2° Campus residenziale formativo per famiglie AIPD

E’ stata prorogata al 7 aprile la possibilità di manifestare l’interesse a partecipare al secondo Campus residenziale formativo per famiglie AIPD. Lo scorso anno per la prima volta l’AIPD Nazionale ha organizzato questa esperienza grazie ad un finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali al progetto “Sempre più in-forma: allena-menti per soci AIPD”.

Si è trattata di una esperienza apprezzata dai molti partecipanti, preziosa occasione di condivisione, conoscenza e crescita personali, oltre che concreta opportunità per rafforzare il senso di essere Associazione.
Quest’anno il tentativo di reperire finanziamenti per far vivere l’esperienza del Campus ad altre famiglie socie non è andato a buon fine. Compila qui l’apposito modulo predisposto. Nello spazio del sito dedicato alla formazione sono a disposizione tutte le informazioni utili: www.aipdformazione.it/sito/index.php/2-campus-residenziale.

Tour de “L’Arte nel Cuore” in scena con il musical “Tata Mary”

Arte nel Cuore” è una onlus con sede a Roma, che dal 2007 fornisce formazione accademica, nell’ambito delle discipline dello spettacolo, ad artisti con e senza disabilità.

In queste settimane  l’accademia è impegnata in un tour in alcune città italiane. Dopo gli spettacoli degli scorsi 19 e 20 marzo a Milano, del 21 marzo a Torino, del 24 marzo a Ponte san Pietro in provincia di Bergamo, mercoledì 26 marzo la compagnia sarà in scena al Teatro Astra di Vicenza e poi il prossimo 23 giugno al Teatro Olimpico a Roma.
Nel cast sono presenti anche persone con sindrome di Down.

Gli spettacoli sono gratuiti, è però necessaria la prenotazione scrivendo una mail a  info@artenelcuore.it

Geox for Valemour. 6500 teli canvas dipinti a mano da ragazzi con disabilità in otto laboratori sparsi sul territorio italiano

Grazie alla collaborazione con Geox, Valemour, marchio sociale ideato dalla Fondazione “ Più di un Sogno – Onlus “ di Verona, ha avviato un grande progetto, sul territorio nazionale, di inclusione nel mondo del lavoro di persone con sindrome di Down e disabilità intellettiva, che ha visto la partecipazione di diverse città del nostro paese (Padova, Verona, Torino, Taranto, Palermo, Cosenza, Cuneo) ed altrettante associazioni di volontariato del circuito CoorDown, il Coordinamento nazionale delle associazioni Down.

Ben 6500 teli di canvas e seta sono stati dipinti a mano, diventando materia prima di una collezione in cui ogni accessorio è unico e diverso dall’altro, secondo le differenze della resa delle tinte (blu, celeste e viola). Giocando con i colori, in libertà, attraverso la loro spontaneità e semplicità, i ragazzi hanno applicato le vernici atossiche utilizzando pennelli e rulli a stampa. Dopo la tintura sono seguite le fasi di asciugatura, vaporizzazione e lavaggio, per rendere morbidi i teli ed eliminare l’eccesso di colore, arrivando a manufatti di elevata resistenza all’uso, alla luce ed alla temperatura.

La collezione, costituita da maxi-sciarpe multicolor in seta e le shopping-bag da donna, con la scritta Valemour, sono da oggi esposte ed in vendita in ben 250 negozi Geox, presso i quali sarà offerta una limited edition aggiuntiva di shopper del valore di 3 euro, realizzate nella stessa tonalità della collezione prodotta; i proventi della vendita di questa edizione saranno devoluti a sostegno del progetto rivolto all’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down.

In America la campagna di comunicazione “Cambiare la faccia della bellezza”

Una campagna pubblicitaria inclusiva, si chiama “Cambiare la faccia della bellezza”. L’ha lanciata Katie Driscoll di Palos Park, Illinois. Mamma di 6 bimbi di cui una, Grace, con sindrome Down. “Non volevo che la gente si dispiacesse per lei o per noi, perché io ne ero fiera”, ha raccontato all’Huffington Post la donna, per questo ha cominciato a scattare foto alla figlia e a condividerle sui social network, trasformando la sua attività in una campagna con la finalità di convincere le aziende a includere nelle loro pubblicità le persone con disabilità.

La sua campagna è cominciata nell’autunno 2012, quando Grace ha posato per il catalogo di un amico. Poi ha iniziato a scrivere alle aziende, chiedendo se avessero intenzione di includere persone con disabilità nelle loro pubblicità. Così è nata la partecipazione di Grace al catalogo della linea di abbigliamento per bambini Little Maven, creata dall’attrice Tori Spelling, e ad altre pubblicità.

Hotel 6 stelle, la quinta puntata lunedì 24 marzo, un successo

Ormai stabile lo share di Hotel 6 stelle, la penultima puntata del 24 marzo ha registrato 630mila telespettatori con il 4%

In albergo i ragazzi ormai sembrano essersi integrati bene nei loro reparti, anche se i piccoli imprevisti non mancano. Nicolas durante un controllo di una stanza si troverà ad affrontare una situazione davvero imbarazzante, mentre in un momento di pausa lo vedremo alle prese con le lezioni di spagnolo della sua collega Aguila. In cucina invece Emanuele imparerà ad impiattare, e non solo: dovrà anche superare la prova del giorno, lanciata dal capo chef Pasquale: preparare la migliore saltimbocca alla romana… ma con lui ci sarà un’assistente speciale! In sala breakfast Benedetta ormai è sicura di se stessa tanto da voler sfidare la sua tutor Luisa a suon di cappuccini: chi vincerà? Per Edoardo, che in questa puntata conosceremo meglio attraverso gli occhi del suo migliore amico, Leonardo, la settimana scorsa non è stata facile: la paura di essere sospeso lo ha fatto riflettere tanto ed ora ha capito di aver sbagliato. Vedremo come questa sua consapevolezza lo porterà a migliorare il rapporto con i suoi colleghi. Martina durante la pulizia di una stanza farà un ritrovamento davvero singolare. Ma per lei non sarà solo una giornata di lavoro: in compagnia della sua tutor Deborah si regalerà un momento di relax. Infine Livia vivrà una grande emozione grazie ad un regalo inaspettato del suo idolo sportivo, Massimiliano Rosolino.

WDSD. Diritto al lavoro e ad una vita autonoma, le richieste delle persone con sindrome di Down

Il diritto al lavoro e ad avere una vita autonoma, questa è stata la richiesta unanime di tutte le persone con sindrome Down delle 15 delegazioni europee intervenute nel corso della Conferenza Stampa “WDSD 2014: Our Voices Our Rights presso il Parlamento Europeo. L’evento, che si è tenuto il 20 marzo a Bruxelles è stato organizzato dall’EDSA (European Down Syndrome Association) per festeggiare la WDSD2014.

Il momento di confronto è stato preceduto da un flash mob sulla piazza antistante il Parlamentarium in cui le persone con sindrome Down hanno realizzato un 21.

Qui si possono leggere gli interventi dei 15 rappresentanti dei paesi europei a Bruxelles, per l’Italia era presente Mariangela Ierario di Palo del Colle (Ba) della Sezione AIPD di Bari

WDSD. Il 21 marzo si celebra la 9° Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down

Si celebra il 21 marzo la nona Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down. L’evento, ufficialmente celebrato in tutti i paesi del mondo a partire dal 2006 è stato proclamato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2011. L’Onu ha invitato gli stati membri, a partire dal 2012 ad osservare questa giornata per la sensibilizzazione dell’opinione pubblica globale sulla sindrome di Down.

Dal 2011, Down Syndrome International (DSi) ha coordinato il sito della WDSD e la WDSD Global Video Event “Let Us In!”. Nel 2012, DSi ha organizzato la prima Conferenza WDSD tenutasi presso la sede delle Nazioni Unite a New York. Lo scorso anno il tema lanciato è stato quello del diritto al lavoro, quest’anno quello relativo all’accesso alle cure sanitarie.

A livello europeo l’EDSA, European Down Syndrome Association, con l’ausilio di AIPD, ha organizzato il 20 marzo a Bruxelles un evento alla vigilia della WDSD.

Il video della campagna WDSD 2014 è visibile qui. In Italia il CoorDown, Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down, a cui aderisce AIPD, ha lanciato, per celebrare l’evento la campagna #DearFutureMom, il cui video, che ha avuto un enorme successo con più di un milione di visualizzazioni, è visibile qui

WDSD. Così il mondo AIPD celebra la Giornata Mondiale sulla Sindrome Down

 L’AIPD Nazionale a Roma ha organizzato per il 20 marzo un brindisi alla WDSD 2014 presso Officine Fotografiche, in via Libetta 1. Appuntamento alle ore 18,30.

Le Sezioni AIPD celebrano così la nona Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down, che si tiene ogni anno il 21 marzo.

La Sezione AIPD Bari tiene il 21 marzo una tavola rotonda sul tema della Comunicazione e della disabilità: “Dal Disabile alla Persona. Viaggio nella Comunicazione: falsi miti, disinformazione e qualche verità”. Interverranno tra gli altri Giovanni Anversa, giornalista televisivo RAI specializzato sul tema della disabilità, Giampiero Griffo responsabile della Sezione sulle Diversità della Biblioteca Nazionale di Napoli e membro del direttivo dell’European Disability Forum, componente del direttivo nazionale FISH e Anna Contardi, coordinatrice nazionale AIPD. L’evento si tiene nell’aula “Gaetano Contento” della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari dalle ore 15.30.

La Sezione AIPD Catania ha organizzato per il 21 marzo l’evento “Primo Giorno di Primavera: Arte, Bellezza e Vita Tra Sogno e Realtà”, in collaborazione con l’associazione Néon. Nel corso della manifestazione ci sarà una rappresentazione teatrale e la presentazione di duel libri: il volume “Nessuno Escluso”(Nèon Edizioni), libro di fotografie dell’artista Jessica Hauf e il libro “Il Colore dei Sentimenti” di Benedetta Saggio Tambone (Cuecm editore). Verranno inoltre illustrate le tante attività e i laboratori organizzati dall’AIPD.

La Sezione AIPD Lecce ha organizzato per il 22 marzo il 6° convegno nazionale ”L’approccio multidisciplinare nella diagnosi prenatale: le informazioni, la consapevolezza e le scelte”. Tra i relatori il prof. Bruno Dallapiccola, genetista, direttore dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e membro del Comitato Scientifico AIPD, il Prof. Mario Signore, ordinario di filosofia morale presso la Facoltà di Economia dell’Università del Salento e il Presidente nazionale AIPD Mario Berardi. L’evento si tiene presso il Grand Hotel Tiziano a Lecce dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

La Sezione AIPD Trento ha organizzato per il 22 marzo il seminario “Lo sviluppo cognitivo nella sindrome di Down dall’infanzia all’adolescenza”. Interverrà tra gli altri il dott. Stefano Vicari, responsabile dell’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma e membro del Comitato Scientifico di AIPD Nazionale. L’evento si tiene dalle ore 14.00 alle ore 17.00 a Trento presso la Sala della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, in via Calepina 1.

La Sezione AIPD Milazzo-Messina ha organizzato per il 23 marzo un convegno, “Dall’informazione… all’integrazione. Salute e benessere, accessibilità e uguaglianza per tutti”. Interverranno tra gli altri il sindaco della città di Milazzo dott. Carmelo Pino e il prof. Giorgio Albertini, direttore del Dipartimento di Scienze della Disabilità congenita ed evolutiva I.R.R.C.C.S S. Raffaele-Pisana di Roma. L’evento si tiene presso la sede AIPD Milazzo-Messina in via s. Marco 154 a Milazzo a partire dalle ore 10.00.

Lunedì 17 marzo in onda la quarta puntata di Hotel 6 stelle

Inizia la quarta settimana di lavoro per i sei ragazzi di “Hotel 6 Stelle”, prodotto da Rai3 e Magnolia, in collaborazione con AIPD e con il patrocinio del Segretariato Sociale Rai.

In albergo i nostri protagonisti vivranno tante emozioni e affronteranno diverse situazioni. Vedremo Benedetta in sala breakfast alle prese con dei bambini, la sua grande passione. Martina invece dovrà consolare inaspettatamente una cliente in lacrime; sarà in grado di farle tornare il sorriso? In cucina bisogna preparare il salmone ed Emanuele ha il compito di prendere la salvia; fuori però incontrerà un mendicante che gli chiederà da mangiare. Come reagirà? Edoardo ora al lavoro è molto bravo e per la prima volta fa un controllo di una stanza da solo. Ma sul lato caratteriale le cose per lui non migliorano e il suo rapporto con i colleghi inizia a scricchiolare, tanto da essere richiamato dal direttore e rimproverato addirittura da Livia! Infine, al ricevimento arriva una strana chiamata dalla vip lounge: Nicolas ha il compito di portare della cancelleria a dei clienti davvero speciali. Chi saranno? Una bella sorpresa lo attende…

Le telecamere di “Hotel 6 Stelle” andranno anche fuori, per seguire Nicolas ad una lezione di equitazione con il suo cavallo Orazio ed  Emanuele durante un allenamento di basket.

Assemblea Nazionale, buone pratiche sportive a confronto

Si è conclusa domenica la due giorni dell’annuale Assemblea Nazionale AIPD, tenutasi a Roma il 15 e il 16 marzo 2014. I rappresentanti delle 47 Sezioni dell’Associazione Italiana Persone Down hanno avuto, nel pomeriggio di sabato, un’occasione di confronto sul tema dello sport nel corso del seminario “Sportivi e felici – Esperienze e riflessioni sull’attività sportiva di bambini, ragazzi e adulti con sindrome di Down”.

Diverse le Sezioni intervenute che hanno raccontato la loro esperienza con bambini ed adulti: Belluno, Oristano, Roma, Versilia, Milazzo e Venezia-Mestre. Ines Mazzoleni Ferracini di AIPD Belluno ha spiegato: “Abbiamo sempre pensato che l’attività sportiva potesse essere uno strumento di inclusione nel contesto sociale di appartenenza e un modo efficace, oltreché piacevole, per le persone con sindrome di Down di fare attività nel tempo libero. Sul territorio sono attive pratiche sportive di gruppo in palestra, nel nuoto e nello sci di fondo; si è favorita e seguita la partecipazione di singoli nel calcio, nello sci alpino, nella corsa. Dal 2009 collaboriamo con Special Olympics. Siamo per una pratica sportiva che può, ma non deve necessariamente o “ossessivamente”, portare all’agonismo; deve invece stimolare ciascuno a trovare l’attività più consona al proprio benessere psico-fisico”.

Per AIPD Milazzo-Messina ha parlato Vittorio Cannata spiegando: “Lo sport è un elemento fondamentale nella vita di tutte le persone, è il mezzo che ci permette di capire i valori più profondi e significativi della vita. Le persone con disabilità, forse ancora di più che gli altri, hanno bisogno dello sport, come elemento trainante della loro vita. Questo concetto si sta realizzando lentamente, anche se guardando indietro nel tempo, ci accorgiamo che molta strada è stata fatta in questo campo”.

AIPD Versilia, che ha avuto come relatore Giovanni Carlini, ha parlato della propria esperienza: “Gli sport attualmente praticati nella nostra Sezione sono : Nuoto, Bowling e sport invernali (sci alpino e racchette da neve). In prospettiva ci stiamo organizzando per insegnare e successivamente fare gare di bicicletta e, equitazione-volteggio”. Qual è l’obiettivo? “Stimolare un sano agonismo aiutando i ragazzi ad assaporare l’emozione di una vittoria e superare la delusione di una sconfitta. I risultati ottenuti si possono misurare valutando il maggior grado di autonomia e autostima raggiunti da coloro che si dedicano allo sport, rispetto ai ragazzi le cui famiglie, per vari motivi, anche perfettamente giustificabili, non possono avviare i loro figli alla pratica sportiva”.

Simone Consegnati di AIPD Sezione di Roma ha presentato alcune esperienze nel rugby e nel basket con l’integrazione di bambini con sindrome di Down in gruppi di bambini senza disabilità col supporto di educatori AIPD che svolgono un lavoro di tutoraggio volto da una parte a valorizzare nei bambini la crescita di autonomia nello spogliatoio e dall’altra a fornire suggerimenti agli istruttori sportivi per permettere una reale integrazione.

Silvia Vianello, della Sezione AIPD Venezia-Mestre invece racconta: “Lo sport nel percorso di crescita della persona risulta ad oggi una risorsa importantissima per lo sviluppo e il mantenimento del benessere fisico, psicologico e sociale. La nostra Sezione sta lavorando per porre l’attenzione sullo Sport come opportunità di crescita e di integrazione per le persone con sindrome di Down e di attuazione di progettualità concrete nel nostro territorio, come la formazione di Tutor sportivi. Un’esperienza tra tutte la partecipazione, ormai quadriennale, integrata di bambini con sindrome di Down nel Campus di rugby del giocatore della nazionale Mauro Bergamasco, che dall’estate 2014 diventerà un lavoro di collaborazione e rete con la Sezione AIPD di Roma”.

Daniele Castignani ha raccontato la lunga storia dei progetti di vela partiti a Roma con “Ragazzi Down al timone” e arricchiti dalle esperienze nazionali e internazionali realizzate da AIPD nazionale dove oltre che in crociere su cabinati ci si è sperimentati anche sul brigantino di Nave Italia. “In barca si sperimenta la paura, l’adattamento alle condizioni atmosferiche e agli spazi ristretti, si diventa Grandi” ha detto commentando il 24 posto dell’equipaggio AIPD alla Barcolana 2012.

Al termine dell’assemblea una mozione ha ribadito l’importanza dello sport in tutti i suoi molteplici aspetti e l’impegno di AIPD di fornire linee guida per ispirare l’azione delle Sezioni AIPD in merito e la volontà di predisporre strumenti (accordi e convenzioni con FISDIR, Special Olympics, grandi realtà sportive amatoriali) per facilitare l’accesso allo sport e farsi carico di proporre a Coordown e Fish un’iniziativa pubblica che presenti il valore dello sport per le persone con disabilità come momento di socializzazione, di misura di sé, di benessere fisico e morale, di occasione di relazione tra le famiglie e occasione di crescita per tutte le età.

Hotel 6 stelle, i ragazzi intervistati a Radio Deejay

Lo scorso martedì 11 marzo i ragazzi protagonisti della docu-fiction RAI “Hotel 6 stelle” sono stati ospiti di La Pina nella trasmissione “Pinocchio” di Radio Deejay.
Qui le riprese dei loro interventi, nei quali i ragazzi si intervistano tra di loro, raccontano l’esperienza presso l’albergo e parlano di sè:
Vogliamo realizzare i nostri sogni: i ragazzi di Hotel 6 stelle si raccontano
Emanuele e Martina
Edoardo e Nicolas

Intanto il sabato pomeriggio alle 17,55 consueto appuntamento con la replica della puntata di “Hotel 6 stelle” andata in onda il lunedì precedente. Sabato 15 marzo si potrà rivedere la terza puntata, mentre lunedì 17 alle ore 23,10 sarà la volta della quarta puntata.

GRADART

Il comune di Gradara (Pesaro Urbino) promuove il progetto “GRADART”, insieme a Gradara Innova all’interno del circuito SPAC (Sistema Provinciale Arte Contemporanea) della Provincia di Pesaro e Urbino.
Nell’ambito delle attività previste dal progetto, nel pomeriggo di sabato 15 marzo è in programma il seminario “Disabilità mentale e beni culturali. Riflessioni e buone pratiche“.
Il seminario si rivolge a tutti coloro che si occupano di beni culturali, didattica, accessibilità e turismo (quindi operatori museali, guide, accompagnatori, educatori, insegnanti, studenti) con l’intento di costituire un importante momento di riflessione e di aggiornamento sul tema dell’accessibilità al patrimonio culturale da parte delle persone con disabilità.
L’intervento formativo si focalizzerà sulle buone prassi e sperimentazioni innovative in materia di disabilità psichica e fruizione museale. In qualità di relatori interverranno alcuni dei maggiori esperti del settore.

La partecipazione al seminario è gratuita, è richiesta la prenotazione. Sede del seminario è il Teatro comunale di Gradara.
Sul sito http://gradart-gradara.blogspot.it/ tutte le informazioni.

Hotel 6 stelle, share del 4,64% 768 mila spettatori

La terza puntata di Hotel 6 Stelle ha registrato 768.000 telespettatori, per uno share del 4,64%. Un ottimo risultato considerando le prime due puntate che hanno avuto circa 200mila spettatori in meno.

Nel corso della terza settimana di lavoro, la terza puntata di Hotel 6 stelle, abbiamo conosciuto meglio Emanuele, attraverso gli occhi del fratello Marco, e Livia, seguita in piscina durante un allenamento di nuoto sincronizzato. In albergo la simpatia tra Edoardo e Livia è  cresciuta sempre di più. Entrambi si confidano con i loro colleghi tanto che Paolo, il tutor di Livia, le dà il nomignolo di pinguino innamorato. Per Edoardo però non è una settimana facile: il suo carattere istintivo e irruente, ma soprattutto la sua fame incontrollata, lo porterà ad avere una piccola discussione con Emanuele.

Nel frattempo in cucina c’è un’emergenza: Emanuele e il tutor Tommaso devono preparare in pochi minuti il pranzo per dei clienti inaspettati. Anche Nicolas deve fare i conti con il tempo: il tutor Francesco gli affida il compito di controllare da solo una stanza in 20 minuti. Per Martina è una settimana speciale, dopo aver pulito la stanza e il bagno, deve aspettare l’ispezione delle governanti. La scorsa settimana il controllo non è andato benissimo ma questa volta tutto bene!! Comunque sia, la sicurezza che ha acquisito sul lavoro consolida la sua consapevolezza di “donna”. E nel frattempo, il rapporto con la tutor Debora si rafforza sempre di più. Infine Benedetta impara una nuova mansione: fare il cappuccino…

Dopo la partecipazione lunedì 10 marzo a “La vita in diretta” su Rai Uno (qui sotto vedi il loro intervento – dal minuto 51:30 – con Paola Perego) i ragazzi martedì 11 sono stati ospiti a Radio Deejay della trasmissione “Pinocchio”, condotta da la Pina.

SPECIAL GUEST La bellezza inaspettata

Dal 12 al 19 Marzo presso la cittadella universitaria di Reggio Calabria sarà visitabile la mostra “SPECIAL GUEST – La bellezza inaspettata” organizzata dalla AIPD di Reggio Calabria in collaborazione con Borghi Solidali. La mostra è frutto di un’iniziativa di beneficienza a cui hanno partecipato otto fotografi reggini.
L’esposizione è organizzata nell’ambito delle manifestazioni dell’evento “Oltre le mimose…” dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

L’inaugurazione è prevista per le ore 12 del primo giorno. Si ringraziano i fotografi Enzo Penna, Angelo Romeo, Antonio Sollazzo, Antonia Messineo, Francesca Condoluci, Giovanna Catalano, Gianluca Chininea ed Antonio Lofaro per aver prestato la loro arte e professionalità a titolo gratuito.

Per maggiori informazioni vai sulla pagina Facebook dell’AIPD di Reggio Calabria o sul sito internet.

Hotel 6 stelle, lunedì 10 marzo in onda la terza puntata

Emanuele, Livia, Edoardo, Nicolas, Benedetta e Martina continuano la loro esperienza presso il grande albergo romano, ciascuno alle prese con le proprie mansioni e i rapporti con i rispettivi tutor.

Appuntamento alle ore 23,10 su Rai Tre, in replica sabato 15 marzo sulla stessa rete alle ore 17,55.

Hotel 6 stelle, stasera su Rai Tre alle 23,10 in onda la terza puntata

La docu-fiction firmata Magnolia, prodotta da Rai3 con la collaborazione di AIPD è  arrivata alla terza puntata, che andrà in onda stasera, 10 marzo alle 23.10. Il programma sarà replicato sabato 15 marzo alle ore 17.55 sempre su Rai Tre.

Intanto il gruppo dei sei nel pomeriggio di oggi sarà ospite del programma di Rai Uno “La Vita in diretta”, insieme al presidente AIPD Mario Berardi.

Inizia la terza settimana di lavoro per i sei ragazzi di Hotel 6 Stelle.
In questa puntata conosceremo meglio Emanuele, attraverso gli occhi del fratello Marco, e Livia, che seguiremo in piscina durante un allenamento di nuoto sincronizzato.
In albergo la simpatia tra Edoardo e Livia cresce sempre di più. L’amicizia sembra trasformarsi in qualcosa di più profondo: è amore? Entrambi si confidano con i loro colleghi tanto che Paolo, il tutor di Livia, le dà il nomignolo di pinguino innamorato.
Per Edoardo però non è una settimana facile. Il suo carattere istintivo e irruente, ma soprattutto la sua fame incontrollata, lo porterà a litigare con Emanuele.
Nel frattempo in cucina c’è un’emergenza: Emanuele e il tutor Tommaso devono preparare in pochi minuti il pranzo per dei clienti inaspettati.
Anche Nicolas deve fare i conti con il tempo: il tutor Francesco gli affida il compito di controllare da solo una stanza in 20 minuti. Ce la farà in così poco tempo a farlo bene?
Per Martina è una settimana speciale, dopo aver pulito la stanza e il bagno, deve aspettare l’ispezione delle governanti. La scorsa settimana il controllo non è andato benissimo: se la caverà questa volta? Comunque sia, la sicurezza che ha acquisito sul lavoro consolida la sua consapevolezza di “donna”. E nel frattempo, il rapporto con la tutor Debora si rafforza sempre di più.
Infine Benedetta, per la quale c’è un nuovo compito: imparare a fare il cappuccino…

Per approfondimenti, vai alla pagina del nostro sito dedicata alla trasmissione.

Progetto “Easy Info: sapere è potere”

Proseguono le attività previste dal progetto AIPD “Easy Info: sapere è potere”, tra le quali spicca la ristrutturazione del sito internet in una versione di maggiore fruibilità. Tra pochi giorni si terrà il nuovo incontro del focus group di persone con sindrome di Down che ci sta aiutando nel lavoro di trasformazione del sito in alta comprensibilità.

Continua il lavoro di consulenza offerto alle famiglie straniere di persone con sindrome di Down che vivono in Italia, assicurato dagli operatori del Telefono D e dell’Osservatorio scolastico. Tutti coloro che hanno bisogno di avere informazioni sui diritti e sull’inclusione scolastica dei loro figli o, se operatori di servizi degli utenti che hanno in carico, possono mettersi in contatto con i servizi AIPD (Telefono D: 06 3720891, telefonod@aipd.it – Osservatorio Scolastico: 06 3723909, osservscuola.legale@aipd.it).

Nella prospettiva di ampliare e migliorare l’accesso alle informazioni, tra pochi giorni si avvierà il sistema di comunicazione attraverso l’invio di sms. L’obiettivo è raggiungere più persone possibili, nell’intenzione di allargare l’accesso alle informazioni anche a coloro che non usano internet ma utilizzano prevalentemente il telefono cellulare.

Lavoratori al telefono

Riparte con il nuovo anno il servizio rivolto ai lavoratori con sindrome di Down di tutte le Sezioni AIPD, avviato lo scorso novembre 2013 e attivo il giovedì dalle ore 15 alle ore 17.
Lo sportello di consulenza telefonica (gestito da Monica Berarducci, responsabile dell’Osservatorio AIPD sul mondo del lavoro) è rivolto alle persone con sindrome di Down che già lavorano o che stanno effettuando o avviando stage/tirocini. Il numero telefonico è quello della sede nazionale, 06 3723909.

Obiettivo di questo nuovo spazio è:
– offrire ai lavoratori con sindrome di Down delle Sezioni AIPD che non hanno un referente sul tema, uno spazio di riflessione e confronto;
– offrire uno spazio, a livello nazionale, di ulteriore confronto e condivisione a coloro che già sono supportati dal loro Servizio di Inserimento Lavorativo (SIL) presso la Sezione AIPD. Tale condivisione permetterà un lavoro in rete tra le Sezioni e il nazionale;
– raccogliere informazioni sul vissuto e le problematiche dei lavoratori a livello nazionale, per migliorare le offerte e le proposte progettuali.

Hotel 6 stelle, la seconda puntata in replica su Rai Tre sabato 8 marzo alle 17,55

La docu-fiction firmata Magnolia, prodotta da Rai3 con la collaborazione di AIPD è  andata in onda lunedì 3 marzo alle 23.10 su Rai Tre. Il programma sarà replicato sabato 8 marzo alle ore 17.55 sempre su Rai Tre.

Nel secondo appuntamento i sei protagonisti sono stati tratteggiati in modo più netto, affrontando anche altri temi oltre a quello proprio del lavoro. Tra due dei protagonisti, intanto, è nata “un’amicizia speciale”, il che introduce – seppur in punta di piedi – il tema dell’affettività fra due persone con sindrome di Down. Ci sono state le emozioni di Livia nel trovarsi davanti un suo idolo sportivo, Massimiliano Rosolino, primo “vip” ad apparire nella serie. E ancora, in misura maggiore di quanto fatto nella prima puntata, è stata data un’attenzione alle famiglie di origine dei ragazzi, per far conoscere meglio la realtà della disabilità intellettiva e relazionale fra le mura di casa. In particolare le telecamere si sono soffermate sui racconti dei genitori, fratelli, sorelle e parenti di Benedetta ed Emanuele.

Quanto al versante lavorativo, nella seconda puntata iniziano le lezioni d’inglese di John Peter Sloan e i ragazzi cominciano a fare i conti con le difficoltà e le sfide che il lavoro riserva loro. L’anteprima della puntata racconta che Emanuele viene mandato da solo a prendere nel magazzino gli spaghetti di soia, mentre Martina – dopo aver raggiunto la sua tutor – inizia le pulizie in una stanza, ma è subito in difficoltà perché non si ricorda come si fa il letto. Nel frattempo Edoardo è chiamato a cambiare una lampadina nella palestra dell’albergo, e per farlo deve superare una delle sue paure più grandi: quella di salire sulla scala. Anche a Nicolas, dopo aver imparato dal suo tutor come si ispeziona una camera prima della consegna ai clienti, viene assegnato il compito di farlo da solo. Benedetta inizia a sua volta ad integrarsi nel suo reparto, tanto che riuscirà a servire da sola la colazione ad una cliente. Infine, per Livia è in arrivo un nuovo compito, quello di imparare a fare il room service: dopo una prova con il suo tutor, anche lei sarà chiamata a portare autonomamente un dolce in una stanza. E qui ha trovato appunto Massimiliano Rosolino, il suo idolo sportivo.

Per approfondimenti, vai alla pagina del nostro sito dedicata alla trasmissione

Su ETWOO all’asta la maglia del Bologna FC in favore di AIPD!

La società rossoblu ha messo all’asta su Etwoo.it la maglia n°12 indossata ed autografata da Robert Acquafresca in Bologna-Cagliari 1-0 giocata lo scorso 23 marzo. Il giocatore ha autografato la sua maglia al termine del match, prima del rientro negli spogliatoi, di fronte alla curva. La maglia non è stata lavata e presenta tutti i segni del campo.
Il 100% del ricavato dell’asta verrà devoluto alla Associazione Italiana Persone Down.

Etwoo.it  è il Portale Italiano delle aste di Beneficenza che già in passato ha messo a disposizione di AIPD oggetti appartenuti a celebri personaggi dello sport.

Convegno “Per scelta, non per caso”

La Consulta dei Consultori organizza il 7 marzo 2014 il convegno “Per scelta, non per caso” per riproporre con forza il tema dei diritti sessuali e nello specifico del diritto alla contraccezione.
L’intento è tra le altre cose di far sì che tutte le donne abbiano la possibilità di scegliere se, quando e quanti figli avere e sia garantito l’accesso ad un’ampia scelta di contraccettivi, seguendo un approccio che riconosce e tutela i diritti sessuali di tutti in termini positivi e non solo in quanto prevenzione dei rischi.
All’iniziativa che si terrà nella Sala della Protomoteca del Comune di Roma la Regione Lazio e gli assessorati Scuola Infanzia Giovani e Pari Opportunità e del Sostegno sociale e Sussidiarietà di Roma Capitale hanno concesso il patrocinio gratuito.
Parteciperanno le seguenti organizzazioni:
Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, Associazione Italiana Persone Down, Istituto Interregionale di Ricerca delle Nazioni Unite sul Crimine e la Giustizia Penale – UNICRI, Società Italiana di Medicina delle Migrazioni, Istituto Interregionale delle Nazioni Unite per la Ricerca sul Crimine e la Giustizia.

AIPD parteciperà con un intervento di Anna Contardi sul tema “Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso”, che prende spunto dal recente volume pubblicato sul tema da Erickson