Il Prossimo appuntamento televisivo in cui potrete guardare Nicole sarà sabato prossimo 27 Febbraio 2016

Tirocini a Bari e Brindisi

All’ Aipd di Bari ci sono grandi progressi in quanto durante il 2015 sono stati iscritti a Garanzia Giovani 10 ragazzi , di cui, 4 hanno già avviato il loro tirocinio formativo e altri 4 lo inizieranno prossimamente.
Garanzia Giovani permette ai tirocinanti di fare un’esperienza lavorativa con un rimborso spese di circa 450 euro.

Vi raccontiamo chi sono i ragazzi che hanno già avviato il loro primo tirocinio.

Mariangela Lerario e Francesca Cagnetta sono due ragazze di Bari che hanno già avviato il loro primo tirocinio di 6 mesi, presso il Centro per anziani “Opera Don Guanella” come addette sala mensa, occupandosi di allestire la sala e distribuire il pranzo.Il tirocinio durerà fino a Giugno 2016. Ad Ottobre 2015 entrambe avevano già svolto due settimane di esperienza presso il Centro anziani, reso possibile grazie al progetto “Lavoriamo in Rete”.

Francesco Loizzi ha già avviato i l suo primo tirocinio , di 6 mesi, presso IKEA e questa esperienza durerà fino a Luglio 2016. Francesco svolge il ruolo di addetto alle operazioni ausiliarie alla vendita, nel reparto candele, decorazioni e angolo verde.

Piera Stefania Matrorosa ha già avviato il suo primo tirocinio presso il Bar “Bacio di Latte” a Bari di cui Mino D’Alonzo è il  titolare, svolgendo il ruolo di operatore di servizi alla ristorazione nel settore Bar.
I ragazzi che inizieranno il loro primo tirocinio ci sono:
Roberto Caruso da Marzo a Settembre 2016 lavorerà presso il Bar “Bacio di Latte” all’interno del quale anche lui assumerà il ruolo di operatore di servizi alla ristorazione nel settore Bar.
A lui si aggiungeranno successivamente nella stessa azienda, Simona Signorile per un tirocinio di 6 mesi e Leonardo Oliva per un tirocinio di 6 mesi con rimborso.

Renata Comodo non è stata inserita tramite Garanzia Giovani, ma inizierà un tirocinio con rimborso aziendale, di 6 mesi ,da Settembre 2016 a Marzo 2017 presso IKEA. Renata svolgerà il ruolo di addetta alle operazioni ausiliarie alla vendita, anche se il reparto è ancora da definire.

Un altro piccolo traguardo è stato raggiunto da Fabio Zaccaria dell’AIPD di Brindisi che ha iniziato una nuova esperienza lavorativa come banconista presso il bar H24 di Ostuni (BR) e sarà impegnato in questa attività fino a Novembre 2016. In avvio di questa esperienza Fabio ha anche partecipato al seminario di orientamento al lavoro organizzato da AIPD Nazionale lo scorso novembre. Rispetto alla sua esperienza dice che  questa formazione ha migliorato la relazione con i colleghi di lavoro.

 

 

Vota il nostro progetto “Lavoriamo in Rete” nell’Aviva Community Fund!

Cari amici,
da oggi fino all’ 8 marzo 2016, l’Associazione Italiana Persone Down partecipa alla raccolta fondi dell’Aviva Community Fund, per ampliare gli inserimenti lavorativi promossi col progetto “Lavoriamo in rete” nei territori del Sud, con il contributo della Fondazione CON il Sud.
Almeno 8 giovani, grazie ai fondi ricevuti, si avvicineranno concretamente al mondo del lavoro: per questo, Vi chiediamo un impegno personale: votare questo progetto significa riconoscere il valore delle persone con sD e dare loro l’opportunità di essere parte attiva della società!
Cliccando sul banner qui sotto, potrete accedere alla pagina del nostro progetto, fare il vostro accesso e votarci!
Avete a disposizione 10 voti da assegnare!
Il vostro impegno è indispensabile per raggiungere questo importante obiettivo.
VOTATECI E FATE VOTARE I VOSTRI AMICI!!

37417-Vote-Community-300x250px

Dopo Hotel 6 stelle, un nuovo tirocinio per Andrea Moriconi

Dopo il successo di Hotel 6 Stelle, la serie televisiva realizzata e mandata in onda da Rai 3, con la collaborazione dell’ AIPD Nazionale, Andrea Moriconi, uno dei protagonisti del programma, ha iniziato un tirocinio formativo di sei mesi, presso la Management & Consulting, come impiegato, con il compito di inserire dati nel computer aziendale, seguito dal SIL dell’AIPD di Roma.
Alla fine dei sei mesi, Andrea potrà essere assunto con un contratto a tempo indeterminato, se la valutazione come ci auguriamo, sarà positiva.

All’AIPD di Grosseto giornata di formazione per operatori e famiglie

Oggi, 17 Febbraio 2016, presso l’AIPD di Grosseto, si svolge una giornata di formazione sul tema dell’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down dedicata ad operatori e famiglie.
All’incontro partecipano, per AIPD nazionale, Monica Berarducci responsabile dell’Osservatorio sul Mondo del Lavoro e Andrea Sinno corresponsabile del Telefono D (servizio di consulenza sulla sindrome di Down).
La formazione per gli operatori è incentrata sulla normativa e le buone prassi per il lavoro con aziende, famiglie e potenziali lavoratori. La parte finale della giornata prevederà una riunione con le famiglie della sezione interessate ad avvicinarsi al tema.

Assegnata la prima borsa lavoro a Marino Cusimano-AIPD di Termini Imerese

Nei giorni scorsi è stata assegnata una borsa lavoro di € 1.200 a Marino Cusimano, un giovane con sindrome di Down della sezione di Termini Imerese che sta effettuando un tirocinio di 3 mesi, presso la Trattoria Himera e che nel mese di novembre 2015 ha partecipato al seminario di orientamento al lavoro, organizzato da AIPD nazionale.
Marino riceve la borsa grazie ad una collaborazione stipulata con la Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, nell’ambito di una l’iniziativa con la Barclays Bank (progetto “Youth&Future”).
Ricordiamo a tutte le sezioni che hanno partecipato al seminario dello scorso novembre 2015, che sono ancora disponibili 3 borse da € 1.200 ciascuna.
CRITERI DI ACCESSO
1) Partecipazione al seminario di orientamento al lavoro realizzato dal 9 al 12 novembre
2015 al Roma Scout Center
2) Età massima: 35 anni
3) Avvio di un tirocinio formativo e di orientamento oppure inserimento/reinserimento oppure orientamento e formazione ai sensi della 68/99 (si rimanda alla normativa nazionale e regionale in materia) con le seguenti caratteristiche:
– regolare Convenzione con un ente proponente e polizza assicurativa (infortuni e responsabilità civile)
– durata minima 3 mesi
– impegno orario minimo: 20 ore a settimana
– avvio a partire tra dicembre 2015 e giugno 2016
A parità di requisiti verranno privilegiati i tirocini in cui non è prevista un’indennità.

Michele Fracella inizia oggi una nuova esperienza formativa

Per Michele Fracella inizia oggi un tirocinio con un protocollo d’intesa di sei mesi presso il Bar Area 67 a Nardò: per quattro giorni a settimana, Michele lavorerà come aiuto barman, si occuperà di curare la zona giochi destinata ai bambini e si dedicherà alla manutenzione dell’area verde esterna della location.
Un altro piccolo tassello che si aggiunge ai tanti obiettivi raggiunti dall’AIPD, reso possibile grazie all’impiego della sezione di Lecce che ha aderito al progetto “Lavoriamo in rete” finanziato dalla Fondazione Con il Sud

A breve partiranno anche altre due esperienze formative presso una pizzeria e un negozio di parrucchieri.

Il canestro decisivo di Robert

Robert Lewis è uno studente con sindrome di Down della Franklin Road Academy a Nashville, nel Tennessee e il caposquadra del team di basket presso la stessa scuola.
Per la prima volta è sceso in campo insieme ai suoi giocatori, ai quali ha regalato un momento memorabile,segnando il suo primo canestro, quello decisivo, donando la vittoria finale alla sua squadra.
Una grande soddisfazione per il Team Manager, che è stato travolto dalle decine di congratulazioni, abbracci, festeggiamenti e, il primo a fargli i complimenti è stato il fratello, giocatore della squadra avversaria.
Ecco il video

Nicole Orlando al Festival di Sanremo 2016

Tra un’esibizione canora e l’altra, durante la terza serata del Festival, fa la sua entrata Nicole Orlando, l’atleta olimpionica con sindrome di Down che ha regalato al pubblico dell’ Ariston un importante momento di emozioni e riflessioni.
Determinata e sincera l’atleta con emozione ricorda la nonna, racconta a Carlo Conti l’effetto di essere stata nominata dal Presidente Mattarella, insieme ad altre due grandi eccellenze come Fabiola Gianotti, direttrice del Cern e l’astronauta Samantha Cristoforetti.
Nicole sorride e risponde: “sono italiana, piemontese e sono diversa perchè ho un cromosoma in più”.
Amante dello sport Nicole al momento pratica nuoto, atletica e ping pong: in questo periodo è molto impegnata, non solo per la prima Olimpiade dedicata ai ragazzi con sindrome di Down a livello internazionale, la Trisome Games che si terrà dal 15 al 22 Luglio 2016  a Firenze, ma anche perchè parteciperà come protagonista di Ballando con le Stelle, il programma condotto da Milly Carlucci, in onda su Rai 1, sabato 20 febbraio 2016. Nicole ballerà insieme a Stefano Oradei.
Tra le diverse aspirazioni di Nicole emerge il desiderio di fare l’attrice e racconta al pubblico di Sanremo la sua interpretazione nel musical della serie televisiva“Glee”, nei panni di “Becky” la ragazza con sindrome Down.
Ogni ospite invitato all’omonima Manifestazione ha scelto una canzone preferita e per Nicole quella canzone è Angelo di Francesco Renga, dedicata alla nonna.
Prima di andare via Gabriel Garko omaggia Nicole con dei fiori: è proprio in quel momento che Nicole non si fa sfuggire l’occasione di rivelare, allo stesso Garko, che l’attore non piace molto alla mamma di Nicole, la quale invece apprezza la simpatia, dolcezza e bravura di Carlo Conti.

Ecco il video di Nicole tratto dal sito Rai.tv

 

Coordown e il Vademecum diritti

COMUNICATO STAMPA COORDOWN
Come si ottiene il riconoscimento dell’invalidità civile? Quali sono le prestazioni di assistenza e le agevolazioni fiscali previste dal nostro ordinamento per le persone con disabilità? Che tipo di strumenti legislativi esistono a supporto dei lavoratori con handicap?
A queste (e a molte altre domande) risponde il primo vademecum dei diritti delle persone disabili realizzato da CoorDown Onlus con il contributo della Fondazione Johnson & Johnson. Una piccola guida pratica per affrontare in modo informato e consapevole le principali questioni giuridiche, assistenziali e fiscali legate al mondo della disabilità.
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di fornire a famiglie con persone disabili, organizzazioni no profit e operatori del settore un utile strumento di orientamento per muoversi agevolmente nel quadro normativo italiano in materia di disabilità. La guida, suddivisa in dieci capitoli e corredata da un’ampia appendice legislativa, affronta diverse aree tematiche (invalidità civile, assistenza socio-sanitaria, pensione di reversibilità, formazione e inserimento lavorativo, residenzialità) e fornisce linee guida e suggerimenti pratici in ambito giuridico, assistenziale e fiscale.

Clicca qui per scaricare il vademecum


Il vademecum è stato realizzato dal Gruppo Stato sociale del Coordown, di cui hanno fatto parte Patrizia Danesi e Andrea Sinno, staff del servizio AIPD Telefono D.

Terzo incontro del Progetto “On My Own”

Si è tenuto il 3-4 febbraio 2016 a Madrid, il terzo incontro del Progetto OMO. On My Own… at work, promosso dall’Associazione Italiana Persone Down e finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus + Key Action 2 (Cooperation for innovation and the exchange of good practices – Strategic Partnerships). Il progetto dura 3 anni e i parter ufficiali che collaborano alla realizzazione di OMO sono: EDSA – European Down Syndrome Association, Fondazione Adecco per le pari opportunità, Fundacion Adecco (Spagna), APPT21 – Associação Portuguesa de Portadores de Trissomia 21, Axis Hotéis & Golfe Group (Portogallo), Hotel Roma Aurelia Antica, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Università degli Studi Roma Tre.
“On My Own” ha lo scopo di migliorare l’apprendimento di persone con sindrome di Down, durante lo svolgimento di specifiche mansioni lavorative, nell’ambito del settore alberghiero.
Il progetto vuole fornire risorse formative (minitablet-app) ai giovani con sindrome di Down, che intendono svolgere uno stage in hotel, con l’obiettivo di aiutarli a ricordare i compiti da svolgere, rendendoli autonomi ed indipendenti per il futuro lavoro, affinchè possano acquisire competenze nell’ambito del settore alberghiero.
Inoltre nel progetto sono stati realizzati dei videotutorial per i tutor degli alberghi al fine di migliorare la relazione tra il tutor e il tirocinante con sindrome di Down.
Durante l’incontro i diversi membri del Progetto hanno avuto modo di verificare i risultati raggiunti, nella fase di sperimentazione precedente, nella quale i ragazzi che svolgono il tirocinio presso gli hotel hanno imparato a usare l’app nella quale sono elencate tutte le mansioni da svolgere come sistemazione camere, riordino hall, servizio di sala, cucina.
Un modo per aiutare i tirocinanti con sindrome di Down a rendersi più indipendenti e a formarsi dal punto di vista non solo lavorativo ma anche tecnologico.
Risultati positivi per ora: a breve partirà un’ulteriore fase di sperimentazione in cui l’app del progetto sarà utilizzata da 30 ragazzi dell’AIPD e del APPT21 affinche possano leggere e mettere in pratica le mansioni richieste dai tutor dell’albergo.
Saranno infatti i tutor a inserire nell’applicazione le attività giornaliere personalizzate per ciascun ragazzo: oltre all’app durante l’incontro si è parlato molto della realizzazione di videotutorial per guidare i tutor a capire quali sono i comportamenti da adottare coi tirocinanti al fine di rendere più efficace la loro formazione.

Ci sarà un prossimo incontro a fine giugno, per valutare i risultati di questa seconda fase di sperimentazione, una fase che segnerà l’inizio di una vera e propria collaborazione social tra gli “hotel amici” che ospiteranno stage ed esperienze lavorative di persone con sindrome di Down, in accordo con gli enti di formazione ed educazione professionale, con l’adozione degli strumenti elaborati nel progetto.

Al via il bando per il Premio Internazionale “L’anello debole”

Aperto il bando della decima edizione del Premio Internazionale “L’anello debole” nato per far conoscere l’importanza di tematiche sociali e ambientali attraverso la realizzazione di video e cortometraggi giornalistici e di fiction. Promosso dalla Comunità di Capodarco di Fermo,  il premio è nato nel 2005 da un’idea di Giancarlo Santalmassi, Presidente della giuria di  qualità della manifestazione.
Il concorso è composto da sei sezioni di gara a cui saranno assegnati i relativi premi, con l’aggiunta di un nuovo premio destinato al miglior web-doc, il documentario realizzato con internet.
Il termine ultimo per consegnare gli elaborati è il 4 aprile 2016.
Il premio “L’Anello debole” sarà assegnato durante la serata finale del Capodarco l’Altro festival, l’evento che promuove gli incontri con attori e registi, proiezione di film, cortometraggi e documentari, dal 20 al 25 giugno 2016.
Per maggiori informazioni cliccare qui.

In Versilia avviato il corso di pasticceria e panetteria

All’ Hotel Joseph di Marina di Pietrasanta, il 3 Febbraio 2016, sei ragazzi dell’Associazione Italiana Persone Down di Versilia si sono incontrati per la prima lezione del corso di pasticceria e panetteria, organizzata da Associazione Albergatori, Balneari e Commercianti di Lido di Camaiore, con la collaborazione di Aipd Versilia e Confesercenti. Questo corso di formazione, finalizzato a far conoscere e insegnare tutti i segreti della preparazione di pane e dolci, ha lo scopo di formare e assumere in futuro i ragazzi all’interno delle strutture balneari, alberghiere e commerciali.
Questo corso fa parte del progetto “Hotel a 6 stelle”, ispirato alla famosa docu-fiction “Hotel 6 stelle” realizzata  e trasmessa da Rai 3 con la consulenza di AIPD Nazionale.
Un bel traguardo per la sezione di Versilia e come afferma Angela Maria Bertacchi, presidente dell’omonima sede –“In Versilia fino ad ora c’eravamo organizzati dei corsi simili da soli, a nostre spese. È la prima volta che un’associazione della portata dell’Abc di Lido ci offre la partecipazione ad un progetto simile. Le famiglie sono state entusiaste della cosa”.

La  foto è stata presa da: http://www.stamptoscana.it/articolo/notizie-toscana/hotel-a-6-stelle-ragazzi-down-in-cucina-a-marina-di-pietrasanta

Al via la collaborazione tra AIPD e Hotel Aqualux SPA & Suite Bardolino

Protocollo d’Intesa

Comunicato stampa

Tra le circa 100 aziende che hanno contattato la sede nazionale dell’ Associazione Italiana Persone Down ONLUS (AIPD) dopo la messa in onda del programma Hotel 6 Stelle, c’è l’Hotel Aqualux SPA & Suite Bardolino (VR), che ha deciso di aprire la propria struttura a tirocinanti con sindrome di Down.
Il 18 gennaio 2016  è stata formalizzata la collaborazione tra le due parti attraverso la firma di un Protocollo d’Intesa, che prevede la realizzazione di due cicli di tirocinio per tre settimane l’anno presso il Resort, ciascuno con 2 persone con sindrome di Down e un operatore AIPD con il ruolo di tutor.
A seguire, nel mese di aprile, inizieranno i primi tirocini: due giovani con sindrome di Down, provenienti da una delle cinquanta sedi AIPD presenti nel territorio Nazionale, lavoreranno nella struttura,  all’interno dei servizi sala, bar e cucina.
Aqualux Hotel coprirà vitto e alloggio dei 3 partecipanti e corrisponderà un’indennità di tirocinio per i due giovani lavoratori, come previsto dalla normativa. AIPD Nazionale coordinerà il progetto, curerà i rapporti tra le parti e individuerà le sezioni, che a loro volta selezioneranno i ragazzi e si occuperanno della loro preparazione e “accompagnamento” educativo, al fine di garantire la buona riuscita delle esperienze formative.
Questo risultato si aggiunge ai tanti già realizzati grazie ad Hotel 6 Stelle: 61 esperienze di inserimento lavorativo tra stage, tirocini, esperienze di lavoro breve e assunzioni.
Un grande risultato per l’Associazione, che sempre di più si impegna ad accompagnare le persone con sindrome di Down nel mondo del lavoro e favorirne l’inclusione lavorativa e sociale.

A breve tutte le sezioni AIPD riceveranno una lettera dall’Osservatorio sul Mondo del Lavoro di AIPD Nazionale con maggiori specifiche e la scheda per candidarsi.

Sesta edizione del concorso “Dài colore ai diritti delle persone con disabilità”

Ultimi giorni per iscriversi alla sesta edizione del concorso “Dài colore ai diritti delle persone con disabilità” lanciata dall’AIFO (Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau): l’iniziativa è rivolta alle scuole sia primarie che secondarie e nasce con l’intento di promuovere l’inclusione sociale  delle persone con disabilità, in base alle norme indette dall’ONU sui Diritti delle persone con disabilità. Per le Scuole primarie è prevista la realizzazione di disegno/foto o una poesia o tema di massimo tre cartelle su uno dei principi menzionati della Convenzione dei diritti delle persone con disabilità.
Gli studenti delle Scuole secondarie di primo e secondo grado dovranno realizzare un video (singolarmente, in gruppo, oppure con l’intera classe) che rappresenti alcune buone pratiche di inclusione sociale del territorio in cui si vive. Le scuole entro il 1° febbraio 2016 dovranno spedire il modulo di iscrizione via e-mail ed entro il 4 aprile 2016 spedire gli elaborati realizzati. Si terrà il 23 maggio 2016 la selezione dei vincitori scelti da un rappresentante di un’Associazione impegnata sulla disabilità, da un componente del Consiglio dell’AIFO e da alcuni docenti. Le classi che vinceranno saranno premiate con una somma da usare per l’acquisto di libri e materiale didattico.
Per spedire il modulo di iscrizione e avere maggiori informazioni: concorso.scolastico@aifo.it

Assemblea annuale Soci AIPD

A Roma il 12 e 13 marzo 2016 si terrà l’Assemblea Annuale dei Soci AIPD.
Quest’anno è particolarmente importante la presenza del maggior numero dei Soci per due ragioni:
– si terranno le Elezioni per il rinnovo di tutti gli organi statutari (Presidente, Consiglio di Amministrazione, Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri);
– è prevista anche una Assemblea Straordinaria per la modifica di alcuni articoli dello Statuto nazionale: l’Assemblea straordinaria, per essere valida, richiede la presenza (di persona o per delega) dei 2/3 degli aventi diritti al voto, ossia di tutti i soci dell’AIPD.
Gli articoli in proposta di modifica sono i seguenti: art. 2, art. 3, art. 8, art. 11, art. 12, art. 14, art. 15, art. 16, art. 20. Il testo delle modifiche proposte è disponibile su richiesta presso la Sede Nazionale dell’Associazione (richiesta che si può fare per telefono o per email) e presso tutte le sezioni.

Il programma, come sempre, prevede uno spazio anche per le persone con sindrome di Down che vorranno partecipare e che sono i principali protagonisti della nostra associazione.
L’organizzazione di un evento del genere richiede un certo sforzo organizzativo; si chiede quindi di collaborare inviando la scheda di iscrizione e l’eventuale prenotazione alberghiera entro il 15 febbraio 2016 (via fax o e.mail a aipd@aipd.it).

L’Assemblea dei soci AIPD è fissata a Roma, presso Villa Aurelia, Via Leone XIII 459, in prima convocazione, alle ore 9.00 del 12 marzo 2016 e in seconda convocazione alle ore 15.00 del 12 marzo 2016, e si svolgerà nel seguente modo:

PROGRAMMA
Sabato 12 marzo
Assemblea Ordinaria
Ore 14.00 Registrazione
Ore 15.00 Apertura Assemblea
Ore 15.30 Presentazione Bilancio Sociale 2015 e Programma delle attività 2016
Presentazione Bilancio Consuntivo 2015 e Preventivo 2016
Discussione e Votazioni
Ore 17.30 Tavola Rotonda di lavoratori con sindrome di Down “Anche io lavoro. L’inserimento lavorativo dopo Hotel 6 stelle” – Modera Anna Contardi
Ore 19.00 Chiusura lavori

ore 20.00 Cena
Dalle 15 alle 19.00 è previsto un programma parallelo* per bambini, ragazzi e adulti.

Domenica 13 marzo
Ore 8.30-9.30 registrazione per eventuali nuovi arrivati
Ore 9.30 Assemblea Ordinaria
Presentazione dei candidati per il nuovo Consiglio di Amministrazione
Nomina degli scrutatori
Ore 10 Pausa per le votazioni per il rinnovo delle cariche sociali (spoglio)
Ore 10.30 Assemblea Straordinaria
Modifica di alcuni articoli dello Statuto Nazionale
Ore 12.30 Assemblea ordinaria: Proclamazione degli eletti
Ore 13.00 chiusura dei lavori

Dalle 9.00 alle 12.30 è previsto un programma parallelo* per bambini, ragazzi e adulti.

*Il programma parallelo sarà organizzato con attività differenziate per età e prevede attività di animazione in loco, visite, ecc. Il programma definitivo sarà stilato in base alle ADESIONI.
Ovviamente i soci che intendessero partecipare anche solo la domenica mattina potranno comunque intervenire e se intervengono con i propri figli devono assolutamente inviare la scheda.

Si invitano i Soci che non potessero partecipare a far pervenire DELEGA regolarmente firmata.
Poiché com’è noto il diritto al voto è riconosciuto solamente ai soci che hanno versato la quota associativa per l’anno in corso, a coloro che hanno effettuato il versamento nei mesi di febbraio/marzo 2016 raccomandiamo – per facilitare le operazioni di registrazione – di esibire copia della ricevuta di versamento, e, se in possesso di deleghe (a termini di Statuto, fino ad un massimo di dieci), sarà necessario presentare copia delle ricevute di versamento delle quote sociali dei delegati.
E’ naturalmente possibile rinnovare il tesseramento al momento della registrazione.

QUI la lettera di convocazione per i Soci AIPD.

Visite di controllo per i lavoratori in malattia

Entra in vigore il 22 gennaio 2016 quanto indicato dal Decreto 11 gennaio 2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali “Integrazioni e modificazioni al decreto 15 luglio 1986, concernente le visite mediche di controllo dei lavoratori da parte dell’Istituto nazionale della previdenza sociale”.

L’art. 1 fornisce indicazioni sui lavoratori esclusi dall’obbligo di reperibilità per le visite di controllo quando questi sono in malattia. Le disposizioni riguardano esclusivamente i lavoratori dipendenti privati.
Sono esclusi coloro che presentano patologie gravi che richiedono terapie salvavita (devono risultare da idonea documentazione, rilasciata dalle competenti strutture sanitarie, che attesti la natura della patologia e la specifica terapia salvavita da effettuare) e chi presenta “stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta”, con percentuale di invalidità pari o superiore al 67%”.

Un nuovo inserimento lavorativo per l’AIPD di Matera

È Emanuele Scattino il ragazzo con sindrome di Down della sezione AIPD di Matera che ha iniziato l’11 gennaio la sua prima esperienza lavorativa come assistente di vendita nella Pasticceria Pizzicannella di Marconia (MT).
Con un contratto a tempo determinato di tre mesi, Emanuele è impegnato 3 pomeriggi a settimana. L’inserimento è stato realizzato grazie al  progetto “Lavoriamo in rete”, promosso dall’AIPD Nazionale e finanziato dalla Fondazione con il Sud.
Il risultato segue quello ottenuto dalle sezioni AIPD di Bari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Potenza, Oristano, Milazzo-Messina, Termini Imerese, Reggio Calabria che hanno già avviato nei mesi scorsi diverse esperienze di avviamento al lavoro (per un totale di 24 giovani con sindrome di Down coinvolti e 28 esperienze effettuate).

Al via i primi tirocini per la sezione AIPD Milazzo-Messina

Sono Michele Galati Capraro e Samuel Patti i due ragazzi con sindrome di Down della sezione AIPD di Milazzo-Messina che inizieranno la prossima settimana un tirocinio di formazione con protocollo d’intesa di tre mesi, eventualmente prorogabili, nato nell’ambito del progetto “Lavoriamo in rete”, promosso dall’AIPD Nazionale e finanziato dalla Fondazione con il Sud.
L’esperienza dei due ragazzi verrà svolta presso la pizzeria “Panza e Presenza” nel loro paese d’origine Milazzo (ME), dove impareranno il mestiere di cameriere, professione che presuppone l’apprendimento di svariate mansioni: preparazione sala, apparecchiatura tavoli e  assistenza cuoco. Entrambi saranno impegnati tre giorni a settimana per tre ore al giorno.
Inoltre, un’altra ragazza dell’AIPD di Milazzo-Messina con sD, Francesca Ruggeri, comincerà la prossima settimana un tirocinio di formazione non retribuito di tre mesi presso la palestra Olimpia a Rocca Lumera (ME): Francesca, tre giorni a settimana per tre ore affiancherà un tutor di attività motoria,  nello spogliatoio e in sala, con il compito sia di sistemare gli attrezzi ma soprattutto di assistere i bambini dall’arrivo all’uscita.

Spiega Catia Zappia, responsabile del servizio di inserimento lavorativo della sezione AIPD di Milazzo-Messina- “All’inizio è stato difficile iniziare questo percorso, ma dopo i primi mesi le aziende hanno iniziato a chiamarci per assumere o formare i ragazzi con sD, evidenziando così quanto queste persone siano una vera risorsa per il Paese”.

All’AIPD Belluno un aiuto dal mondo dello sport

Riceviamo dall’AIPD di Belluno e pubblichiamo il seguente COMUNICATO STAMPA

Pieve di Cadore, 10 gennaio 2016. Bel gesto di solidarietà natalizia da parte dei giovani atleti dell’Unione Sportivi Ghiaccio Pieve di Cadore, società presieduta da Cristina Marchi : si allenano con costanza sulla pista del Palaghiaccio di Tai di Cadore, corrono e si battono nelle competizioni che li vedono spesso protagonisti in tanti stadi, dal Friuli Venezia Giulia al Piemonte, (nei primi giorni dell’anno hanno ben figurato a Torino, gare di Coppa Italia Giovanissimi e Campionati  Italiani assoluti), ma non ignorano l’esistenza di persone che hanno bisogno di particolari attenzioni.
Così hanno deciso di devolvere il loro premio natalizio all’Associazione Italiana Persone Down di Belluno, dopo aver letto, sulla stampa locale, delle varie iniziative che l’associazione stessa svolge in favore delle persone con sindrome di Down della nostra provincia. L’AIPD Belluno ringrazia i giovani pattinatori dell’USG di Pieve di Cadore con l’augurio di sempre felici e divertenti stagioni sportive.
Rimanendo in tema, tra le varie iniziative, già da tempo, L’AIPD Belluno ha promosso anche l’attività fisica e sportiva, consapevole che, anche per le persone con sindrome di Down, come per tutti, essa apporta benessere psico-fisico. Tra pochi giorni, per esempio, riprende l’attività di ginnastica presso la Palestra “Elisa” di S. Giustina, ed a fine mese, in Valle di Zoldo, sulle piste di PalaFavera, si svolgerà la nona edizione della Tre Giorni dedicata agli sports invernali. Quest’ultima manifestazione avviene grazie alla collaborazione con l’ASD Sci di Fondo Val Zoldana e vede la partecipazione di persone con sindrome di Down, non solo della provincia di Belluno, ma anche provenienti da altre zone del Veneto o da altre regioni italiane.

“Diritto ai Diritti” in arrivo il seminario di formazione

Comunicato Stampa
Roma, 15 gennaio 2016- Saranno due le giornate in cui si svolgerà il primo seminario formativo per operatori AIPD
che precede gli incontri locali di formazione per le persone con sindrome di Down nell’ ambito del progetto “Diritto ai diritti”.Questa iniziativa vuole mettere a disposizione delle persone adulte con sD gli strumenti utili a comprendere cosa sia la cittadinanza e cosa possono fare per agire come cittadini attivi ed esercitare i propri diritti, esprimendo
liberamente le proprie scelte. Il progetto è promosso dall’AIPD Nazionale e finanziato dal Ministero del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali.
Il seminario si svolgerà a Roma il 22 e 23 gennaio 2016 presso il Roma Scout Center, con la partecipazione degli operatori delle sedi AIPD di Arezzo, Bari, Belluno, Caserta, Catanzaro, Latina, Mantova, Marca Trevigiana, Milazzo – Messina, Oristano, Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Termini Imerese, Venezia – Mestre e Versilia. 
L’incontro avrà l’obiettivo di creare rete tra i partecipanti e di fornire un primo background di conoscenze su strumenti e contenuti fondamentali per la gestione dei gruppi di lavoro delle diverse sezioni locali.
Verrà presentato il tema dell’essere adulto con sD attraverso la conoscenza di diritti e doveri, le modalità di comunicazione più efficaci e comprensibili per le persone con sD, gli obiettivi e le metodologie di collaborazione con gli enti pubblici. L’incontro, quindi, avrà lo scopo di trasmettere gli strumenti, le competenze operative e funzionali agli operatori che faranno da formatori ai partecipanti con sD delle sezioni AIPD coinvolte nel progetto.
Carlotta Leonori, responsabile AIPD del progetto “Diritto ai Diritti” afferma: “la mancanza di informazione, non aiuta le persone con sD e disabilità intellettive nell’esercitare il loro diritto di voto con consapevolezza. Speriamo che questo progetto contribuisca a far comprendere che i cittadini con disabilità intellettiva sono una risorsa per la società“.

Ultimi giorni per sostenere “1 voto, 200.000 aiuti concreti”di Unicredit

Sta per concludersi l’iniziativa di solidarietà  “1 voto, 200.000 aiuti concreti” lanciata da Unicredit per sostenere le organizzazioni non profit, insieme al Corriere della Sera e Corriere Sociale: partecipano le sezioni dell’AIPD di Termini Imerese, Catania e Caltanissetta
Si può votare fino al 18 gennaio 2016 con un semplice click: si possono sostenere le sezioni dell’associazione andando sul sito Unicredit “Il Mio Dono” in cui sarà richiesto mettere la vostra preferenza,  attraverso questi strumenti: Facebook,Twitter, Google Plus, E-Mail.
Se si preferisce votare mediante i Social, la scelta sarà effettuata tramite l’ apertura del pop-up standard di autenticazione previsto dal profilo social utilizzato.
Se, invece, si vuole esprimere la preferenza con un’ E-Mail, sarà richiesto di fornire nome, cognome e indirizzo email attraverso un apposito “form”.
Potrete così aiutare concretamente e a costo zero l’Aipd di Caltanissetta, Catania e Termini Imerese che riceveranno un contributo di 200.000 euro:la distribuzione della somma messa a disposizione da UniCredit sarà ripartita tra le organizzazioni in base alle preferenze ottenute.
Un click fa la differenza!

Seconda edizione ”La bellezza in tutte le sue forme”

Pubblicato sul sito di Vanity Fair l’inizio della seconda edizione del progetto “Bellezza in tutte le sue forme”, sostenuto da Alfaparf Milano e che ha coinvolto l’AIPD Bergamo: nato per aiutare i ragazzi con sindrome di Down a sviluppare nuove competenze professionali per diventare futuri assistenti parrucchieri, accrescendo così autonomia personale e sociale per inserirli nel mondo del lavoro.
I nuovi corsi inizieranno il 18 febbraio 2016: al termine della formazione, col superamento di un test per valutare i risultati raggiunti, i giovani potranno fare uno stage svolgendo le mansioni richieste dalla loro figura professionale e applicando tutte le conoscenze acquisite durante il corso. Dopo il Modulo di Apprendimento Teorico, i ragazzi affronteranno l’esperienza pratica nei saloni convenzionati con la possibilità di confrontarsi con il futuro lavoro e interagire con altre persone.

TERZO TEMPO-FilmFestival del Calcio Solidale

Aperto il bando 2016 per la prima edizione di “TERZO TEMPO – FilmFestival del Calcio Solidale”  la manifestazione dedicata alla realizzazione di corti e lungometraggi che racconta il Calcio, come mezzo di condivisione, partecipazione, aggregazione, integrazione e solidarietà.
I lavori dovranno essere presentati entro il 31 marzo 2016: per iscriversi e partecipare al festival si può scaricare tutta la documentazione dal Sito Ufficiale .
La partecipazione è gratuita e aperta a qualsivoglia genere: animazione, documentario, fiction, purché l’elaborato (cortometraggio di massimo 30′ o medio e lungometraggio oltre i 30’) abbia come tema centrale  il “calcio solidale, l’ inclusione e la partecipazione”, al fine di dare vita a opere che testimoniano come il calcio possa essere un mezzo che include, rendendo partecipative persone con difficoltà e disabilità.
Al miglior lungo e cortometraggio saranno assegnati premi e menzioni speciali dalla giuria di addetti nel settore del sociale. sportivo e cinematografico.
L’evento inizierà il 26 maggio 2016 e terminerà il 28 maggio 2016 presso Cinecittà Studiosa via Tuscolana 1055: promosso da Fondazione Roma Solidale onlus, in collaborazione con Roma Capitale e la Rete del Calcio Solidale e con il patrocinio di Agiscuola e il FilmFestival.
TERZO TEMPO FilmFestival fa parte dell’edizione del Primo Festival Nazionale del Calcio Solidale “Calcio Solidale InFest 2016”, la manifestazione che racconta il calcio da più punti di vista attraverso incontri approfondimenti, cinema,fotografia, editoria, ed esibizioni sportive.

Per avere tutte le informazioni necessarie oltre al Sito Ufficiale della manifestazione si può scrivere a: festival@calciosolidale.it

Una legge come in Texas

Comunicato Stampa in pdf
Roma, 11 gennaio 2016
“Una corretta informazione aiuta moltissimo i neogenitori ad affrontare la notizia della nascita di un bambino con sindrome di Down in modo adeguato, ma questa responsabilità è oggi delegata al personale delle aree nascita e, nonostante ci siano linee guida chiare in proposito, la “cattiva comunicazione” è ancora un fatto ricorrente che va poi a incidere sul futuro di quel bambino. Affermare per legge tale necessità è un primo passo per aiutare famiglie e bambini a trovare punti di riferimento e informazioni chiare”.
Con queste parole Anna Contardi, coordinatrice Nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down commenta una recente legge che in Texas ha reso obbligatorio offrire un supporto informativo sulla sindrome di Down ai neogenitori da parte dei servizi sanitari.
Dal 1° settembre 2015 nello stato texano è entrata infatti in vigore una legge che richiede alle aziende di assistenza sanitaria di fornire informazioni sulla Sindrome Down sia ai genitori che sono in attesa di un bambino, sia ai neogenitori.
Tutte le informazioni saranno inserite in una scheda informativa che sarà pubblicata sul sito web del servizio sanitario del Dipartimento di Stato: questa scheda includerà tutto ciò che bisogna sapere sulla sindrome Down, come affrontarla, insieme a una lista delle risorse
destinate alle famiglie di persone con questa sindrome. La legge approvata in Texas fa seguito a leggi analoghe già approvate nel 2014 in altri stati degli USA. Con questo comunicato l’AIPD invita i parlamentari italiani a farsi promotori di una legge analoga e dà la propria collaborazione nella realizzazione di un pacchetto di informazioni minime da fornire ai neogenitori.

Per vedere il testo originale della legge cliccare qui

VII Salvaguardia

La legge di stabilità per il 2016, legge 208/2015, ha istituito la VII salvaguardia, è cioè la possibilità di accesso alla pensione con i requisiti precedenti alla cosiddetta “riforma Fornero”, tra gli altri beneficiari, anche a un massimo di duemila lavoratori che nell’anno 2011 hanno fruito di periodi di congedo straordinario di cui all’art. 42, comma 5 del decreto legislativo n. 151/2001, per l’assistenza ai figli con handicap.

Per l’accesso al beneficio questi lavoratori devono soddisfare i requisiti anagrafici e contributivi previsti dalla previgente normativa entro il 6 gennaio 2017.

L’istanza, il cui modulo è allegato alla Circolare del Ministero del Lavoro n.36 del 31 dicembre 2015 va presentata alle Direzioni Territoriali del Lavoro competenti entro il 1 marzo 2016, unitamente alla dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa al provvedimento di congedo straordinario, con indicazione degli estremi dello stesso.

Pensioni e indennità per invalidi civili

Stabiliti dall’INPS gli importi delle provvidenze economiche per gli invalidi civili per l’anno 2016:

– Indennità di accompagnamento
per invalidi civili (minori e maggiorenni, 100% di invalidità e necessità di assistenza continua):
€ 512,34

– Pensione di invalidità
(maggiorenni, 100%):
€ 279,47. Il limite di reddito è fissato in € 16.532,10

– Assegno mensile
(maggiorenni, invalidità compresa tra il 74 e il 99%):
€ 279,47. Il limite di reddito è fissato in € 4.800,38

– Indennità di frequenza
(minori con difficoltà a svolgere i compiti e le funzioni della propria età che frequentano nido, scuola e/o svolgono terapie continuative presso ASL o centri convenzionati):
€ 279,47. Il limite di reddito è fissato in € 4.800,38.

Vedi qui il testo della Circolare INPS n. 210/2015. La tabella M3 con gli importi è contenuta nell’Allegato n. 4 alla circolare (pag. 30 e 31).

Sul sito Handylex.org la tabella con i nuovi importi comprensiva anche delle provvidenze economiche per le persone cieche e le persone sorde.

Olimpiadi Trisome Games 2016

Dal 15 al 22 Luglio 2016, a Firenze si svolgerà “Trisome Games”, la prima Olimpiade Mondiale dedicata agli atleti con sindrome Down.
La Regione Toscana è partner ufficiale dell’ evento, insieme al Comitato regionale Toscana del Coni, il Comune e la Città Metropolitana di Firenze.
La manifestazione è stata assegnata dall’organismo internazionale responsabile dello sport per atleti con sD (Su-Ds – Sport Union for athletes with Down Syndrome) e sostenuta dal  Comitato Italiano Paralimpico e dalla Fisdir – Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale.
Saranno 9 le discipline sportive in cui saranno impegnati gli atleti: atletica leggera, nuoto, nuoto sincronizzato, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, futsal, judo, tennis, tennis tavolo.
Nell’area della Firenze Marathon sarà allestito il Trisome Village, il luogo centrale in cui gli atleti con sD di tutte le nazioni (34 già iscritte) avranno la possibilità di confrontarsi sportivamente generando così un vero e proprio momento di condivisione sportiva e sociale. Si svolgerà inoltre un convegno medico-scientifico in cui si parlerà di quanto lo sport sia importante per gli atleti con sD.
L’evento sarà presentato in  conferenza stampa l’8 gennaio 2016, con l’intervento dell’assessore regionale allo sport e welfare Stefania Saccardi, il sindaco di Firenze Dario Nardella, l’assessore comunale allo sport Andrea Vannucci, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, il presidente della Fisdir Marco Borzacchini, il presidente del Comitato organizzatore Alessio Focardi  e l’atleta Nicole Orlando, la campionessa paralimpica vincitrice di 5 medaglie (4 d’oro e 1 d’argento) ai mondiali di Atletica Iaads in Sudafrica lo scorso novembre.

AIPD Vibo Valentia

Oggi 4 gennaio 2016 alle ore 17.30  l’ AIPD di Vibo Valentia presenterà, il calendario del nuovo anno sulla tematica della sostenibilità alimentare presso il Pala Valentia: hanno posato insieme ai ragazzi della sezione AIPD i giocatori della società sportiva Volley Tonno Callipo. Gli scatti sono stati realizzati da Foto Moderna Grillo con Armando Grillo e Silvio Casati. La sezione dell’omonima città destinerà il ricavato dell’iniziativa all’associazione “Come te”.

 

 


aipd edsa
aipd fish
aipd fid