A Bari prosegue l’esperienza al lavoro per Mariangela e Francesca

Ricorderete la notizia pubblicata su questo sito lo scorso ottobre, con la quale informavamo dell’avvio di una breve esperienza lavorativa per Mariangela e Francesca della Sezione di Bari.

A distanza di due mesi, il 9 dicembre, le due ragazze hanno reiniziato a lavorare presso la stessa struttura, il “Centro anziani Don Guanella” a Bari.  Questa volta l’esperienza impegnerà le ragazze per un periodo di 6 mesi attraverso un tirocinio formativo retribuito attraverso il programma “Garanzia Giovani“.

Anche questa esperienza nasce dalle attività di sensibilizzazione sui territori del Sud Italia coinvolti, attraverso l’azione delle Sezioni AIPD partecipanti, al progetto “Lavoriamo in rete” finanziato dalla Fondazione Con il Sud.

Musicalendario 2016

L’AIPD di Brindisi, in collaborazione con la cantante lirica Teresa Panunzio ed il coro Gospel “The Voice of Jesus Gospel Choir” di Emanuele Martellotti, presenta il Musicalendario 2016 e lo fa con due eventi dedicati; il primo appuntamento è per venerdì 11 dicembre 2015 alle ore 19.30 presso la chiesta Santa Maria del Casale, il secondo sabato 19 dicembre alle ore 19 presso la Chiesa del Cristo a Brindisi.
Gli scatti del Musicalendario sono stati effettuati da Dario Discanno nella sala di registrazione durante la realizzazione di un CD di 15 brani natalizi, realizzato grazie al Comune di Brindisi, l’Azienda vinicola Cantine Due Palme ed il CAG Brindisi per i Giovani.

‪#‎Cèunarianuova

Parte la campagna ‪#‎Cèunarianuova‬, un nuovo modo per sostenere l’integrazione lavorativa delle persone con sindrome Down e i progetti dell’AIPD.
Per supportare la causa sarà possibile acquistare un phon presso le sedi dei saloni Alessia Solidani a Roma. Per ogni articolo venduto i Saloni Solidani doneranno 25 euro alla nostra associazione.
Inoltre due ragazzi della sezione AIPD di Roma, a partire da gennaio 2016, saranno impegnati in un tirocinio finalizzato all’assunzione presso il salone in zona EUR.

“L’approccio TopDown”

Si terrà sabato 12 dicembre a Trento, presso la Sala Conferenza MUSE del Museo delle Scienze, il seminario “L’approccio TopDown. Ovvero prendere decisioni e determinare responsabilità verso l’autonomia delle persone con sindrome di Down“, organizzato dall’AIPD del Trentino.
I lavori della mattina sono rivolti alle famiglie; il pomeriggio, dalle ore 14, il seminario è aperto a tutta la popolazione interessata. Per AIPD Nazionale interverrano Anna Contardi e Francesco Cadelano.

A Frosinone nasce oggi la nuova Sezione AIPD

Comunicato stampa
Roma, 11 dicembre 2015 – Oggi per l’Associazione Italiana Persone Down è una giornata di festa perchè nasce la sezione di Frosinone, 50° sezione dell’AIPD

Il 2 gennaio 1979 si costituiva formalmente a Roma l’AIPD con il nome di Associazione Bambini Down dalla volontà di un piccolo gruppo di genitori. Da allora tanta strada è stata fatta e l’associazione si è diffusa sul territorio nazionale dal Veneto alla Sicilia, aumentando il numero dei soci, l’esperienza e i servizi. Nel 1992 ha cambiato nome in Associazione Italiana Persone Down a sottolineare il fatto che i bambini crescono e che la società deve offrire un occhio attento alle esigenze delle persone con sindrome Down di ogni età.

Attraverso servizi diretti nelle sue sedi, le azioni di informazione e formazione, l’attività di consulenza a distanza della sede nazionale, l’AIPD è diventata un punto di rifermento per un numero sempre crescente di persone con sindrome Down, famiglie, operatori e istituzioni.

Il ruolo delle Sezioni è determinante non solo per la risposta che esse sono in grado di dare sul proprio territorio, ma anche per la loro capacità di amplificare l’essere Associazione Nazionale nella diffusione di conoscenze ed esperienze. Grazie al lavoro di questi anni sono aumentate soprattutto le attività rivolte ai più grandi: nel 2015 sono 44 le Sezioni impegnate nella realizzazione di percorsi di autonomia (102 corsi col coinvolgimento di 904 persone con sindrome Down) che insieme ad altri 76 progetti per bambini ed adulti coinvolgono oltre 2mila persone. Ma molte di più sono le famiglie che ogni giorno usufruiscono dell’azione di consulenza dell’associazione e quelle che beneficiano indirettamente del lavoro svolto per promuovere nella società un’immagine adeguata di chi sono oggi le persone con sindrome Down.

Molto è cresciuto il protagonismo delle persone con sindrome Down sempre più attive nella rappresentazione dei propri bisogni come ha dimostrato il recente flashmob sull’affermazione del diritto di voto agito a Roma e in altre 16 città italiane in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità 2015. Le persone con sindrome Down reclamavano il loro diritto ad avere informazioni comprensibili per poter esprimere la loro opinione.

“Dobbiamo dire grazie alle prime famiglie – afferma Anna Contardi, coordinatrice nazionale dell’AIPD – che hanno dato il via a questa avventura e a tutte quelle che le hanno seguite, ma ancor di più dobbiamo dire grazie alle 40mila persone con sindrome Down che vivono oggi in Italia e che ci spingono ogni giorno a creare un mondo migliore… per tutti! Ci insegnano ad essere più chiari per essere compresi da loro, ad avere maggiore rispetto del tempo per rispettare la loro lentezza, ad essere più tolleranti e rispettare la diversità di noi tutti”.

“Up and Down: oltre il limite della superficie”

Dal 6 al 13 dicembre 2015 resterà aperta a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, la mostra fotografica “UP AND DOWN:OLTRE IL LIMITE DELLA SUPERFICIE”, presentata dall’artista Daniela Raffaele (Clitorosso), con il Patrocinio del Comune di Ruvo di Puglia e assessorati alla Cultura e politiche Sociali, in collaborazione con DIVE INFORMATION NETWORK D’INFORMAZIONE e SCUOLA DI FOTOGRAFIA SUBACQUEA di Giuseppe Pignataro, AIPD di Bari.

Le opere pittoriche della collezione “Città Liquide” dell’artista Clitorosso, saranno affiancate alla collettiva fotografica“Aqua di Puglia,” una raccolta di opere in formato 50x70cm, che racchiudono specie e situazioni di alto valore biologico e di grande bellezza. Gli autori sono 19 fotografi subacquei tra i migliori di Puglia, tutti componenti del team fotosub Dive Information tra cui: Giuseppe Pignataro, Giuseppe Piccioli, Virginia Salzedo, Domenico Maiorano, Michele lacriola, Domenico Tritto, Mauro Di Lecce, Angelo Pascale, Gianni Colucci, Roberto Strafella, Vincenzo Patruno, Nicola Priore, Furio Vitolo, Giacomo Loiudice, Natale Debellis, Nicola Schingaro, Nicola De Pasquale, Salvatore Carbone e Fabio Palumbo,Roberto Dalessandro,Simone Trisolini.
Esposta anche una raccolta di scatti fotografici a cura dei ragazzi dell AIPD di Bari e i disegni dei bambini dell’associazione CON.TE. STO. di Ruvo di Puglia.

Le opere saranno esposte dal 7 al 13 dicembre 2015 presso la Clitorosso Art gallery P.zza Felice Cavallotti 25 a Ruvo di Puglia, in provinciamdi Bari. Ingresso libero, dalle 18:30 alle 21:00.

“Tu cittadino come me”, gli eventi di Roma

Da lunedì 30 novembre e fino al 4 dicembre Roma sta ospitando il gruppo dei giovani con sindrome di Down provenienti dalle sedi locali dell’AIPD di Caserta, Potenza, Reggio Calabria, Milazzo-Messina, Venezia-Mestre, Roma e Marca Trevigiana, partecipanti al progetto “Tu cittadino come me“.

Le giornate per il gruppo sono caratterizzate da molti e interessanti impegni:

lunedì i ragazzi si sono incontrati, conosciuti e hanno condiviso il programma della settimana, martedì 1 dicembre sono stati ospiti del Senato dove hanno simulato una seduta e il voto di una legge e dove hanno incontrato il presidente Pietro Grasso; oggi, mercoledì 2 dicembre sono impegnati in una attività di preparazione di un documento politico supportati in questo da Sara Massini del Forum Nazionale Giovani, ospiti dell’Aula Consiliare del 1° municipio di Roma.

Giovedì 3 dicembre, dunque Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, intorno alle 12,25 a Radio Vaticana è andata in onda un’intervista con Carlotta Leonori, responsabile del progetto.  Nel pomeriggio si è tenuto un incontro cui hanno partecipato gli on. Ileana Argentin, Maria Cecilia Guerra e Maria Marzana presso la Sala polifunzionale dell’UNAR sul tema della partecipazione politica e della necessità di renderla accessibile a tutti. Presenti per l’UNAR Valerio Serafini e Mauro Valeri. QUI il comunicato stampa AIPD relativo all’evento.

Venerdì 4, ultimo giorno di permanenza a Roma, una delegazione del gruppo ospite a Radio Vaticana dove è stata registrata un’intervista che sarà trasmessa venerdì 11 dicembre alle ore 15:35 (in replica lunedì 14 alle ore 17:11).

3 DICEMBRE, FLASHMOB IN CONTEMPORANEA IN 16 CITTA’:
A Roma, Caserta, Termini Imerese, Milazzo, Venezia, Reggio Calabria, Arezzo, Bari, Belluno, Pisa, Latina, Mantova, Catanzaro, Oristano, Camaiore, e poi a Potenza!! Qui sotto il video dell’evento di Roma:

“Tu cittadino come me”

COMUNICATO STAMPA AIPD
Roma, 29 novembre 2015 – Saranno 24 i giovani che per una settimana a Roma si incontreranno per esercitare e formarsi sul diritto della cittadinanza attiva. Il progetto “Tu cittadino come me”, promosso dell’Associazione Italiana Persone Down è finanziato dalla Commissione Europea, Direzione Generale per l’Educazione e la Cultura, programma Erasmus Plus Ka3 Dialogo strutturato, coinvolge otto sezioni dell’AIPD (Caserta, Potenza, Reggio Calabria, Milazzo-Messina, Termini Imerese, Venezia-Mestre, Roma e Marca Trevigiana).

Da lunedì 30 novembre fino a venerdì 4 dicembre 2015 i giovani con sindrome Down, accompagnati da otto operatori AIPD e otto volontari, vivranno insieme delle giornate di confronto e di scambio sulla propria consapevolezza di essere cittadini. La settimana è il secondo step del progetto che terminerà nel febbraio 2016. Nella prima fase è stata realizzata un’indagine, a cui hanno partecipato cento persone con sindrome Down, che hanno espresso preferenze e pareri sul proprio ruolo di cittadino nella società in cui vivono e il proprio interesse per la politica.

Sono diversi gli appuntamenti nel corso della settimana, che vede la celebrazione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità (il 3 dicembre). I giovani si confronteranno sul tema del voto attraverso simulazioni, individueranno i temi della politica, formuleranno domande da sottoporre agli esponenti dei partiti politici. Il momento centrale della settimana sarà un flash mob che si terrà davanti a Montecitorio in mattinata, contemporaneamente l’evento si svolgerà nelle altre sette città coinvolte nel progetto europeo a cui si aggiungono altre 10 sezioni dell’AIPD che aderiscono all’iniziativa.

“La maggioranza delle persone con disabilità intellettiva – afferma Carlotta Leonori, responsabile AIPD del progetto “Tu cittadino come me” – non esercita il proprio diritto di voto per mancanza di informazione, consapevolezza ed educazione civica. In questo la responsabilità è anche delle pubbliche istituzioni che non lavorano in tal senso. Con questo progetto speriamo che la politica comprenda che i cittadini con disabilità intellettiva sono una risorsa al “grido” di #ILMIOVOTOCONTA”.

A Modugno si celebra il 3 dicembre 2015

L’AIPD di Bari è una delle 10 associazioni che operano nel territorio della provincia pugliese, tra le organizzatrici degli eventi che il 3 e il 4 dicembre prossimi celebreranno la giornata internazionale delle Persone con Disabilità.
Giovedì 3 dicembre 2015 è in previsione una conferenza pubblica, dalle 16 alle 19 presso la Sala Beatrice Romita, venerdì 4 invece si terrà un evento culturale presso il Teatro G.Fava dalle 17 alle 20.

In Calabria avviati altri tirocini formativi

Dopo le tre ragazze di AIPD Catanzaro  (Antonia Amelio, Ester Maria Ciacci e Raffaella Cubello) che hanno effettuato i tirocini la scorsa estate, e Giada Geraci di AIPD Reggio Calabria impegnata presso l’associazione “Educando”, sono in avvio altre tre esperienze di formazione al lavoro nel territorio calabrese.

A Cosenza  due giovani della Sezione AIPD hanno iniziato il loro tirocinio: Laura Gigliotti per tre settimane e Alessia Magnelli per sei mesi, lavoreranno come collaboratrici scolastiche presso l’Istituto Comprensivo Spirito Santo.

A breve inoltre a Reggio Calabria Luca Mannarino inizierà il suo percorso presso la fattoria didattica “Amata Luna Nuova” , impegnato per sei mesi nelle attività di cura e pulizia dei cavalli, assistenza ai bambini con disabilità che svolgono attività di ippoterapia, cura dell’orto.

Tutte queste eseprienze fanno parte delle attività promosse nel territorio grazie al progetto “Lavoriamo in rete“, promosso da AIPD Nazionale e finanziato dalla Fondazione CON IL SUD. Con questi ultimi inserimenti sono 20 le esperienze di formazione realizzate e altre 10 verranno avviate entro la fine dell’anno.